oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Recupera la tua password

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Password inviata

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Finanziato

Ricostruzione trasparente

211
sostenitori
Fine

Il sito WEB del progetto è

www.ricostruzionetrasparente.it

visitalo per mantenerti aggiornato!


Sostienici con una donazione per costruire una piattaforma online per raccogliere e monitorare i dati della ricostruzione del Centro Italia dopo i terremoti del 2016.
#English version #Versión española #Version française #Deutsch version #Versão em português

Ricostruzione Trasparente

Aiutaci con una donazione per realizzare una piattaforma partecipativa sulla ricostruzione del Centro Italia dopo i terremoti

Un progetto a cura di onData
Associazione per la promozione della trasparenza e della cultura dei dati

299 morti, 26mila sfollati, 62 comuni interessati, 3mila aziende agricole coinvolte, 7 miliardi e 800 milioni già stanziati dal governo da qui al 2047 (fonte AGI). Dal 24 agosto del 2016 diversi eventi sismici, per settimane, hanno sconvolto la vita di numerose persone del Centro Italia. Dopo l'emergenza inizia la lunga fase della ricostruzione, in modo che le comunità possano ricominciare. Ma pensaci bene: per quanti terremoti hai letto di lavori mai portati a termine e di procedure illegali? Tu lo sai come vengono spesi i tuoi soldi?

 

Edificio lesionato dal terremoto (comune di Accumoli). Foto di Nicola Zolin.

Edificio lesionato dal terremoto (comune di Accumoli). Foto di Nicola Zolin.

 

Un progetto per favorire una Ricostruzione Trasparente

Per provare a rispondere a queste domande abbiamo deciso di rimboccarci le maniche e realizzare uno strumento in grado di farlo. Attorno a questo vogliamo connettere una grande comunità di cittadini monitoranti, persone che si vogliono impegnare per aggiungere un mattone della trasparenza a questa casa di vetro.

"Ricostruzione Trasparente" sarà una piattaforma comunitaria che ti permette di monitorare il flusso di denaro impiegato nella ricostruzione, analizzare e rendere fruibili i dati sul monitoraggio della ricostruzione. Sostieni questo progetto con una donazione, diventa anche tu un cittadino o una cittadina monitorante!

 

Aiutaci con una donazione per realizzare questo strumento, ogni euro che donerai vale il doppio grazie ad ActionAid!

 

Aiutaci con una donazione per permetterci di coprire i costi di sviluppo della piattaforma. Per ogni euro che donerai, ActionAid ne verserà un altro fino ad un massimo di 5mila euro. Il tuo gesto vale doppio!

"Ricostruzione Trasparente" sarà un sito web, accessibile da computer desktop e da mobile, aggiornato in tempo reale e dotato di filtri per evidenziare i dati di proprio interesse: raccoglieremo i dati dagli Albi pretori dei comuni colpiti dal sisma e li incroceremo con quelli che verranno pubblicati sul sito del Commissario per la Ricostruzione. Attraverso questi dati e le analisi che pubblicheremo potrai capire come procede la ricostruzione, e questa piattaforma funzionerà meglio se a utilizzarla ci sarai anche tu.

 

Questo strumento dovrai usarlo tu: è un progetto partecipativo!

Ti permetterà di verificare l’andamento della ricostruzione e potrai contribuire condividendo informazioni ed entrare in rete con persone che come te hanno voglia di verificare l’andamento dei lavori. Per farlo, vogliamo cooperare con tutti quelli che vorranno dare una mano, a partire dal dialogo con il Commissario Straordinario e le associazioni che stanno già operando sul territorio.

 

Chi siamo

La nostra associazione si chiama Ondata e si batte per promuovere la trasparenza e cultura dei dati. Siamo gli autori di Confiscati Bene, una piattaforma di monitoraggio sui beni confiscati, che ha già ricevuto molti riconoscimenti e che adesso stiamo sviluppando insieme a Libera e Gruppo Abele: con questo progetto abbiamo raccolto e rilasciato in formato Open Data i dati sui beni confiscati, che sono stati riusati in questi anni da numerosi altri soggetti (studenti che li hanno consultati per le tesi di laurea, ma anche giornali da cui sono nate inchieste sia in Italia che all’estero). Ci battiamo per la trasparenza anche con AlboPOP, un progetto che ha l'obiettivo di rendere aperti a tutti gli albi pretori delle amministrazioni italiane. Al nostro fianco c’è ActionAid, che ha promosso e sperimentato strumenti simili nei contesti di ricostruzione in Emilia Romagna e a L’Aquila e che è impegnata per la trasparenza delle istituzioni e la partecipazione dei cittadini in Italia e nel mondo.

