or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Rural Design Week

A campaign of
Mario Festa

Contacts

A campaign of
Mario Festa

Rural Design Week

Rural Design Week

Support this project
3%
  • Raised € 600.00
  • Target € 20,000.00
  • Sponsors 6
  • Expiring in 131 days to go
  • Type Keep it all  
  • Category Events & festivals

A campaign of 
Mario Festa

Contacts

The project

Tra il 31 maggio e il 9 giugno 2019 il comune di San Potito Sannitico , paese-giardino ai piedi del Matese, accoglierà ospiti provenienti da tutta Europa in occasione della Rural Design Week che offrirà un ricco programma di seminari, workshop, percorsi di educazione al paesaggio, spettacoli e una rassegna di film e documentari su ecologia e ruralità, e soprattutto ospiterà l’esposizione internazionale “Per una Ruralità Critica”.
Nell’anno di Matera 2019, la Rural Design Week nel Matese intende così catalizzare, in un’altra straordinaria area interna d’Italia, tutte quelle energie che in questi ultimi anni stanno animando la scena europea e mondiale sperimentando nuove pratiche e forme espressive volte all’elaborazione di quella che molti autori definiscono ‘ruralità post-industriale o ruralità post-moderna’.

IL PROGRAMMA

Parte centrale della Rural Design Week è l’esposizione internazionale “Per una Ruralità Critica” per la quale è stato lanciato un bando in cui si invitano artisti, designer, architetti, startupper e ricercatori di tutto il mondo a inviare creazioni che si inseriscono in una ridefinizione della ruralità e dei rapporti tra attività umane e cicli della natura.


I partecipanti, indipendentemente dalle risorse – naturali, economiche e socio-culturali – che saranno alla base della propria creazione, potranno concorrere a tre categorie, così definite:


Categoria A: Oggetti di rural design/design sistemico
Categoria B: Nuovi materiali a base naturale
Categoria C: Progetti o processi ispirati ai principi dell’economia circolare e del design sistemico.


Le proposte ricevute – siano esse oggetti o prodotti, installazioni, nuovi materiali o processi -  saranno selezionate da una giuria internazionale, verranno ospitate e allestite nel Parco del Matese e inserite nel catalogo dell’esposizione.


L’evento si aprirà con il vernissage dell’esposizione e la premiazione dei lavori selezionati che riceveranno un premio di €1.500 per ciascuna categoria. Oltre a questi premi, verrà assegnata anche una menzione speciale che permetterà effettuare una residenza di 30 giorni all’Art Center “La Regenta” (a Las Palmas de Gran Canaria).


La giuria selezionerà altre opere meritevoli  che saranno esposte, dal 31 maggio al 9 giugno 2019 in modalità diffusa, negli spazi del comune di San Potito e delle aree limitrofe all’interno del Parco del Matese e che saranno inserite nel catalogo dell’esposizione.
Per tutta la durata della Rural Design Week, il Matese ospiterà una serie di eventi (il cui programma è ancora in via di definizione) tra cui:
- Talk e workshop con artisti, designer, docenti e ricercatori di respiro internazionale
- Seminari e tavole rotonde su bioeconomia e potenzialità dell’economia circolare per le aree interne e rurali
- Laboratori di progettazione e utilizzo di materiali naturali e/o di scarti di produzione, rural design per le scuole,  microrganismi attivi e rivitalizzazione dei suoli, agricucina e scuola di paesaggio
- Rassegna di film e documentari su ecologia e ruralità
- Musica dal vivo e Rural Slam Poetry
- Mercati Campagna Amica

LA NOSTRA VISIONE
Globalizzazione e mondo digitale hanno reso fluidi i tradizionali confini generando un flusso incessante di persone, di informazioni, di cultura. Sono cadute le tradizionali barriere tra centro e periferia e il territorio tende a trasformarsi in un sistema unico composto da aree antropizzate variamente estese e dense.
In questo scenario di grande cambiamento, parti sempre più consistenti della società stanno chiedendo alle aree rurali di svolgere un nuovo ruolo. Non solo come fornitori di beni e servizi ma anche di modelli e stili di vita più sani e sostenibili.
Una ridefinizione della ruralità quindi è necessaria. Una ruralità che non scaturisce da una contrapposizione con i modelli urbani ma piuttosto dalla costituzione di nuove forme economiche e sociali, e da un rurale caratterizzato dalle peculiarità dei territori piuttosto che dall’appartenenza, esclusiva, al solo settore agricolo.
La rete dei borghi e il paesaggio potranno essere i capisaldi della grande fabbrica culturale ed economica del futuro se i contesti rurali saranno adeguatamente “riprogettati”, ovvero se offriranno spazi di vita e di lavoro, se saranno in grado di attrarre e offrire opportunità capaci di attivare nuove economie e creare filiere produttive integrate (bioeconomia).
­Il concetto di Rural Design deriva proprio da questa necessità: sviluppare nuovi sguardi e sensibilità che interpretino in modo dinamico il territorio, focalizzando l’attenzione sulle connessioni all’interno di un organismo e tra gli organismi.

