or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

PROGETTO BEN'ESSERE: insieme costruiamo la comunità

A campaign of
Giovanni Marcacci

Contacts

A campaign of
Giovanni Marcacci

PROGETTO BEN'ESSERE:
insieme costruiamo la comunità

PROGETTO BEN'ESSERE: insieme costruiamo la comunità

Campaign ended
  • Raised € 70.00
  • Sponsors 3
  • Expiring in Terminato
  • Type Donation  
  • Category Community & social
  • Obiettivi
    3. Salute e benessere
    10. Ridurre le disuguaglianze
    11. Città e comunità sostenibili

A campaign of 
Giovanni Marcacci

Contacts

The project

"Al 1° gennaio 2019 gli individui residenti in Italia sopra i 65 anni ammontano a 13,8 milioni, pari al 22,8 per cento del totale della popolazione. Nel 2009 sfioravano i 12 milioni e costituivano il 20,3 per cento. Ma è andando ancora più a ritroso nel tempo che ci si può rendere conto di quanto potente e prodigiosa possa essere stata la crescita della cosiddetta popolazione “anziana”: da 4,6 milioni nel 1960 (9,3 per cento) a 7,4 milioni nel 1980 (13,1 per cento), a 10,3 milioni nel 2000 (18,1 per cento)." Istat

C'è una risposta urgente da dare al tempo che viviamo. Da pochi anni l'Europa si è resa conto della necessità di adeguare la società ad una popolazione più anziana ma troppo spesso si è limitata a fornire servizi previdenziali e assistenziali. Solo ultimamente abbiamo realmente iniziato a parlare di INVECCHIAMENTO ATTIVO .

"L’invecchiamento attivo è definito dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) come quel processo volto a garantire opportunità di salute, partecipazione e sicurezza sociale, man mano che le persone invecchiano, al fine di migliorarne la qualità della vita. In tale definizione è incluso quindi il principio di estendere l’attività delle persone anziane sia riguardo all’inclusione nel mercato del lavoro, sia alla partecipazione ad attività di natura sociale, civica o culturale."

L’obiettivo è ribaltare la prospettiva: le persone anziane non sono un carico per la società ma una risorsa nella misura in cui vengono coinvolte attivamente nella comunità.

È compito della società dunque coinvolgere attivamente i propri anziani, come è suo compito diventare sempre più inclusiva e attenta alle “fasce fragili”.

Secondo l'Istat sono 3,1 milioni le persone disabili in Italia , il 5,2% della popolazione.

Ma cosa si intende per disabilità? La definizione di disabilità non è così scontata e negli anni si è sempre più spostata dall'ambito strettamente medico. Essa è infatti considerata in gran parte una conseguenza di fattori sociali: se il contesto è poco accessibile o inclusivo, la disabilità aumenta.

A livello territoriale, percentuali più elevate di persone con disabilità si riscontrano in Umbria (8,7% della popolazione) , Sardegna (7,3%) e Sicilia (6%). Delle 3 milioni circa di persone disabili, ben 600 mila vivono in una situazione di grave isolamento senza alcuna rete su cui poter contare in caso di bisogno, tra cui 200 mila che vivono completamente da sole.

Per questo nasce il PROGETTO BEN'ESSERE .

Ma partiamo dal principio.

CHI SIAMO

La Fondazione Comunità Marscianese è una istituzione del terzo settore con finalità di solidarietà sociale, che si rivolge alla terza età promuovendo servizi, assistenza, attività ludico formative, culturali e di social housing.

Ci troviamo a Marsciano , in provincia di Perugia, ed operiamo nel territorio della Media Valle del Tevere.

I nostri obiettivi: migliorare la qualità di vita degli over 65 promuovendo iniziative di scambio intergenerazionale, di arricchimento culturale e di coinvolgimento sociale volte a sensibilizzare la comunità locale sul tema del benessere della terza età; occuparci del Dopo di Noi garantendo un sostegno serio e costante alle famiglie sempre più spaventate dal futuro incerto per i propri cari disabili, costruendo una rete ampia e forte di enti, istituzioni e cittadini.

IL NOSTRO PROGETTO

Il PROGETTO BEN'ESSERE è iniziato nel 2019 con il taglio del nastro per due spazi nel cuore della nostra cittadina: l'orto terapeutico e il giardino sensoriale. Un lavoro di riqualificazione importante che ha trasformato un luogo in stato di abbandono in un posto di rara bellezza e punto di incontro per tutti.

