oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Sostieni primo maggio No Tap

Una campagna di
Primo Maggio NO TAP

Contatti

Una campagna di
Primo Maggio NO TAP

Sostieni primo maggio No Tap

Sostieni primo maggio No Tap

  • Raccolti € 2.394,00
  • Sostenitori 150
  • Scadenza Terminato
  • Modalità Donazione semplice  
  • Categoria Musica & concerti

Una campagna di 
Primo Maggio NO TAP

Contatti

Il Progetto

Adesso tocca a te, sostienici e permetti a PRIMOMAGGIO NO TAP di diventare realtà!


In questi giorni sono tante le informazioni e le notizie che sono circolate, per questo ci teniamo a chiarire che l'adesione all'appello è cosa ben diversa dall'esibirsi sul palco.
Il palco del Primo Maggio darà ampio spazio agli artisti di questo territorio, a chi da sempre si spende in prima linea.

Lanciamo questa campagna di raccolta fondi - con scadenza 22 aprile - per raccogliere i fondi  necessari alla realizzazione dell'evento.
La raccolta fondi è gestita, nella massima trasparenza, dal Presidio NOTAP e da tutte le organizzazioni che si sono messe a disposizione; sin da ora ribadiamo che qualsiasi somma eccedente verrà consegnata dal Coordinamento 1maggio al Presidio per sostenere eventuali spese legali o per qualsiasi altra necessità.

Chiediamo ad ognuno di voi, a tutte le realtà che hanno sottoscritto l'appello di contribuire - secondo le proprie possibilità - a questa grande giornata di festa.
I tempi sono stretti e vi chiediamo di reagire subito, le organizzazioni e il presidio sono già al lavoro.

Il palco del 1 maggio non si presterà a strumentalizzazioni politiche e saremo uniti nel dire: "NO TAP né qui né altrove”!



L'affare TAP è una speculazione finanziaria mascherata da opera utile. E i costi sono enormi: 10.000 alberi da eradicare, ettari di scavi e demolizioni, una serie di impianti industriali installati in zone rurali, costi enormi per i cittadini: un processo irreversibile per il territorio. Tutto ciò nella cornice di un conflitto tra Istituzioni: da una parte la speculazione di TAP, multinazionale con sede in Svizzera, sostenuta del Governo centrale tramite il diktat dell'UE; dall'altra il Governo Regionale, i Comuni e le popolazioni locali. Giustificare nuovi investimenti all'estero per estrarre petrolio e gas o nuove infrastrutture in Italia per garantire che petrolio e gas possano "alimentare il mercato europeo" è ipocrita e mette in secondo piano i diritti delle comunità che vivono dove le risorse sono estratte e dove le mega opere dovrebbero essere costruite.

Commenti (35)

Per commentare devi fare
  • ST
    Silvia  Ora e sempre resistenza ! Anche da Torino gridiamo No Tap !!!!!!!!!!!!!!
    • pD
      pupa  Sostegno massimo, facciamolo davvero! Uniti si può.
      • avatar
        Viola  Forza ragazz*...hold on! Da salentina emigrata (e perciò non presente fisicamente nella nostra battaglia), sono orgogliosa che nella mia terra ci sia ancora gente che resiste! #NoTAP nè moi, nè mai!!!
        • avatar
          Gabriele  In bocca al lupo alllo staff e organizzaori ! Sosteniamoli ✌️🍀✌️ !!!
          • ff
            francesco  Float A Flow / Ragga - Prog Rock
            • CB
              Christian Andrea  :)
              • ei
                enzo  Lottiamo OGGI con la determinazione di chi preferisce un DOMANI migliore per noi e i nostri figli, avendo già visto IERI di cosa sono capaci mafia, corruzione e devastazione ambientale.
                • ZS
                  ZEI  NO TAP NE' MOI NE' MAI
                  • DL
                    Danilo  Chi ha a cuore la democrazia e conserva la speranza per un nuovo modello di sviluppo ed energetico non può non sostenere un'iniziativa come questa!
                    • LB
                      Luca  #NOTAP, né moi nè mai

                      Community