or

Register with your email address

Oppure, solo se sei una persona fisica (NO azienda/associazione), puoi scegliere anche di registrarti con i social:

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Water & Beyond

A campaign of
Angelica Pastorella

Contacts

A campaign of
Angelica Pastorella

Water & Beyond

Water & Beyond

Campaign ended
  • Raised € 550.00
  • Sponsors 4
  • Expiring in Terminato
  • Type Keep it all  
  • Category Art & culture
  • Obiettivi
    3. Salute e benessere
    6. Acqua pulita e servizi igienico-sanitari
    13. Agire per il clima

A campaign of 
Angelica Pastorella

Contacts

The project

Water & Beyond

Ethnographic Project - The perception of the Himalayan Environment, human and non-human landscape - Climate change, Water Issue & Sacred Geography in Ladakh.

Water & Beyond

Progetto etnografico - La percezione dell’Ambiente Himalayano, paesaggio umano e non-umano - Cambiamento climatico, Questione dell’acqua & Geografia Sacra in Ladakh.

Contribuisci a finanziare "Water & Beyond" ricevendo in cambio le nostre straordinarie ricompense provenienti direttamente dai luoghi sacri dell'Himalaya

Contribute to finance "Water & Beyond" by receiving in return our extraordinary rewards coming directly from the sacred places of the Himalaya

Overview

EN - Support an ethnographic research that includes the creation of an audio-visual document and a monograph on the impact of climate change and water scarcity on Himalayan communities, who are trying to resist by developing sustainable water management systems but also through constant communication with subtle beings. The Anthropocene, an era characterized by significant environmental changes, is never just a loss of nature, but also a loss of culture.

It is about the survival of a precious culture.

A unique opportunity to get to know our planet through the eyes and stories of the inhabitants of Ladakh.

====================================================================

[Vajra]

= Ricompensa per Contributi da 200 euro = = = Reward for Contribution of 200 euro =

====================================================================

IT - Sostieni una ricerca etnografica che comprende la realizzazione di un documento audio visivo e di una monografia riguardo all’impatto del cambiamento climatico e della scarsità idrica sulle comunità Himalayane, che tentano di resistere elaborando sistemi sostenibili di gestione dell'acqua ma anche attraverso una costante comunicazione con gli esseri sottili.

L’ Antropocene, un'epoca caratterizzata da significativi cambiamenti ambientali, non è mai solo una perdita di natura, ma anche una perdita di cultura.

Si tratta della sopravvivenza di un civiltà preziosa.

Un’occasione unica per conoscere il nostro pianeta attraverso gli occhi e i racconti degli abitanti del Ladakh.

Who I am 

My name is Angelica Pastorella, I have been traveling in Asia for over 25 years following my studies of Oriental Languages ​​and Literatures (Chinese) which later resulted in a Master's Degree in Cultural Anthropology, Ethnology, Ethnolinguistics with an orientalistic path.

In the meantime, I’ve been working as a National Geographic Cultural Expert, publishing several articles in National Geographic Traveler and Storica magazines. I wrote a couple of introductory books on the history of China published by Polaris (2008, 2016, 2019). In 2019 I started an ethnographic research in Ladakh, in the Indian Himalaya. The project is supervised by the Unesco Chair of Water and by the Academic Board of the Cà Foscari University of Venice.

Now, together with a team of scholars, we want to carry on our work and create an anthropological documentary for educational and informational purposes, the production of which will begin in April 2022 and will end by autumn 2023.

====================================================================

= Ricompensa per Contributi da 500 euro = = = Reward for Contribution of 500 euro =

+++ Personalized invitation to the presentation of Water & Beyond project with Angelica and Denise, who will share their experience in the sacred valleys of the Himalayas

+++ Invito personalizzato alla presentazione del progetto Water&Beyond con Angelica e Denise, che racconteranno la loro esperienza tra le sacre valli dell'Himalaya 

====================================================================

Chi sono

Mi chiamo Angelica Pastorella, da oltre 25 anni viaggio in Asia. Ho iniziato in occasione dei miei studi di Lingue e Letterature Orientali (cinese) sfociati in seguito in una Laurea Magistrale in Antropologia Culturale, Etnologia, Etnolinguistica con percorso orientalistico.