 

Il team

Lorenzo Perone: project manager
Andrea Borruso: data scientist
Andrea Nelson Mauro: giornalista
Alessio Cimarelli: data scientist
Donata Columbro: digital strategist
Elena Iannone: giornalista
Matteo Tempestini: co-fondatore di Terremotocentroitalia.info

 

Come impegneremo i fondi raccolti

La piattaforma sarà progettata in maniera partecipativa e ci impegniamo a metterla online e ad alimentarla per due anni. Ecco come pensiamo di investire i fondi raccolti.

● Progettare e implementare la piattaforma
● Estrarre i dati e costruire il motore di ricerca
● Realizzare una buona interfaccia grafica (desktop e mobile) per rendere facile la consultazione dei dati
● Analizzare e interpretare i dati attraverso approfondimenti giornalistici pubblicati periodicamente
● Mantenere il server e gestire la piattaforma

I dati raccolti verranno rilasciati in formato Open Data, il software che realizzeremo sarà liberamente riusabile da chiunque sotto licenza Open Source.

 

Aiutaci! Sostieni il progetto con una donazione!

Con una donazione ci aiuterai a costruire la piattaforma e sostenere i costi di implementazione e mantenimento: noi la realizzeremo e la alimenteremo per almeno due anni. Quindi adesso tocca a te: aiutaci a farlo. Aiutaci a non lasciare indietro nessuno.

 

Ecco chi ci sta già aiutando: i nostri partner!

Per fare trasparenza occorre gioco di squadra. Così per creare una casa di vetro per il coinvolgimento della cittadinanza sulla ricostruzione abbiamo ottenuto il supporto come partner di alcuni tra i principali attori e promotori della trasparenza in Italia, e in questo cammino saranno con noi.

● Openpolis, osservatorio civico della politica italiana che si occupa di accesso ai dati pubblici.

● ActionAid, onlus che combatte povertà e ingiustizia sociale attraverso progetti in 45 paesi, campagne e solidarietà internazionale, promuovendo partecipazione di cittadini e comunità nella risoluzione dei problemi che li riguardano.

● Cittadinanza Attiva, organizzazione fondata nel 1978 che promuove l’attivismo dei cittadini per la tutela dei diritti, la cura dei beni comuni, il sostegno alle persone in condizioni di debolezza.

● Banca Etica, una banca la cui azione operativa e culturale è orientata alla Responsabilità Sociale d'Impresa.

● Terremotocentroitalia.info, progetto nato per condividere informazioni utili e verificate sugli eventi sismici che hanno coinvolto il centro Italia durante il 2016.

● InformaEtica, progetto per la promozione e la diffusione dell'Informatica Consapevole, Etica e Solidale.

● Prof. Pierluigi Feliciati, ricercatore e professore di progettazione digitale per i beni culturali e gli archivi presso l'Università di Macerata, dove è delegato rettorale per il sistema informativo d'Ateneo.

● Stati Generali dell'Innovazione, un'associazione nata per iniziativa di alcune associazioni, movimenti, aziende e cittadini convinti che le migliori opportunità di crescita per il nostro Paese sono offerte dalla creatività dei giovani, dal riconoscimento del merito, dall’abbattimento del digital divide, dal rinnovamento dello Stato attraverso l’Open Government.

● Wikimedia Italia, un’associazione di promozione sociale che dal 2005 opera nell’ambito dell’Open Culture e che è la corrispondente italiana ufficiale della fondazione statunitense non-profit Wikimedia Foundation, Inc., che gestisce numerosi progetti collaborativi online, di cui il più noto è l’enciclopedia libera Wikipedia.

● ANAI - Marche, Associazione Nazionale Archivistica Italiana, promuove attività e studi intesi a sostenere la funzione culturale degli archivisti, a sviluppare e a tutelare la loro professionalità, a incrementare le relazioni fra esperti e cultori degli archivi e a preservare e a valorizzare il patrimonio archivistico.


English version

"Ricostruzione Trasparente" is a project with the goal to make transparent the process of reconstruction of the places hit by major earthquakes that have occurred in central Italy since August of 2016. It is aimed at a broad spectrum of stakeholders in those affected, to those who want to follow the reconstruction process, to local decision-makers (and not), to journalists, to those who do research, trade associations bearers of specific interests and civil society.

