or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

POSSIBILITÀ OLTRE LE SBARRE. Il Fondo MUSY per le scuole su carcere, pregiudizi e scelte di vita.

A campaign of
Fondo Alberto e Angelica Musy

Contacts

A campaign of
Fondo Alberto e Angelica Musy

POSSIBILITÀ OLTRE LE SBARRE. Il Fondo MUSY per le scuole su carcere, pregiudizi e scelte di vita.

Campaign ended
  • Raised € 6,807.00
  • Sponsors 45
  • Expiring in Terminato
  • Type Keep it all  
  • Category Community & social
  • Obiettivi
    4. Istruzione di qualità
    10. Ridurre le disuguaglianze

A campaign of 
Fondo Alberto e Angelica Musy

Contacts

The project

Il Fondo Alberto e Angelica Musy vuole proseguire il tour teatrale “Game Over: per un nuovo inizio” nelle scuole e parlare di carcere a 1500 ragazzi.

E in questo modo parlare agli adulti di domani di seconde opportunità, riscatto, ma anche di di errori, speranze, voglia di partecipare.


Chi siamo

Il Fondo Alberto e Angelica Musy crede nel reinserimento sociale delle persone detenute grazie allo studio e al lavoro e coltiva un grande sogno: dimostrare che nella vita vale sempre la pena dare e darsi una seconda opportunità.

(Foto: Angelica con Stefano Bollani e il Direttore Domenico Minervini incontrano gli studenti detenuti nel Polo Universitario del Carcere di Torino)

Una storia breve (per ora!) ma intensa

Per raccontare le origini del Fondo Musy è indispensabile raccontare di Alberto e di Angelica.

Alberto Musy: avvocato, professore di Diritto (il più giovane Ordinario d'Italia), Consigliere Comunale a Torino, padre di 4 figlie, marito di Angelica, vittima di un agguato il 21 marzo 2012.

Angelica, dopo la tragica scomparsa di Alberto, istituisce un Fondo che con le sue attività possa parlare ancora di Alberto, delle sue passioni, dei suoi interessi, del suo impegno per la comunità e del suo sguardo ottimista sul prossimo e sul mondo. Nasce così, nel 2014, il Fondo Alberto e Angelica Musy.

Il Fondo ha già fatto tanta strada:

  • Sostiene 14 borse lavoro per altrettanti detenuti studenti del Carcere di Torino
  • Ha scritto e prodotto lo spettacolo teatrale “Game Over: per un nuovo inizio”
  • Ha realizzato 18 repliche di “Game Over” incontrando circa 2500 studenti
  • Organizza eventi di raccolta fondi e porta a conoscere la realtà del carcere artisti di primissimo piano: Paolo Conte nel 2016, Stefano Bollani nel 2018, Neri Marcorè nel 2019. Sempre al Teatro Regio, sempre sold-out!

Cosa faremo con il tuo aiuto

Porteremo in tour lo spettacolo teatrale "Game Over: per un nuovo inizio" scritto e interpretato da Elisabetta Baro e Franco Carapelle dell'Associazione Teatro e Società, con intermezzi di improvvisazione rap a cura di Alp King.

Con "Game Over: per un nuovo inizio" porteremo all'attenzione degli studenti che si affacciano alle prime grandi scelte della vita due storie vere, che corrono parallele: quella di Alberto Musy e della sua famiglia e quella di Flavio, un giovane che sta scontando una lunga pena in carcere. Un racconto che regalerà spazio per riflettere sulle seconde possibilità della vita, mostrando come a volte agli errori si possa porre rimedio.

In Game Over, le storie del carcere, degli errori commessi e la forza di chi si impegna per ripartire guidano i giovani spettatori in una riflessione dentro sé stessi, sul futuro e sui sogni da realizzare.

In due anni abbiamo incontrato circa 2500 studenti, ma non vogliamo fermarci qui.
Con il tuo sostegno quest'anno potremo incontrare altri 1500 studenti.

(Foto: Quale sarà il mio futuro? I ragazzi rispondono a domanda sulla loro vita nel corso dello spettacolo)

Perché portare in tour uno spettacolo sul carcere? E perché proprio ai ragazzi di IV e V superiore?

Perché vogliamo condividere un messaggio di positività e ottimismo proprio con coloro che si propongono di prendere in mano la propria vita, le proprie scelte, di lì a poco;

Perché il carcere è u no spazio lontano dal nostro immaginario ma che fa parte delle nostre città e può raccontare centinaia di storie di riscatto da cui ciascuno può imparare molto andando oltre le sbarre mentali del pregiudizio e dei luoghi comuni che ci separano dal mondo della detenzione.

Abbiamo bisogno di 10.000€ per incontrare almeno 1500 studenti.

Con questa somma:

- replicheremo "Game Over" in 7 scuole. Ogni replica ha un costo di 1.200 € in cui sono compresi i costi di organizzazione e comunicazione, il cachet degli attori, il trasporto delle attrezzature, i materiali per gli studenti.

