oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Senza nulla di proprio

Una campagna di
Andrea De Benedictis

Contatti

Una campagna di
Andrea De Benedictis

Senza nulla di proprio

  • Raccolti € 994,00
  • Sostenitori 38
  • Scadenza Terminato
  • Modalità Raccogli tutto  
  • Categoria Documentari & inchieste

Una campagna di 
Andrea De Benedictis

Contatti

Il Progetto

La raccolta fondi è terminata ma puoi ancora sostenere il progetto prenotando lo streaming online o il DVD dal nostro sito www.avdocumentary.com

Grazie a tutti i sostenitori del progetto!


Senza nulla di proprio è un documentario sulla vita dei frati minori diretto da Andrea De Benedictis e Valeria Schepis. L’opera si sviluppa dalle testimonianze dei frati di Fonte Colombo, il santuario immerso nei boschi di lecci secolari che lambiscono la Valle Santa, dove Francesco d’Assisi nel 1223 ha scritto la Regola dell’ordine francescano.

La dedizione ad una vita semplice ed essenziale costituisce il fulcro dell'ordine francescano. Questo stile di vita offre molteplici spunti di riflessione sulla natura umana, sulla consapevolezza di sé e sulla possibilità di un incontro con la trascendenza.

Come nasce il progetto

L’aspirazione alla felicità e la ricerca di un significato della propria vita spinge molti di noi a cercare luoghi e persone in grado di suscitare domande e di suggerire risposte ai nostri interrogativi. Spinti dal desiderio di comprendere meglio noi stessi e la realtà fuori di noi abbiamo compiuto un viaggio nei luoghi segnati dal passaggio di San Francesco e ci siamo fermati a Fonte Colombo, presso una comunità di frati. La nostra permanenza è stata segnata dal dialogo con la comunità che con autentica sincerità e ardore ha parlato al nostro cuore e alle nostre vite.

La conoscenza dei frati ha aperto in noi nuovi orizzonti di riflessione e ci ha chiarito il significato di essere frate oggi. Molti luoghi comuni oscurano la verità della vocazione alla vita religiosa e non sono in grado di spiegare il valore e il significato che in essa è racchiuso. L’esperienza vissuta tra i frati è stata per noi decisiva al punto da suscitare il desiderio di produrre questo documentario che ci ha spronato a portare avanti un lavoro di ricerca e di studio compiuto con dedizione e impegno.

Struttura narrativa

La narrazione è affidata ai dialoghi di quattro frati, alle immagini della splendida cornice naturalistica e storica di Fonte Colombo e a dolci melodie per pianoforte. La scelta di non utilizzare voci fuori campo e l’accurata scelta dei dialoghi e della colonna sonora accrescono il piacere dell’ascolto e intensificano l’elemento poetico che quest’opera autoriale regala.

La prima parte del racconto si sofferma sul passato dei frati svelando la nascita della loro vocazione.

La seconda parte presenta la storia del santuario di Fonte Colombo ed in particolare gli eventi legati alla stesura della Regola dei frati minori avvenuta in questo luogo nel 1223 per mano di San Francesco d’Assisi.

La terza parte rivela l’essenza degli insegnamenti di San Francesco mostrando come la vita dei frati li rende attuali anche oggi.

La quarta parte vuole offrire una risposta alla critica oggi diffusa nei confronti della vita religiosa vista come improduttiva e incapace di rispondere al bisogno di crescita sociale. La riflessione ruota attorno alla domanda: “Può una comunità come Fonte Colombo offrire un contributo alla nostra società?”. Ci si interroga anche sul rapporto dell’uomo con la natura e come il contatto costante con essa ci può predisporre ad un dialogo con noi stessi, con l’altro e con la trascendenza.

Perché sostenere il progetto

Il vivere quotidiano si presenta per molti di noi un flusso di azioni e di parole che lascia poco spazio alla riflessione e al confronto. La frenesia che gli ambiti del lavoro e della produzione impongono si ripercuote nella sfera privata e nelle relazioni. La nostra comunicazione ne risulta ampiamente influenzata e fortemente contratta dall’esigenza di ottimizzare i tempi. Questo lavoro vuole rispondere al desiderio di fermarsi per osservare da vicino una realtà di cui noi, con la nostra telecamera, ci siamo fatti portavoce. La narrazione segue un ritmo che bene si sposa con l’armonia della natura e che guida lo spettatore all’ascolto e alla riflessione.

