or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Questione di sguardi

A campaign of
Rita Lavalle

Contacts

A campaign of
Rita Lavalle

Questione di sguardi

Support this project
100%
  • Raised € 800.00
  • Sponsors 16
  • Expiring in 3 days to go
  • Type Donation  
  • Category Community & social
  • Obiettivi
    3. Salute e benessere
    4. Istruzione di qualità
    5. Uguaglianza di genere

A campaign of 
Rita Lavalle

Contacts

The project

Questione di sguardi

Progetto pilota di arte terapia

Guardare è il primo modo per scoprire e conoscere il mondo e costruire delle immagini è la via più semplice e immediata per rappresentare la realtà dentro di sé.

Mi chiamo Rita Lavalle, sono arte terapeuta e storica dell’arte, abito tra Torino e Louga in Senegal dove da sette anni tengo laboratori di pittura. Sono qui per presentarti un progetto che mi sta molto a cuore

Il Progetto

Partner locale Renken Onlus

A cura di Rita Lavalle

Cos’è questione di sguardi

Questioni di sguardi è un percorso di arte terapia che si articola in 14 incontri da svolgere nell’arco di quattro mesi, rivolto a gruppi di giovani donne (18-23 anni) che vivono a Malika quartiere della periferia di Dakar, sostenute dalle borse di studio “Éducation et Égalité” di Renken Onlus.

L’arte terapia è una disciplina che si serve dell’espressione artistica, è una modalità espressiva che consente alle persone di esprimere un lato profondo e di difficile accesso da un punto di vista cognitivo e verbale.

Quali sono i benefici di questo progetto?

L’obiettivo è favorire la conoscenza di sé per attraversare più consapevolmente le prove da affrontare nella vita. Nel percorso arte terapeutico, le giovani possono intraprendere un lavoro mirato al benessere e al rinforzo della propria autostima.

Il progetto mira ad aiutare le giovani a trovare in sé l’energia e la motivazione per investire nei risultati della loro formazione, in modo da poter superare paure e resistenze e avviare attività diempowerment extra-familiare.

Dando il tuo supporto al progetto con una donazione piccola o grande, e aiutandomi a diffondere questa iniziativa con il passaparola, contribuirai anche tu a rendere concreti questi benefici.

Le attività

  • Percorsi di arte terapia all’aria aperta e in aula: con un ciclo di 14 incontri della durata di due ore, da ottobre 2022 a gennaio 2023
  • Retrospettiva finale: con gli insegnanti che si occupano di educazione
  • Mostra itinerante nelle scuole del quartiere

-Risorse strumentali:

costo unitario

nr

importo

descrizione

18,4

20

368,00 €

pennelli pelo d bue lingua di gatto

52,2

8

417,60 €

flaconi acquarello 250 ml colori vari Stockmar

18,2

1

18,20 €

carboncini scatola 30 pz

58,1

2

116,20 €

risma 250 fogli per acquarello 140 gr 44x32 cm avorio

44,5

1

44,50 €

mattoncini 32 olori scatola cartone

26,7

1

26,70 €

pastelloni acquarellabili 12 colori

34,6

1

34,60 €

matite 12 colori assorititi

11,2

2

22,40 €

gessi mercurius

1

10

10,00 €

scotch carta per pittura

0,9

5

4,50 €

gomme

9,7

20

194,00 €

tavolette in plastica riciclabile per pittura 40x55 cm

14,9

3

44,70 €

teloni per tavoli

0,5

40

20,00 €

contenitori per acqua

2

2

4,00 €

spugne

2

2

4,00 €

secchi

2,39

3

7,17 €

fissativo

50

1

50,00 €

spese trasporto IT/SN

Ti piace questa idea?

Spero di poter realizzare il progetto grazie anche al tuo contributo. Si tratta di un progetto pilota che potrebbe diventare sostenibile nel tempo. Dona ora per Questione Di Sguardi

L’iniziativa sarà pubblicata sul sito di Renken Onlus

Inoltre, riceverai la fotografia di un’opera corale di fine percorso, per richiedrla e accordarci sulle modalità di consegna, scrivi via mail a rita.lavalle@gmail.com

T.      Totale spese  1.390 euro

Chi sono

Rita Lavalle, arte terapeuta e storica dell’arte, socia A.I.A.T.A. Associazione Italiana Arti Terapeuti antroposofici

Cell: 333 1486716 - +221 761525729

mail: rita.lavalle@gmail.com; https://arttherapie1344440454.wordpress.com

Comments (9)

Per commentare devi fare
  • MM
    Maria Cristina Brava, Rita. Dacci poi notizie degli esiti del progetto. Un abbraccio
    • RL
      Rita certamente, sarà mia cura documentare e condividere. un abbraccio a te e grazie!
      3 weeks, 1 day ago
  • VS
    Vittorio Mitika Rita! L'Associazione Museo Nazionale del Cinema invita tutt* la sera di domenica 5 giugno, presso la Casa del Quartiere di San Salvario (Via Morgari 14, Torino), per sostenere la campagna attraverso un aperitivo benefit e la visione di un grande film senegalese. SAVE THE DATE!
    • avatar
      Deila Auguri per l'importante progetto!
      • RL
        Rita grazie Renato!!!
        1 month, 1 week ago
    • gp
      giulio Brava Rita, bel progetto...vogliamo vedere poi le foto eh!!!
      • LL
        Lorena Ciao Rita, progetto grandioso! Spero veramente che tu riesca a fare la differenza, come hai sempre fatto. Ti abbraccio forte. Lorena
        • avatar
          elena Che sia un’esperienza significativa per tutte le donne che parteciperanno 💙
          • avatar
            Lia Bellissimo progetto! Brava Rita, e grazie!

            Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

            Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

            3. Salute e benessere

            Buona salute: garantire una vita sana e promuovere il benessere di tutti a tutte le età.

            4. Istruzione di qualità

            Istruzione di qualità: garantire a tutti un'istruzione inclusiva e promuovere opportunità di apprendimento permanente eque e di qualità.

            5. Uguaglianza di genere

            Parità di genere: raggiungere la parità di genere attraverso l'emancipazione delle donne e delle ragazze.

            Vuoi sostenere questo progetto?