Public Administrations are already releasing data and information on the topic, but often in ways that make its fruition hard, difficult to understand its evolution and above all to make reliable quantitative analysis. These institutional information is mainly collected in two virtual containers on their web sites, which are mandatory for the italian law: the section "Amministrazione trasparente" and the ''Albo pretorio". "Ricostruzione Trasparente" will primarily reuse information, which will be enriched and transformed in order to break down the information barriers and also allow for a change of direction: the information will be on the reconstruction and the data that will go towards the possible users.

New data generated by the engine "Ricostruzione Trasparente" will also be used to tell reconstruction starting from the numbers and the effects this will have on the territories affected: through articles, charts, maps, search engines and RSS feeds.

The data collected will be opendata, they can then be re-used by anyone for any purpose and published in machine readable formats.


Versión española

"Ricostruzione Trasparente" es un proyecto que pretende hacer transparente el proceso de reconstrucción de los lugares afectados por los grandes terremotos que se han producido en el centro de Italia desde agosto de 2016. Está dirigido a un amplio espectro de actores de los afectados, Quieren seguir el proceso de reconstrucción, a los responsables de la toma de decisiones locales (y no), a los periodistas, a los que hacen investigación, a las asociaciones comerciales que tienen intereses específicos ya la sociedad civil.

Las Administraciones Públicas ya están difundiendo datos e información sobre el tema, pero a menudo de maneras que dificultan su realización, no son capaces de comprender la evolución y sobre todo de realizar un análisis cuantitativo fiable. Estas informaciones institucionales se recogen principalmente en dos contenedores virtuales en sus sitios web, que son obligaciones de la ley: la sección "Amministrazione trasparente" y el "Albo pretorio", "Ricostruzione Trasparente" reutilizarán principalmente esta información, que será Enriquecida y transformada para romper estas barreras de información y también permitir un cambio de dirección: la información estará en la reconstrucción y los datos que irán hacia los posibles usuarios.

Los nuevos datos generados por el motor "Ricostruzione Trasparente" también serán utilizados para contar la reconstrucción a partir de los números y los efectos que esto tendrá en los territorios afectados: a través de artículos, gráficos, mapas, motores de búsqueda y canales RSS.

Los datos recopilados serán "abiertos", pueden ser reutilizados por cualquier persona para cualquier propósito y publicados en formatos legibles por máquina.


Version française

«Ricostruzione Trasparente» est un projet qui vise à rendre transparent le processus de reconstruction des lieux frappés par les tremblements de terre qui ont eu lieu dans le centre de l'Italie depuis août 2016. Le projet s'adresse à un large public : victimes des tremblements de terre mais aussi tous ceux qui veulent suivre le processus de reconstruction, élus locaux, journalistes, chercheurs,  associations, membres de la société civile.
Les administrations publiques diffusent déjà des données et des informations sur le sujet, mais d'une manière telle qu'il est difficile d'en comprendre réellement l'évolution ou de faire des analyses quantitatives fiables. D'après les lois en vigueur, ces informations institutionnelles doivent être collectées dans deux fichiers informatisés: "Amministrazione trasparente" et "Albo pretorio".
«Ricostruzione Trasparente» collectera tout d'abord toutes ces informations pour ensuite les enrichir et les centraliser sur un site unique. Ceci permettra une consultation des données plus aisée pour un large public ainsi que le transfert des données directement aux intéressés.
Les nouvelles données générées par le moteur "Ricostruzione Trasparente" seront également utilisées pour suivre l'évolution de la reconstruction à partir des chiffres fiables, ainsi que de voir les effets concrets que cela aura pour les territoires touchés: et ceci à travers d'articles, de tableaux, de cartes, des moteurs de recherche et des flux RSS.
Toutes les données seront "open source" et publiées en format "machine readable", ce qui permettra de pouvoir être utilisées par tous ceux qui le souhaitent pour tout type d'utilisation.


