or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Pumping up Gina - Un documentario a Venezia

A campaign of
Riccardo Sartori

Contacts

A campaign of
Riccardo Sartori

Pumping up Gina - Un documentario a Venezia

Support this project
0%
  • Raised € 10.00
  • Target € 25,000.00
  • Sponsors 1
  • Expiring in 325 days to go
  • Type Keep it all  
  • Category Documentaries and inquiries
  • Obiettivi
    11. Città e comunità sostenibili
    13. Agire per il clima

A campaign of 
Riccardo Sartori

Contacts

The project

"Pumping up Gina" è un documentario che racconta la storia di Daryl, un giovane irlandese impegnato a recuperare ad ogni costo la sua casa galleggiante, affondata a Venezia dopo la violenta acqua alta di Novembre 2019.


In una comune serata di novembre, Venezia viene sorpresa nella notte da una furia anomala della pioggia e del vento che hanno riempito i canali di acqua e scatenato la loro violenza su qualsiasi cosa ostacolasse il loro passaggio. Così la seconda più devastante marea degli ultimi 50 anni si è fatta strada lasciando alla comunità veneziana solo danni e tanto dolore. Quella stessa notte, Daryl, un ragazzo irlandese adottato dalla città di Venezia, perde la sua barca nonché casa, Gina, affondata per la violenza dell’acqua.

Pumping up Gina è il documentario prodotto da Puffin Media House che racconta il travaglioso percorso dell’irlandese per recuperare la sua barca dal mare, tra difficoltà logistiche, linguistiche ed una estenuante lotta contro la natura. Non interessato ad acquistare un’altra barca, Daryl vuole solamente recuperare la sua Gina e quei pochi oggetti che sono affondati con essa, come il suo passaporto.

In un connubio di principi tra il bene che Daryl deve alla comunità veneziana per averlo accolto e la devozione verso l’ambiente, Daryl attende incessantemente l’abbassamento della marea per recuperare Gina e restaurarla.

Una storia avvincente e positiva che esplora il tema della impossibilità umana di fronte alla natura, contrapposto all’irrefrenabile resilienza che si fondono insieme in una profonda riflessione sull’impatto che ognuno di noi può avere sull’ambiente.

Daryl è un ragazzo irlandese che ha deciso 5 anni fa di lasciare l'isola verde smeraldo per trasferirsi a Venezia, rapito dalla sua bellezza e dalla sua particolarità. Qui si è ambientato molto bene, trovando lavoro come insegnante di inglese ed inserendosi perfettamente nella comunità veneziana, sia tra altri expat che tra gli italiani. Daryl è una persona dinamica, sempre pronto a rendersi utile e fare qualcosa per la comunità in cui vive. Per questo motivo era abituato a fare plast fishing nel Canal Grande, accompagnato dai turisti che spesso gli lasciavano offerte per il suo servizio.

Daryl Smith a bordo di Gina, prima che affondasse

Daryl Smith a bordo di Gina, prima che affondasse

Il desiderio di rendersi meno impattante possibile per l'ambiente fa parte della sua personalità ed è ciò che in primis ha spinto Daryl a scegliere di vivere su una barca. É chiaro che il tipo di impatto che si ha vivendo a bordo di una piccola imbarcazione senza tutti i comfort della casa, è decisamente più basso. Questa è stata la scelta di Daryl, orgoglioso della sua barca Gina, quasi come fosse una compagna di vita.

Durante la notte del 13 Novembre 2019, con il violento temporale che ha colpito tutta la laguna di Venezia, Daryl ha perso tutto, sia la barca con cui usava fare plastic fishing che Gina con tutti i suoi averi. Da quel giorno non si dà pace per ritrovare la sua normalità.

Abbiamo deciso di dare il via a questa raccolta fondi per realizzare concretamente il documentario che abbiamo in mente e supportarci durante il percorso. Il nostro desiderio è realmente quello di dare un contributo alla causa veneziana, al problema dell'innalzamento dei mari ed allo stesso tempo supportare Daryl in questo tortuoso percorso.

