oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

STOP 5G: AIUTACI A FERMARE LO TSUNAMI ELETTROMAGNETICO!

Una campagna di
Terra Nuova

Contatti

Una campagna di
Terra Nuova

STOP 5G: AIUTACI A FERMARE LO TSUNAMI ELETTROMAGNETICO!

Sostieni questo progetto
48%
  • Raccolti € 7.269,00
  • Obiettivo € 15.000,00
  • Sostenitori 208
  • Scadenza 3 giorni rimanenti
  • Modalità Raccogli tutto  
  • Categoria Comunità & sociale

Una campagna di 
Terra Nuova

Contatti

Il Progetto

ULTIME NOTIZIE

- 3 Dicembre: richiesto incontro/audizione con Ministri e Commissioni per richiedere la moratoria

- 28 Novembre: appello ai parlamentari e richiesta di moratoria .

- 27 Novembre: uscita di una pagina intera su Il Fatto Quotidiano (in edicola)

Una raccolta fondi per acquistare spazi sui media mainstream (tra cui i maggiori quotidiani nazionali e i più importanti circuiti web) per informare la popolazione sui rischi del 5G: è l'iniziativa promossa dalla rivista Terra Nuova in collaborazione con il giornalista Maurizio Martucci , autore di Manuale di autodifesa per elettrosensibili . Aderiscono inoltre l' Associazione italiana elettrosensibili , l' Istituto Ramazzini , l' Associazione elettrosmog Volturino , l' Associazione obiettivo sensibile , i comitati Oltre la MCS e No Wi-Fi Days , Oasi Sana e l'equipe che ha realizzato il docu-film Sensibile .

Il crowdfunding è iniziato a novembre e si concluderà il 15 dicembre.

Gli spazi pubblicitari che verranno acquistati con i proventi conterranno:
• i dati delle più recenti ricerche medico-scientifiche sul 5G come pericolo sanitario e sull’emergenza elettrosmog, ignorata dall’opinione pubblica;
• un appello al Governo italiano e agli organi politico-istituzionali in nome del principio di precauzione, per fermare la pericolosa avanzata del 5G.

Nel 2019 è prevista la partenza del 5G e la popolazione verrà irradiata da un’ondata di radiofrequenze senza precedenti; non esistono studi preliminare sul rischio sanitario.

«Il 5G prevede una copertura dell’intero territorio nazionale nel 98% del suolo pubblico» spiega Maurizio Martucci. «Ai 24.000 hot spot wi-fi pubblici e alle attuali 60.000 stazioni radio base (le antenne di telefonia mobile spesso sui tetti dei palazzi, sistemi 2G, 3G e 4G), col 5G sarà installato un imprecisato numero di mini-antenne a microonde millimetriche, quantificabili persino in milioni se diffuso dai nuovi lampioni della luce LED, riconvertiti in ripetitori wireless. E c’è pure il progetto del wi-fi dallo spazio, la messa in orbita di droni satellitari».

«Le conseguenze potrebbero portare a rivisitare i limiti soglia stabiliti per legge, portando gli attuali 6 V/m di campo elettrico al valore picco di 61 V/m, ovvero 110 volte in più della potenza oggi misurata».

Dal 2011 l’Oms ha valutato le radiofrequenze come possibili cancerogeni per l’uomo e parte della comunità medico scientifica internazionale, sulla base di studi aggiornati realizzati dall’americano National Toxicology Program e dall’Istituto Ramazzini, chiede un’urgente classificazione dell’elettrosmog come cancerogeno probabile (classe 2A) se non addirittura certo (classe 1); intanto la posizione cautelativa della magistratura italiana (Cassazione 2012, nel 2017 tribunale civile di Verona, Ivrea e Firenze) ha sancito il nesso causale telefonino=cancro.

Nel 2014 una task force internazionale di 238 medici e scienziati di 38 nazioni ha presentato a Onu e Oms un altro appello per «adottare norme di protezione a tutela della salute pubblica». Nel 2018 l’associazione di medici Isde Italia ha chiesto al Governo italiano una moratoria sul 5G; e in Italia sempre più cittadini si stanno ammalando di elettrosensibilità, malattia ambientale altamente invalidante.

Riteniamo, dunque, indispensabile la campagna di sensibilizzazione su scala nazionale che intendiamo realizzare con i proventi del crowdfunding. Vogliamo informare i cittadini e sollecitare Governo, Parlamento, Regioni e amministrazioni locali affinché non si proceda mettendo a rischio la salute pubblica.

Gli spazi pubblicitari su testate cartacee saranno pagine o parti di pagine con inserzioni pubbliredazionali prive di loghi aziendali e promozione di prodotti, beni/servizi. Così per gli spazi pubblicitari sul Web, diretti e divulgativi. Tutti i fondi raccolti, al netto dei costi fissi e per le ricompense, saranno interamente utilizzati per l’iniziativa, indipendentemente dalla quota raggiunta.

NOTE SULLE MODALITA' DI PARTECIPAZIONE

► Si può partecipare con una DONAZIONE LIBERA che, al netto delle spese di gestione, verrà interamente dedicata all'obiettivo della raccolta.

► Si può scegliere tra le varie RICOMPENSE , che consentono di ricevere pubblicazioni per approfondire e divulgare il tema, e abbonarsi alla rivista mensile Terra Nuova che da sempre offre controinformazione sul tema elettrosmog.

Le ricompense verranno spedite entro una settimana dal ricevimento della sottoscrizione. La modalità di spedizione sarà quella del "piego libri" di Poste Italiane, per ridurre i costi e quindi dedicare la maggiore proporzione possibile della sottoscrizione allo scopo della raccolta. Si prega quindi di attendere un totale di tre settimane prima di segnalarci un eventuale mancato arrivo della ricompensa.