Negli anni abbiamo incontrato tante persone e con molte abbiamo attivato relazioni e collaborazioni, tra cui:
Marco Scotini e Andris Brinkmanis - Dipartimento di Arti Visive e Studi Curatoriali NABA - Milano
Mario Malinconico – Presidente di Atia Iswa Italia - Istituto per i Polimeri Compositi e Biomateriali, Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), Napoli
Fernando Garcia Dory - Artista, Agro-Ecologista (Spagna)
Helena Wadsley - Terra Vivente Art Studio – Vancouver (Canada)
Maria Cerreta – Dipartimento di Architettura (DIARC)  Federico II - Napoli
Iain Chambers e Lidia Curti – Università Orientale - Napoli
Enrica De Falco – Università di Salerno
Marta Bertani e Andrea Perini – Associazione Terzo Paesaggio – Chiaravalle (Milano)
Gianmario Follini e Claudia Angrisani  - Scuola Ambulante di Agricoltura Sostenibile - Modena
Rosaria Pisa - Rhode Island University – Providence (USA)
Michael Obrist - Technische Universität - Studio feld72– Vienna (Austria)
Gediminas e Nomeda Urbonas - Department of Architecture MIT Program in Art, Culture and Technology- School of Architecture and Planning – Boston (USA)

Sostieni il progetto Rural Design Week e regala a te stesso e a chi vuoi bene una RuralBox, esperienze uniche all’insegna della ruralità critica.

(*) Le RuralBox esperienziali Rural Explorer , Rural Life , Ruralscapes e Rural Lover sono sono aperte alla partecipazione anche di ragazzi e bambini ( gratuita per <18 anni, max 2) e a conclusione di tutte le esperienze è previsto anche uno spuntino/pranzo/cena rurale presso il nostro laboratorio permanente, il RuLab @Antico Frantoio, Faicchio (BN).
Inoltre, per le RuralBox Rural Life , Ruralscapes e Rural Lover su richiesta possiamo venirvi a prendere, gratuitamente , alle stazioni di Napoli C.le, Napoli Afragola, Caserta, Benevento o Telese Terme.

SCEGLI LA TUA RICOMPENSA ORA!

Support this project

Rewards

Choose this reward
€10.00

Rural Thanks

Con il tuo contributo potremo pagare il pranzo a uno dei volontari della Rural Design Week!
Il tuo nome comparirà nei ringraziamenti del video dell’evento che realizzeremo per raccontare anche a chi non potrà essere dei nostri l’esperienza della Rural Design Week. Il video verrà pubblicato sui nostri siti e pagine social e presentato a festival e conferenze/seminari sui temi della RDW.

Select
Choose this reward
€20.00

Rural Supporter

Con il tuo contributo potremo pagare la cena a uno dei nostri ospiti!
Tu riceverai la copia digitale (italiano/inglese) del catalogo dell’esposizione con il tuo nome e cognome inserito nei ringraziamenti. Il catalogo oltre alle opere conterrà anche contributi della prestigiosa giuria della RDW e avrà una distribuzione nazionale.

Select
Choose this reward
€40.00

Rural Advocate

Con il tuo contributo potremo pagare il pernottamento a uno dei nostri ospiti!
Tu riceverai la copia cartacea (italiano/inglese) del catalogo dell’esposizione con il tuo nome e cognome inserito nei ringraziamenti. Il catalogo oltre alle opere conterrà anche contributi della prestigiosa giuria della RDW e avrà una distribuzione nazionale.

