or

Register with your email address

Oppure, solo se sei una persona fisica (NO azienda/associazione), puoi scegliere anche di registrarti con i social:

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

UNOMAGGIO TARANTO LIBERO E PENSANTE 2024

A campaign of
COMITATO CITTADINI E LAVORATORI LIBERI E PENSANTI APS

Contacts

A campaign of
COMITATO CITTADINI E LAVORATORI LIBERI E PENSANTI APS

UNOMAGGIO TARANTO LIBERO E PENSANTE 2024

UNOMAGGIO TARANTO LIBERO E PENSANTE 2024

Support this project
100%
  • Raised € 2,715.00
  • Sponsors 94
  • Expiring in 48 days to go
  • Type Donation  
  • Category Music & concerts
  • Obiettivi
    3. Salute e benessere
    11. Città e comunità sostenibili
    13. Agire per il clima

A campaign of 
COMITATO CITTADINI E LAVORATORI LIBERI E PENSANTI APS

Contacts

The project

Dopo la pioggia, l’arcobaleno!
L'avevamo promesso e abbiamo mantenuto la parola! 

Questo Uno Maggio non è punto di arrivo ma tappa di un percorso: è la strada che seguiamo ogni giorno, insieme, a Taranto come nel resto d’Italia. Una strada fatta di riunioni, assemblee ma anche solo di amore per il posto in cui si vive, di volontà di difenderlo, di tutelarlo.

Per questo, non si tratta solo di un concerto e non si tratta solo di un concerto a Taranto: racconta di un sogno, di una visione del mondo, che è per forza una visione collettiva. 

Lo scorso anno una pioggia scrosciante ci ha costretti a rivedere al ribasso quanto avevamo previsto per quella giornata: quest’anno il meteo ci ha graziato ma c’è ancora bisogno del tuo sostegno, per cui siamo qui a ricordarti che l'Uno Maggio Libero e Pensante è patrimonio comune, non è solo delle tante persone che ci lavorano gratuitamente, non è solo del Comitato che lotta ogni giorno per liberare la sua città da un incubo, non è solo dei direttori artistici che portano i nomi più importanti, non è solo degli ospiti che vengono a raccontare le loro lotte.

L'edizione 2024 ci ha regalato emozioni potentissime, abbiamo cantato, ballato, ci siamo commossə e poi abbiamo pianto alla notizia di Corrado Buttiglione, a cui si sono aggiunti Raffaele Manzo, Vincenzo Coppola, Vincenzo Valente e Mario Mondello, morti sul lavoro proprio mentre sul nostro palco si parlava di diritti, dignità, guerra, soprusi e speranze. La rabbia e la determinazione con cui i movimenti hanno raccontato i loro percorsi, la generosità con cui gli artisti hanno portato il loro talento a disposizione della nostra battaglia, l'entusiasmo con cui tutte e tutti hanno risposto dal parco e da casa, confermano che questo evento deve continuare ad esistere e a diventare sempre più il luogo in cui far emergere i temi che altrove vengono sempre più occultati e repressi. 
Per questo ci rivolgiamo a te, che hai la possibilità di aiutarci a portare avanti questo progetto, perché la voce e la musica indipendenti possano risuonare al Parco archeologico delle mura greche per tanto tempo ancora.

SOSTIENICI E DIFFONDI! 

Questo è un giorno di lotta e di festa che appartiene ad ognun* di noi e anche tu puoi contribuire a renderlo possibile di anno in anno.


COS’È, O MEGLIO CHI È IL “COMITATO CITTADINI E LAVORATORI LIBERI E PENSANTI” E PERCHÉ ESISTE

Il Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti nasce il 30 luglio 2012 con un’idea precisa: il conflitto ambiente e lavoro si supera solo mettendo dalla stessa parte chi lavora e chi vive la città.

Taranto è stata e continua ad essere martoriata da un sistema industriale senza scrupoli, al punto che l’ONU l’ha definita “zona di sacrificio”.
È un territorio che né politica né sindacati hanno saputo tutelare. 


