oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

OLTREOCEANO 4 - La memoria migrante italiana in Australia, Argentina e USA marzo-settembre 2018

Una campagna di
Panzeri

Contatti

Una campagna di
Panzeri

OLTREOCEANO 4 - La memoria migrante italiana in Australia, Argentina e USA marzo-settembre 2018

OLTREOCEANO 4 - La memoria migrante italiana in Australia, Argentina e USA marzo-settembre 2018

Campagna terminata
  • Raccolti € 2.943,00
  • Sostenitori 23
  • Scadenza Terminato
  • Modalità Donazione semplice  
  • Categoria Arte & cultura

Una campagna di 
Panzeri

Contatti

Il Progetto

DAL 2015 RACCOLGO LE STORIE DEGLI ITALIANI DI ARGENTINA, URUGUAY E REGNO UNITO, LE RIPORTO A CASA E, ATTRAVERSO IL TEATRO E LA NARRAZIONE, LE RESTITUSCO A CHI ME LE HA DONATE.

NEL 2018 QUESTO PROGETTO TORNA PER LA QUARTA VOLTA IN SUD AMERICA E DEBUTTA IN AUSTRALIA E USA. IN ALTRE PAROLE DIVENTA MONDIALE ...

OLTREOCEANO 4 È UN PROGETTO AMBIZIOSO E COMPLESSO, AFFASCINANTE E GRATIFICANTE:

TANTI VIAGGI

TANTE PERSONE DA RITROVARE per condividere

TANTE PERSONE DA INCONTRARE con cui commuoversi

TANTE STORIE DA RACCOGLIERE e da restituire

HO DECISO DI APRIRE ANCHE QUEST'ANNO UNA RACCOLTA FONDI, libera da ricompense e da un budget definito, come avevo fatto per le scorse tre edizioni, perchè credo che essere parte di questa avventura, sostenendola, continui ad essere un bel modo per riportare l'attenzione su chi siamo noi italiani, ovunque nel mondo, per amare la nostra piccola/grande storia e guardare alle migrazioni di oggi con occhi più consapevoli.

SE ANCORA NON LO CONOSCI ECCO UNA BREVE STORIA DI QUEL CHE È STATO SINORA OLTREOCEANO E DI QUELLO CHE DIVENTERÀ .

BUONA LETTURA

E SE DECIDI DI CONDIVIDERE QUESTA AVVENTURA SOSTENENDOLA, GRAZIE!!!


Ho trovato nel 2014 una bella storia da raccontare: Terra Matta l'autobiografia di Vincenzo Rabito, un bracciante semi-analfabeta classe 1899 che nel 1968 decide, in occasione della laurea del figlio in ingengneria, di fare il punto sulla sua vita scrivendo con una Olivetti 1027 pagine senza margini nè interlinea con il punto e virgola a separare una parola dalla successiva. 1027 pagine in cui con una lingua infarcita di dialettismi, quasi una personale trascrizione fonetica dell'italiano, Vincenzo si racconta e intanto racconta la storia del nostro paese dal punto di vista di un ultimo ma mai di un vinto : l'infanzia di povertà nella campagna siciliana, la Grande Guerra, il Fascismo, l' Africa, il martimonio, il lavoro in Germania, la nascita del primo figlio, la Seconda Guerra Mondiale, l'avvento della democrazia, i briganti e conclude il suo racconto con un ultimo viaggio nelle terre del Piave, a 50 anni di distanza dalla terribile esperienza del fronte, il suo primo viaggio.

Inizialmente la mia idea era di fare dello scritto di Vincenzo solo un monologo sugli anni della Grande Guerra - Terra Matta 1 (1899-1918) -  che ha debuttato il 24 maggio 2014, ma poi il successo della messinscena e la bellezza del resto del diario mi hanno fatto pensare di portarlo sul palco tutto. Visto il diario nell’insieme ho poi fatto un altro passaggio : la tensione verso il benessere dei figli, il carattere girovago dell’esistenza di Vincenzo avvicinano a mio avviso la sua peripezia a quella del migrante e così nel maggio 2015 con un crowdfunding sono partito per raccontare la prima parte del diario- Terra Matta 1- agli italiani di Argentina e Uruguay per un mese, spesso anche in case private, usando il testo come catalizzatore di memoria, Vincenzo come esempio, Terra Matta come merce da scambiare con le storie personali del pubblico. Nel corso dei mesi successivi mi sono arrivate tantissime memorie di migrazione italiana che a mio avviso potevano ritrovare il loro giusto valore solo se restituite ai legittimi proprietari “passate per il teatro" . Così le ho integrate, costruendo personaggi fittizi ma veri, alla seconda parte della vita di Vincenzo - T erra Matta 2 (1918-1943) che a maggio 2016 ha debuttato di nuovo a Buenos Aires e in altre 15 città tra Argentina e Uruguay (di nuovo anche grazie ad un crowdfunding) questa volta in teatri più che in case private. Dal secondo viaggio ho recuperato altre storie che il maggio scorso ho portato oltreoceano per la terza volta con Terra Matta 3 (19143-1968) con debutto a Mendoza il 25 maggio.

OLTREOCEANO dallo scorso anno ha anche una versione europea chiamata OLTREMANICA che ha debuttato a Londra l’anno scorso e ad ottobre 2017 è stata a Belfast, Oxford e per la seconda volta a Londra.