Nel frattempo ho lavorato in qualità di Esperta Culturale National Geographic. In passato ho pubblicato diversi articoli sulle riviste National Geographic Traveler e Storica. In Italia ho pubblicato un paio di libri introduttivi sulla storia della Cina editi Polaris (2008, 2016, 2019). Nel 2019 ho iniziato una ricerca etnografica in Ladakh, nell’Himalaya indiano. Il progetto è supervisionato dalla Cattedra Unesco dell’Acqua e dal Collegio Didattico dell’Università Cà Foscari di Venezia.

Ora, assieme a un team di studiosi vogliamo proseguire il lavoro e realizzare un documentario antropologico a fini didattico-informativi la cui produzione inizierà ad Aprile 2022 e si concluderà entro l’autunno del 2023.

1 - Where

Ladakh is the westernmost Trans-Himalayan part of the Indian Subcontinent bordering Kashmir, Pakistan and China.

Described as a high-altitude cold and arid desert, it is located along the valleys of the Indus River, in the heart of the immense watershed of Asia.

Until 1951 it was one of the main meeting points along the Trans-Himalayan caravan routes.

Today the socio-economic transformations following the production of the Independent Indian State have significantly altered the relation of Ladakhi people with their environment. The geo-strategic position and the reconfiguration of the place contribute to the abandonment of agriculture and, with it, of traditional knowledge, which also includes water management.

1- Dove

Il Ladakh costituisce la parte Trans-Himalayana più occidentale del Subcontinente Indiano ai confini con Kashmir, Pakistan e Cina.

Descritto come un deserto d’alta quota arido e freddo, è situato lungo le valli del fiume Indo, nel cuore dell’immenso bacino idrografico dell’Asia.

Fino al 1951 fu tra i principali snodi carovanieri lungo le vie Trans-Himalayane.

Oggi le trasformazioni socio economiche a seguito della produzione dello Stato Indiano Indipendente hanno significativamente alterato il modo in cui i ladakhi si relazionano con il proprio ambiente. La posizione geo-strategica e la riconfigurazione del luogo contribuiscono all’abbandono dell’agricoltura e, con essa, dei saperi tradizionali, che includono anche la gestione dell’acqua.

====================================================================

[Segnalibro/Bookmark]

= Ricompensa per Contributi da 200 euro = = = Reward for Contribution of 200 euro =

====================================================================

2 - What we want to do

I will fly to Delhi on April 14, 2022 . I will reach the capital of Ladakh on the 16th. Leh, a city of about 30,000 inhabitants (according to the latest 2011 census of India, today many more) at an altitude of 3,500 meters above the sea level.

During my first week, I will meet the various authorities responsible for water management, anthropologists from the University of Ladakh, scholars such as conservators of local cultural heritage and environmental activists.

Later I will move to a family, known to me since 2010, in the village of Saboo, about thirty kilometers from Leh, to learn more about an old Lhamo (literally "descent of the divinity", oracle) that enjoys great respect and consideration in the local community.

On April 30, my friend and colleague Denise Scavuzzo, also a sinologist and cultural expert of Asia, will join me.

Denise will take care of the video footage.

Together we will travel to the Zanskar Valley, taking as a reference the village of Stongdey, one of the areas most dramatically affected by water scarcity.

The aim is to understand and tell the religious and cultural issues related to climate change, with a special reference to the problem of water.

We will stay in Zanskar until the end of May and then return to Italy.

Again we will be back to Ladakh in August 2022 to observe the end of the water cycle, the agricultural season and the closing rituals before winter.

Once the field research is finished, I will complete the monograph with the new data collected.

Together with Denise and Didier Pecheur, sound technician with a long career in documentary for feature films and cultural broadcasts of French national television, we will begin to work on the editing of the documentary Water & Beyond, which we plan to conclude by autumn 2023.

2 - Cosa vogliamo fare

Partirò il 14 Aprile 2022 alla volta di Delhi per poi proseguire verso la capitale del Ladakh. Leh, una città di circa 30 mila abitanti (econdo l’ultimo censo 2011, oggi molti di più) ad un’altitudine di 3.500 metri sopra il livello del mare. Durante la prima settimana incontrerò le varie autorità competenti nella gestione dell’acqua, antropologi della University of Ladakh, studiosi quali conservatori del patrimonio culturale locale e attivisti ambientali.

