or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

TIMO woodturning

A campaign of
TIMO woodturning

Contacts

A campaign of
TIMO woodturning

TIMO woodturning

TIMO woodturning

Support this project
0%
  • Raised € 0.00
  • Target € 9,700.00
  • Sponsors 0
  • Expiring in 72 days to go
  • Type All or nothing  
  • Category Startup & business

A campaign of 
TIMO woodturning

Contacts

The project

COS'è TIMO

TIMO è una bottega in cui vengono prodotti piatti, ciotole e utensili in legno per la cucina.
Non è vero, TIMO non è una bottega. Non lo è ancora, almeno.
Sono un programmatore che lavora a Milano, il sogno però è diventare un artigiano.

IDEA

L'idea è quella di produrre piatti e ciotole in legno, torniti a mano, da destinare al settore della ristorazione (anche casalinga) in cui vi sia la necessità di qualcosa di più ricercato del semplice piatto bianco in ceramica o percellana.
Sempre più spesso chi cucina si spinge verso composizioni, colori e consistenze diverse, sempre più particolari.
Ed è per questo che diventa importante anche il "contenitore", senza limitarsi al piano/fondo.
Deve accompagnare il commensale, deve permettergli di gustare la portata in un modo diverso dal solito, più coinvolgente.


PERCHE' TIMO?

TIMO perché è legno, legno perché:

Rinnovabile
Affidandosi a fornitori certificati si ha la garanzia che il legno venga prelevato da boschi con capacità di autorigenerazione. Questo, oltre che mantenere un ottimo stato di salute del bosco, garantisce la crescità di legno di qualità.

Sostenibile
Lo smaltimento del legno produce la stessa quantità di CO2 che crescendo sottrae all'aria.
Il ciclo di vita del legno, dunque, è a emissioni zero.

Leggero
A parità di dimensioni piatti e ciotole realizzati in legno sono più leggeri dei corrispettivi in ceramica, porcellana o vetro. Aspetto positivo per un utilizzo in ogni ambito, sia domestico sia professionale.

Resistente
Nonostante sia più leggero e apparentemente più fragile, assorbe meglio di altri materiali colpi e urti da cadute .

Estetica e anima
Ogni pezzo ha un'anima, un colore e una forma propria. Non sarà mai come un prodotto in serie. Dietro ogni piatto c'è un albero, un organismo vivente che è nato e cresciuto, a volte anche per decine e decine di anni.

Conducibilità termica
Il legno ha un basso coefficiente di conduzione termica, ciò impedisce che le stoviglie diventino bollenti anche se lasciate per molto tempo a contatto con alimenti molto caldi.

Inerte
Il legno non reagisce con gli alimenti posti al suo interno, nemmeno se bollenti. Si evita dunque il rilascio di qualsiasi sostanza chimica all'interno degli alimenti. Più sicuro per tutti, soprattutto per i bambini.

Salubre
Germi e batteri si sviluppano molto più lentamente rispetto ad altri materiali.

Naturale
Nessun utilizzo di colle o prodotti chimici.

Longevo
Trattati nel modo giusto sono pressoché eterni. Si possono eliminare anche i segni di usura attraverso piccole operazioni di manutenzione.

Gentile
Da una parte resistente, dall'altra morbido a contatto con le posate. Il legno, assorbendo meglio gli urti, rende meno difficoltoso lo scorrere delle posate rallentandone l'usura.

Costo effettivo
Alla lunga le stoviglie in legno sono più economiche, perché realizzate per durare.


PERCHE' PdB?

Per riuscire ad affrontare i costi iniziali, ossia attrezzatura, materiali e spazio.

- Tornio

- Maschera (la tornitura produce polveri dannose se inalate. Esistono maschere per la protezione delle vie respiratorie e del viso da eventuali colpi)

- Sgorbie (gli attrezzi principali. Ne esistono di vari tipi per le diverse tecniche di taglio)

- Altre attrezzature (sega a nastro, sistema affilature sgorbie, aspiratore, guanti di sicurezza, lampade, materiali da disegno, marchio a fuoco)

- Locale (non mi servono grandi spazi, soprattutto all'inizio in cui la produzione sarà limitata. L'importante è che sia ben areato e possa permettermi di "fare rumore")

Comments (0)

Per commentare devi fare

    Community

    Vuoi sostenere questo progetto?