or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Strings Theory Music Camp

A campaign of
Giacomo Marchiori

Contacts

A campaign of
Giacomo Marchiori

Strings Theory Music Camp

Strings Theory Music Camp

Support this project
100%
  • Raised € 100.00
  • Sponsors 2
  • Expiring in 4 days to go
  • Type Donation  
  • Category Music & concerts

A campaign of 
Giacomo Marchiori

Contacts

The project

ASSOCIAZIONE CULTURALE ELLEN'S OAK

- STRINGS THEORY MUSIC CAMP-

Di cosa si occupa l'Associazione Culturale ELLEN’S OAK?

Il suo nome nasce dall’unione di due forti simboli: Ellen dei conti Daly di Cork (Irlanda), moglie di Dante il patriarca di questo ramo della Casata Marchiori, madre della famiglia e prima signora di questa casa; unita a lei, la grande quercia del parco, la grande madre del giardino.
L’ Associazione Culturale ELLEN’S OAK , che già si sta intersecando con altre importanti realtà nazionali ed europee, ha l’intento di creare un polo culturale in Lendinara per la promozione e lo sviluppo del territorio e ha sede presso la dimora storica tutt’ora abitata dalla famiglia Marchiori di Terlago denominata “ Villa Marchiori dei Cappuccini ”. L’associazione opera, in occasione dei suoi eventi, negli spazi che le vengono concessi.
Tale dimora, nel passato illustre della città di Lendinara, ha ospitato in residenza sia per rapporti di parentela e amicizia della famiglia, sia in quanto la famiglia fu sempre tesa ad essere mentore di nuove idee, artisti, statisti, personaggi storici, scienziati di fama mondiale quali Tagore, Carducci, D’Annunzio, Jessie White Mario, Alberto Mario, Giovanni Fattori, Giovanni Boldini, Pirandello, De Pisis, Guttuso, Dante Spinotti, Dino Buzzati, Michele Serra, Antonia Arslan, Guglielmo Marconi , Spadolini e molti altri.

L’associazione si prefigge di perseguire i seguenti scopi: promozione musicale; educazione didattico musicale; concerti; festival musicali; ricerca storico musicale; salvaguardia, condivisione e studio della cultura del territorio; promozione culturale di arti e mestieri; sostegno e cura degli artisti; eventi culturali; preservazione del giardino botanico di villa Marchiori dei Cappuccini e del suo storico Roseto; eventi legati alla botanica, all’erboristeria alle discipline olistiche; promozione della cultura enogastronomica e agricola del territorio; sviluppo della conoscenza della storia; cura della dimora storica villa Marchiori dei Cappuccini quale sua propria sede con l’intento di proteggere la memoria storico culturale di Lendinara e del Polesine, nonché del territorio veneto e nazionale; collaborazione nell’ambito cinematografico e fotografico d’autore; cineforum; ricerca, incontri legati alla poesia, letteratura, arti visive, arti figurative, teatro.
Il suo scopo non vuol essere esclusivamente di divulgazione culturale, ma l’associazione vuole diventare un punto di riferimento per la promozione, la cura degli artisti, l’educazione culturale dei giovani e la cura e divulgazione della storia, le tradizioni, la cultura.

Con queste premesse l' Associazione Culturale Ellen's Oak ha deciso di intraprendere un ambizioso progetto per un Campus Musicale con il preciso scopo di aggregare i giovani in uno spazio storico culturale immerso nel verde per farli sperimentare ogni sfaccettatura della musica , dalla sistemazione del palco fino all’esibizione finale. La struttura stessa dello Strings Theory Music Camp, questo il nome del Campus, si auto reggerà con il contributo pratico degli iscritti che, tra un laboratorio e l’altro, saranno tenuti ad aiutare i tecnici, i fonici e gli stessi artisti. L’obiettivo è cercare di mostrare ai ragazzi tutto il mondo che ruota attorno alla musica e ad un concerto, in primis per far capire loro quanto lavoro c’è dietro l’immagine patinata del palcoscenico, ma anche per dar loro la possibilità di avvicinarsi a mestieri altrimenti difficilmente raggiungibili.

Cos'è lo Strings Theory Music Camp?