Successivamente mi trasferirò presso una famiglia, a me nota sin dal 2010, nel villaggio di Saboo, a circa una trentina di chilometri da Leh, per approfondire la conoscenza di un’anziana Lhamo  ( lett. “discesa della divinità”, oracolo) che gode di grande rispetto e considerazione nella comunità locale.

Il 30 Aprile mi raggiungerà l’amica e collega Denise Scavuzzo, anche lei sinologa ed esperta culturale di Asia.

Denise si occuperà delle riprese video.

Insieme viaggeremo verso la Valle di Zanskar, tenendo come riferimento il villaggio di Stongdey, una delle zone più drammaticamente colpite dalla scarsità idrica.

Lo scopo è di comprendere e raccontare le questioni religiose e culturali legate al cambiamento climatico, con un riferimento speciale alla problematica dell’acqua.

Rimarremo in Zanskar fino a fine maggio per poi rientrare in Italia.

Ritorneremo in Ladakh nell’Agosto 2022 per osservare la fine del ciclo dell’acqua, la stagione agricola e i rituali di chiusura prima dell’inverno.

Una volta terminata la ricerca sul campo, completerò la monografia con i nuovi dati raccolti.

Insieme a Denise e Didier Pecheur, tecnico del suono dalla lunga carriera in ambito documentaristico per lungometraggi e trasmissioni culturali della televisione nazionale francese, cominceremo a lavorare al montaggio del documentarioWater&Beyond, che prevediamo di concludere entro l’autunno del 2023.

====================================================================

[Pashmina]

= Ricompensa per Contributi da 300 euro = = = Reward for Contribution of 300 euro =

====================================================================

3 - One of the most vulnerable regions to climate change.

In most villages there is a severe water shortage, particularly in the crucial months of April and May when there is little water in the streams and all the villagers compete for the newly planted crops. In mid-June there is an excess of water and even flash floods due to the rapid melting of snow and glaciers in the mountains. By mid-September, all agricultural activities end; yet a smaller stream flows throughout the winter, in a constant but wasteful way. The problem is getting worse, as the glaciers of the so-called “Third Pole” are disappearing due to global warming and local pollution.

3 - Una delle regioni più vulnerabili ai cambiamenti climatici.

Nella maggior parte dei villaggi c’è una grave carenza idrica, in particolare nei mesi cruciali di aprile e maggio quando c'è poca acqua nei torrenti e tutti gli abitanti fanno a gara per innaffiare i raccolti appena piantati. A metà giugno c'è un eccesso d'acqua e persino inondazioni improvvise a causa del rapido scioglimento della neve e dei ghiacciai. Entro la metà di settembre tutte le attività agricole finiscono; eppure un ruscello più piccolo scorre per tutto l’inverno, in modo costante ma dispendioso.

Il problema sta peggiorando, poiché i ghiacciai del cosiddetto “Terzo Polo” stanno scomparendo a causa del surriscaldamento globale e dell'inquinamento locale.

====================================================================

[Tibetan prayers flags / Bandiere di preghiera tibetane]

= Ricompensa per Contributi da 50 euro = = = Reward for Contribution of 50 euro =

====================================================================

4 - Sacred Geography

More than just distant elements in the landscape, glaciers are intimately connected to local communities.

Together with the snow peaks they are the lifeblood of the Himalayas, feeding rivers and streams of the valleys. They are worshipped and associated with fertility. They are a fundamental component of how the environment is perceived.

What is higher is generally associated with the sacred and the pure, as this is the realm of the gods, where the first kings originated, where ancestors reside and where Buddhist monasteries are located. The pilgrimage and the circumambulation of a peak are part of a ritual process through which the sacred landscape is superimposed on the real.

The springs and marshy areas are said to be inhabited by klu, capricious spirits who, if polluted or injured, could react by generating natural disasters or sending disease.

For this reason, villagers must remain on good terms with them, through the support of ritual specialists, such as monks and oracles who, through trance, are possessed by deities and are able to interact with the ancestral forces of nature.

4 - Geografia Sacra

Più che semplici elementi distanti nel paesaggio, i ghiacciai sono intimamente connessi alle comunità locali.

Insieme alle cime innevate sono la linfa vitale dell'Himalaya, poiché alimentano fiumi e torrenti delle valli. Sono venerati e associati alla fertilità. Costituiscono una componente fondamentale di come viene percepito l’ambiente.

