or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Le mani in pasta. I prodotti dei terreni confiscati alle mafie

A campaign of
Daniele Biacchessi

Contacts

A campaign of
Daniele Biacchessi

Le mani in pasta. I prodotti dei terreni confiscati alle mafie

Support this project
42%
  • Raised € 2,530.00
  • Target € 6,000.00
  • Sponsors 55
  • Expiring in 193 days to go
  • Type Keep it all  
  • Category Movies & shorts
  • Obiettivi
    12. Consumo e produzione responsabili
    13. Agire per il clima
    16. Pace, giustizia e istituzioni forti

A campaign of 
Daniele Biacchessi

Contacts

The project

Le mani in pasta - I prodotti dei terreni confiscati alle mafie

Benvenuti nel crowdfunding del film di Daniele Biacchessi, disegnato da Giulio Peranzoni.

Liberamente tratto dal libro di Carlo Barbieri "Le mani in pasta. Le mafie restituiscono il maltolto" (edito da Jaca Book e Editrice Consumatori, collana Contastorie, 2021), già in vendita dal 15 luglio 2021 nelle principali librerie italiane.


Credits

Produzione e regia - Daniele Biacchessi

Sceneggiatura - Carlo Barbieri e Daniele Biacchessi

Illustrazioni - Giulio Peranzoni

Voci narranti e recitanti - Daniele Biacchessi, Tiziana Di Masi, Francesco Gerardi, Paola Roccoli

Musiche - Gaetano Liguori, Gang, Modena City Ramblers, Andrea Sigona, Daniele Biacchessi

Fotografia - Giorgio Salvatori e Carlo Barbieri (le cooperative di Libera Terra), Lucio Cavicchioni (il popolo di Libera)

Riprese - Daniele Biacchessi, Claudio Strano (testimonianza di Don Luigi Ciotti), Paolo Colangeli (Paola Roccoli legge Leonardo Sciascia)

Crowdfunding del film - Produzioni dal basso/ Network Ponti di memoria (1 settembre 2021-2 aprile 2022)

Un film realizzato in collaborazione con Jaca Book, Editrice Consumatori, Libera Terra Mediterraneo, Agenzia Cooperare con Libera Terra, Associazione Arci Ponti di memoria


Il film

Si chiama "Le mani in pasta. I prodotti dei terreni confiscati alle mafie"; il film prodotto e diretto da Daniele Biacchessi, liberamente tratto dal libro di Carlo Barbieri "Le mani in pasta. Le mafie restituiscono il maltolto", edito da Jaca Book e Editrice Consumatori (collana Contastorie), disponibile in tutte le librerie.

Carlo Barbieri e Daniele Biacchessi firmano la sceneggiatura. Il film è illustrato da Giulio Peranzoni, con voci narranti di Daniele Biacchessi, Tiziana Di Masi, Francesco Gerardi e Paola Roccoli, musiche di Gaetano Liguori, Gang, Modena City Ramblers, Andrea Sigona, Daniele Biacchessi, fotografie di Giorgio Salvatori, Carlo Barbieri e Lucio Cavicchioni


Le cooperative

Nel film viene raccontato il lungo e virtuoso cammino delle cooperative nate sui terreni confiscati alle mafie, le storie di chi è riuscito nella grande impresa di realizzare prodotti di qualità eccellente come il vino Centopassi (foto di Giorgio Salvatori per Libera Terra), pasta, legumi, olio d'oliva extravergine, miele, conserve dolci e salate, mozzarella di bufala, limoncello .

Sono cooperative che portano i nomi di vittime innocenti delle mafie come Placido Rizzotto, Rosario Livatino, Don Peppe Diana, Rita Adria, Beppe Montana. Sono luoghi di libertà in Sicilia, Campania, Puglia, Calabria.


Il crowdfunding

Il solo film è finanziato in crowdfunding dal 1° settembre 2021 al 2 aprile 2022. Tra aprile e maggio 2022 è prevista la sua distribuzione in download digitale e box dvd a quanti lo sosterranno in questa campagna, e poi sarà diffuso tramite proiezioni pubbliche nei canali istituzionali cinematografici e in quelli alternativi già sperimentati con successo per altri film (questo è il settimo), di Biacchessi.

La scelta del crowdfunding non è una semplice raccolta fondi, ma una forma di condivisione del progetto con il pubblico. La pellicola, girata in digitale in alta definizione, sarà riversata anche su un box dvd e acclusa a una ristampa del libro per il mercato editoriale. «La struttura filmica – spiega Biacchessi – interseca illustrazioni con video e immagini statiche, come quelle che ritraggono Placido Rizzotto, del quale non possediamo nulla in movimento».