L’avventura “pubblica” del comitato comincia in una calda giornata d’agosto: il 2 agosto 2012, interrompendo una manifestazione indetta dai tre sindacati, CGIL, CISL e UIL, che ancora una volta cedevano al ricatto e abbracciavano le ragioni di esistenza di un’industria velenosa e mortale, contestando il  sequestro giudiziario che dichiarava, nero su bianco il 27 Luglio 2012,  l’acciaieria una “fabbrica di morte e di malattia”.

Siamo nati con un obiettivo preciso: tutelare la salute e l’ambiente di Taranto, coniugando questa battaglia con quella della piena occupazione per la città, senza dover fare rinunce. 

Anno dopo anno abbiamo visto le nostre famiglie decimate senza che potessimo cambiare il corso degli eventi, senza che avessimo modo di influire sulle scelte che avrebbero dovuto determinare, ad un certo punto, la chiusura totale di quell’industria, per il bene nostro e delle future generazioni di tarantine e tarantini.

Abbiamo una convinzione ferma: l’unica soluzione per la rinascita e la riconversione del nostro e di tutti i territori è il superamento delle fabbriche ad alto impatto inquinante, a partire dall’ILVA. 

COME NASCE L’UNO MAGGIO LIBERO E PENSANTE

Il nostro non è un “normale concerto”: nessuno dei cantanti e delle cantanti che presta la propria voce alla nostra battaglia percepisce un cachet.
Il nostro non è intrattenimento ma un modo per gridare insieme la lotta che ci accomuna.

Avevamo la volontà di organizzare un concerto che raccontasse la nostra realtà, la nostra verità, accendendo i riflettori sulla drammaticità della situazione che viviamo ogni giorno. 

Ne è derivato uno degli eventi musicali più riusciti e densi di significato del panorama italiano.

Da quel momento sul nostro palco sono passati nomi illustri del mondo musicale e dell’intrattenimento ma anche personaggi di spicco della politica e del sociale: ognuno ha portato la sua energia, abbiamo accolto la rabbia di tutte e tutti e ci siamo fatti abbracciare dalla loro empatia per quello che Taranto è ancora costretta a subire. 

Con il concerto è cresciuto anche il suo pubblico: decine di migliaia di persone da ogni parte dello Stivale negli ultimi dieci anni sono venute a Taranto per vivere un’esperienza che va ben oltre l’ascoltare il proprio cantante preferito. 

Per questo l’Uno Maggio è inimitabile e insostituibile. 
È un sogno collettivo, e in quanto tale ha bisogno di tutte e di tutti per continuare a vivere. 


PERCHÉ RACCOGLIERE FONDI PER QUESTO EVENTO

L’evento musicale e sociale che ci impegna da 11 anni e che ha riscosso un successo inimmaginabile fin dal suo esordio, richiede un’organizzazione e un impiego di risorse impensabili per un comitato cittadino.

Negli anni abbiamo avuto il supporto di tante e tanti cittadine e cittadini di Taranto e non solo, che hanno contribuito con erogazioni liberali, con il 5x1000, con il volontariato o altre forme creative di sostegno ma per poter garantire un servizio sempre migliore, per poter continuare ad ospitare artiste e artisti che fanno parte del Gotha del mondo dello spettacolo, per poter offrire un’esperienza di qualità a tutti i livelli, per poter garantire logistica e sicurezza adeguate, serve l’aiuto di tutte e tutti.

Chiunque può sentirsi partecipe del successo del nostro Uno maggio, anche se per qualsiasi motivo non riesce ad essere presente fisicamente quella sera.

Anche un piccolo contributo alla sua realizzazione consentirà a chi lo vorrà di sentirsi ancor più libero e pensante.

