or

Register with your email address

Oppure, solo se sei una persona fisica (NO azienda/associazione), puoi scegliere anche di registrarti con i social:

Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Network Banca Etica

Sostieni ENERGIA DONNA e le donne vittime di violenza

A campaign of
Women For Freedom Onlus

Contacts

A campaign of
Women For Freedom Onlus

Sostieni ENERGIA DONNA e le donne vittime di violenza

Campaign ended
  • Raised € 2,810.00
  • Sponsors 27
  • Expiring in Terminato
  • Type Donation  
  • Category Community & social
  • Obiettivi
    3. Salute e benessere
    5. Uguaglianza di genere
    10. Ridurre le disuguaglianze

A campaign of 
Women For Freedom Onlus

Contacts

The project



Sosteniamo insieme il reinserimento lavorativo

delle donne vittime di violenza



IL MERCATO DEL LAVORO IN VENETO

Ben prima della pandemia, le disparità tra uomo e donna nel mondo del lavoro rappresentavano uno dei maggiori nodi critici per lo sviluppo socio-economico della nostra Regione.  

I dati Eurostat 2021, appena pubblicati dalla Regione Veneto, fotografano un tasso di occupazione maschile pari al 81,1%, contro un tasso di occupazione femminile pari solo al 60,7% (donne di età 20-64 anni).

L’emergenza pandemica ha acutizzato questo divario lavorativo anche nel “ricco e produttivo nord-est”,  dove le donne faticano sempre di più a trovare un’occupazione e sono spesso costrette ad accettare condizioni contrattuali precarie.

FRAGILITA', DISOCCUPAZIONE E ISOLAMENTO: UNA TRAPPOLA SOCIALE

Per le donne che restano a lungo escluse dal mercato del lavoro, la loro reintegrazione professionale diventa un’impresa ardua, soprattutto se si trovano in condizioni di particolare fragilità, intrappolate in un circuito di esclusione psicologica, sociale ed economica che non riescono a spezzare con le proprie forze.

Come mostra il grafico qui sotto, le donne vittime di violenza nel nostro territorio sono più che raddoppiate durante la pandemia a causa della convivenza forzata, a volte esasperata dalla perdita del lavoro.

Ricordiamo inoltre che la violenza in questione è trasversale: colpisce donne di varie fasce d’età e di classi sociali e nazionalità diverse.


IL PROGETTO “ENERGIA DONNA”

A partire dal 2020, Women For Freedom ha cercato di rispondere attivamente a questa emergenza fornendo degli strumenti concreti di emancipazione alle donne del nostro territorio vittime di violenza, segnalate all’associazione sia da enti pubblici che da privati.  

Il progetto “Energia Donna” è nato con l’intento preciso di infondere a queste donne una ventata di “energia positiva” in un momento di particolare difficoltà. Attraverso tirocini di inserimento nel mercato del lavoro, le donne riacquistano dapprima la fiducia in loro stesse e nelle loro capacità e poi cominciano un percorso verso l’indipendenza economica.

L’esperienza maturata, nel corso degli ultimi 18 mesi, ha dimostrato che oltre la metà delle beneficiarie al termine dell’esperienza formativa continua a permanere all’interno del mercato del lavoro (o nella stessa azienda in cui ha svolto il tirocinio, dove si è “creato” un nuovo spazio di lavoro per lei, o in altro contesto nel quale la beneficiaria ha avuto la forza di misurarsi proprio perché carica di nuova energia).

L'impatto del progetto ha generato un passaparola per il quale le richieste di sostegno sono aumentate velocemente negli ultimi mesi. Per questa ragione, il budget preventivato per il prosieguo del progetto nel 2022, ora risulta insufficiente per soddisfare le nuove richieste di aiuto.


COSA POTREMO REALIZZARE GRAZIE AL TUO SUPPORTO

Questa raccolta nasce con l’obiettivo di raggiungere la cifra ambiziosa di Euro 15.000,00, per attivare 5 ulteriori percorsi lavorativi:tirocini part-time, della durata di 6 mesi ed un impegno di 20 ore settimanali ciascuno.

Le donne coinvolte riusciranno così a conciliare l'inserimento lavorativo anche con la gestione dei figli piccoli.

Uno dei punti di forza di questo progetto è proprio la personalizzazione dell'inserimento sulla base delle specifiche esigenze e competenze delle beneficiarie, senza escludere però un minimo margine di flessibilità rispetto all’offerta reale presente sul mercato del lavoro territoriale.

Ci teniamo ad evidenziare che il tirocinio è l’unico strumento a disposizione di un’associazione Onlus per sostenere un re-inserimento professionale in un contesto aziendale. L'esperienza sul campo ci ha comunque dimostrato che in realtà questo strumento è la "scintilla" iniziale che fornisce alle beneficiarie strumenti e conoscenze utili per una ripartenza lavorativa; è un modello di intervento nuovo, che parte dal territorio, e che accompagna le donne in un percorso di autonomia, fiducia e consapevolezza nelle proprie capacità professionali,verso l'indipendenza economica e l'integrazione sociale.

CHI AIUTEREMO INSIEME

Vi presentiamo le potenziali nuove beneficiarie:

- N.B. a protezione della privacy nomi e informazioni sono liberamente ispirate a storie reali -

ANNA24 anni, italiana, in possesso di diploma superiore; ragazza madre di un bambino di 3 anni e priva di rete di sostegno familiare. Dopo un percorso di accompagnamento vorrebbe trovare un'occasione di emancipazione economica e sociale per garantire un futuro migliore a sè stessa e al suo bambino.

