or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Viaggiolento nel pollino 2015

A campaign of
Barbara Crusco

Contacts

A campaign of
Barbara Crusco

Viaggiolento nel pollino 2015

Campaign ended
  • Raised € 180.00
  • Sponsors 5
  • Expiring in Terminato
  • Type Keep it all  
  • Category Events & festivals

A campaign of 
Barbara Crusco

Contacts

The project

VIAGGIOLENTO NEL POLLINO 2015

Viaggiolento nel Pollino nasce nel 2011 su iniziativa dell'Associazione culturale CattivoTeatro, avente sede a Tortora (CS), borgo al confine tra Calabria e Basilicata.

Biagio Accardi, presidente dell'associazione e cantastorie di professione, intraprende ogni estate un lento cammino della durata di un mese attraverso i borghi e le distese naturali del Parco Nazionale del Pollino, portando di piazza in piazza i suoi spettacoli di musica e narrazione, in compagnia della sua asina Cometina, conducendo coloro che desiderano condividere l’esperienza in un percorso volto alla conoscenza genuina ed autentica delle popolazioni residenti e dei territori in cui vivono, costellati di inestimabili bellezze naturali e culturali.

Quest’anno il viaggio, giunto alla quinta edizione, si svolgerà in più giornate e sarà ricco di incontri artistici, culturali, e sensoriali. Partendo dal piccolo centro storico di Tortora, il primo dei borghi scendendo in Calabria dalla Basilicata, afferente al Parco ed affacciato sulla costa tirrenica, saranno percorsi a passo lento vie e sentieri, itinerari punteggiati da antichi portali e siti di particolare interesse storico e culturale. Negli stessi giorni centro storico sarà animato dal “Festival delle Utopie Realizzabili” che si svilupperà in due giorni di incontri, dibattiti, workshop, dimostrazioni e laboratori incentrati sulle tematiche della sostenibilità cu/o/lturale. Sarà interessata dal viaggio anche la zona montana antistante, la cosiddetta frazione Carro, dove si intraprenderà il percorso sensoriale “Camminare Libera i Pensieri” , incentrato sulla sperimentazione di pratiche olistiche creative orientate alla riscoperta dell’intimo legame uomo­-natura. Di qui, ancora proseguendo a piedi, con Cometina a farci strada, sarà raggiunto il borgo di origine medievale di Aieta, dove si terrà uno “Stage di Danze Popolari” ed un laboratorio su “La Figura del Cantastorie” . Un altro tratto di cammino condurrà invece a Papasidero, presso le Grotte del Romito, custodi di una delle più antiche testimonianze preistoriche in Italia, il “Bos Primigenius” . Un viaggio ricco di soundscapes , smellscapes , esperienze tattili e gustative, che conferiscono una rinnovata centralità alla dimensione corporea. Un’esperienza che permetterà di ritrovare benessere fisico attraverso una pratica dai tempi rilassati che metta al centro soprattutto il rapporto con se stessi e con il proprio corpo, consenta di abbandonare lo stress della vita ordinaria, e di vivere sulla base di cadenze temporali autoregolate. ( Programma completo )

Quest'anno chiunque vorrà potrà sostenere davvero con poco il progetto semplicemente partecipando e divertendosi in cammino! (Vedi sezione Ricompense)

Viaggiolento nel Pollino 2015

PERCHE' E' IMPORTANTE FARLO

L’iniziativa assume il genius loci quale strumento di lettura del territorio; lo storytelling , il racconto in musica e narrazione, l’uso di strumenti tipici della tradizione calabro-lucana, quali la chitarra e la lira bizantina, la partecipazione delle piccole produzioni genuine del Sud, ed i laboratori sensoriali, musicali e teatrali, sono essi stessi parte fondante del ricco patrimonio materiale ed immateriale dei borghi interessati. Viaggiolento nel Pollino si è rivelato nelle prime quattro edizioni efficace nel potenziare le capacità di autorappresentazione e rappresentazione di sè all'esterno del territorio, diventando esso stessa risorsa attrattiva. Ed è così che l’iniziativa si sta evolvendo lentamente in un singolare progetto di turismo lento che suggerisce sia ai residenti che ai viaggiatori alternativi modelli di consumo fondati su valori quali il rispetto e la condivisione, innescando un processo di recupero del sentimento di partecipazione collettiva. Gli spettacoli, i laboratori artistici e sensoriali, e tutte le attività che si compiono durante il viaggio, richiamano l’attenzione sull’importanza di prestare attenzione, rispettare, tutelare e valorizzare il ricco patrimonio ambientale e culturale locale per garantirne il godimento anche alle future generazioni, in un’ottica di sostenibilità non solo ambientale, ma anche economica, sociale e culturale.