Ciò che è più in alto è generalmente associato al sacro e al puro, poiché questo è il regno degli dei, dove ebbero origine i primi re, dove risiedono gli antenati e dove si trovano i monasteri buddhisti. Il pellegrinaggio e la circumambulazione di una vetta sono parte di un processo rituale attraverso il quale il paesaggio sacro si sovrappone al reale.

Si dice che le sorgenti e le zone paludose siano abitate dai klu, spiriti capricciosi che, se inquinati o feriti, potrebbero reagire generando catastrofi naturali o inviando malattie. Per questo motivo, gli abitanti dei villaggi devono rimanere in buoni rapporti con loro, attraverso il supporto di specialisti rituali, come monaci e oracoli che, attraverso la trance, sono posseduti dalle divinità e riescono a interagire con le forze ancestrali della natura.

====================================================================

[Mala]

= Ricompensa per Contributi da 100 euro = = = Reward for Contribution of 100 euro =

====================================================================

5 - Local adaptation strategies to climate change

According to the sources, today in Baltistan, a border region under the administration of Pakistan, the use of coal is still practiced to feed glaciers, a technique also widespread in Ladakh until the 1950s. Linked to this practice is an elaborate system of knowledge that is passed down orally from generation to generation through stories and myths, fundamental for the understanding of glaciers to which the categories of "female ice" and "male ice" are attributed. This implies a view of glaciers as animated, since in order for a glacier to grow it is necessary to "marry" a female and a male glacier.

In the early 1990s, the engineer Chewang Norphel, known as Ice Man, developed stone structures to create a sort of tank capable of collecting water from the glacier. Being in the shade, it allows to conserve water during winter and release it in spring, when it is necessary to irrigate. However, the practice has not been very successful as it requires constant manpower that is lacking due to the abandonment of rural areas in favor of a crazy urbanization of the capital Leh, increasingly involved in commercial activities related to tourism and the army.

Engineer Sonam Wangchuk's first Ice Stupa dates back to 2014.

A Stupa (Buddhist monument) of ice that stores otherwise wasted winter water in the form of mountains of ice that melt and feed farms when farmers need it most. The project was inaugurated in the presence of His Holiness Drikung Kyabgön Chetsang Rinpoche.

5 - Strategie di adattamento locale al cambiamento climatico

Secondo le fonti, oggi in Baltistan, una regione al confine sotto l’amministrazione del Pakistan, si pratica ancora l’uso del carbone per alimentare i ghiacciai, una tecnica diffusa anche in Ladakh fino agli anni ’50. Collegato a questa pratica vi è un elaborato sistema di conoscenza che viene tramandato oralmente di generazione in generazione attraverso storie e miti, fondamentali per la comprensione dei ghiacciai a cui vengono attribuite le categorie di "ghiaccio femminile" e "ghiaccio maschile”. Ciò implica una visione dei ghiacciai come animati, poiché per far crescere un ghiacciaio è necessario "sposare" un ghiacciaio femmina e uno maschio.

Il sistema di coltivazione del ghiaccio richiede la mobilitazione di tutta la comunità che è coinvolta nel trasporto di materiali in alta quota dove interverrà tecnicamente sul ghiacciaio per alimentarlo.

Tutto questo accadeva prima dell’indipendenza dell’India anche in Ladakh.

Nei primi anni ’90 l’ingegnere Chewang Norphel, detto Ice Man, sviluppò delle strutture di pietra per creare una sorta di vasca in grado di raccogliere l’acqua proveniente dal ghiacciaio. Trovandosi all’ombra consente di conservare l’acqua durante l’inverno e rilasciarla in primavera, al momento di necessità irrigua. Tuttavia la pratica non ha avuto grande successo in quanto necessita di costante manodopera che viene a mancare a causa dell’abbandono delle zone rurali in favore di una folle urbanizzazione nei pressi della capitale Leh, sempre più coinvolta in attività commerciali legate al turismo e all’esercito.

Risale al 2014 il primo Ice Stupa dell’ingegnere Sonam Wangchuk , Stupa (monumento buddhista) di ghiaccio che immagazzina l'acqua invernale, altrimenti sprecata, sotto forma di montagne di ghiaccio che si sciolgono e alimentano le fattorie quando gli agricoltori hanno più bisogno di acqua. Il progetto è stato inaugurato alla presenza di Sua Santità Drikung Kyabgön Chetsang Rinpoche.