Le ricompense offerte da Terra Nuova per sostenere questo progetto:

.       . .       .

Contatti: web@terranuova.it - tel 055 3215729 int. 717

Sostieni questo progetto

Ricompense

Seleziona questa ricompensa
€20.00

1 accesso alla lettura in DIGITALE del libro "Manuale di autodifesa per elettrosensibili"

NOTE
La versione digitale si può leggere anche su PC con collegamento a internet via cavo.

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€50.00

Una copia CARTACEA del libro "Manuale di autodifesa per elettrosensibili"

NOTE
Attenzione: per ricevere la pubblicazione cartacea è essenziale includere l'indirizzo postale per la spedizione. Si ha comunque diritto anche all'accesso alla versione digitale, che può essere visualizzata anche su PC con collegamento a internet via cavo.

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€100.00

1 copia CARTACEA del libro “Manuale di autodifesa per elettrosensibili” + 1 Abbonamento annuale CARTACEO alla rivista mensile “Terra Nuova”

NOTE
Attenzione: per ricevere le pubblicazioni cartacee è essenziale includere l'indirizzo postale per la spedizione. Si ha comunque diritto anche all'accesso alla versione digitale (sia del libro che dell'abbonamento), che può essere visualizzata anche su PC con collegamento a internet via cavo.

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€150.00

1 copia CARTACEA del libro “Manuale di autodifesa per elettrosensibili” + 1 copia CARTACEA del libro “Difendersi dall’elettrosmog” + 1 Abbonamento annuale CARTACEO alla rivista mensile “Terra Nuova”

NOTE
Attenzione: per ricevere le pubblicazioni cartacee è essenziale includere l'indirizzo postale per la spedizione. Si ha comunque diritto anche all'accesso alla versione digitale (sia del libro che dell'abbonamento), che può essere visualizzata anche su PC con collegamento a internet via cavo.

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€200.00

3 copie CARTACEE del libro “Manuale di autodifesa per elettrosensibili” + 1 Abbonamento annuale CARTACEO alla rivista mensile “Terra Nuova”

NOTE
Attenzione: per ricevere le pubblicazioni cartacee è essenziale includere l'indirizzo postale per la spedizione. Si ha comunque diritto anche all'accesso alla versione digitale (sia del libro che dell'abbonamento), che può essere visualizzata anche su PC con collegamento a internet via cavo.

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€500.00

Ideale per associazioni/comitati: 5 copie CARTACEE del libro “Manuale di autodifesa per elettrosensibili” + 2 Abbonamenti annuali alla rivista mensile “Terra Nuova” + supporto nell’organizzazione di un evento locale Stop5G nella tua città

Oltre alle pubblicazioni descritte, la scelta di questa opzione include il pieno supporto nell’organizzazione di un EVENTO LOCALE Stop5G nella tua città, con proiezione del film-documentario "Sensibile" sulle malattie ambientali EHS-MCS, agevolando il contatto con relatori specializzati e la disponibilità nell’allestire un banchetto di auto-finanziamento con, tra gli altri, i libri “Manuale di autodifesa per elettrosensibili”, “Difendersi dall’elettrosmog” e la rivista mensile “Terra Nuova".

Attenzione: per ricevere le pubblicazioni cartacee è essenziale includere l'indirizzo postale per la spedizione. Si ha comunque diritto anche all'accesso alla versione digitale (sia del libro che dell'abbonamento), che può essere visualizzata anche su PC con collegamento a internet via cavo.

Scegli

Commenti (19)

Per commentare devi fare
  • avatar
    Giordano  Grazie per la vostra iniziativa
    • LR
      Lorenzo   Viva la Vita
      • avatar
        Rocco  Importante fermare l'inquinamento elettromagnetico
        • AS
          Antonio  Grazie per quello che state facendo! Sono felice di poter partecipare!
          • mp
            mauro  Salve. Grazie per l' impegno in questa campagna! Spero che l' informazione venga recepita da persone sensibili e coscienziose. E che sia la prima di una lunga serie di progetti del genere. Buona fortuna a tutti!
            • avatar
              Elisabetta  ok a nome di sos sensibili
              • avatar
                Marco  Vamos!! Io Ci Credo e Tu?...Ecco il Regalo di Natale che Puoi fare a Te Stesso e a Chi Vuoi...Sostenendo Questo Progetto...Il Regalo Più Importante per Tutti Noi...dai... proprio oggi ad un mese esatto dal Natale!!!!
                • MM
                  Mara  Ho fatto questo secondo bonifico su richiesta di una amica che ha poca pratica con i pagamenti telematici. Grazie
                  • avatar
                    Carla  Abiamo davvero bisogno di sviluppare un intelligenza artificiale super sofisticata? Di avere una velocità di trasmissione di 10 gigabits/s ? e tempi di latenza di un millesecondo ? Di connettere contemporaneamente oltre un milione di dispositivi per chilometro quadrato ? Di arrivare alla chirurgia a distanza ? Di avere le auto autonome ? E via di questo passo ? Potrei rispondere anche di si, purchè non venga compromessa la salute dei cittadini. Nessuno dovrebbe detenere il potere di fare questo !!! Ben venga il progresso, la tecnologia, ma SOLO ed UNICAMENTE se le priorità sono: il rispetto e la tutela della salute delle persone e dell'ambiente, altrimenti il gioco non vale la candela e se non veniamo protetti da chi avrebbe il compito di proteggerci, lo faremo dal basso, ma dobbiamo essere in tanti, tantissimi...
                    • avatar
                      Fernanda  ho appena sostenuto questo progetto per la tutela della salute nostra e dei nostri figli: il 5G sarà devastante e non deve essere permesso!

                      Community

                      Vuoi sostenere questo progetto?