I due progetti portano presso associazioni Italiane, ma anche e soprattutto università, scuole di italiano e scuole/ accademie teatrali INCONTRI TEORICO-PRATICI sulla Commedia dell’arte, prodotto culturale autenticamente italiano e migrante  per definizione sul quale ho concentrato buona parte della mia formazione attorale e accademica;

Lo scorso 5 Luglio per la Monash University di Melbourne, su invito del prof. David Moss ho partecipato al panel sulle scritture popolari proprio parlando del mio lavoro su Terra Matta e a novembre grazie all’interessamento di Chiara Ottaviano, produttrice del documentario Rai Terra Matta e curatrice tra l'altro dell’Archivio degli Iblei, collega di panel a Prato, sarò con la trilogia a in Sicilia.

A MARZO 2018 IL PROGETTO DEBUTTA IN AUSTRALIA E DA SETTEMBRE NEGLI USA.

Ecco i dettagli del progetto OLTREOCEANO 4

IL PROGETTO

SCOPO
-Racogliere e costruire un corpus di memorie inedite legate al passato migratorio italiano, partendo dalla narrazione come strumento di auto racconto e dal teatro come rito di celebrazione della memoria.
-Creare un momento di promozione della cultura italiana nel mondo sia realizzando eventi aperti anche ai non italiani che ne favoriscano la visibilità, sia “aggiornando” le proposte e i modelli di italianità di chi ha lasciato la patria diversi decenni fa o di chi l’ha potuta sinora conoscere solo a distanza, attraverso i racconti della generazione precedente alla sua.
-Celebrare la nostra storia nell’anno del centenario della Grande Guerra con il diario di un ragazzo del ‘99
-Creare un ponte culturale con l’Italia e attivare collaborazioni non solo di natura artistica con i nostri connazionali di Oltreoceano ( progetti legati al turismo, gemellaggi, etc.)
-Unire sotto un solo titolo un progetto che nei tre anni di vita sinora trascorsi si è andato estendendo molto rapidamente e su diversi livelli: dalle case ai teatri, dallo spettacolo alla formazione, dall’ambito associativo privato a quello accademico nazionale, dall’Argentina fino all’Australia.

STRUTTURA
Oltreoceano si struttura come tour teatrale mondiale - a marzo 2018 il progetto sarà in Australia, a giugno in Argentina e Uruguay e per settembre dovrebbe approdare a New York- presso le comunità italiane, presso univeristà, scuole di lingue, accademie di arte drammatica e consolati italiani nel territorio nazionale argentino, nella città di Montevideo e Punta del Este in Uruguay, a Sydney, Melbourne, Adelaide e New York, raggiungendo più un migliaio di italiani all’estero, aziende italiane e diverse autorità consolari e diplomatiche.

PERIODI DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO
9-17 MARZO 2018 AUSTRALIA
9-30 GIUGNO 2018 ARGENTINA E URUGUAY
SETTEMBRE 2018 NEW YORK

STATO ATTUALE DEL PROGETTO
VIAGGIO 1: 9-17 MARZO 2018 AUSTRALIA tour chiuso
TAPPE: Melbourne, Sydney, Adelaide e un’opzione su Perth
Attiività:  spettacolo e ricerca presso CoAsIt ( unione delle collettività italiane di Melbourne), formazione sulla Commedia dell’arte presso Swinburne University of Technology di Melbourne e presso la compagnia teatrale Make a scene, spettacolo ( presso l’Associazione dei siciiani di Sydney) e formazione presso isitituti universitari e le sedi dell’Istiluto Dante Alighieri a Sydney ( in fase di definizione), spettacolo in seno alla Dipartimento di Italiano dell’Università di Adelaide.
VIAGGIO 2: 9-30 GIUGNO 2018 ARGENTINA E URUGUAY tour in fase di definizione
TAPPE: Buenos Aires, Rosario, San Juan, Mendoza, Tafi Viejo, Santa Fe, Cordoba, Tandil, Azul, Mar del Plata, Montevideo.
Attività: formazione presso l’accademia teatrale CELCIT di Buneos Aires e Implosivo Teatro di Montevideo, presso le università di Mendoza, San Juan, Azul e Cordoba. Spettacolo e ricerca nelle stesse città.
VIAGGIO 3: SETTEMBRE 2018 USA
TAPPE: New York
Attività: Spettacolo e ricerca presso Istituto Italiano di Cultura e presso le diverse associazioni italiane nei 5 distretti della città. Formazione presso accademia teatrali cittadine.

Commenti (5)

Per commentare devi fare
  • SG
    Sergio  "Oltreoceano" merita di ricevere supporto sia da chi ha avuto la fortuna di partecipare al progetto teatrale, sia da chi ancora non ha assistito allo spettacolo ma vorrebbe parteciparvi. Complimenti a Stefano Panzeri, continua cosi' !
    • la
        oggi più che mai il tuo messaggio è importante ! buon viaggio Ste
      • avatar
        Monica  Nilo, Cicci e Monny
        • SC
          Silvia  In bocca al lupo da tutti noi di Camere d'Aria!!!! A presto!!!
          • avatar
            Carlo  La memoria deve essere sostenuta! È un bellissimo progetto!

            Community