oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Fattoria sociale lentamente

Una campagna di
Lentamente Società Cooperativa Agricola

Contatti

Una campagna di
Lentamente Società Cooperativa Agricola

FATTORIA SOCIALE LENTAMENTE

Fattoria sociale lentamente

  • Raccolti € 5.000,00
  • Sostenitori 84
  • Scadenza Terminato
  • Modalità Prenotazione quote  
  • Categoria Food & agricoltura

Una campagna di 
Lentamente Società Cooperativa Agricola

Contatti

Il Progetto

You'll find the English text at the end of the page

CHI SIAMO

La cooperativa Lentamente nasce nel 2012 con lo scopo di realizzare una fattoria sociale a Circello, in provincia di Benevento, su terreni di proprietà pubblica. Il progetto nasce da un gruppo di 7 persone, molte delle quali emigrate da anni.

COSA VOGLIAMO FARE...

L'obiettivo è semplice: tornare nella nostra terra e fare ciò che ci piace, ossia agricoltura di qualità e sviluppare un progetto di inclusione in agricoltura di soggetti svantaggiati.

PERCHE' TORNARE ALLA TERRA...

Il nome "Lentamente" indica un processo di riavvicinamento alla nostra terra ed al lavoro agricolo, dopo due generazioni di persone che dall'agricoltura e dal sud scappavano cercando fortune altrove. Oggi invece si torna a fare agricoltura con un'etica molto più radicata relativamente alla sostenibilità ambientale ed alle prospettive sociali aperte da un progetto di questo tipo.

COME VOGLIAMO REALIZZARE IL NOSTRO PROGETTO...

Il progetto prevede diversi settori:
1) agricoltura: coltiveremo (alcune cose da subito, altre mano a mano) grani antichi, orzo distico, apicoltura, orto, erbe officinali e canapa coltivati secondo il metodo biodinamico;
2) sociale: avvieremo una fattoria sociale che vogliamo coinvolgerà le persone svantaggiate della zona e di altri posti;
3) didattica: stiamo elaborando dei percorsi diversi da quelli abituali delle fattorie didattiche, in particolar modo stiamo pensando di avviare percorsi naturalistici, di riconoscimento e valorizzazione di erbe spontanee e di bioedilizia.

QUANTO COSTA AVVIARE UN'AZIENDA AGRICOLA OGGI...

Sappiamo che è difficile e lo stiamo sperimentando sulla nostra pelle. C'è una burocrazia incredibile e dei costi in termini economici e di tempo necessario. Ad oggi abbiamo sostenuto le seguenti spese di natura burocratica:
-2.000€ notaio
-1.000€ registrazione del contratto agricolo (per assurdo bisogna pagare il 3% dell'importo totale del contratto d'affitto. Nel nostro caso: 2.000€ x 15 anni x 3%=900€ più marche da bollo per 96€)
Stiamo per pagare:
-800€ di allaccio della luce e di passaggio del cavo dal palo al casolare -350€ di revisione cooperativa (anche se stiamo partendo solo ora già bisogna pagarla...)
-2.000€ di contratto di affitto (per l'annata 2013/2014)
-400€ di manuale per la sicurezza.

Sono circa 6.000€ di costi infruttiferi, che ci priva di buona parte del poco capitale in nostro possesso.

ORA CI SERVE UNA MANO PER PARTIRE...COME POTETE AIUTARCI...

Visto queste spese burocratiche altissime per una nascente azienda agricola, adesso ci servirebbe una spinta per acquistare ciò che realmente ci serve.

Sementi e piantine: circa 1.200€

Attrezzatura agricola varia: circa 600€

Motozappa con fresa e barra falciante: circa 3.000€

Lavorazioni per terreni: circa 1.200€

Speriamo di diventare un presidio sociale ed ambientale per il territorio e di essere un progetto pilota che spinga anche altri a tornare e a dedicarsi alla propria terra.

Potete aiutarci anche in un altro modo: se per caso aveste mezzi agricoli, un trattore, attrezzi, arnie, ecc... dismessi saremmo molto felici di averli in dono, dato che abbiamo pochissima attrezzatura e gli scarti di qualcuno sono spesso l'oro di qualcun altro.
Ci sono in giro molte aziende abbandonate ed al loro interno ci sono spesso beni che potrebbero essere riutilizzati da chi ne ha esigenza, in questo caso noi.
Diamo nuova vita a ciò che è abbandonato e potrebbe essere utilizzato!