Dietro gli applausi, le dirette, i discorsi sul palco e le emozioni che chiunque abbia seguito l’Uno Maggio ha sicuramente provato, ci sono tanto lavoro e tante spese:

  • Progettazione tecnica sull’area dell’evento
  • Allestimento tecnico degli stand drink & food
  • Allestimento del palco, con luci e service, tutto garantendo la massima sicurezza a chi ci lavora
  • Accoglienza area stampa, per dare risalto al nostro evento in questa opprimente coltre mediatica
  • Gli artisti di calibro nazionale che scelgono di essere o all’Uno maggio libero e pensante si esibiscono gratuitamente ma dobbiamo garantire loro la copertura di viaggi, vitto e alloggio, per loro e il loro staff, oltre che per tutti gli ospiti politici
  • Vogliamo essere sicuri di poter offrire costantemente assistenza medica ambulanze, che devono essere sul posto, così come i vigili del fuoco
  • La sicurezza dev’essere garantita attraverso l’operato dei runner e di un efficiente servizio d’ordine
  • Acquisto di drink & food e del merchandise che vengono venduti durante l’evento


NON FINISCE TUTTO IL 2 MAGGIO

Il concerto che tutti amano e aspettano per tutto l’anno non è altro che l’epilogo di un percorso di lotta e di lavoro incessante che ricomincia già dal giorno successivo.
La battaglia contro l’ingiustizia sociale, contro i soprusi e la prevaricazione dei diritti fondamentali dell’essere umano non finisce quando si spengono le luci, anzi, prosegue più agguerrita che mai, come sanno bene le associazioni, le reti, i comitati che da sempre condividono con noi questo percorso e che ci hanno sempre sostenuto.
Anche le nostre inchieste, i nostri eventi durante l’anno, le attività che svolgiamo sul territorio hanno bisogno dell’aiuto di tutte e tutti.

La ricompensa sarà la chiusura di Ilva, la bonifica e la riconquista e riqualificazione dei nostri spazi e di un’occupazione sana.

Comments (31)

To comment you have to
  • avatar
    Francesco Grazie per tutto quello che avete fatto, che fate e che farete!
    • SF
      Comitato cittadini e lavoratori liberi e pensanti Grazie a te per il sostegno!
      3 weeks, 5 days ago
  • avatar
    Daniela Sono grata ai cittadini liberi e pensanti di Taranto. Sono di Terni e so benissimo cosa vuol dire basare lo sviluppo economico di una città esclusivamente sull'acciaieria. Dovremmo pensare ad un gemellaggio Taranto-Terni A/R Vi abbraccio tutti
    • SF
      Comitato cittadini e lavoratori liberi e pensanti Questo è lo spirito con cui da sempre portiamo avanti la nostra lotta! Il tuo supporto è molto importante, grazie!
      3 weeks, 6 days ago
  • vc
    valentina Un piccolo omaggio... ma libero e pensante! Avanti così
    • SF
      Comitato cittadini e lavoratori liberi e pensanti Ogni contributo è prezioso! Grazie!
      3 weeks, 5 days ago
  • AL
    Antonio Forza Taranto
    • avatar
      Claudia Avanti!!!
      • MC
        Mario Bravi...su tutto.
        • SF
          Comitato cittadini e lavoratori liberi e pensanti Grazie del supporto!
          3 weeks, 6 days ago
      • rd
        rita Sempre piu' liberi e pensanti!
        • SF
          Comitato cittadini e lavoratori liberi e pensanti Anche grazie a te!
          1 week, 6 days ago
      • LC
        Lucia A chi Resiste!!
        • SF
          Comitato cittadini e lavoratori liberi e pensanti E se noi resistiamo, è anche grazie al tuo sostegno!
          1 week, 6 days ago
      • avatar
        Barbara Grazie per tutto quello che fate ❤️Taranto libera!
        • SF
          Comitato cittadini e lavoratori liberi e pensanti Grazie a te per il tuo supporto! Taranto Libera!
          1 week, 6 days ago
      • RD
        Roberta Un'omaggio libero e pensante patrimonio di tutti
        • SF
          Comitato cittadini e lavoratori liberi e pensanti Grazie! Questo è lo spirito che ci motiva a continuare!
          1 week, 6 days ago

      Gallery

      Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

      Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

      3. Salute e benessere

      Buona salute: garantire una vita sana e promuovere il benessere di tutti a tutte le età.

      11. Città e comunità sostenibili

      Città e comunità sostenibili:creare città sostenibili e insediamenti umani che siano inclusivi, sicuri e solidi.

      13. Agire per il clima

      Lotta contro il cambiamento climatico: adottare misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze.

      Vuoi sostenere questo progetto?