Come in ogni storia, il nostro messaggio trasparirà attraverso le parole di Daryl e lo svolgimento stesso della sua storia, accompagnando lo spettatore in un viaggio nel problema dell'acqua alta a Venezia e di come questa influenzi nel profondo la comunità. Consapevolmente decidiamo di affrontare questo problema senza alcuna menzione della polemica politica, che noi in sè riteniamo poco interessante, bensì portando all'attenzione del pubblico la storia di un singolo che affronta un grande problema comune nella città di Venezia.

Le donazioni che riceveremo saranno estremamente utile per sostenere il progetto sul piano economico e garantirgli una distribuzione una volta che sarà terminato. L'opinione comune rispetto alla realizzazione di un documentario ritiene lo stesso un prodotto video che viene realizzato a basso costo. Purtroppo non è così. Tutti i documentari realizzati con un certo criterio, hanno bisogno di budget, soprattutto quando il lavoro è terminato e bisogna distribuirlo. Per questo motivo vogliamo mostrarvi tutto ciò che faremo grazie alle vostre donazioni.

Realizzazione delle riprese e trasferte a Venezia - 1.000€

Utilizzo e noleggio dell'attrezzatura - 3.000€

Remunerazione del team - Regista 4.500€, Operatori camera 4.500€, e montatore 8.000€

Partecipazione a festival, proiezioni e spese di distribuzione - 4.000

La crisi climatica risulta uno degli argomenti più complessi ed urgenti dei nostri tempi. Le scelte che facciamo oggi incideranno profondamente sul futuro delle prossime generazioni. Le nostre azioni diverranno un esempio di come abbiamo saputo o meno affrontare una crisi globale ed imminente.

Questo film invita le persone a riflettere sulla drammatica situazione di un ragazzo che senza particolari risorse economiche si deve ingegnare per recuperare la sua casa galleggiante andata a fondo a causa di un evento naturale straordinario.

È importante prendere consapevolezza del fatto che di storie simili se ne sentirà sempre più parlare se non si comincia ad intervenire nel nostro stile di vita. C’è molto che possiamo fare per dare il nostro contributo alla causa climatica, perché in questo caso non può esistere egoismo.

I documentari hanno il potere di mostrare al mondo una situazione ed invitare il pubblico a riflettere.

I dati sul clima sono ogni volta più allarmanti. Nei documenti ufficiali dell’IPCC (ONU) e dei più autorevoli studi scientifici non si smette mai di sottolineare il problema dello scioglimento dei ghiacci che nel giro di pochi anni potrebbe portare ad un considerevole aumento del livello dei mari, ridimensionando completamente la geografia a cui siamo abituati.

Città come Venezia sono destinate a rimanere soltanto un ricordo e così moltissime altre città nel mondo. Perderemmo così non solo enormi patrimoni culturali, ma le popolazioni perderebbero tutto, così come è successo a Daryl.

Questo documentario manifesta la sua necessità ORA perché ORA più che mai c’è bisogno di mobilitazione cittadina a favore del clima e che le persone concretamente comincino a fare qualcosa per evitare il peggio.

I media ed i produttori di contenuti hanno la responsabilità di contribuire alla crescita culturale delle persone e il modo che noi conosciamo per farlo è produrre un documentario in grado di raccontare una situazione.

Pensiamo ci sia un altro modo di affrontare e raccontare il problema, portando al pubblico le storie di persone che combattono per un futuro migliore, eco sostenibile, in sintonia con il pianeta e la natura.

È ormai un po’ di tempo che abbiamo deciso di dedicare il nostro lavoro al racconto degli altri attraverso la creazione di documentari. I temi che sentiamo più vicini sono i cambiamenti climatici, e l’impatto che questi hanno sulle persone. Prima in Sudafrica con il documentario 50 Liters Life, ora a Venezia con questo progetto.

L’acqua alta a Venezia ci ha colpito in prima persona. Vivendo a meno di 100 km da questa splendida città, abbiamo subito pensato che fosse necessario raccontare questo avvenimento, ma doveva essere fatto in maniera diversa.