Se non potete aiutarci economicamente (i tempi sono duri per tanti...) vi chiediamo di condividere il nostro progetto e di farlo conoscere alle persone che potrebbero essere interessate.

SCAMBIAMOCI QUALCOSA...

Non avremo modo di spedire prodotti ai sottoscrittori di quote. Per ripagare la fiducia vi invitiamo a venirci a trovare. Sarete nostri ospiti e saremo felici di farvi degustare in maniera informale tutto ciò che poco alla volta riusciremo a produrre!
Tra qualche mese potremo anche ospitarvi con camper, roulotte, tende.

COME CONTATTARCI...

Se vorrete avere maggiori informazioni contattateci al 3494229003
o tramite mail all'indirizzo demarco.donato@yahoo.it

Per saperne di più potete visitare la nostra pagina Fb
https://www.facebook.com/pages/Lentamente-Societ%C3%A0-Cooperativa-Agricola/183046895225466?fref=ts

A breve avremo anche un sito!

GRAZIE!

" Ognuno deve lasciarsi qualche cosa dietro quando muore, diceva sempre mio nonno: un bimbo o un libro o un quadro o una casa o un muro eretto con le proprie mani o un paio di scarpe cucite da noi. O un giardino piantato col nostro sudore. Qualche cosa insomma che la nostra mano abbia toccato in modo che la nostra anima abbia dove andare quando moriamo, e quando la gente guarderà l'albero o il fiore che abbiamo piantato, noi saremo là. Non ha importanza quello che si fa, diceva mio nonno, purché si cambi qualche cosa da ciò che era prima in qualcos'altro che porti poi la nostra impronta."
RAY BRADBURY

________________________________________

WHO WE ARE...
The cooperative “Lentamente” was created in 2012 with the aim of establishing a social farm at Circello, nearby Benevento (Italy), on a public land. The team is composed by 7 people – mainly young emigrants from Southern Italy.


WHAT WE WANT...
Our goal is simple: going back to our land and do what we like, namely promoting high quality agriculture while developing a project of social inclusion for disadvantaged people

WHY GOING BACK TO LAND...
The name of our cooperative “Lentamente” refers to the process of rapprochement to land and to agricultural work, after two generations of emigrants abandoning agriculture to seek their fortune elsewhere. Today we go back to land, with a strong commitment towards environmental sustainability as well as the social dimensions of our project


HOW WE WILL REALIZE OUR PROJECT...
The project involves three main areas:
1) Farming: we will promote beekeeping and cultivate ancient grains, two-row barley, vegetables, medicinal herbs and hemp according to biodynamical principles;
2) Social inclusion: we will establish a social farm to involve disadvantaged people, both from our area and other places;
3) Education: we will develop educational curricula which differ from the usual ones, and include nature trails, recognition and valorisation of wild herbs, green housing.

HOW MUCH DO WE NEED TO START UP OUR PROJECT...

We know it is hard and we are experiencing it on our skin. There is a huge bureaucracy, which is time and financially very demanding.

To date, we have incurred the following administrative expenses:
€ 2,000 notary
€ 1,000 agricultural contract registration

In addition we are about to pay:
€ 800 electrical and cable connection
€ 350 cooperative review (this is a legal obligation and we need to pay it, although we have just started...)
€ 2,000 lease (for 2013/2014)
€ 400 safety manual

These expenses amount to € 6,000 non-interest bearing costs, which deprive us of much of the little capital at our disposal.

NOW WE NEED A LITTLE HELP TO START...

HOW YOU CAN SUPPORT US

Given these high bureaucratic costs for a fledgling farm, now we need a push to buy what we really need.

Seeds and seedlings: € 1,200
Various agricultural equipment: about € 600
Rotary tiller with miller and cutter bar: € 3,000
Land work: about €1,200

We hope to become a hub of social and environmental protection in our territory and inspire others to go back and devote themselves to the development of their land.