SOSTEGNO AL PROGETTO

Cerchiamo persone che, come noi, credano realmente che il finora dominante paradigma meccanicistico improntato ad una sempre maggiore “crescita” si sia rivelato responsabile di gravi ripercussioni sulla natura, sulle società e sugli individui: dal degrado ambientale al mutamento climatico, dall'esacerbarsi dei conflitti al disagio esistenziale degli individui, che come noi intendano più o meno esplicitamente decostruire il rito della velocità , e fermarsi a riflettere sull’adozione di stili di vita più umani. La rete ci sembra il migliore strumento per connettere diverse esperienze ed arricchirci reciprocamente. In cambio di sostegno economico diamo la possibilità di condividere con noi quest'esperienza in cammino offrendo vitto, alloggio, spettacoli e partecipazione agli stage (i dettagli sono consultabili alla sezione "ricompense").

FINALITA' E CONTRIBUTI

L'iniziativa manifesta la capacità di coinvolgere attivamente parte degli stakeholders coinvolti (Associazioni di varia natura, B&B, altre piccole strutture ricettive, strutture museali, aree protette naturali) con un approccio culturale appropriato per ridefinire in senso responsabile e sostenibile il territorio, e costituisce un'occasione di coinvolgimento delle comunità locali attorno alla progettazione a nuovi modelli di sviluppo, un mezzo per ripensare le politiche del territorio, rivitalizzare ed attualizzare l’identità locale in continuità con la tradizione e la vocazione del luogo stimolando una partecipazione “dal basso”, a partire da coloro che, a vario titolo e grado, partecipano o vorranno partecipare. Il progetto è completamente autofinanziato, quindi abbiamo bisogno di un contributo economico per sostenere i costi di realizzazione.

ASSOCIAZIONE CULTURALE CATTIVO TEATRO

E’ un'associazione nata nel 2004 dalla commistione di svariate esperienze e competenze, il cui scopo sociale è la promozione e la realizzazione di spettacoli teatrali, convegni, manifestazioni artistiche, musicali, folkloristiche e letterarie, che abbiano carattere educativo. Si propone in particolare la promozione di iniziative atte a sviluppare una maggiore coscienza socioculturale nel territorio cittadino, la produzione e la divulgazione di libri, materiali audiovisivi e multimediali ai fini culturali e di ricerca, la promozione ed attuazione di corsi e laboratori teatrali e didattici a carattere professionale o artistico, nonché lo svolgimento di qualunque altra attività affine a quelle sopraelencate. Nel perseguire il proprio scopo, l’associazione si prefigge di stabilire forme di collaborazione con tutti quei soggetti, pubblici e privati, le cui attività risultano attinenti con quelle previste dallo statuto della suddetta associazione, in particolare scuole accademie, gruppi ed associazioni che attuino abitualmente scopi educativi, contribuendo alla crescita a alla trasformazione della società attraverso la formazione dei giovani e dei cittadini in genere.

Per tutti gli aggiornamenti seguite la notra pagina Facebook e visitate il nostro sito www.viaggiolento.it

Info e contatti:

cel.: 3888008394 - 3711361133

e-mail: cruscobarbara@gmail.com - ass.culturalecattivoteatro@gmail.com

Rewards

Contribute
Campaign ended
Choose this reward
€5.00

Spilletta + Calendario Viaggiolento nel Pollino con Ringraziamenti sul sito

Select
Choose this reward
€15.00

Cestino prodotti tipici Agriturismo Le Terre Rosse

Select
Choose this reward
€25.00

Seduta massaggio Shiatsu + Calendario Viaggiolento nel Pollino

Select
Choose this reward
€35.00

Cena di Benvenuto con spettacolo del Cantastorie + Calendario Viaggiolento nel Pollino

