or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Oncologia pediatrica a "dimensione bambino"

A campaign of
Lad Onlus

Contacts

A campaign of
Lad Onlus

Oncologia Pediatrica a "dimensione bambino"

Oncologia pediatrica a "dimensione bambino"

Campaign ended
  • Raised € 10.00
  • Sponsors 2
  • Expiring in Terminato
  • Type Donation  
  • Category Community & social

A campaign of 
Lad Onlus

Contacts

The project

Progetto di Umanizzazione del reparto di Onco-Ematologia Pediatrica del Policlinico di Catania, con la realizzazione della sala Multimediale "PlayLAD" e del Social Network “MyLAD".

"L'architettura diventa parte della cura"

LAD Onlus ha consegnato il 20 dicembre 2013 il Day Hospital della U.O. Di Oncologia Pediatrica del Policlinico di Catania ristrutturato a "Dimensione Bambino". Il progetto è stato finanziato con il concerto di solidarietà LAD LIVE .

LAD Onlus ha ideato e avviato nel 2011 LAD Project, un concorso di architettura per trasformare gli ambienti che accolgono i bambini che affrontano la malattia. Arte e creatività, strumenti elettivi affinché la malattia non ostacoli il processo naturale di crescita. In questo scenario l’architettura assume un ruolo importantissimo, così come la tecnologia, al fine di abbattere le barriere relazionali.

La sala multimediale PlayLAD sarà un luogo nel quale poter giocare e intrattenersi, ma nel contempo stabilire un contatto visivo con i propri cari attraverso il punto di contatto, la grande vetrata che la separa dalla sala d’attesa.

La creazione del Social Network MyLAD permetterà ai bambini e alle loro famiglie di creare una rete per comunicare e superare l’ostacolo dell’isolamento. Al momento del ricovero, ogni bambino riceverà un tablet per poter accedere ai servizi appositamente progettati per loro e selezionati da psicologi e insegnanti. Il ricovero in reparto e nell’Unità di Trapianto di Midollo Osseo infatti, implica una forte limitazione dei contatti con “l’esterno”.

Nel 2014 le attività di LAD vertono principalmente sulla realizzazione di un importante obiettivo: avviare e completare la ristrutturazione del reparto di degenza e l’Unità di Trapianto di Midollo Osseo . Per questo è stata avviata una speciale campagna di raccolta fondi con la realizzazione di una cena tenutasi nei saloni del Palazzo Biscari, che ha visto il Sindaco di Catania nelle vesti di chef e la Giunta Comunale insieme ad altri rappresentanti delle istituzioni nazionali e locali al servizio dei commensali.

È stata raccolta la somma di euro 19.200 alla quale si è aggiunta la generosa donazione di euro 40.000 da parte di una Fondazione privata. Il contributo ha reso possibile l’avvio del secondo obiettivo del progetto con una ricaduta di straordinario valore per tutti quei bambini e genitori in lotta contro la malattia oncologica ma anche per tutti gli operatori: medici, infermieri, psicologi e insegnanti che ogni giorno, tutti insieme, combattono la stessa battaglia contro la malattia neoplastica. Gli interventi hanno visto gli angoli del lungo corridoio smussarsi e colorarsi di un allegro verde brillante; le stanze diventano “personalizzabili” con colori “lavagna” sui quali ogni giovane paziente potrà intervenire; una grande stanza originariamente separata dal reparto, è stata inglobata a questo dando vita a PlayLAD, una sala multimediale dedicata al gioco e alle attività laboratoriali creative. Per alleviare la condizione di isolamento, un’intera parete che separava PlayLAD dalla sala d'attesa è stata sostituita con una grande vetrata che consente ai bimbi di mantenere un costante contatto visivo con i loro cari. Inoltre è in fase di realizzazione il social network MyLAD , che permetterà di:

• creare una rete ad hoc, affinché i bambini possano comunicare con i propri cari nel momento in cui ne sentano il desiderio.

• disporre di una piattaforma che permetta di socializzare in modo creativo con gli altri piccoli pazienti, ma controllato da psicologi ed educatori.

• realizzare un'interfaccia creativa fra personale medico e il bambino/adolescente. Per le specifiche esigenze degli adolescenti si è predisposta la porzione finale del corridoio ad “L” ad accogliere la “redazione giornalistica ”LAD PRESS" (zona arancione). Dotata di postazioni computer, permetterà ai ragazzi, con il supporto di veri giornalisti, di raccontare la loro esperienza o di veicolare le proprie istanze invitando in redazione il personale medico, dirigenti o autorità per delle interviste.

Per completare l’opera e renderla pienamente fruibile sono necessari ancora €25.000,00 per i quali abbiamo bisogno del Vostro aiuto.

Comments (0)

Per commentare devi fare

    Gallery

    Files are only available to project sponsors. To see donate!

    Community