You can also help us in another ways:

If you have unused agricultural vehicles, a tractor, tools, hives, etc... we would be very happy of receiving them as gifts, since we have very little equipment. Sometimes scraps of somebody are gold to someone else. In rural areas there are many abandoned farms, whose residual agricultural tools could still be useful for farming. Please consider donating them to us, we will bring them again to life.

If you cannot contribute financially (times are tough for many ...) we ask you to help spreading the voice about our project, to make it known to people who might be interested.

LET’S TRADE SOMETHING...

We will not be able to ship products to thank our supporters. To repay your trust we invite you to visit us. You will be our guests and we will be happy to share with you the pleasures of the food little by little we will be able to produce!

In a few months we will also be able to host you in campers, caravans, tents.

HOW TO CONTACT US...

If you want more information contact us at 0039 3494229003
or by mail at demarco.donato@yahoo.it

To know more you can visit our FB page
https://www.facebook.com/pages/Lentamente-Societ % C3% A0-Cooperativa-Agricola/183046895225466 ? fref = ts

Soon we will also have a website!

THANK YOU!

“Everyone must leave something behind when he dies, my grandfather said. A child or a book or a painting or a house or a wall built or a pair of shoes made. Or a garden planted. Something your hand touched some way so your soul has somewhere to go when you die, and when people look at that tree or that flower you planted, you're there.

It doesn't matter what you do, my grandfather used to say, so long as you change something from the way it was before you touched it into something that's like you after you take your hands away. The difference between the man who just cuts lawns and a real gardener is in the touching, he said. The lawn-cutter might just as well not have been there at all; the gardener will be there a lifetime.”

RAY BRADBURY, Fahrenheit 451

TO FIND THE ENGLISH PAGE TO SUPPORT US: GO TO THE END OF THE PAGE IN THE BLU BOX. YOU'LL FIND "Pdb 2005/2013
ita - eng ". PRESS "eng" AND YOU CAN JOIN IN ENGLISH.

Commenti (29)

Per commentare devi fare
  • AM
    Alessandra  IN BNOCCA AL LUPO RAGAZZI!!!SIETE FORTI!!!!!!!
    • sd
      salvatore  !
      • Fd
        Flora  scusate il ritardo...
        • mb
          marta  perchè noi siamo la nostra forza e solo collaborando possiamo realizzare i nostri sogni. forza ragazzi, questo mondo ha bisogno di più gente come voi.
          • ts
            tina  bella storia!!!!
            • LD
              Laura  daje ragazzi!!!!!
              • dp
                daniela  perchè la marmellata (che è solo il primo passo) è la più buona che ho mangiato negli ultimi 10 anni. buon lavoro. con affetto Giuliano e Daniela
                • pa
                    forse il post vi rende meglio quello che intendo dire http://paolo-falconi-lavoro.blogspot.it/2014/02/accredia.html leggete anche il commento per favore
                  • pa
                      Perdonatemi se mi permetto di fare il professorino ... La Vostra idea e proposito è meritevole, ma proprio perché volete fare coltivazioni di qualità occorre che entrate nell'ordine di idee che la spesa per il sistema di autocontrollo non è una mera spesa burocratica e quindi improduttiva ... Entrare nel giusto merito della normativa significa saper scegliere il consulente che porti una crescita nella consapevolezza di trovare e rimediare ai punti critici in termini di salute pubblica attinenti alla propria attività. In particolar modo garantire un accrescimento culturale in tal senso con una presenza attiva che stimoli la collaborazione di ogni addetto della cooperativa agricola, a porre la massima attenzione per garantire quanto più possibile un prodotto sano, dalla semina al raccolto, stoccaggio e trasporto. I corsi di addestramento devono essere seguiti, i testa tampone non bastano da soli a garantire la sicurezza del prodotto ... ma di sicuro una collaborazione attiva tra azienda e studio di consulenza HACCP possono evitare la perdita di somme maggiori per sanzioni, fermo attività e cattiva nomea conseguenti a provvedimenti sanzionatori degli organi proposti al controllo. Un saluto da Paolo Falconi
                    • RR
                      Riccardo  Grande! Sono il sostenitore numero 60… !

                      Gallery

                      Community