Sponsor:

Sponsor of the first expedition in Ladakh from April 14th to May 30th 2022:

  • Kel12 : Land services, Insurance, Delhi-Leh flights, INTL flights fees, Entry visa to India
  • Pandataria Film : Audio-visual equipment
  • Karpos : Outdoor clothing
  • Earthen Experience : Land services collaboration
  • Turkish Airlines : INTL Flights to Delhi

Sponsor:

Sponsor della prima spedizione in Ladakh dal 14 aprile al 30 maggio 2022:

  • Kel12 : Servizi a terra, Assicurazione, voli Delhi - Leh, tasse voli INTL, Visto di ingresso in India
  • Pandataria Film : Attrezzatura audio-visiva
  • Karpos : Abbigliamento
  • Earthen Experience : Collaborazione servizi a terra
  • Turkish Airlines : Voli a/r Delhi

====================================================================

[T-shirt with ladakhi greeting "Julley" / T-shirt con saluto ladakho "Julley"]

= Ricompensa per Contributi da 200 euro = = = Reward for Contribution of 200 euro =

====================================================================

6 - Funds Allocation

1 - FINAL VIDEO PRODUCTION, 6.000€.

In August and September 2022 we will return to Ladakh to conclude the production. The work will be integrated alongside Zanskar by further developing the interviews.

The budget covers travel costs, health insurance, board and lodging, coaching by an interpreter and local travel.

2 - EDITING, EDITING VIDEO, € 3,500.

Jointly with point 1, the scenes pre-selection and the editing of the video material already available (April and May 2022 fieldwork) will begin, to which the camp of August and September 2022 will be added. This budget covers the costs of consultancy writing subject, video editing, image stabilization, editing, color balance, sound synchronization, subtitling, audio editing and sound design.

3 - DONATION FOR NAVIKARANA NGO non Governmental Organization (additional goal).

Once the goal is reached, a donation of € 500 (Each additional € 5,000 will be added € 500) will be made directly in Ladakh to the NGO Navikarana which operates in the domain of clean energy and irrigation technologies to create sustainable solutions for local challenges and promote sustainable livelihoods.It aims at providing adequate water for not only drinking and irrigation but for other allied activities such as maintaining kitchen gardens and enriching the biodiversity of the project location. [ https://navikarana.org/ ]

6 - Destinazione dei fondi

1- PARTE FINALE PRODUZIONE VIDEO, 6.000 €.

Ad agosto e settembre 2022 torneremo in Ladakh per concludere la produzione del documentario. Sarà integrato il lavoro in Zanskar sviluppando ulteriormente le interviste .

Il budget copre i costi di viaggio, assicurazione sanitaria, vitto e alloggio, affiancamento di un interprete e spostamenti locali.

2 - EDITING, MONTAGGIO 3.500 €.

Congiuntamente al punto 1, inizierà la preselezione scene e l’editing del materiale video già disponibile dal campo di aprile e maggio 2022, cui si aggiungerà il campo di agosto e settembre 2022. Questo budget copre i costi di consulenza scrittura soggetto, editing video, stabilizzazione immagini, montaggio, bilanciamento colore, sincronizzazione suono, sottotitolazione, editing audio e sound design.

3 - DONAZIONE PER ONG NAVIKARANA organizzazione non governativa (obbiettivo aggiuntivo). 

Una volta raggiunto il goal verrà effettuata una donazione di €500 direttamente in Ladakh (Ogni ulteriore €5.000 verranno aggiunti €500) alla ONG Navikarana che opera nel campo dell'energia pulita e delle tecnologie di irrigazione per creare soluzioni sostenibili per affrontare le sfide locali. Mira a fornire acqua adeguata non solo per uso domestico ma anche per l’irrigazione e altre attività affini come la manutenzione degli orti e l'arricchimento della biodiversità del luogo. [ https://navikarana.org/ ]

Contribuisci a finanziare "Water & Beyond" ricevendo in cambio le nostre straordinarie ricompense provenienti direttamente dai luoghi sacri dell'Himalaya

Contribute to finance "Water & Beyond" by receiving in return our extraordinary rewards coming directly from the sacred places of the Himalayas

+ Rewards / Ricompense

Let's help us to carry out Water&Beyond. You will be part of it! 