Dopo il 12 Novembre siamo stati a Venezia ed abbiamo raccolto molta delusione, frustrazione da parte dei cittadini veneziani che si sentivano vittime di un attacco mediatico eccessivamente cinico e veloce. Il nostro modo di lavorare è invece lento, approfondito ed abbiamo ritrovato comprensione da parte di chi fosse stato colpito dall’acqua alta.

Siamo Caterina Tarducci e Riccardo Sartori, due giovani documentaristi italiani ed una coppia nella vita. Caterina è la regista e produttrice esecutiva dei lavori, e si occupa di interagire con i personaggi così come di organizzare le giornate di riprese e tenere conto del budget. Riccardo è il cameraman e l’editor, principale responsabile delle riprese, del set ed il curatore del montaggio video. Il nostro percorso di documentaristi nasce per caso, anche se raccontare storie è ciò che abbiamo sempre fatto insieme con grande passione, inizialmente con le fotografie, poi con il video.
Tutto è cominciato nel 2018 quando decidiamo di partire per il Sudafrica e realizzare un documentario che raccontasse la terribile siccità che ai tempi si stava scagliando contro Città del Capo, per iniziare a parlare di spreco di acqua. Da quell’esperienza ne è venuto fuori il nostro primo documentario: 50 Liters Life , che adesso stiamo distribuendo con grande soddisfazione.

Dopo 50 Liters Life abbiamo realizzato che fare documentari non poteva essere un’esperienza estemporanea, ma che avremmo dovuto continuare. Da qui nasce la Puffin Media House , il nome della nostra squadra! Il nome Puffin, sicuramente curioso, lo abbiamo preso dal nome da un volatile in Nord Europa che ci ha conquistato per la sua bellezza durante una vacanza in Irlanda.

Una volta che abbiamo deciso di continuare a produrre documentari, non ci siamo più fermati nonostante tutte le difficoltà della realizzazione. Perchè per produrre documentari ci vogliono sia soldi che tempo. Abbiamo mollato i nostri lavori per diventare dei liberi professionisti a tempo pieno. Ad un anno dalla sua nascita, Puffin Media House ha prodotto due documentari, 50 Liters Life (2018) e Remanence (2019), un ritratto sincero di un soccorritore umanitario di ritorno dalla sua ultima missione nel Mediterraneo centrale.

Gli argomenti che dominano le nostre storie sono principalmente legati alla questione ambientale ed alla situazione delle persone. Il nostro obiettivo è quello di stimolare una riflessione negli spettatori di fronte a certe questioni sfruttando la potenza comunicativa del documentario, che è appunto il racconto della realtà.

Quando abbiamo sentito della terribile acqua alta che si è scagliata su Venezia lo scorso novembre 2019, non intendevamo rimanere con le mani in mano, ma volevamo contribuire alla condivisione di ciò che stava succedendo perché tutti nel mondo potessero vedere qual era stato l’impatto sui cittadini. È in questo contesto che ci siamo interessati alla storia di Daryl e della sua barca Gina.

Abbiamo sempre trovato il modo di finanziare i nostri lavori attraverso i risparmi che avevamo accumulato nel corso del tempo e grazie ai proventi delle proiezioni che abbiamo fatto. Per la prima volta con questo progetto abbiamo deciso di lanciare una campagna di raccolta fondi per coinvolgere le persone intorno a noi, renderle a tutti gli effetti partecipi del progetto e riuscire a portare a termine un lavoro a noi molto caro.

Support this project

Rewards

Choose this reward
€5.00

Tutto aiuta!

- Poster del film firmato, inoltre il tuo nome apparirà come contributore nei titoli di coda.

Select
Choose this reward
€10.00

Vi siamo molto riconoscenti!

- Entrerai a far parte di un gruppo esclusivo che ci aiuterà a portare a termine il documentario, quindi vogliamo condividerlo subito con te quando sarà finito!
Più:
- Poster del film firmato, inoltre il tuo nome apparirà come contributore nei titoli di coda.

Select
Choose this reward
€25.00

Dai dai che lo facciamo!