Deutsch version

"Ricostruzione Trasparente" ist ein Projekt mit dem Ziel, den Wiederaufbau der Orte, die von den großen Erdbeben in Zentralitalien seit August 2016 betroffen sind, transparent zu machen. Es richtet sich an ein breites Spektrum von Stakeholdern der Betroffenen Die dem Wiederaufbau, den lokalen Entscheidungsträgern (und nicht), den Journalisten, den Forschern, den Wirtschaftsverbänden und den Interessen der Zivilgesellschaft folgen wollen.
Öffentliche Verwaltungen veröffentlichen bereits Daten und Informationen zum Thema, aber oft in einer Weise, die es schwer zu verwirklichen macht, sie sind nicht in der Lage, die Evolution zu verstehen und vor allem zuverlässige quantitative Analysen zu machen. Diese institutionellen Informationen werden vor allem in zwei virtuellen Containern auf ihren Webseiten gesammelt, die für das italienische Recht verbindlich sind: der Abschnitt "Amministrazione trasparente" und der "Albo pretorio". "Ricostruzione Trasparente" wird in erster Linie Informationen, die bereichert werden, wiederverwenden und umgewandelt, um die Informationsschranken zu brechen und auch einen Richtungswechsel zu ermöglichen: Die Informationen werden auf den Wiederaufbau und die Daten, auf die möglichen Nutzer zu gehen.
Neue Daten, die durch den Motor "Ricostruzione Trasparente" generiert werden, werden auch verwendet, um den Wiederaufbau anhand der Zahlen und Auswirkungen auf die betroffenen Gebiete zu erzählen: durch Artikel, Karten, Suchmaschinen und RSS-Feeds.
Die gesammelten Daten sind opendata, sie können dann von jedermann für jeden Zweck wiederverwendet und in maschinenlesbaren Formaten veröffentlicht werden.


Versão em português

"Ricostruzione Trasparente" é um projecto com o objectivo de tornar transparente o processo de reconstrução dos locais atingidos por grandes sismos ocorridos na Itália central desde Agosto de 2016. Destina-se a um amplo espectro de intervenientes nos afectados, Que querem acompanhar o processo de reconstrução, aos decisores locais (e não), aos jornalistas, àqueles que fazem pesquisas, às associações comerciais que detêm interesses específicos e à sociedade civil.
As Administrações Públicas já estão a divulgar dados e informações sobre o tema, mas muitas vezes de forma a tornar a sua concretização difícil, difícil de compreender a sua evolução e, sobretudo, fazer uma análise quantitativa fiável. Estas informações institucionais são essencialmente recolhidas em dois contentores virtuais nos seus sítios web, que são obrigatórios para a lei italiana: a secção "Amministrazione trasparente" eo "Albo pretorio", "Ricostruzione Trasparente" reutilizarão principalmente as informações que serão enriquecidas E transformado para quebrar as barreiras de informação e também permitir uma mudança de direcção: a informação será sobre a reconstrução e os dados que irão para os possíveis utilizadores.
Novos dados gerados pelo motor "Ricostruzione Trasparente" também serão usados ​​para contar a reconstrução a partir dos números e dos efeitos que isso terá sobre os territórios afetados: através de artigos, gráficos, mapas, motores de busca e feeds RSS.
Os dados coletados serão opendata, eles podem então ser reutilizados por qualquer pessoa para qualquer finalidade e publicados em formatos legíveis por máquina.

