or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

ilPartito

A campaign of
Rosso Un Fiore APS

Contacts

A campaign of
Rosso Un Fiore APS

ilPartito

Support this project
43%
  • Raised € 8,625.00
  • Target € 20,000.00
  • Sponsors 146
  • Expiring in 8 days to go
  • Type Keep it all  
  • Category Music & concerts
  • Obiettivi
    16. Pace, giustizia e istituzioni forti

A campaign of 
Rosso Un Fiore APS

Contacts

The project

Un progetto per raccontare i primi 30 anni del Partito Comunista Italiano

En EN ES ES CA CA FR FR

Il centenario

Era il 1921 e presso il Teatro San Marco di Livorno nasceva il Partito Comunista d'Italia poi Partito Comunista Italiano. Protagonista del novecento italiano vide nei suoi primi anni la comunanza di donne e uomini che in esso si riconoscevano. Oggi allo scoccare dei 100 anni abbiamo l'ambizione, insieme a chi vorrà partecipare insieme a noi, di ripercorrere quei primi passi riscoprendo attraverso la messa in scena di uno spettacolo teatrale e musicale quei personaggi, le loro vite le loro idee.

All'inizio fu Il Diario di trent'anni 1913-1943 di Camilla Ravera . un racconto puntuale, intenso ed appassionato di quegli anni difficili, la storia di tanti uomini e donne che hanno lottato, sofferto, rischiato per i loro ideali.

Fausto Amodei nel 1974 pensò di metterlo in musica scrivendo un'opera per sei strumenti e quattro voci dal titolo i lPartito che nel 2016 affidò alle mani di Giovanna Marini , la quale, insieme al coro Inni e Canti di Lotta della Scuola Popolare di Musica di Testaccio diretto da Sandra Cotronei ebbe l'idea di mettere in scena l'intera opera in vista del 2021 anno del centenario della nascita del PCI.

Un progetto collettivo

Ne è nato un lavoro collettiv o, ricco di stimoli politici e musicali, in cui ciascuno ha apportato attraverso le proprie competenze il proprio vissuto, i propri interessi, il proprio sentire. Una partecipazione così generosa che ha portato alla formazione di gruppi di lavoro dedicati allo studio e allo sviluppo di specifici aspetti legati allo spettacolo, da quello grafico a quello storico.

Si è pensato di portare in scena tutto questo fermento realizzando uno spettacolo multimediale che lo rappresenti. La pandemia non ha tolto energie al progetto infatti, seppur con gli inevitabili condizionamenti, l'attività dei gruppi è proseguita con determinazione ed entusiasmo.

Andiamo in scena

Le otto Voci Soliste del coro sono affiancate da due cori, uno in scena di 12 coristi Coro DENTRO e l’altro con 23 coristi ai margini della scena Coro FUORI .

Oltre alle voci sul palco anche cinque strumenti, una piccola orchestra diretta da Giulia Accardo come previsto dalla scrittura di Amodei.

Il rapporto costante tra Giovanna Marini, Fausto Amodei e Sandra Cotronei, direttrice del coro, ha inoltre aiutato a decidere modifiche, arrangiamenti per la peculiare costruzione scenica e melodica. Nel costruire lo spettacolo non è stata tralasciata la tradizione musicale del Coro andando ad inserire canti della tradizione di lotta; l'intento è la creazione di una sorta di contrappunto fra i fatti narrati dal Diario, dai protagonisti della fondazione e il popolo con la sua storia, i suoi canti di lavoro e di protesta.

Uno spettacolo complesso, a più voci e a più livelli di lettura che racconta una parte importante della nostra storia passata e attuale.

La prima rappresentazione è prevista per il 21-22-23 giugno 2021 a Roma, al teatro Vascello . Un punto di arrivo che guardiamo con ottimismo consapevoli della difficile convergenza dovuta al Covid. Saremo quanto mai vigili nel rispettare tutte le dovute norme di sicurezza per gli spettatori e cantanti/attori/musicisti presenti sul palcoscenico.

Antonella Talamonti curerà la mise en espace prestando la massima attenzione alla distribuzione nello spazio scenico dei coristi e dei musicisti nel rispetto delle regole dettate dalla pandemia.

Dello spettacolo farà parte una installazione curata da Maria Chiara Calvani .

Abbiamo l'ambizione di voler pensare l'appuntamento al Teatro Vascello come una prima tappa di una tournée che nei prossimi anni ci accompagnerà su varie piazze d'Italia e all'estero per raccontare una splendida avventura che è la nostra Storia.

Il CD dello spettacolo

Questo progetto prevede oltre allo spettacolo la registrazione integrale dei brani che lo compongono. Sarà registrato e realizzato un CD doppio accompagnato da un libriccino/booklet con i testi dei canti che compongono la cantata e altri scritti che raccontano come è nata l'opera e come è stata messa in scena.

Il CD sarà pubblicato dalle edizioni di Udine.

Almanacco del centenario

Intorno alla musica di Fausto Amodei è nata la voglia di indagare meglio quegli anni, quei protagonisti e il risultato ne è un piccolo progetto parallelo, un Almanacco del Centenario .

Un approfondimento testuale e iconografico ricco di spunti e curiosità.

L'ispirazione ha avuto origine anche ripensando a quelli che erano gli almanacchi pubblicati negli anni '70 dal PCI. Siamo partiti dai testi dell’opera di Fausto Amodei e abbiamo creato un lavoro collettivo fatto di ricerche, scambi di informazioni, di opinioni e di emozioni per narrare non solo le storie e i protagonisti di quell’epoca ma anche l’humus culturale e sociale in cui quei fatti sono maturati. Abbiamo raccontato la vita e l’attività di molte persone, anche di quelle rimaste quasi sconosciute, soprattutto donne, che hanno portato a volte pagando personalmente un enorme contributo alla crescita e all’affermazione del Partito. Prendono parte a questa narrazione le storie e i pensieri di ognuno di noi che ha vissuto il PCI, che lo ha amato e odiato, che lo ha visto modificarsi e trasformarsi, una narrazione parallela alle cronache della fondazione.

Un percorso di lettura di quello che è stato il più grande partito comunista dell’occidente.

Comments (32)

Per commentare devi fare
  • fd
    franca Carissima Giovanna, auguri per lo splendido progetto da parte di tutta la famiglia di Valentino Paparelli. Fai come se fossimo tutti lì con te!
    • pg
      patrizia Non potendo quasi certamente venire per dirvi BRAVO, piccolo contibuto per questo bellissimo progetto dalla nipote di ANTICZARINA.
      • avatar
        maria grazia Bellissimo progetto
        • avatar
          Margherita In bocca al lupo, cari amici. Nella speranza di vedervi presto.
          • RG
            Roberto Grazie per questo magnifico progetto
            • AC
              Andrea Sono molto contento di aver sostenuto la cultura che, attraverso il lavoro e la generosità degli artisti e dei professionisti tutti, ci rinquora sostenendoci. Viva la libertà!
              • avatar
                Maria Chiara donazione da parte di Enzo Lanza (bonifico effettuato da Maria Chiara Calvani)
                • avatar
                  altro In bocca al lupo
                  • avatar
                    Franca Forza Giovanna!
                    • avatar
                      Ugo Per chi appassiona e si appassiona con la musica e la politica. In bocca al lupo!

                      Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

                      Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

                      16. Pace, giustizia e istituzioni forti

                      Pace e giustizia: promuovere lo sviluppo sostenibile.

                      Vuoi sostenere questo progetto?