Nel crowdfunding trovate la ricompensa da 40 euro esclusivamente destinata per i soli soci Coop.


Incipit del film

E' il 1948 e siamo a Corleone, vicino a Palermo. Placido Rizzotto è segretario della Camera del Lavoro. Partigiano, socialista, sindacalista. E' una vita intensa quella di Placido. Passa in breve tempo dalle battaglie della Seconda Guerra Mondiale con il reggimento cavalleggeri “Lucca” di stanza a Tivoli alla lotta partigiana nella Resistenza Italiana a Roma, nella banda clandestina del “Gruppo Napoli” comandata dal col. Barbara, poi al ritorno nei campi a fianco dei contadini che occupano le terre. Quelle che mette in campo sono idee di giustizia e libertà. In quei luoghi significa scontrarsi con la mafia. Ma Placido non piega la testa, non guarda in basso in segno di resa, incrocia le braccia e non è solo. Accanto a lui ci sono migliaia di altre braccia incrociate, le stesse che ogni giorno muovono gli aratri e le zappe in Sicilia e ne trasportano i frutti. Però quei prodotti non appartengono ai contadini, ma ai ricchi proprietari terrieri collusi con i boss. E' un uomo che dà fastidio al potere, alla proprietà, al latifondista, che getta il seme della rivolta in un territorio da sempre dominato dalla mafia. Placido Rizzotto diviene così il nemico principale di Michele Navarra, capo della cosca che controlla Corleone. Un giorno umilia un picciotto di Navarra davanti a tutti, in segno di sfida: lo appende ad un’inferriata. E dopo la sfuriata consegna una sorta di testamento ideale.


Infoline

La pagina Facebook del libro e del film https://www.facebook.com/mafieinpasta/

Il network dell'Associazione Arci Ponti di memoria https://www.produzionidalbasso.com/network/di/ponti-di-memoria




Daniele Biacchessi

Daniele Biacchessi è giornalista, scrittore, conduttore radiofonico, autore e interprete di teatro di narrazione, regista e produttore cinematografico. E' direttore editoriale di Giornale Radio, direttore di Radio On, responsabile della collana Contastorie di Jaca Book e Presidente dell'Associazione Arci Ponti di memoria. È stato caporedattore di Radio24-Il Sole24ore. E ancora prima ha lavorato per Rai, Italia Radio, Radio Regione, Radio Lombardia, Radio Popolare. È autore di 38 libri d'inchiesta e di narrazione su terrorismo, ambiente, mafie, Resistenza e Storia contemporanea. Il suo ultimo libro diventato anche film è "Il sogno e la ragione. Da Harlem a Black Lives Matter", Jaca Book, 2021. Nel febbraio 2022, esce sempre per Jaca Book "I nuovi poveri. Disuguaglianze, conversioni ecologiche, mondi possibili". Sul piano cinematografico ha prodotto, scritto e diretto numerosi film indipendenti e di successo, tutti finanziati in crowdfunding e in collaborazione con l'illustratore Giulio Peranzoni, distribuiti attraverso supporti digitali (box dvd e download), e diffusi tramite centinaia di proiezioni pubbliche in Italia e in Europa (Parigi, Lussemburgo, Bruxelles).

Comments (8)

Per commentare devi fare
  • RB
    RAFFAELE Grazie per portare avanti questi progetti
    • avatar
      Daniele Condividete sui vostri social e promuovete questo progetto quanto vi è più possibile.
      • avatar
        ANTONELLO Daje Daniele, daje sempre!!!!
        • avatar
          Daniele Grazie Antonello, come sempre al mio fianco
          4 days, 19 hours ago
      • SP
        Simona Tratto da un libro molto interessante. Un contributo reale per comprendere le implicazioni dei nostri gesti di acquisto, quando non conosciamo cosa accade lunghe le filiere produttive, soprattutto per quanto riguarda la criminalità organizzata. Per fortuna ci sono realtà che si prendono cura dei beni confiscati alle mafie e che restituiscono dignità al lavoro, alla terra, alla qualità e all'etica di quello che acquistiamo.
        • avatar
          Daniele Grazie Simona
          4 days, 19 hours ago
      • BS
        Barbara Bel progetto! Bravi
        • avatar
          Daniele Grazie Barbara....condividilo sui social e fallo conoscere ai tuoi amici.
          2 weeks, 2 days ago

      Gallery

      Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

      Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

      12. Consumo e produzione responsabili

      Utilizzo responsabile delle risorse: garantire modelli di consumo e produzione sostenibili.

      13. Agire per il clima

      Lotta contro il cambiamento climatico: adottare misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze.

      16. Pace, giustizia e istituzioni forti

      Pace e giustizia: promuovere lo sviluppo sostenibile.

      Vuoi sostenere questo progetto?