Select
Choose this reward
€50.00

Stage di Danze Popolari Paradose + Calendario Viaggiolento nel Pollino

Select
Choose this reward
€150.00

2 GIORNI DI VIAGGIOLENTO NEL POLLINO (dal 03/07/2015 al 4/07/2015)

Festival delle Utopie Realizzabili, Tortora (CS), dal 03/07/15 al 04/07/15

1° giorno, venerdì 03/07/2015: Ci incontreremo tutti alla stazione ferroviaria di Praia a Mare (CS) alle h. 9:00. Dopo un primo momento di accoglienza inizieremo il cammino con il Cantastorie Accardi verso il vicino borgo di Tortora, dove sistemeremo i bagagli nel B&B MonteMare e pranzeremo “a km 0” Al Caminetto. Nel pomeriggio passeggeremo con l’asinella Cometina nel centro storico e ci recheremo nella piazza principale, dove si aprirà il Festival delle Utopie Realizzabili, che durerà due giorni e vedrà protagonisti reti di piccole produzioni biologiche locali. Sarà nostra ospite Darinka Montico di Walkaboutitalia, che presenterà la sua esperienza, il cammino di nove mesi da lei compiuto nel 2014, partendo da Palermo e giungendo a Milano-Baveno. La serata si concluderà con una Cena di Benvenuto accompagnata dallo spettacolo del Cantastorie Accardi.

2° giorno, Sabato 04/07/2015: Dopo la prima colazione ci ritroveremo alle h.9:00. Passeggeremo a passo d'asina con Daniela Sarubbo, che ci accompagnerà nella rilettura delle figure apotropaiche incise sui portali del paese e della Chiesa delle Anime del Purgatorio. Durante il percorso visiteremo il Museo Archeologico Blanda ospitato all'interno dall'antico Palazzo Casapesenna. Raggiungeremo poi la piazza, dove continueranno le attività del Festival delle Utopie Realizzabili, che sarà animato da incontri, dibattiti e workshop incentrati sui temi della sostenibilità ambientale, delle cu/olture e delle economie locali, e laboratori esperienziali di produzione di pasta fatta in casa, con performance e concerti musicali di artisti spicco della cultura calabrese, tra cui Mujura e Fabio Macagnino. Durante la giornata si pranzerà e si cenerà Al Caminetto.
Si ripartirà l’indomani mattina dopo la prima colazione.

Select
Choose this reward
€250.00

5 GIORNI DI VIAGGIOLENTO NEL POLLINO (dal 09/07/2015 al 13/07/2015)

Stage di Musiche e Danze della Tradizione Calabrese, Tortora Frazione Carro – Aieta, dal 09/07/15 all’11/07/15

7°-8°-9° gg., Giovedì 09/07/2015, Venerdì 10/07/2015, Sabato 11/07/2015: Ci incontreremo in mattinata ed intraprenderemo il cammino da Tortora, durante il quale Daniela di Bartolo ci accompagnerà in un Percorso di riconoscimento delle piante officinali. Fiancheggeremo La Valle dei Mulini, e raggiungeremo l’Agriturismo Terre Rosse ad Aieta. Al primo momento di sistemazione e pranzo seguirà la presentazione in loco dello Stage di Danze Popolari Paradose e del laboratorio teatrale La Figura del Cantastorie, a cura di Nino Racco. In serata si raggiungerà il Palazzo Rinascimentale dove si terrà una Performance di Cantastorie, che vedrà protagonisti non solo Biagio Accardi e Nino Racco, ma anche altri cantastorie, calabresi e non; tra questi Nando Brusco, che presenterà il suo Laboratorio sui Tamburi, Francesca Prestia, e Franco Picetti. Gli stage di danze popolari saranno accompagnati da performance artistiche. Nei due giorni successivi gli stage si terranno nei diversi locali dello stesso palazzo, dove Sabato 11/07 nel pomeriggio sarà inaugurata una mostra dei due fotografi calabresi Raffaele Montepaone e Piero Polimeni, ed in serata stagisti ed insegnanti concluderanno i laboratori esibendosi in piazza in una performance partecipata di canti e balli della tradizione.

Escursione alle Grotte del Romito, Aieta - Papasidero , dal 12/07 al 13/07/2015

10° giorno, Domenica 12/07/2015: Prima colazione ed escursione di una giornata da Aieta a Papasidero con pausa pranzo a sacco. Cena e pernotto in Agriturismo Le Fontanelle.

11° giorno, Domenica 13/07/2015: Dopo la prima colazione visiteremo le Grotte del Romito, custodi del Bos Primigenius, tra le più antiche testimonianze preistoriche in Italia. Cammineremo poi verso il centro di Papasidero e ci saluteremo alla fermata del bus.

Select

Comments (0)

Per commentare devi fare
    None