Sostenere il nostro progetto significa riqualificare un genere di cinema che pone al centro l’osservazione, la riflessione critica e l’ascolto. Significa inoltre permettere la divulgazione di un lavoro che altrimenti resterebbe lettera morta. Speriamo che una spinta dal basso possa aiutarci a fare emergere questo lavoro, che siamo convinti sia di utilità collettiva.
Inoltre con il tuo contributo sosterrai la comunità dei frati di Fonte Colombo alla quale verrà donata una parte dei DVD prodotti.

Allo stato attuale il progetto si trova in una fase molto avanzata e prevediamo la consegna delle ricompense entro Natale 2017 (metà dicembre).

Scopri le ricompense che ti abbiamo riservato!
Condividi questo progetto con i tuoi amici!
Segui la nostra pagina Facebook per restare aggiornato

Gli autori

Andrea De Benedictis e Valeria Schepis sono gli autori di quest’opera.
Gli studi scientifici di Andrea, laureato in ingegneria biomedica, e quelli umanistici di Valeria, laureata in filosofia e in scienze religiose, ci permettono di spaziare in molti campi della conoscenza umana. Siamo da anni dediti alla fotografia e allo studio delle tecniche di preparazione, ripresa, montaggio e post-produzione di documentari, oltre che acuti osservatori delle produzioni di molti autori del settore. Abbiamo realizzato diversi documentari naturalistici in stile poetico, mentre in questo lavoro ci siamo occupati dell’uomo.
Ettore Scola in un suo incontro pubblico disse più o meno così: “Non sopporto quei ragazzi della vostra generazione che dicono «studio cinema e quindi voglio fare cinema». Aborro la struttura di questa frase, bisognerebbe dire «studio architettura, biologia, disegno perché voglio fare cinema»”. Al di là delle conoscenze tecniche la cosa più importante per noi è il nostro panorama culturale, che ci dà l’opportunità di raccontare storie in maniera significativa ed espressiva.

Negli ultimi anni abbiamo compiuto esperienze importanti che ci hanno segnato accrescendo le nostre domande e il nostro desiderio di conoscenza. La saggezza e la lungimiranza delle persone che abbiamo incontrato unite all’amicizia e all’affetto che ci hanno generosamente offerto hanno incoraggiato la nostra ricerca personale e ispirato in noi nuovi desideri.
La riflessione critica sulla realtà e la volontà di crescere come persone sono i punti nodali attorno a cui si svolge la nostra attività. Il registratore e la telecamera sono per noi gli strumenti con cui parlare della realtà che ci circonda e più in particolare dell’uomo con le sue inquietudini e i suoi desideri.

Dettagli e credits

Titolo: Senza nulla di proprio

Genere: documentario

Paese: Italia

Lingua: italiano

Sottotitoli: italiano e inglese

Contenuti extra: testimonianze inedite, interviste integrali ed approfondimenti storici

Anno: 2017

Produzione: AVdocumentary

In collaborazione con il convento di Fonte Colombo

Regia e montaggio: Andrea De Benedictis e Valeria Schepis

Riprese e audio: Andrea De Benedictis e Valeria Schepis

Musiche: John Hobart e Jason Donnelly

Rassegna stampa

http://www.ilgiornaledirieti.it/leggi_articolo_f2.asp?id_news=48006
http://rietinvetrina.it/senza-nulla-di-proprio-documentario-sui-frati-di-fonte-colombo/
http://www.frontierarieti.com/wordpress/capire-francesco-attraverso-suoi-frati-gira-fontecolombo-documentario-crowdfunding/
http://www.rietilife.com/2017/10/18/crowdfounding-realizzare-un-documentario-sui-frati-fonte-colombo/

Commenti (9)

Per commentare devi fare
  • MP
    Marco  Bravissimi Ragazzi, siamo con voi, un abbraccio grande Marco e Cristina
    • ap
      amedeo  Anche il Club Alpino Italiano della sezione di Colleferro ha dato un piccolo contributo.....
      • avatar
        Andrea  Grazie!
        1 mese, 1 settimana fa
    • avatar
      Carmelo  Felicissimo di aver apportato un piccolo contributo. Spero di avervi dato una mano con la mia donazione.
      • avatar
        Andrea  Grazie!
        2 mesi fa
    • EF
      Emilia  Ragazzi qui tifiamo per voi! Il documentario "smuove" qualcosa nell'anima...
      • avatar
        Andrea  Grazie Emilia!
        2 mesi fa
    • avatar
      Emanuele  Credo fortemente in questo progetto. Sono felice di dare la mia donazione, in futuro vi supporterò nuovamente.
      • avatar
        Andrea  Grazie Emanuele! Felici di essere sulla stessa lunghezza d'onda!
        2 mesi fa

    Gallery

    Community