- organizzeremo uno spettacolo finale in Carcere il 21 marzo , anniversario dell'attentato ad Alberto Musy, a cui inviteremo i detenuti studenti del Polo Universitario nel Carcere di Torino, una rappresentanza degli studenti incontrati nelle scuole, quanti lavorano nell'ambito dei progetti sostenuti dal Fondo e altri ospiti illustri.

(Foto: sala studio all'interno del Polo Universitario presso il Carcere)

(Foto: Intermezzo rap di Alp King durante una replica di Game Over in una scuola di Torino)

Con chi stiamo collaborando?


Come ti ringrazieremo?

Tutti i doni della campagna sono stati realizzati dalle tante realtà che lavorano all’interno della Casa Circondariale di Torino.


Se doni 20€ diventi "SPETTATORE DELLA DIVERSITA'" e ottieni uno dei pesciolini-segnalibro in stoffa realizzati dall'Ass. Arione in collaborazione con l'Ass. EssereUmani nell'ambito del Progetto L.E.I., uno spazio dove le detenute del padiglione femminile del carcere Lorusso e Cutugno imparano le prime basi del cucito, ma non solo. Capita infatti che le donne riprendano in mano matite e pennelli per dare vita a creazioni ibride che sanno esaltare la fantasia di ognuna.

Se doni 50€ diventi "FAN DEL RISCATTO" e ottieni ua selezione delle migliori miscele di caffè prodotte dalla Coop. Pausa Cafè . Le materie prime sono importate direttamente dai produttori di caffè dei presidi internazionali di Slow Food del Centro America. La tostatura a legna, lenta e leggera, avviene presso la Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino.

Se doni 100€ diventi "ABBONATO ALLA BONTA'" e ottieni un duo di birre della Coop. Pausa Cafè da condividere con gli amici. La Birra nasce ai piedi del Monviso, nel carcere di Saluzzo dove i detenuti producono birre artigianali ispirate ai tradizionali stili: Pils, Ale, Weiss, Saison vengono riproposti con attenzione alle tradizionali metodologie produttive.

Se doni 100€ diventi "ABBONATO ALLA BELLEZZA'" e ottieni una T-shirt a scelta, selezionabile dal catalogo 2019 della Coop. Extraliberi, che stampa tutte le magliette della sua collezione all’interno del padiglione E del Carcere di Torino.

Se doni 150€ puoi affrontare il "RED CARPET" con una originalissima ed esclusiva pochette del laboratorio di confezione del corso di formazione professionale di Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri . Quì, le donne detenute del Carcere di Torino prendono per la prima volta in mano ago e filo e imparano con passione l’arte del cucito.

Se doni 150€ ti godi la "CROISETTE" con una delle shopper social green nata da tessuti di qualità residui di produzioni e dal lavoro delle donne detenute presso il padiglione femminile della casa Circondariale Lorusso e Cutugno. Infatti dal 2017 la Sartoria Sociale Gelso di Patchanka scs ha avviato un laboratorio di produzione sartoriale, dove le donne acquisiscono competenze lavorando a piccole produzioni di capi d'abbigliamento, divise e accessori.

Se doni 200€ sarai il nostro "OSPITE D'ONORE" all'evento conclusivo del tour di Game Over. Sarà un incontro in carcere alla presenza di detenuti, studenti, coloro che lavorano all’interno dei progetto sostenuti dal Fondo e altri ospiti illustri. Quest’anno è prevista la presenza di Gherardo Colombo, ex magistrato e giurista che con l’ Associazione “Sulle regole” si dedica alla riflessione pubblica sui temi della giustizia e dell’educazione alla legalità.
Ma non finisce qui. Insieme all'invito a questo evento speciale, riceverai l’ultimo libro di G. Colombo “Il perdono responsabile” con una dedica dell’autore.

Se doni 500€ diventi "PRODUTTORE DEL FUTURO'" e avrai la possibilità di godere di una cena speciale all’interno del carcere di Torino, presso il ristorante di Liberamensa , aperto ormai da 11 anni “all’interno delle mura”. Un menù degustazione che coinvolge detenuti lavoratori dalla composizione al servizio, in una formazione continua e stimolante.

Rewards

Contribute
Campaign ended
Choose this reward
€10.00

Applausi!

Grazie per il tuo sostegno! Con la tua donazione hai regalato ad uno studente un'esperienza di formazione e riflessione importante.
Per questo metteremo il tuo nome nei titoli di coda del nostro spettacolo.
Il tuo gesto merita un applauso!

Select
Choose this reward
€20.00

Spettatore della diversità

Un “segnalibro-pesciolino” da conservare tra un mare di libri.
Realizzato grazie al lavoro delle donne detenute del Carcere di Torino presso il laboratorio gestito dall'Associazione Arione in collaborazione con l'Associazione EssereUmani, con questo segnalibro rallegrerai i personaggi di qualsiasi storia.

