or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Radio Città Fujiko rispetta la Costituzione: aiutateci!

A campaign of
Radio Città Fujiko

Contacts

A campaign of
Radio Città Fujiko

Radio Città Fujiko rispetta la Costituzione: aiutateci!

Radio Città Fujiko rispetta la Costituzione: aiutateci!

Campaign ended
  • Raised € 3,344.00
  • Sponsors 92
  • Expiring in Terminato
  • Type Keep it all  
  • Category Community & social

A campaign of 
Radio Città Fujiko

Contacts

The project

In occasione delle elezioni europee Radio Città Fujiko rinuncia a trasmettere tutti gli spot elettorali perché la legge imporrebbe di mandare in onda anche quelli di forze neofasciste, che dovrebbero essere sciolte . La scelta di rispettare la Costituzione ci procura un ammanco economico. Aiutateci a resistere, sosteneteci con un contributo!

Il 26 maggio si tengono le elezioni europee, precedute dalla campagna elettorale. Per chi fa radiofonia, il periodo di campagna elettorale è un momento di restrizioni (la legge sulla par condicio), ma anche di opportunità (la possibilità di trasmettere gli spot elettorali).

Lo Stato italiano prevede due modalità di spot elettorali: i Messaggi Autogestiti Gratuiti (Mag) e i Messaggi Elettorali a Pagamento. La disciplina dei messaggi è contenuta nella legge 22.2.2000, n. 28 e nel D.M. Comunicazioni 8.4.2004 “Codice di autoregolamentazione in materia di attuazione del principio del pluralismo, sottoscritto dalle organizzazioni rappresentative delle emittenti radiofoniche e televisive locali, ai sensi dell'art. 11-quater, comma 2, della legge 22 febbraio 2000, n. 28, come introdotto dalla legge 6 novembre 2003, n. 313”. In particolare, l’art. 4 della legge 28/2000 prevede che lo Stato eroghi un rimborso alle emittenti radiofoniche e televisive locali che si siano rese disponibili a trasmettere MAG durante le campagne elettorali o referendarie.
I Mag, in particolare, comportano che gli spot elettorali debbano essere trasmessi in blocco, cioè quelli di tutti i partiti che si presentano alle elezioni.

Riteniamo che in linea di principio la legge sia equa, perché consente a tutte le forze politiche di avere pari visibilità sui mezzi di comunicazione, indipendentemente dalle risorse economiche di cui dispongono.
Questo meccanismo, però, sconta un problema a monte. La legge, per essere giusta anche nella pratica, dovrebbe attenersi fedelmente alla Costituzione e sgombrare il campo da quelle formazioni che sono fuori dal perimetro democratico.
Purtroppo, come sappiamo, non è così. Oggi in Italia ci sono formazioni che, in modo dichiarato o criptico, si definiscono fasciste.
Eppure, la Costituzione, nella XII disposizione transitoria e finale dice espressamente: "È vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista".

Le ripercussioni di questa inadempienza su una piccola emittente indipendente come Radio Città Fujiko non mancano e sono principalmente di natura economica.
In passato la radio ha compiuto una scelta diversa, ritenendo che fosse possibile tollerare la voce reazionaria in etere per ottenere due risultati: garantire a piccole forze politiche della sinistra di poter avere una visibilità che altrimenti non avrebbero avuto e per finanziare le attività antifasciste che l'emittente svolge quotidianamente.

Oggi la situazione è mutata, le forze neofasciste, propugnatrici di odio, razzismo e violenza non sono più marginali. Quindi ci avviamo a compiere la scelta opposta, quella di non dare alcuno spazio a formazioni fasciste, che purtroppo stanno crescendo e normalizzando la loro presenza.
Questa decisione, come dicevamo, produce un effetto negativo sulle già scarse risorse economiche di cui la radio dispone e che sono preziose per continuare a fare un lavoro che, grazie ai vostri feedback generosi, sappiamo essere prezioso.

Comments (43)

Per commentare devi fare
  • FG
    Frankie  Che belli che siete, meno male che ci siete e resistete! Donazione più che guadagnata, se riesco a passare in radio preparatevi a ricevere un mendicante di magliette :D. Vi Lovviamo!
    • Ds
      Deborah  che bella questa radio! (i soldi per l'opzione ultras non ce li ho, posso metterci mani e attitudine però ahahahah)
      • IP
        Ilaria  Vi ascolto da otto anni, vi ho ascoltato anche in un periodo in cui sono tornata a vivere in Toscana. Quando mi allontano dalla città vi ascolto finché il suono del segnale non sembra na guerra tra robot. Sono di nuovo a Bologna, e la mia radio siete voi. La mia vita cambia, Radio città Fujiko è una certezza!
        • avatar
          Fabio  bravi, non è mai scontato essere antifascisti...
          • avatar
            Francesco  L’informazione indipendente è garanzia di democrazia. Grazie per il vostro lavoro! Francesco
            • avatar
              Pier  alè, mi ha dato 25 euro anche Simonetta ed il muro è distrutto....
              • avatar
                Pier  Gioia di avere spaccato personalmente il muro dei 3000 euro....
                • avatar
                  Pier  ma no....manca 1 euro...avevo fatto male i conti :)
                  5 months, 1 week ago
              • GP
                Gianfranco   A sostegno campagna per Radio Città Fujiko (Franco Paoletti Easy Pop)
                • GP
                  Gianfranco   Sostegno a Radio Città Fujiko per Easy Pop da Franco Paoletti
                  • SS
                    Sauro  Sostegno in favore di Radio Città Fujiko by Bolognese Volante (Easy Pop)

                    Community