or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Rendiamo trasparenti quelle mura

A campaign of
Antigone

Contacts
Rendiamo trasparenti quelle mura

Rendiamo trasparenti quelle mura

Campaign ended
  • Raised € 8,873.00
  • Sponsors 641
  • Expiring in Terminato
  • Type Donation  
  • Category Community & social
  • Obiettivi
    10. Ridurre le disuguaglianze
    16. Pace, giustizia e istituzioni forti

A campaign of 
Antigone

Contacts

The project

Ti sei mai chiesto cosa ci sia e cosa accada dietro le mura di un carcere? Così alte, celano lo sguardo di chiunque passa davanti ad un istituto penitenziario, rendendo il carcere un luogo separato dalla città, anche quando si trova all'interno dei centri abitati.

Noi da trent'anni proviamo a raccontartelo. E lo possiamo continuare a fare anche grazie a te.

IL NOSTRO LAVORO

Antigone nel 2021 ha festeggiato i 30 anni di vita. Da tre decenni raccontiamo quello che accade nelle carceri, dal 1998, lo facciamo anche entrandoci in maniera costante e sistematica.

Raccontiamo quello che osserviamo negli istituti penitenziari per adulti e minori: dei muri scrostati e umidi, del sovraffollamento, ma anche delle opportunità di studio e lavoro che in alcuni contesti emergono. Gli osservatori di Antigone che entrano nelle carceri sono più di 100, sparsi in tutte le regioni italiane. Questo lavoro ci permette di conoscere da vicino il sistema penitenziario. Di utilizzare queste conoscenze per il nostro lavoro di costante proposta di riforma. E ci permette di raccontare fuori quello che accade dentro.

PERCHÉ LO FACCIAMO

Lo facciamo spinti da una convinzione: quello che accade dietro quelle mura riguarda tutti noi in quanto cittadini. Il carcere è un pezzo dell'apparato statale e per tenerlo in piedi e gestirlo vengono usate ogni anno importanti risorse economiche provenienti dalle nostre tasse. Ma ancor di più, il carcere, è un luogo che - costituzionalmente - dovrebbe garantire il reinserimento sociale del detenuto. Una missione importante, fondamentale, per costruire una società più giusta. Spesso, chi finisce in carcere, ha infatti meno mezzi (e il diritto penale troppo spesso, invece di essere uno strumento mite, diventa forte con i deboli e debole con i forti) e viene da situazioni di forte degrado. Consentire di costruire una seconda opportunità è un compito irrinunciabile.

INFORMAZIONI SEMPRE ACCESSIBILI

Abbiamo deciso di rendere accessibile in maniera totalmente libera e gratuita tutto il materiale che produciamo. Sappiamo che il nostro lavoro è utile a studenti universitari, accademici, studiosi, giornalisti e a chiunque si approcci al tema del carcere.

Il sito dell'osservatorio raccoglie tutte le schede delle nostre visite nelle carceri per adulti. Ragazzi dentro invece è dedicato completamente al mondo della giustizia minorile. Dal 2016 anche i nostri rapporti annuali sulle condizioni di detenzione sono stati pubblicati on-line (e a breve verranno raggruppati su questo sito ).

La raccolta e l'elaborazione dei dati e delle informazioni, la loro messa a disposizione, comporta costi importanti: per il pagamento delle risorse umane, per i rimborsi spese degli osservatori che effettuano le visite, per il webmaster, i server, ecc.

Con una donazione puoi aiutarci a continuare a rendere trasparenti quelle mura, portando avanti il nostro lavoro di monitoraggio delle condizioni di detenzione e mantenere sempre aggiornata e disponibile per tutte e tutti questa importante mole di informazioni.

Un ringraziamento particolare va a Giovanni Pizzigoni che ha deciso di sostenerla e promuoverla.

Comments (86)

Per commentare devi fare
  • MF
    Monia Ho conosciuto Antigone perche’ ho conosciuto il carcere, anzi .. lo sto subendo, e conscia che la mia parola di semplice mamma non abbia il “volume” necessario per essere ascoltata, ho bisogno di Antigone per “URLARE” il diritto che ogni carcerato ha.. di essere considerato uomo o donna ke sia, e non qualcosa ke si avvicina sempre piu’ al cemento del quale il carcere si circonda. Monia F. Rondisson
    • GC
      Giuseppe Da socio e osservatore di Antigone non potevo tirarmi indietro. Grazie agli organizzatori della raccolta!
      • GB
        Giulia Spero di aiutare alcuni ragazzi che magari per una sciocchezza sono finiti in carcere, e per dare una dignità alle persone costrette in certi luoghi dove possono solo peggiorare
        • avatar
          Mirko Speriamo ci possa essere progresso su questo problema...
          • Ad
            Angelica Grazie, incantata per aver conosciuto Gio Pizzi, video geniale. Buon lavoro
            • cp
              chiara Siete la voce e gli occhi di una realtà troppo sconosciuta ai più. Grazie per quello che fate, sia per chi sta dentro sia per chi aspetta fuori!
              • avatar
                Lucrezia Splendida iniziativa, dovrebbe esserci molta più consapevolezza della situazione delle carceri nel nostro paese.
                • avatar
                  Denise Daje ragazzi! :)
                  • FA
                    Flora Non conoscevo l'associazione, ma sono rimasta commossa da tutto l'impegno e l'attività svolta per la tutela dei diritti dei detenuti. Spero che tutto questo dia sempre più frutti e riesca veramente a migliroare il carcere, ad innovarlo e chissà, anche a modificare il nostro modo di concepirlo. Un grazie a giopizzzi per aver puntato la luce sull'argomento, riuscendo a intercettare tante persone, tra cui me. Grazie per il vostro lavoro.
                    • DM
                      Davide mi ha portato qui il video di GioPizzi. Aderisco perché credo nel dare più possibilità alle persone, anche ai detenuti

                      Gallery

                      Community

                      Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

                      Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

                      10. Ridurre le disuguaglianze

                      Ridurre le diseguaglianze: ridurre le disuguaglianze all'interno e tra i paesi;

                      16. Pace, giustizia e istituzioni forti

                      Pace e giustizia: promuovere lo sviluppo sostenibile.