L' Orto Terapeutico è un ombreggiato paradiso curato da volontari anziani che mettono a disposizione il loro tempo e le loro esperienze incontrando piccolissimi agricoltori, i bambini delle nostre scuole, insegnando loro l'arte delle piantumazioni. Per le generazioni dell'era digitale questa esperienza con la terra e i suoi frutti è entusiasmante e questo appuntamento viene di solito atteso come uno dei più belli dell'anno scolastico.

Ma non ci fermiamo alle belle esperienze. Il raccolto viene infatti donato alle Case di Riposo o alla Caritas del territorio.

Relazione, sostenibilità e accessibilità dunque le parole d'ordine di questa realtà unica e preziosa, come uniche e preziose sono le “nostre persone”.

Qui il volontario Luciano vi spiega perché dona il suo tempo alla comunità.

Il Giardino Sensoriale è un'area verde progettata e realizzata per stimolare tutti e cinque i sensi in maniera armonica, è un luogo capace di migliorare il benessere psicofisico di chi vi soggiorna. Accogliente, tranquillo, accessibile a tutti, ospita chiunque voglia godere di profumi e colori delle nostre piante ma è appositamente pensato per persone affette da demenza senile o da Alzheimer, perché qui vengono sollecitate ad usare le loro capacità assumendo così un atteggiamento più attivo nelle relazioni sociali e nelle reazioni individuali.

Proprio nel Giardino Sensoriale trova posto un piccolo anfiteatro.

Tanti gli eventi realizzati in questo spazio, dai convegni di scienza e medicina agli spettacoli teatrali, dai concerti alle osservazioni astronomiche, dai corsi di formazione alla ginnastica del cervello fino ad arrivare al cinema.

Stiamo parlando di servizi interamente gratuiti e così vorremmo restassero, perché mai come quest'estate, nel bel mezzo di una pandemia, abbiamo realizzato quanto sia importante incontrarsi, parlare, condividere e dare a tutti la possibilità di farlo, soprattutto ai nostri anziani.

Sempre gli anziani sono i protagonisti dei corsi di NORDIC WALKING .

Un'attività motoria itinerante svolta in spazi aperti e dunque in assoluta sicurezza.

Il movimento non giova solo al fisico ma anche alla mente, all'umore e in questo caso anche alle relazioni. Paola, l'istruttrice, è riuscita a creare un contesto piacevole, sereno e amichevole, strappando dalla vita in solitaria e dalla poltrona tantissimi anziani.

È lei a presentarci il corso di Nordic Walking.

Chi ha detto che lo sport è una cosa per giovani?

E se parliamo di allenamento non possiamo escludere la Ginnastica del Cervello !

Ci siamo fatti spesso intermediari per promuovere programmi di Benessere Mentale per migliorare le capacità cognitive e mnemoniche. Ed anche in tempi di pandemia con la dott.ssa Stefania Palomba abbiamo cercato di coinvolgere anziani raggiungendoli direttamente a casa loro tramite piattaforma digitale.

Come potrai immaginare questo significa far muovere passi anche nel mondo della tecnologia e con stupore ci siamo accorti che davvero basta avere la pazienza di spiegare qualche passaggio!

Queste sono le attività che abbiamo realizzato finora e che vorremmo portare avanti, rinnovandoci, trovando idee nuove e ancora più inclusive, arrivando ad un numero sempre maggiore di persone. Perché nessuno deve essere solo!

Ma per farlo abbiamo bisogno del tuo aiuto!

Puoi sostenerci come vuoi, con quanto vuoi, poco o tanto. Un piccolo segno del tuo appoggio è per noi già un passo in più verso il futuro .

E se poi fai cento firmi anche il mattone!

Con una donazione di 100,00 euro (possibile cliccando su "oppure digita l'importo") farai incidere il tuo nome o quello di un/a tuo/a caro/a su uno dei mattoni con cui stiamo costruendo il Muretto del Ben'Essere , un'opera architettonica presente nello stesso contesto urbano dell'Orto Terapeutico, un segmento aureo, un monumento di generosità, ad ogni mattone aggiunto infatti ci ricorda che solo se siamo comunità possiamo costruire qualcosa!

Grazie per la tua attenzione e per il tuo tempo!

E non dimenticarti di condividere il nostro progetto e di parlare di noi!

Comments (0)

Per commentare devi fare

    Gallery

    Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

    Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

    3. Salute e benessere

    Buona salute: garantire una vita sana e promuovere il benessere di tutti a tutte le età.

    10. Ridurre le disuguaglianze

    Ridurre le diseguaglianze: ridurre le disuguaglianze all'interno e tra i paesi;

    11. Città e comunità sostenibili

    Città e comunità sostenibili:creare città sostenibili e insediamenti umani che siano inclusivi, sicuri e solidi.