NADIA35 anni, marocchina, ha completato la scuola dell'obbligo nel suo paese, vive insieme ai tre figli minorenni; la sua storia lavorativa si è bruscamente interrotta in seguito al sequestro del passaporto da parte del marito, che l'ha minacciata di sottrarle anche i figli. Ora, dopo un sofferto percorso in casa-rifugio sta cercando un'occupazione e, nel frattempo, sta studiando in autonomia per ottenere la patente B.

GIULIA18 anni, italiana, costretta ad abbandonare il percorso di studi per fuggire alla violenza domestica. Ha una gran voglia di lasciarsi il passato alle spalle per iniziare un nuovo capitolo della sua vita. Sogna un lavoro che le consenta di essere indipendente e vorrebbe comprarsi presto un'auto per gestire in autonomia gli spostamenti.

ADRIANA 38 anni, albanese, in possesso di diploma professionale, vive con due figlie di 8 e 12 anni; non è più riuscita ad entrare nel mondo del lavoro dopo i severi traumi fisici procurati dalle percosse del marito, per i quali ha subito un'ospedalizzazione di 6 mesi. Dopo essersi affrancata dal marito è pronta per prendere in mano la sua vita anche dal punto di vista lavorativo.

MARGHERITA53 anni, italiana, laureata, vittima di violenza psicologica causata dal protrarsi di una relazione tossica. Dopo un lungo periodo di sostegno si è trasferita nel nostro territorio; ora è pronta a rimettersi in gioco per riacquisire fiducia in sè stessa e nelle sue competenze.


COSA PUOI FARE TU

La tua donazione è fondamentale per offrire alle donne vittime di violenza un'opportunità concreta di riscatto economico e psicologico e dare occasione alle aziende che sposano la nostra causa di generare valore umano e sociale sul nostro territorio.

GRAZIE!


CHI SIAMO 

Women For Freedom Onlus, è un’associazione che nasce nel 2014 dal sogno di 4 amici per aiutare donne in condizioni di disagio, emergenza o povertà a raggiungere la Libertà.

Ad oggi l’associazione ha sostenuto oltre 8500 donne ed ha all'attivo oltre 70 progetti nel territorio e in altri 7 paesi del mondo.

L'impegno si evolve con le necessità e le emergenze dei contesti all'interno dei quali opera: indipendenza economica, educazione sessuale e all'igiene, scolarizzazione, traffico umano e prostituzione, violenza domestica e sessuale. 

Per conoscere di più in merito a chi siamo e come operiamo ti invitiamo a visitare il nostro sito http://www.womenforfreedom.org


Aiutaci ad accendere questa prima scintilla di positività per aprire la strada dell'indipendenza ed emancipazione per donne come Anna, Nadia, Giulia, Adriana e Margherita. Amiche, sorelle, madri, mogli, colleghe, come tante altre, che grazie al tuo aiuto potranno tornare protagoniste della loro vita.  DONA ORA!

Comments (16)

Per commentare devi fare
  • lp
    liana forza!
    • LR
      Luisa marta 💞 grazie Liana, ce la mettiamo tutta!
      3 months, 3 weeks ago
  • rc
    azienda agricola Iob il conto corrente che utilizzerò è mio ed intestato a Rita Campanelli
    • LR
      Luisa marta 👍 Grazie per il sostegno! 💗
      4 months, 3 weeks ago
  • avatar
    Raffaella Contribuire a un progetto così bello è donare un pizzico di vita in più alle donne che in questo momento non ce la fanno da sole. E purtroppo sono sempre troppe!
    • LR
      Luisa marta Grazie Raffaella, il tuo sostegno è prezioso. E' vero le donne che hanno bisogno di una mano purtroppo sono sempre di più. Per questo crediamo fortemente in questo progetto 🤗
      4 months, 3 weeks ago
  • DP
    Davide Un progetto Meraviglioso, donare nuova vita a donne calpestate dalla violenza da energia e gioia ☀️
    • LR
      Luisa marta Grazie Davide, per il tuo sostegno e per le tue belle parole di speranza 🤗
      5 months ago
  • avatar
    Cristina Iniziativa benefica utile e concreta 🤑🤑🤑 💪💪💪
    • LR
      Luisa marta Grazie Cristina per il tuo contributo!
      5 months ago
  • GZ
    Giuliana sono felice di contribuire al progetto
    • LR
      Luisa marta Giuliana, grazie di cuore per la tua donazione.
      5 months ago
  • avatar
    Giuseppe Complimenti per il bel progetto.
    • LR
      Luisa marta Grazie per il sostegno Giuseppe.
      5 months ago
  • avatar
    Daniela Sostengo Women For Freedom e il progetto Energia Donna.
    • LR
      Luisa marta Grazie Daniela! <3
      5 months ago

Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

3. Salute e benessere

Buona salute: garantire una vita sana e promuovere il benessere di tutti a tutte le età.

5. Uguaglianza di genere

Parità di genere: raggiungere la parità di genere attraverso l'emancipazione delle donne e delle ragazze.

10. Ridurre le disuguaglianze

Ridurre le diseguaglianze: ridurre le disuguaglianze all'interno e tra i paesi;