oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Poetre 2 - l'onda dentro che sospinge

Una campagna di
Andrea Garbin

Contatti

Una campagna di
Andrea Garbin

POETRE 2 - l'onda dentro che sospinge

Poetre 2 - l'onda dentro che sospinge

  • Raccolti € 45,00
  • Sostenitori 3
  • Scadenza Terminato
  • Modalità Raccogli tutto  
  • Categoria Libri & editoria

Una campagna di 
Andrea Garbin

Contatti

Il Progetto

La finalità del crowdfunding richiesto sta nella relaizzazione di due libri tradotto in albanese dalla poetessa e traduttrice Valbona Jakova:
POETRE - una vibrazione ondeggiante delle ali. (testi di Andrea Garbin, Rosana Crispim Da Costa, Viorel Boldis)
POETRE II - l'onda dentro che sospinge. (testi di Valeria Raimondi, Beppe Costa, Jack Hirschman).
Lo scopo della collana POETHREE è quello di creare possibilità di incontro e gemellaggio tra poeti di differenti nazionalità e culture, di creare collaborazioni tra i poeti e i traduttori e di far conoscere nei differenti paesi la parola poetica di autori che ancora non sono tradotti, andando quindi anche a coprire lacune e mancanze editoriali.

The purpose of the crowdfunding is required in the construction of two books translated into Albanian by the poet and translator Valbona Jakova:
POETRE - an undulating vibration of the wings. (Texts by Andrea Garbin, Rosana Crispim da Costa, Viorel Boldis)
POETRE II - the wave that pushes inside. (Texts by Valeria Raimondi, Beppe Costa, Jack Hirschman).
The purpose of POETHREE books is to create opportunities to meet and twinning between poets of different nationalities and cultures, to create collaborations between poets and translators and to raise awareness in different countries the word poetry of authors who have not yet been translated, then going also to cover gaps and editorial shortcomings.



POETHREE - POETRE

Il Movimento dal Sottosuolo, divenuto Associazione Culturale nel 2014, in seguito a richiesta di alcune istituzione in territorio albanese, propone il seguente progetto, con lo scopo di creare uno scambio culturale poetico tra nazioni e culture differenti ma vicine, non lontane, in quanto entrambe parte dell'area mediterranea. Tale progetto prevede la realizzazione di due libri in versione bilingue italiano-albanese e un tour di incontri, presentazioni e letture in territorio albanese organizzati in collaborazione con: l'Università Aleksandër Moisiu di Durazzo; l'Università di Berat; l'Università Fan Stilian Noli di Korcé. Oltre alle sopracitate università sono coinvolti gli istituti di cultura di Tirana. In collaborazione con Gilgamesh Edizioni e l'Associazione Culturale Pellicano.

Movement from the Underground, Cultural Association in 2014, following the request of some institution in Albania, proposes the following project, with the aim of creating a poetic cultural exchange between different nations and cultures but nearby, not far off, as both part of the Mediterranean. This project involves the construction of two books in two languages Italian-Albanian and a tour of meetings, presentations and readings in Albanian territory organized in collaboration with: the Aleksandër Moisiu University of Durres; the University of Berat; Fan S. Noli University Korce. In addition to the above universities are involved in the cultural institutes of Tirana. In collaboration with Gilgamesh Editions and Cultural Association Pellicano.

Il Movimento dal Sottosuolo

Dal 2008 ad oggi un gruppo di autori appassionato di poesia (Luca Artioli, Valeria Raimondi, Fabio Barcellandi, Andrea Garbin, Beppe Costa, Fabrizio Arrighi, Alessandro Assiri, Viorel Boldis, Antioche Tambre Tambre e altri ancora) ha preso il Caffè Galeter come punto di riferimento e di ritrovo per compiere le sue ricerche, sperimentazioni e una sensibilizzazione nei confronti della poesia e della letteratura. La nascita del collettivo dei “poeti dal sottosuolo” ha avuto inizio in un periodo in cui la moda dei social network ha iniziato a disgregare le collettività trasformando gli utenti in individui propensi alla solitudine e all’ a-socialità. Lo scopo degli “incontri di poesia dal sottosuolo” è appunto quello di creare un’occasione di incontro e di dialogo sulle tematiche affrontate dalla poesia contemporanea. Con la nascita delle “Manifest’Azioni dal sottosuolo” e dei “Contrasti Letterari” il gruppo ha tentato di diffondere e far conoscere la poesia contemporanea italiana e straniera al Galetér , ma anche in tutto il territorio bresciano e mantovano, esibendosi anche in altre città italiane e, in alcune occasioni, facendo esperienze all’estero: Irlanda, Romania, Serbia, San Francisco. Numerosi sono gli autori, locali e non, che hanno partecipato agli eventi organizzati. Tra questi possiamo ricordare Alberto Mori, Elisa Biagini, Anna Lombardo, Sandro Sardella, Ferruccio Brugnaro; Dave Lordan, Neeli Cherkovski, Mark Lipman, Paul Polanski, Agneta Falk e Jack Hirschman, Sarah Menefee, Naim Araidi, Alexandra Petrova, Antonieta Villamil, Milo De Angelis, Fernando Arrabal; e naturalmente ringraziare tutti gli altri autori non citati. Dal 2014 il collettivo è diventato a tutti gli effetti Associazione Culturale Movimento dal Sottosuolo. Il gruppo è ideatore del festival-gemellaggio Sconfinatementi . Nel 2015 ha co-organizzato i festival internazionali Virgilio (a Mantova) e Sirmio (a Sirmione).