Aiutaci a portare a termine Water&Beyond. Ne farai parte anche tu!   

You can support us by spreading the voice around. Let's move together! 

Puoi aiutarci anche spargendo la voce. Condividi questa pagina, sostieni Water&Beyond!

Rewards

Contribute
Campaign ended
€20.00

Thank you for your support!

Thank you for your support!
Let’s go on! Thank you for your donation/ Grazie per la tua offerta

Included Items/ Articoli inclusi:
- Mention in the documentary Water&Beyond/Menzione nel documentario Water&Beyond (“Con il sostegno di…”)

Select
€50.00

Ladakhi artifact

Let’s go on! Thank you for your donation/ Grazie per la tua offerta

Included Items/ Articoli inclusi:
- Mention in the documentary Water&Beyond /Menzione nel documentario Water&Beyond (“Con il prezioso contributo di…”)
- Tibetan prayer flags /Bandiere di preghiera tibetane
- Tibetan bookmark/ Segnalibro tibetano

Select
€100.00

Ladakhi artifact + T-Shirt

Let’s go on! Thank you for your donation/ Grazie per la tua offerta

Included Items/ Articoli inclusi:
- Mention in the documentary Water&Beyond / Menzione nel documentario Water&Beyond
(“Con il prezioso contributo di…”)
- Tibetan bookmark/Segnalibro tibetano
- Tibetan Mala/ Mala (rosario) tibetano
- T-shirt with ladakhi greeting/ Maglietta con saluto ladakho

Select
€200.00

Ladakhi artifact + T-shirt +Vajra

Let’s go on! Thank you for your donation/ Grazie per la tua offerta

Included Items/ Articoli inclusi:
- Mention in the documentary Water&Beyond /Menzione nel documentario Water&Beyond (“Con il prezioso contributo di…”)
- Tibetan bookmark/Segnalibro tibetano
- T-shirt with ladakhi greeting/ Maglietta con saluto ladakho
- Vajra:Tibetan ritual object/ Vajra:oggetto rituale tibetano

Select
€300.00

Ladakhi artifact + T-shirt +Pashmina

Let’s go on! Thank you for your donation/ Grazie per la tua offerta

Included Items/ Articoli inclusi:
- Mention in the documentary Water&Beyond/Menzione nel documentario Water&Beyond (“Con il prezioso contributo di…”)
- Tibetan bookmark/Segnalibro tibetano
- Tibetan prayer flags /Bandiere di preghiera tibetane
- T-shirt with ladakhi greeting/ Maglietta con saluto ladakho
- Ladakh Pashmina/ Pashmina Ladakh

Select
€500.00

Field diary and Presentation of the Project

Let’s go on! Thank you for your donation/ Grazie per la tua offerta

Included Items/ Articoli inclusi:
- Mention in the documentary Water&Beyond/Menzione nel documentario Water&Beyond(“Con il prezioso contributo di…”)
- Tibetan bookmark/Segnalibro tibetano
- T-shirt with ladakhi greeting/ Maglietta con saluto ladakho
- Signed copy of the field diary Water&Beyond (with photo), limited edition/Copia firmata del diario di campo Water&Beyond (con foto) a tiratura limitata
- Presentation of Water&Beyond Project (60 min.) with focus on fieldwork contents (travel and accomodati not included) /Presentazione del Progetto Water&Beyond(60 min.) centrata sul materiale raccolto durante il lavoro di campo (Spese di viaggio e alloggio non incluse)

Select

Comments (2)

To comment you have to
  • mp
    michela Le ricerca dell'acqua riguarda tutti. Ovunque questa venga realizzata. L'acqua è fonte di vita e futuro.
    • aP
      angelica Grazie Michela per il tuo sostegno. L'acqua è essenziale alla vita e deve essere un bene comune. Spero che la testimonianza delle comunità ladakhe possa essere uno spunto di riflessione e sensibilità verso un tema che riguarda tutti noi.
      2 years, 2 months ago

Gallery

Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

3. Salute e benessere

Buona salute: garantire una vita sana e promuovere il benessere di tutti a tutte le età.

6. Acqua pulita e servizi igienico-sanitari

Acqua pulita e servizi igienico-sanitari: garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile di acqua e servizi igienico-sanitari.

13. Agire per il clima

Lotta contro il cambiamento climatico: adottare misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze.