oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Network di Banca Etica

Una cucina a pezzi (quattro fuochi e una cappa...poi chissà)

Una campagna di
Associazione Oltre..

Contatti

Una campagna di
Associazione Oltre..

Una cucina a pezzi (quattro fuochi e una cappa...poi chissà)

  • Raccolti € 3.173,00
  • Sostenitori 8
  • Scadenza Terminato
  • Modalità Tutto o niente  
  • Categoria Food & agricoltura

Una campagna di 
Associazione Oltre..

Contatti

Il Progetto

È intorno alla tavola che si creano e si cementano i gruppi,

a volte si tessono trame, si stabiliscono affari, si fanno promesse e giuramenti.

(Gabriele Di Francesco)

COME SOSTENERE IL PROGETTO "UNA CUCINA A PEZZI" A CAMERE D'ARIA

Il tuo contributo permetterà l'acquisto di una cucina professionale, ovvero composta da: fornelli, forno, cuocipasta, friggitrice, griglie e cappa.

La costruzione della cucina popolare a Camere d'aria è già partita con la realizzazione della pavimentazione, dell'impianto idrico, elettrico e il piastrellamento delle pareti.

SUPPORTO DIRETTO:

DONA PER RICEVERE UN CAVOLO

(che può trasformarsi in un altro vegetale a seconda della stagione), in collaborazione con Arvaia , cooperativa di cittadini coltivatori biologici.

Puoi contribuire con una donazione diretta tramite paypal.

Una volta attivata la cucina popolare ogni menù settimanale sarà dedicato ad un co-produttore il cui nome associato al menù sarà visibile sul sito di Camere d'Aria .

In più ogni co-produttore riceverà un cavolo (o altra verdura di stagione) grazie alla partecipazione della Cooperativa Arvaia, partner del progetto.

SUPPORTO PER QUOTE:

In base alla quota donata sarai ospite a Camere d'aria per gustare i frutti della donazione.

Puoi scegliere tra:

♦ pranzo popolare 10€

♦ cena più pernottamento 25€

♦ cena più pernottamento per due 40€

♦ workshop di cucina e gastronomia popolare e interculturale (con cena finale) 50€

Riceverai a casa un tagliando per usufruire della ricompensa in base alla quota donata.

IL PROGETTO

"Nessuno è talmente folle da non trovare qualcuno ancora più folle che lo comprenda"  (Nieztsche).

Solo sull'onda di questa citazione è possibile capire in che modo nascono le avventurose iniziative a cui si dedicano i soci dell'Associazione Oltre.., da due anni impegnati nella ristrutturazione di una ex fabbrica di infissi per dare vita ad un'officina delle arti e dei mestieri nella periferia di Bologna.

É questo il quadro in cui si inserisce il progetto di un PUNTO di ristoro POPOLARE, ovvero la realizzazione, nello stabile di Camere d'aria manifattura delle arti e dei mestieri , di una cucina professionale e popolare, in grado di offrire:

► buona e sana cucina nel rispetto dell'ambiente e con prezzi anti-crisi, attraverso il coinvolgimento attivo delle realtà di  acquisto solidale del territorio;

► laboratori culinari, workshop e iniziative che promuovano un'etica alimentare in opposizione agli sprechi e tesa al    recupero e alla condivisione di saperi culinari legati alla stagionalità e alle diversità culturali che popolano il territorio.

CHI SIAMO

A sviluppare il progetto di una manifattura delle arti e dei mestieri sono alcuni soci dell' Associazione Oltre ...da anni impegnata nell'organizzazione della PartTot , parata di strada e del Festival Internazionale della Zuppa , entrambe iniziative che coinvolgono un enorme numero di artisti e in cui gli abitanti diventano protagonisti nell'espressione della propria creatività.

Camere d'aria nasce proprio per offrire a tutti uno spazio di sperimentazione, scambio e convivialità attraverso e intorno all'arte. Infatti, il Comune di Bologna ha affidato all'Associazione l'edificio di via Guelfa, per realizzare i laboratori della ParTot parata .

Attualmente l'edificio ospita:

►una ciclofficina popolare in cui è possibile riparare, ma anche progettare e costruire la propria bici utilizzando materiale  di scarto;

►un laboratorio di re-styling, all'interno del quale ristrutturare, rinnovare e personalizzare mobili in disuso;

►un laboratorio di sartoria in cui ripensare abiti e tessuti in chiave personalizzata e per la realizzazione di abiti da scena.

Inoltre è in fase di sperimentazione la creazione di un gruppo di aquisto solidale con l'obiettivo di generare intorno a Camere d'aria una community che connetta tra loro cittadini e coltivatori biologici.

Le attività di riciclo, finalizzate a promuovere l'etica dell'handmade e del recupero di materiale dismesso sono affiancate da laboratori artistici che spaziano da corsi di musica per adulti e bambini, a quelli di teatro, danza e mimo. I costi delle attività sono accessibili e popolari per avvicinare il mondo dell'arte alla gente e promuovere una ricerca di modi innovativi di stare al mondo e creare socialità a partire dall'arte e dal recupero dell'artigianato e dei saperi ad esso correlati.

Camere d'aria, inoltre, è un luogo di scambio culturale, grazie alle residenze che ospitano artisti locali e internazionali specializzati in diverse discipline. La loro presenza anima la struttura e la rende una realtà tesa all'i ncontro, lo scambio, la partecipazione e la sperimentazione di forme d'arte a vocazione "sociale" con la proposta e la realizzazione di iniziative che forniscono lo sviluppo di un pensiero creativo e conviviale.

PERCHÈ UNA CUCINA A PEZZI

La gastronomia popolare rappresenta un'espressione della creatività "sociale" e la possibilità di innovazione che parte dal basso; inoltre contribuisce a consolidare e rafforzare l 'identità di un gruppo sociale . Quello che contraddistingue le cucine locali sono, infatti, proprio gli aspetti di socializzazione, unione e comunione che si stabilisce tra le persone.

A partire dalla realizzazione concreta di una cucina professionale Camere d'aria si propone di creare non solo un punto di ristoro, ma anche e soprattutto condurre una vera e propria ricerca sulla gastronomia popolare e interculturale che faccia emergere, attraverso l'arte culinaria, le differenti tradizioni culturali e gastronomiche che animano la città per metterle in comunicazione tra loro.

Commenti (6)

Per commentare devi fare
  • st
      Ciao Federica e Lydia, eccovi, attraverso di me, il contributo di BE e GIT Bologna. Per continuare a far crescere questa bella avventura. Tiziana
    • un
        Grazie a tutti e tutte! ci siamo!!!
      • un
          ci si arriva!!
        • un
            Ragazzi grazie mille!!! Spero ci verrete a trovare presto a Camere d/aria! Si, el.nuvolone, è un luogo magico di cui abbiamo bisogno per sentirci a nostro agio: perché solo se sei a tuo agio puoi creare e condividere quello che crei :) Spero di assaggiare presto qualcuna delle vostre specialità nella futura cucina... Le porte di Camere d/aria sono sempre aperte !!!
          • FZ
            Fabio  Contributo di Alchemilla Gas
            • EN
              Elena  L'dea è nobile e la sostengo volentieri. ho avuto modo di frequentare Camere D'Aria durante una residenza artistica. E' un luogo speciale, così diverso dai luoghi che frequento solitamente ma che mi fatto sentire a mio agio e che mi ha avvicinata a me stessa. E' un luogo che deve continuare a vivere. Ne abbiamo bisogno.