Today a group of authors of poetry enthusiast since 2008 (Luca Artioli, Valeria Raimondi, Andrea Garbin, Beppe Costa, Fabrizio Arrighi, Alessandro Assyrians, Viorel Boldis, and others) has taken the Coffee Galeter as a reference point and meeting place for carry out his research, experiments and awareness of poetry and literature. The birth of the collective of "poets from underground" began in a time when the fashion of social networks began to disrupt the community by transforming users in individuals prone to loneliness and to 'a-sociality. The purpose of the "meetings of poetry from underground" is precisely to create an opportunity for meeting and dialogue on the issues faced by contemporary poetry. With the birth of the "Manifest'Azioni from underground" and "Literary Contrasts" the group has attempted to disseminate and raise awareness of the Italian and foreign contemporary poetry to Galetér, but also all over the Brescia and Mantua territory, also performing in other cities Italian and, on some occasions, doing assignments outside Ireland, Romania, Serbia, San Francisco. There are many authors, local or otherwise, who have participated in organized events. Among these we can remember Alberto Mori, Elisa Biagini, Anna Lombardo, Sandro Sardella, Ferruccio Brugnaro; Dave Lordan, Neeli Cherkovski, Mark Lipman, Paul Polanski, Agneta Falk and Jack Hirschman, Sarah Menefee, Naim Araidi, Alexandra Petrova, Antonieta Villamil, Milo De Angelis, Fernando Arrabal; and of course to thank all the other authors not mentioned. From 2014 the collective has become in effect Cultural Association Movement of the Underdark. The group is the creator of the festival-Sconfinatementi twinning. In 2015 he co-organized the international festival Virgilio (Mantova) and Sirmium (Sirmione).

La collana Poethree

Nel 2010, in occasione di un evento organizzato con il poeta americano Jack Hirschman, i poeti dal sottosuolo conoscono il poeta irlandese Dave Lordan, allora residente a Mantova. Ne nasce una nuova amicizia che diventa poi una importante collaborazione. Si decide di tradurre Lordan e pubblicarlo in Italia. Quando poi Lordan torna in Irlanda, decide di tradurre alcuni autori e pubblicarli in Irlanda. Nasce così il libro Poethree: new italian voices, una piccola antologia che contiene poesie di Fabio Barcellandi, Luca Artioli e Andrea Garbin. Verrà presentato in sette città irlandesi. In seguito al successo di quella esperienza, l'editore Thauma decide di aprire una collana col nome del libro Poethree. Seguirà un libro in polacco e nel 2013 un primo in albanese tradotto da Valbona Jakova, contentente poesie di Viorel Boldis, Rosana Crispim Da Costa e Andrea Garbin. Nel 2015 accade l'imprevisto: l'editore Thauma decide di chiudere con le pubblicazioni di poesia, così si riesce a riorganizzarsi con un nuovo editore, Gilgamesh Edizioni, che raccoglie l'eredità della collana Poethree. Il nuovo libro che viene proposto dopo il passaggio al nuovo editore, sempre tradotto da Valbona Jakova, contiene poesie di Valeria Raimondi, Jack Hirschman e Beppe Costa. Lo scopo di questa collana è quello di creare possibilità di incontro e gemellaggio tra poeti di differenti nazionalità e culture, di creare collaborazioni tra i poeti e i traduttori e di far conoscere nei differenti paesi la parola poetica, la parola poetica di autori che ancora non sono tradotti, andando quindi anche a coprire lacune e mancanze editoriali.