Lo STRINGS THEORY MUSIC CAMP , ideato da Francesca Paola Montagni Marchiori, Art Director del Camp, è un Campus Musicale per strumenti a corda dedicato a tutti coloro che vogliono ampliare le proprie conoscenze musicali. Si terrà presso la storica cornice di Villa Marchiori dei Cappuccini a Lendinara (RO) nei giorni 10/11/12 e 17/18/19 Maggio 2019.
Questo non è un camp come tutti gli altri, lo Strings Theory Music Camp offre un’esperienza unica ai ragazzi perchè il suo scopo è quello di far loro vivere un’esperienza completa nel vero mondo della musica e dello spettacolo. In questo Camp si viene a suonare e ad assistere a concerti di grande livello; si partecipa a Masterclass di artisti di fama mondiale. Vi sono Workshop unici che mostreranno ai ragazzi i mestieri artistici, tecnici, artigianali e psicologici che girano intorno al palco; i ragazzi avranno un Coach, avranno accesso all’allestimento della scena, aiuteranno nei sound check, impareranno a fare una trasmissione radiofonica, avranno laboratori per imparare a comporre brani musicali e scrivere testi di canzoni, impareranno nozioni di arrangiamento, socializzeranno suonando insieme in Jam Session e si divertiranno, soprattutto torneranno a casa arricchiti di nuove conoscenze, competenze e capacità. Il progetto è teso a combattere l’impoverimento culturale giovanile proponendo la musica come veicolo di aggregazione interpersonale, arricchimento e magari mestiere.

Lo spirito del Camp:

Lo Strings Theory Music Camp vuole ambiziosamente diventare punto di riferimento e di incontro per lo scambio tra tutti i professionisti del settore, punto di raccordo e confronto tra musicisti professionisti ed amatoriali, punto di incontro e scambio tra artigiani e scuole, tra fornitori del settore e addetti ai lavori a qualsiasi titolo. Un Camp che unisca e permetta l’arricchimento di ognuno, dal grande Maestro al giovanissimo allievo, che solo l’incontro può permettere. Un Festival che raduni una volta all’anno le eccellenze musicali del nostro Paese. Un’esperienza unica durante la quale gli iscritti potranno, oltre che suonare e assistere a grandi concerti , toccare con mano ogni ambito del mondo che gira intorno ad un palco.

Struttura e Obiettivi del Camp:

Lo STRINGS THEORY MUSIC CAMP ha l’obiettivo di diventare la sede ideale per uno scambio culturale musicale, di conoscenze e avvicinamento alla musica per i giovani : niente esami, niente giudizi, “solo” tanti stimoli per poter fare esperienza della musica a 360°. Villa Marchiori dei Cappuccini a maggio diventerà un cuore pulsante che pompa linfa culturale nelle giovani menti che la frequenteranno. Lo STRINGS THEORY MUSIC CAMP punta inoltre all’inclusione sociale e all’abbattimento di muri e pregiudizi attraverso la taumaturgia della musica: sarà organizzato nelle edizioni future il laboratorio di musico terapia ideato per i bimbi diversamente abili.

Questo Campus nasce con il preciso scopo di aggregare i giovani in uno spazio storico culturale immerso nel verde per farli sperimentare ogni sfaccettatura della musica, dalla sistemazione del palco fino all’esibizione finale. La struttura stessa dell’evento si auto reggerà con il contributo pratico degli iscritti che, tra un laboratorio e l’altro, saranno tenuti ad aiutare i tecnici, i fonici e gli stessi artisti. L’obiettivo è cercare di mostrare ai ragazzi tutto il mondo che ruota attorno alla musica e ad un concerto, in primis per far capire loro quanto lavoro c’è dietro l’immagine patinata del palcoscenico, ma anche per dar loro la possibilità di avvicinarsi a mestieri altrimenti difficilmente raggiungibili. A questo proposito, durante le giornate di Camp sarà presente un Laboratorio di Liuteria con il Liutaio Enzo Guido e un successivo workshop in cui i ragazzi potranno mettere in pratica quello che hanno appreso.

Chi affiancherà i ragazzi durante il Camp?

Il Camp prevede la partecipazione attiva di numerosi e rinomati Maestri, Musicisti e Professionisti del settore attivi sul piano nazionale e internazionale.