99 to go
Select
Choose this reward
€60.00

Rural Explorer

Con il tuo contributo potremo offrire un caffè a tutti i nostri volontari!
Dal cucchiaio al paesaggio: passeggiata di riconoscimento delle erbe spontanee del Matese. L’esplorazione sarà accompagnata dall’agrichef Luigi Conte e da Giuseppina Lavorgna, membri dell’associazione Ru.De.Ri, che illustreranno proprietà terapeutiche delle erbe e i loro possibili utilizzi in cucina (per 2 persone)

Select
Choose this reward
€100.00

Rural Life

Con il tuo contributo potremo pagare parte delle spese di viaggio degli artisti coinvolti nella RDW!
Sarai nostro ospite per un giorno all’Antico Frantoio di Faicchio (BN), sede del nostro Rural Lab.
Immersi nei nostri uliveti, l’agrichef Luigi Conte e Alfonso Melillo, membri dell’associazione Ru.De.Ri, spiegheranno le tecniche di raccolta e lavorazione delle olive. Alla fine della giornata, potrai portare a casa 3 litri d’olio, biologico, frutto del tuo lavoro (per 2 persone)

Select
Choose this reward
€200.00

Ruralscapes

Con il tuo contributo potremo pagare parte dei materiali usati nei laboratori di rural design!
I seguenti percorsi sono uno a scelta per 2 persone (riceverete una email per concordare itinerario scelto e data):
1. Percorso vino: i territori del Sannio Beneventano sono famosi per la produzione di vino (Aglianico e Falanghina) e olio. Insieme all’architetto Mario Festa, Presidente dell’associazione Ru.De.Ri, andrete alla scoperta di questo straordinario paesaggio vitivinicolo passando tra i vigneti e le tipiche “caselle” di Castelvenere, famosa per le sue cantine in tufo e Città Europea del Vino 2019 insieme alle vicine Guardia Sanframondi, Sant’Agata dei Goti, Solopaca e Torrecuso. Il percorso comprenderà anche la visita a due cantine e degustazione dei vini del territorio.

2. Percorso transumanza: il massiccio montuoso del Matese offre paesaggi incredibilmente vari che nei secoli sono stati attraversati da viandanti, pellegrini, pastori e molti milioni di anni prima anche dai dinosauri, come il piccolo “Ciro” (lo "Scipionix Samniticus" ritrovato nei calcari cretacei della cava di Pietraroja). Insieme all’architetto Mario Festa, Presidente dell’associazione Ru.De.Ri, ripercorrete i cammini della transumanza passando per antichi tratturi, caselle dei pastori, e fossili che raccontano di quando il Matese era una laguna.

3. Percorso giardini: insieme all’architetto Mario Festa, Presidente dell’associazione Ru.De.Ri, potrete immergervi nello straordinario (ma poco conosciuto) paesaggio urbano dei borghi del Matese, e in particolare del complesso sistema di orti e giardini storici che caratterizza i comuni di Piedimonte Matese e San Potito Sannitico.San Potito è forse uno dei pochi paesi dell'area Matesina e oltre, se non l'ultimo, che - pur trovandosi in contesti rurali e ambientali come quelli del parco del Matese -, ha preservato l'immenso patrimonio dei giardini urbani. Fino a qualche decennio fa, infatti, quello dei giardini era un patrimonio che connotava i centri storici di molti di questi paesi, prima che la colata di cemento si abbattesse su di essi. A San Potito è ancora evidente come il sistema dei giardini murati, i corridoi e le cinture verdi, insieme ai vuoti urbani, costituiscano, ancora oggi, degli elementi importanti all’interno di un tessuto urbano fortemente costruito.

Select
Choose this reward
€500.00

Rural Lover

Con il tuo contributo ci aiuterai a sostenere le spese delle residenze artistiche che ospiteremo durante la Rural Design Week!
Sei un vero Rural Lover! Per ringraziarti del tuo generoso contributo avrai diritto a un percorso Ruralscapes a scelta e ti invieremo il catalogo cartaceo dell’esposizione che riporterà il tuo nome e cognome nei ringraziamenti. Inoltre, pianteremo un albero di ulivo al quale daremo il tuo nome (che verrà scritto su una targa) e riceverai 5 litri di olio provenienti dallo stesso uliveto che accoglierà questo giovane custode del paesaggio. Ti invitiamo già da ora a venirci a trovare per vederlo crescere e dare frutti!

Select

Comments (2)

Per commentare devi fare
  • MF
    Ru.De.Ri - Rural Design per la Rigenerazione dei Territori  Grazie mille del tuo generoso contributo, speriamo di averti con noi durante la Rural Design Week e di portarti presto a scoprire il meraviglioso paesaggio del Matese!
    • avatar
      Valerio  Looking forward to this!

      Community

      Vuoi sostenere questo progetto?