In 2010, during an event organized by the American poet Jack Hirschman, poets from underground know the Irish poet Dave Lordan, then resident in Mantua. The result is a new friendship which becomes an important collaboration. He decides to translate and publish it in Italy Lordan. Then when Lordan back in Ireland, decided to translate some authors and publish them in Ireland. Thus was born the book Poethree: New Italian voices, a small anthology contains poems by Fabio Barcellandi, Luca and Andrea Artioli Garbin. It will be presented in seven cities in Ireland. Following the success of that experience, the Thauma publisher decides to open a necklace with the name of Poethree book. Followed by a book in Polish and in 2013 a first in Albanian translated by Valbona Jakova, which contains poems by Viorel Boldis, Rosana Crispim Da Costa and Andrea Garbin. In 2015, the unexpected happens: the Thauma publisher decides to close with poetry publications, so you can regroup with a new publisher, Editions Gilgamesh, that reflects the heritage of Poethree necklace. The new book is being proposed after the transition to the new publisher, always translated by Valbona Jakova, contains poems by Valeria Raimondi, Jack Hirschman and Beppe Costa. The purpose of this series is to create opportunities to meet and twinning between poets of different nationalities and cultures, to create collaborations between poets and translators and to raise awareness in different countries the poetic word, the word poetry of authors who have not yet translated, so even going to cover gaps and editorial shortcomings.



Autori coinvolti:

Beppe Costa , nato in Sicilia, vive a Roma. Nel 1976 fonda la casa editrice Pellicanolibri che divenuta poi una libreria ancora oggi frequentatissima, pubblicando, primo in Italia, scrittori di fama internazionale quali Fernando Arrabal e Manuel Vázquez Montalbán. Ha pubblicato anche libri di Alberto Moravia, Dario Bellezza, Arnoldo Foà, Adele Cambria, Anna Maria Ortese, Goliarda Sapienza. È autore di svariati libri di narrativa e di poesia, tra cui Impaginato per affetto (Pellicanolibri) vincitore del “Premio Alfonso Gatto” nel 1990; Anche ora che la luna (Multimedia Edizioni) nel 2010, anche in versione CD; Rosso: poesie d’amore e di rivolta (Volo Press) nel 2013. Fa applicare per la prima volta in Italia la “Legge Bacchelli” a favore di Anna Maria Ortese. Di lui hanno scritto, tra gli altri, Mauro Macario, Giacinto Spagnoletti, Luce d’Eramo, Antony Costantini, Lia Levi, Silvano Agosti, Denise Waltz Ferreri e molti altri. Attualmente dirige la collana “Inediti rari e diversi” per Pellicano Edizioni .

Andrea Garbin ha pubblicato le raccolte di poesia Il senso della musa (2007); Lattice (2009); Viaggio di un guerriero senz'arme (2012); Croce del sud (2013) e Genesi dei sensi (2015). Suoi racconti sono inclusi nelle antologie Per natale non esco (Transeuropa, 2008); Il rumore degli occhi (Ed.Creativa, 2009). Ha partecipato a OttobreInPoesia (festival internazionale di Sassari), a La poesia resistente (Salerno), e al Curtea De Arges Poetry Nights (Romania) dove gli è stato consegnato il Grand Prize International Orient-Occident for Arts . Dirige gli incontri di poesia presso il Caffè Galeter di Montichiari (BS), con il Movimento dal sottosuolo . Ha tradotto e pubblicato il libro di poesie Nascita Volatile, della poetessa colombiana Angye Gaona. Negli Stati Uniti ha pubblicato Border Songs (C.C.Marimbo Berkley, 2011), una prima selezione dei Canti di Confine , tradotta da Jack Hirschman. Per Gilgamesh Edizioni dirige la collana di poesia Le Zanzare.

Valeria Raimondi vive in provincia di Brescia. Contribuisce alla nascita del Movimento dal Sottosuolo, oggi Associazione culturale attiva sul territorio, tra i promotori del Festival Internazionale di Poesia Virgilio di Mantova e del Sirmio International Festival di Sirmione del Garda. Ideatrice di reading, microfoni aperti e incontri collabora con associazioni e movimenti legati all’ interculturalità, alla libera espressione, ai diritti e all’ambiente. Nel 2013 realizza a Brescia il Festival Internazionalista SCONFINA(te)MENTI gemellaggio culturale tra i Circoli Arci di Brescia e lo Studentski Kulturni Centar di Kragujevac, Serbia, dove sarà ospite ad ottobre insieme ad altri autori italiani. Con il collettivo Donne A(t)traverso, ha proposto, tra gli altri, il recital narrativo teatrale Prigioniere nelle trame, liberate dalle reti . Sue poesie compaiono all’interno di antologie del movimento 100Thousand Poets for Change tra le quali Sotto il cielo di Lampedusa . In Voci dell’Aria (Exosphere, 2014), Jackissimo e Signornò, voci contro la guerra, sono contenuti altri testi poetici. Nel 2011 pubblica la prima silloge “IO NO (Ex-io)”. Nel 2014, a Roma, Debito il Tempo (Fusibilialibri Edizioni, Roma), e silloge vincitrice del Concorso “Eros e Kaìros”.