Qualche nome giusto per darvi un’idea: Michele Costantini (chitarrista, compositore e insegnate impegnato nella divulgazione della musica per chitarra dell’800), Maurizio Colonna (uno dei più grandi chitarristi classici del nostro tempo con all’attivo varie produzioni discografiche in alcune delle quali è accompagnato da solisti internazionali come Alex Acuña, ex Weather Report, o la sezione fiati degli Earth, Wind & Fire), Stefano Zeni (musicista, compositore e arrangiatore versatile che attualmente collabora con Ellade Bandini, nel 2017 inizia la collaborazione con ROCKIN1000 come “violin guru” tra Seul e New York), Giulio Tampalini (uno dei più conosciuti e carismatici chitarristi classici europei con più di 25 dischi solistici all’attivo e l’onore di aver suonato per il Papa in Vaticano), Michele Gazich (violinista tra i più apprezzati, con numerosi tour internazionali a fianco di songwriters come Michelle Shocked, Mary Gauthier, Eric Andersen e Mark Olson).
La lista dei maestri e degli artisti è ancora lunga e se siete curiosi li potete sbirciare tutti a questo link .
Durante le sei giornate di Campus si terranno alcuni workshop e masterclass che permetteranno ai ragazzi di apprendere direttamente dai professionisti del settore tutto ciò che ruota intorno al mondo della Musica.

Spazi e attività dello Strings Theory Music Camp:

Ma torniamo un momento agli spazi in cui si svolgerà lo STRINGS THEORY MUSIC CAMP. Villa Marchiori dei Cappuccini è nata nel 1500 come Convento dei Cappuccini ed è la residenza estiva della nobile famiglia Marchiori di Terlago sin dal 1800. Luogo ricco di storia e sede di eventi musicali internazionali (Delta Blues Festival, concerto di Mary Gauthier, ecc.), la Villa è caratterizzata da un ampio parco che ha dato la possibilità di diffondere cultura e storia agricolo/ortofrutticola grazie anche all’ideazione di un orto didattico.

Il Campus prevede la sistemazione dei palchi proprio negli spazi del parco, in cui saranno posizionate anche la postazione di Delta Radio per il Laboratorio Radiofonico e lo spazio “Coach Your Life” per un percorso sulla ricerca e le motivazioni dei propri talenti. Inoltre nella Limonaia e in altri spazi all’interno della Villa saranno attivi altri laboratori, come ad esempio, quello di Scrittura Musicale e quello Storico Culturale per la ricerca di antichi testi e brani musicali per scoprire l’arte dell’arrangiamento e della composizione adattata. Durante le giornate di Campus saranno inoltre organizzati vari seminari , tra cui quello di canto con la maestre Isabella Scala affiancata da Elisabetta Maulo (Betta Blues Society) e sarà attivo lo “Stage Jam Session” sotto la guida del chitarrista e cantautore trevigiano Cristian Secco.

Concerti:

Durante il Camp s terranno numerosi concerti, aperti non solo agli iscirtti ai Campus, ma anche al pubblico. A questo link tutti i concerti del festival.

Questa panoramica sullo STRINGS THEORY MUSIC CAMP dovrebbe bastare a far venire l’acquolina in bocca agli appassionati di musica, ai musicisti e a tutti i ragazzi che vogliono approfondire lo studio dello strumento in modo aggregativo e divertente. Inoltre ad incentivare ancor di più l’interesse ci saranno anche dei premi sotto forma di borsa di studio per aiutare i ragazzi nello studio della musica.
STRINGS THEORY MUSIC CAMP è anche eco-solidale perché una parte dei proventi verranno devoluti in beneficenza per il risanamento forestale del Bellunese dopo il disastro ambientale del 2018 che ha visto la distruzione di interi boschi.

Comments (2)

Per commentare devi fare
  • FM
    Francesca Paola  Voglio aiutare chiunque crei qualcosa di utile ai giovani per il loro futuro!
    • avatar
      ELLEN’S OAK Associazione Culturale   Grazie di cuore Francesca! Lo Strings Theory Music Camp è veramente creato per i giovani, per offrire loro un mondo diverso con tante nuove possibilità
      3 months ago

Community

Vuoi sostenere questo progetto?