  • Matteo
    2 mesi, 1 settimana fa
    Il valore di progetti come questo non è soltanto nella sua realizzazione secondo le aspettative e quello che si è dichiarato, ci serve per risollevare un senso civico di cui abbiamo bisogno, tutti noi assieme con piccoli sforzi possiamo fare molto. Essere parte di qualcosa significa anche prendersi cura di quel qualcosa. Farlo assieme, per quello che si può fare: farò sicuramente un po' di fiato sul collo :)
  •    
    • Associazione
      2 mesi, 1 settimana fa
      Grazie Matteo, aiutaci a fare in modo che il nostro progetto sia per primo un esempio di trasparenza. Lorenzo
  • Michele
    2 mesi, 1 settimana fa
    Bravi, il modo migliore per creare trasparenza reale
  •    
    • Luca
      2 mesi, 1 settimana fa
      Dateci dentro e fate la guardia con attenzione. Fatelo per chi ha perso tutto. Per chi non c'è più.
    •    
      • Etica
        2 mesi, 3 settimane fa
        Contributo 25% Fondo Etica Sgr
      •    
        • Massimo
          3 mesi fa
          Non ho molti soldi da donare ne tanto meno le capoacità per aiutare ma Grazie a voi che lo fate per me .
        •    
          • Nicola
            3 mesi fa
            Innova e fregatene
          •    
            • Nicola
              2 mesi, 3 settimane fa
              Dal motto "Innova e fregatene" di Matteo Tempestini, apparentemente poco collaborativo, è nato il progetto Terremotocentroitalia.info, forse il migliore progetto solidale del dopo terremoto. Ormai @il_tempe e @aborruso incontrati su twitter li considero degli amici e per questo intendo aiutarli in questo nuovo progetto.
          • Francesco
            3 mesi fa
            Ciao Francesco, io questo progetto lo sto seguendo a titolo gratuito, nel mio tempo libero. Il denaro raccolto serve per coprire, in parte, i costi di realizzazione. Sull'utilità sei libero di pensarla come credi, ma se cerchi esempi di speculazione stai guardando nel posto sbagliato. Lorenzo Perone??????? Esiste un solo tipo di prestazione a titolo gratuito, quella in cui si lavora senza chiedere soldi Non appena si chiede un solo euro quella e' una prestazione a pagamento (inutile nasconderla in falsi scopi come la costruzione di una piattaforma)
          •    
            • Andrea
              3 mesi fa
              Ciao Francesco nessun falso scopo: è una campagna di crowdfounding che ha gli obiettivi descritti. Per realizzarli è necessario un budget. Tutto sarà ovviamente documentato e online.
          • Francesco
            3 mesi fa
            ma anche sui terremotati dovete speculare e lucrare Ma vi vergognate almeno
          •    
            • Associazione
              3 mesi fa
              Ciao Francesco, io questo progetto lo sto seguendo a titolo gratuito, nel mio tempo libero. Il denaro raccolto serve per coprire, in parte, i costi di realizzazione. Sull'utilità sei libero di pensarla come credi, ma se cerchi esempi di speculazione stai guardando nel posto sbagliato. Lorenzo Perone
          • LAURA
            3 mesi, 1 settimana fa
            "la trasparenza è spesso una questione di sopravvivenza" scrive Warren Bennis e la ricostruzione trasparente lo è
          •    
            • Rita
              3 mesi, 1 settimana fa
              Un progetto che va assolutamente condiviso e sostenuto
            •    

              per commentare devi fare login
              • Diventa "Monitor Junior" di Ricostruzione Trasparente

                Se fai una donazione pari o superiore a 20 € il tuo nome sarà inserito come "Monitor Junior" nella pagina dei ringraziamenti della piattaforma web che realizzeremo e riceverai una social card personalizzata.
                E inoltre, per ciascuna donazione ActionAid corrisponderà l'equivalente raddoppiando il valore del tuo gesto!

                20.00
              • Diventa "Power Monitor" di Ricostruzione Trasparente

                Se sarai tra i primi 10 donatori con una donazione pari o superiore a 50 € riceverai una t-shirt con il logo del progetto. Il tuo nome sarà inserito come "Power Monitor" nella pagina dei ringraziamenti della piattaforma web che realizzeremo e riceverai una social card personalizzata.
                E inoltre, per ciascuna donazione ActionAid corrisponderà l'equivalente raddoppiando il valore del tuo gesto!

                50.00
              • Diventa "Angel Monitor" di Ricostruzione Trasparente

                Se sarai tra i primi 20 donatori con una donazione pari o superiore a 100 € riceverai una t-shirt con il logo del progetto. Tutti gli Angel Monitor potranno richiedere lo sviluppo di un filtro personalizzato sui dati. Il tuo nome sarà inserito come "Angel Monitor" nella pagina dei ringraziamenti della piattaforma web che realizzeremo e riceverai una social card personalizzata.
                E inoltre, per ciascuna donazione ActionAid corrisponderà l'equivalente raddoppiando il valore del tuo gesto!

                100.00
              • Diventa "Gold Donor" di Ricostruzione Trasparente

                Se sarai tra i primi 5 donatori con una donazione pari o superiore a 500 € avrai una giornata di formazione in un luogo a tua scelta, su open data e data journalism (spese di viaggio escluse). Tutti i Gold Donor potranno accedere ai dati raccolti (raw data) durante la fase di sviluppo del progetto e potranno richiedere lo sviluppo di un filtro personalizzato sui dati. Il tuo nome e il tuo logo saranno inseriti come "Gold Donor" nella pagina dei ringraziamenti della piattaforma web che realizzeremo e riceverai una social card personalizzata.
                E inoltre, per ciascuna donazione ActionAid corrisponderà l'equivalente raddoppiando il valore del tuo gesto!

                500.00