Viorel Boldis è nato a Oradea, nel nord-ovest della Transilvania, in Romania. Vive e lavora in Italia dal 1995. Fa parte del Movimento dal sottosuolo. Autore di racconti e poesie, ha vinto numerosi premi letterari, fra i quali: Culture a confronto Brescia 2000 e 2003; Premio Exs&Tra 2005; Penna Nera 2006; Sono partito dall’altra parte del mondo per incontrarti 2009; finalista premio Tindari Patti 2009; menzione particolare Premio Nosside 2009. Sue poesie sono pubblicate in varie antologie e riviste. Ha pubblicato i libri di poesie Da solo nella fossa comune (Gedit, 2006); Rap... sodie migranti (Tindari Patti, 2009); 150grammi di poesia d'amore (El-Ghibli, 2013); e i racconti Amir (Sinnos, 2009), Il fazzoletto bianco (Topipittori, 2010) con le illustrazioni di Antonella Toffolo.

Rosana Crispim Da Costa è nata a San Paolo del Brasile. Vive da diversi anni in Italia. È stata premiata al concorso Eks&tra ed ha pubblicato la raccolta di poesie e prosa Il Mio Corpo Traduce Molte Lingue , con Fara Editore. Sue poesie sono state raccolte in quattro antologie poetiche. Ha collaborato con radio e televisioni private, realizzando servizi di attualità e costume. Nel 2006 l’antologia Desejo, con Eks&tra editore, è stata segnalata al Premio Popoli in Cammino . Prima classificata al concorso letterario “Lingua Madre” 2007. Vincitrice del Premio Nazionale di Poesia “Città di Castorano”-AP- 2009. Vincitrice Premio Letterario SCRIVERE ALTROVE 2010, Cuneo. Vincitrice Premio Letterario DIVERSO MA UNO- maggio 2011. Da diciotto anni è docente di giochi interculturali. Di recente ha iniziato l’attività di paroliere per diversi musicisti. Si presenta in diverse città con lo spettacolo “Poesie e Suoni Oltre i Confini” insieme ai musicisti Jamal Ouassini e Arup Kanti. Dal 2008 si presenta con lo spettacolo di lettura e musica Perla Nera, tratto da un suo racconto scritto per il progetto Melting Plot . Nel maggio di 2010 ha pubblicato la sua ultima antologia Tra Mura di Vento (Editore Centro Studi Tindari Patti).