- Anteprima del film: guarda il film prima di tutti!
Più:
- Entrerai a far parte di un gruppo esclusivo che ci aiuterà a portare a termine il documentario, quindi vogliamo condividerlo subito con te quando sarà finito!
- Poster del film firmato, inoltre il tuo nome apparirà come contributore nei titoli di coda.

Select
Choose this reward
€50.00

Voglio proprio conoscere Gina

- Vieni a Venezia con noi e potrai conoscere di persona Gina e Daryl, un'esperienza unica!
Più:
- Anteprima del film: guarda il film prima di tutti!
- Entrerai a far parte di un gruppo esclusivo che ci aiuterà a portare a termine il documentario, quindi vogliamo condividerlo subito con te quando sarà finito!
- Poster del film firmato, inoltre il tuo nome apparirà come contributore nei titoli di coda.

Select
Choose this reward
€100.00

Ci credo tanto!

- Gustati un aperitivo offerto sulla nuova e migliorata Gina, una volta che farà il suo debutto.
Più:
- Vieni a Venezia con noi e potrai conoscere di persona Gina e Daryl, un'esperienza unica!
- Anteprima del film: guarda il film prima di tutti!
- Entrerai a far parte di un gruppo esclusivo che ci aiuterà a portare a termine il documentario, quindi vogliamo condividerlo subito con te quando sarà finito!
- Poster del film firmato, inoltre il tuo nome apparirà come contributore nei titoli di coda.

Select
Choose this reward
€500.00

Adoro questa idea!

- Proiezione privata, incontro con gli autori
Più:
- Gustati un aperitivo offerto sulla nuova e migliorata Gina, una volta che farà il suo debutto.
- Vieni a Venezia con noi e potrai conoscere di persona Gina e Daryl, un'esperienza unica!
- Anteprima del film: guarda il film prima di tutti!
- Entrerai a far parte di un gruppo esclusivo che ci aiuterà a portare a termine il documentario, quindi vogliamo condividerlo subito con te quando sarà finito!
- Poster del film firmato, inoltre il tuo nome apparirà come contributore nei titoli di coda.

Select
Choose this reward
€750.00

Sei dei nostri!

- Vieni a conoscere il team, potremo raccontarti le fasi del progetto e avere la tua opinione a riguardo
Più:
- Proiezione privata, incontro con gli autori
- Gustati un aperitivo offerto sulla nuova e migliorata Gina, una volta che farà il suo debutto.
- Vieni a Venezia con noi e potrai conoscere di persona Gina e Daryl, un'esperienza unica!
- Anteprima del film: guarda il film prima di tutti!
- Entrerai a far parte di un gruppo esclusivo che ci aiuterà a portare a termine il documentario, quindi vogliamo condividerlo subito con te quando sarà finito!
- Poster del film firmato, inoltre il tuo nome apparirà come contributore nei titoli di coda.

Select
Choose this reward
€1,000.00

Sei un pro!

- Titolo di Associate producer nel film
Più:
- Vieni a conoscere il team, potremo raccontarti le fasi del progetto e avere la tua opinione a riguardo
- Proiezione privata, incontro con gli autori
- Gustati un aperitivo offerto sulla nuova e migliorata Gina, una volta che farà il suo debutto.
- Vieni a Venezia con noi e potrai conoscere di persona Gina e Daryl, un'esperienza unica!
- Anteprima del film: guarda il film prima di tutti!
- Entrerai a far parte di un gruppo esclusivo che ci aiuterà a portare a termine il documentario, quindi vogliamo condividerlo subito con te quando sarà finito!
- Poster del film firmato, inoltre il tuo nome apparirà come contributore nei titoli di coda.

Select

Comments (0)

Per commentare devi fare

    Gallery

    Community

    Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

    Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

    11. Città e comunità sostenibili

    Città e comunità sostenibili:creare città sostenibili e insediamenti umani che siano inclusivi, sicuri e solidi.

    13. Agire per il clima

    Lotta contro il cambiamento climatico: adottare misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze.

    Vuoi sostenere questo progetto?