or

Register with your email address

Oppure, solo se sei una persona fisica (NO azienda/associazione), puoi scegliere anche di registrarti con i social:

Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Contribuisci per finanziare il restauro del murale antifascista di Niguarda

A campaign of
ANPI Niguarda

Contacts

A campaign of
ANPI Niguarda

Contribuisci per finanziare il restauro del murale antifascista di Niguarda

Campaign ended
  • Raised € 675.00
  • Sponsors 30
  • Expiring in Terminato
  • Type Keep it all  
  • Category Community & social

A campaign of 
ANPI Niguarda

Contacts

The project

Situato all'ingresso del quartiere di Niguarda a Milano, sulla via Majorana che conduce al Pronto Soccorso dell'Ospedale Maggiore di Niguarda, con i suoi 40 metri di lunghezza e 5 di altezza è il più grande murale antifascista d'Europa.

E' un'opera voluta dalla sezione ANPI Martiri Niguardesi e realizzata dai ragazzi dei Volkswriterz, autori di molti murale antifascisti, nell'ormai lontano 2014.

Racconta la storia degli abitanti del nostro quartiere che parteciparono alla resistenza. Raffigurati dalla folla dietro la barricata di via Graziano Imperatore, scena tratta da una foto dei giorni successivi al 25 aprile 1945.

Sulla parte sinistra del murale le due staffette Stellina Vecchio  e Gina Galeotti Bianchi (Lia), che perderà la vita a pochi metri dal murale durante l'insurrezione il 24 aprile 1945 (un giorno prima del resto della città).

Dopo l'inaugurazione fu imbrattato per ben 9 volte con svastiche, croci celtiche e insulti opera di neofascisti in scorribande sempre nel cuore della notte. Ogni volta gli abitanti lo hanno restaurato in poche ore.

Vi chiediamo di contribuire ai costi che servono per la manutenzione ordinaria del murale. Dopo tutti questi anni è necessario rivitalizzare i colori ormai scoloriti dagli agenti atmosferici. L'opera di restauro è a carico degli autori del murale.

Se donate almeno 15 euro riceverete via posta un fazzoletto ANPI.

Comments (10)

Per commentare devi fare
  • avatar
    Daniele Grazie per il vostro impegno
    • avatar
      Riccardo La memoria antifascista si deve sentire ma anche vedere.
      • ML
        Mascia Sono felice di contribuire al vostro progetto!
        • SB
          Stefano Sono Stefano Berna, fratello di Maria Giuseppina e nipote di Giuseppe Berna.
          • avatar
            ANPI sezione Martiri Niguardesi Stefano grazie per il finanziamento. Come ho scritto a Maria saremmo felici di assegnare la tessera ad honorem della nostra sezione a te e a lei in quanto discendenti di Giuseppe. La tessera ad honorem dell'ANPI viene assegnata dalle sezioni SOLO ai congiunti dei caduti e a nessun altro. Se vi va chiamatemi: sarete invitati ad uno dei prossimi direttivi dove vi verranno consegnate. Se per il covid preferite evitare riunioni ve le mandiamo a casa in busta chiusa. Angelo Longhi 331 1098844
            1 year, 2 months ago
        • SB
          Stefano Buongiorno, sono la nipote di Giuseppe Berna abitante a Niguarda in Via Hermada e nel 2018 ho fatto apporre una "pietra d'inciampo". Sono contenta di questa inziativa affinchè non si perda la "Memoria". Un abbraccio
          • avatar
            ANPI sezione Martiri Niguardesi Grazie Maria. Ogni volta che organizziamo, come è successo la scorsa domenica mattina, il tour storico della Niguarda partigiana, la pietra di inciampo di Giuseppe Berna è una tappa del tour. In cui raccontiamo di Giuseppe, della sua storia e di quello che gli è successo. Ti invitiamo già da adesso alla posa di una seconda pietra di inciampo a Niguarda in via Grivola il prossimo gennaio a Santo Bencich, una storia simile a quella di Giuseppe.
            1 year, 2 months ago
        • kb
          katia Niguarda antifascista
          • avatar
            Ruggero Lo vedo ogni volta che arrivi in pronto soccorso con l'ambulanza. Ogni volta mi ricorda quanto sia importante non abbassare la guardia a custodia della nostra libertà
            • avatar
              ANPI sezione Martiri Niguardesi Grazie per il finanziamento Ruggero. Per usare le parole di Pertini: “Ai vecchi perché ricordino, ai giovani perché sappiano quanto costa riconquistare la libertà perduta”
              1 year, 2 months ago

          Gallery