Jack Hirschman nasce il 13 dicembre 1933 a New York nel Bronx. Professore di inglese alla UCLA di Los Angeles dal 1961 al 1966, ha fra i suoi studenti Gary Gach, Steven Kesslerm, Max Schwartz e Jim Morrison. Fra il 1964 e il 1965 grazie ad una borsa di studio della UCLA fa il suo primo viaggio in Europa visitando Parigi, la Grecia e l’Inghilterra dove Asa Benveniste, pubblica Yod . È l’inizio della tendenza cabalistica nel lavoro di Hirschman che riapparirà nelle decadi successive. Nel 1972 traduce e pubblica Un Arc-en-ciel pour l’Occident chrétien di René Depestre, la cui opera lo conduce definitivamente al marxismo. Fra il 1972 e il 1980 vive a North Beach, San Francisco, e continua a scrivere e tradurre poesia contemporanea, imparando il russo e – dopo un anno di traduzioni quotidiane – prendendo a scrivere poesie in quella lingua. Durante gli anni Ottanta, dirige Compages , una rivista internazionale di traduzione di poesia rivoluzionaria. In quel periodo Hirschman pubblica l’unica antologia di poesia albanese degli anni comunisti che sia mai stata pubblicata negli Stati Uniti, Jabishak . Hirschman è stato in contatto fin dalla metà degli anni Cinquanta con i poeti della beat generation, dai quali però si differenzia subito proprio per le sue posizioni politiche. Nel 1972 comincia a scrivere i poemi lunghi che chiama Arcanes. Negli ultimi 42 anni ne ha scritti quasi 250 rimasti inediti per molti anni. Ha pubblicato più di 100 libri e opuscoli di poesia, e saggi e traduzioni da nove lingue. Fra i suoi libri di poesia più importanti: A Correspondence of Americans (Bloomington, Indiana University, 1960), Black Alephs (Trigram Books, New York/London, 1969), Lyripol (City Lights Books, San Francisco, 1976), The Bottom Line (Curbstone Press, Willimantic, 1988), Endless Threshold (Curbstone Press, Willimantic, 1992), Front Lines (City Lights Books, San Francisco, 2002), I was Born Murdered (Sore Dove Press, San Francisco, 2004).
È stato anche curatore e traduttore nel 1965 della prima importante antologia di Antonin Artaud pubblicata negli Stati Uniti da City Lights Books, opera che ha influenzato profondamente molti intellettuali, scrittori e gruppi teatrali (su tutti il Living Theatre). Nel 1990, una versione italiana del suo libro di poesie militanti, The Bottom Line , curata da Bruno Gullì, è pubblicata dall’Editoriale Mongolfiera di Bologna con il titolo Quello Che Conta . Nel 1992 pubblicando il libro Soglia Infinita . Nel 2000 pubblica la prima raccolta di Arcanes , tradotti da Raffaella Marzano. Nel 2002 la Before Columbus Foundation attribuisce a Jack Hirschman l’American Book Award for Lifetime Achievement. Nel 2006 la città di San Francisco gli attribuisce il riconoscimento di “Poeta Laureato”, la Multimedia Edizioni pubblica in inglese, in un unico volume di 1000 pagine, l’intero corpus degli Arcani con il titolo The Arcanes e la City Lighs, nel 2008 All that’s left .
Nel 2007 riceve a Salerno il Premio Alfonso Gatto (sezione internazionale). Nel 2008, riceve in Italia la cittadinanza onoraria di Baronissi. Nel 2009, insieme con Sarah Menefee, Cathleen Willams e Bobby Coleman fonda The Revolutionary Poets Brigade, un’organizzazione di poeti politicamente e socialmente impegnati. Nel 2011 fonda insieme con 35 poeti e con gli organizzatori di vari festival il World Poetry Movement a Medellin, in Colombia.

Valbona Jakova , poetessa e traduttrice albanese, giunge in Italia nel 1991. Vive a Ghedi, in provincia di Brescia. Nel 1995 Pubblica la sua prima raccolta di poesie in albanese Enigmat e Pasmesnatës (Enigmi di dopomezzanotte) . Nel 1998 pubblica Kujt i takon kjo buzëqeshie e brishtë? (A chi tocca quest’esile sorriso?), presentato nell’antico palazzo della Lega Degli Scrittori a Tirana. Nel 1999 Escono le due traduzioni di Ungaretti: Raccolta di 37 poesie (ed. Mondadori); e di Neruda: Venti poesie d’amore e una canzone disperata (edizioni Accademia). Nel 2000 Presenta a Tirana la traduzione del libro di Padre Livio Fanzaga Perché credo a Medjugorje? (Sugarco Edizioni,  best-seller dell’anno 98). Nel 2001 collabora come coautrice per il testo bilingue Ti racconto il mio paese , edito dall’editrice Vannini. Nel 2003 è vincitrice del primo premio per la sezione poesia al concorso “Immicreando 2003” organnizzato dalla Fondazione ISMU e dall’Arcidiocesi di Milano e premiato dal Cardinale Tettamanzi. Ad agosto presenta la seconda opera tradotta di Padre Livio Fanzaga Il Falsario (ed. Sugargo Edizioni, 1999). Nel 2006 cura il testo bilingue di fiabe albanesi Donne, cacciatrici e perfidi imbroglioni, della Sinnos Editrice con la redazione della scheda linguistica presente all’interno del libro. Nel 2007 pubblica in lingua albanese la raccolta di fiabe per ragazzi Gershetet e Eres (Weso Editrice, Tirana). Nel 2008 vince il primo premio al concorso nazionale di Poesie immigrate con la poesia “Lui tornerà”. Nell’anno sucessivo riceve anche un riconoscimento dall’Associazione Vatra Arbereshe per il contributo dato alla letteratura albanese in Italia. Nel 2011 al Concorso Nazionale di Poesia e Narrativa AlberoAndronico è seconda classificata, sezione autori di madre lingua non italiana per i libri pubblicati (2005-2010) con il libro di poesie che si intitola La tempesta delle ore . Nel 2012 riceve il Diploma, per il racconto Le montagne di Kuçit , al concorso AlberoAndronico. Lavora come Mediatrice-Operatrice linguistica culturale.

Commenti (1)

Per commentare devi fare
  • LA
    Luca  Compiti a casa...fatti!! :)

    Gallery

    Community