43 to go
Select
Choose this reward
€50.00

Fan del riscatto

Profumo di caffè, profumo di birra: sono gli odori dei doni disponibili per i “fan del riscatto”, che potranno avere nella propria dispensa una confezione di corroborante caffè di Pausa Cafè tostato nel carcere di Torino e una bottiglia di birra lavorata all’interno del Carcere di Saluzzo dalla stessa cooperativa. Insomma, un riconoscimento a tutto gusto.

11 to go
Select
Choose this reward
€100.00

Abbonato alla bontà

Le birre della Cooperativa Pausa Café sono un regalo per i sensi. Profumate, deliziose e con una consistenza unica, faranno la gioia degli "abbonati alla bontà", soprattutto quando appassionati di birre. Infatti questo dono vede malti classici e luppoli nobili sapientemente mescolati, nel birrificio artigianale dentro il Carcere di Saluzzo, per un piacevole momento di relax,

13 to go
Select
Choose this reward
€100.00

Abbonato alla bellezza

Un laboratorio del colore in uno spazio grigio: è la serigrafia di Extraliberi, situata all’interno della Casa Circondariale di Torino, che stampa senza sosta ogni tipo di tessuto con i colori più sgargianti: grembiuli, t-shirt, canovacci e molto altro.
Con la tua donazione potrai avere una tra le T-shirt del catalogo Extraliberi realizzate dai detenuti del Padiglione E!
Non ti resterà che scegliere la taglia, il modello e la grafica!

15 to go
Select
Choose this reward
€150.00

Croisette

Le shopper social green nascono da tessuti di qualità residui di produzioni e dal lavoro delle donne detenute presso il padiglione femminile della casa Circondariale Lorusso e Cutugno svolto nel laboratorio di produzione sartoriale della Sartoria Sociale Gelso di Patchanka scs.

10 to go
Select
Choose this reward
€150.00

Red carpet

Nel laboratorio di confezione del corso di formazione professionale di Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri le donne detenute del Carcere di Torino prendono per la prima volta in mano ago e filo e imparano con passione l’arte del cucito. Con la tua donazione riceverai un'esclusiva pochette che vede la luce nel laboratorio dentro il carcere.

9 to go
Select
Choose this reward
€200.00

Ospite d'onore

Ogni anno il Fondo Musy in occasione della data dell’attentato ad Alberto Musy, realizza un incontro in carcere alla presenza di detenuti, studenti, coloro che lavorano all’interno dei progetto sostenuti dal Fondo e altri ospiti illustri. Quest’anno è prevista la presenza di Gherardo Colombo, ex magistrato e giurista che con l’Associazione “Sulle regole” si dedica alla riflessione pubblica sui temi della giustizia e dell’educazione alla legalità. Con la tua donazione sarai nostro "ospite d'onore"!
Ma non finisce qui. Insieme all'invito a questo evento speciale, riceverai l’ultimo libro di G. Colombo “Il perdono responsabile” con una dedica dell’autore.

9 to go
Select
Choose this reward
€500.00

Produttore del futuro

Doppio invito in carcere! Per mangiare e per dialogare.
Lo sapevi che dentro il carcere c’è un ristorante? Beh, lo conoscerai. Ti inviteremo per una cena per due persone con Menù degustazione da Liberamensa. Il ristorante si trova all’interno del carcere di Torino.
Anche per questa fascia di donazione, si rinnova l’invito a partecipare all’evento del 21 marzo.

5 to go
Select
Choose this reward
€1,000.00

Regista del cambiamento

Le giovani generazioni sono la fucina del cambiamento e portare ai loro occhi contenuti preziosi è sempre un valore. Per questo motivo, chi si sente “regista del cambiamento” potrà regalare uno spettacolo in un istituto superiore o in un luogo significativo a sua scelta!
E ovviamente riserveremo uno dei posti d’onore in occasione dell’evento in Carcere del 21 Marzo.

Select

Comments (6)

Per commentare devi fare
  • avatar
    Marco Ho visto con i miei occhi le reazioni e la partecipazione dei ragazzi durante lo spettacolo...e onestamente vale davvero la pena portare “Game Over” a più studenti possibile!
    • SP
      Silvia per un domani migliore, dove ci si senta parte di una comunità aperta, attenta, solidale e responsabile.Per i nostri figli, perché possano essere protagonisti attivi di quella comunità.
      • SB
        Simona Grazie!
        • avatar
          Matteo Nella speranza che l'Art. 27 della Costituzione diventi uno dei dettami fondamentali della Carta.
          • SC
            Fondo Musy Ciao Matteo, grazie di affiancarci in questa strada e per il tuo sostegno!
            2 months, 3 weeks ago
        • CG
          Carla Maria Bel progetto, attuale anche la ricompensa! Grazie

          Community

          Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

          Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

          4. Istruzione di qualità

          Istruzione di qualità: garantire a tutti un'istruzione inclusiva e promuovere opportunità di apprendimento permanente eque e di qualità.

          10. Ridurre le disuguaglianze

          Ridurre le diseguaglianze: ridurre le disuguaglianze all'interno e tra i paesi;