or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

notturni di versi E QUINDI USCIMMO A RIVEDER LE STELLE

A campaign of
Porto dei Benandanti

Contacts

A campaign of
Porto dei Benandanti

notturni di versi E QUINDI USCIMMO A RIVEDER LE STELLE

notturni di versi E QUINDI USCIMMO A RIVEDER LE STELLE

Support this project
0%
  • Raised € 0.00
  • Target € 1,500.00
  • Sponsors 0
  • Expiring in 11 days to go
  • Type Keep it all  
  • Category Events & festivals

A campaign of 
Porto dei Benandanti

Contacts

The project

Settecento più cento più dieci più diciassette , le stelle che anche quest'anno sono protagoniste di notturni di versi, il piccolo festival della poesia e delle arti notturne che si tiene a Portogruaro, Fossalta di Portogruaro, Teglio Veneto, Gorizia e a Pinzano al Tagliamento.

Gli anni dalla morte del Sommo Poeta, gli anni dalla nascita e dalla morte dell’indimenticato autore di Pieve di Soligo, Andrea Zanzotto , gli anni della quasi maggiore età di questo magnifico festival che resiste e unisce indissolubilmente arte visiva e parole, connubio trasversale di rara e potentissima meraviglia .

Notturni Diversi diventa grande insieme ai grandi della lingua poetica italiana, meritoriamente centrando l’attenzione di questa seconda edizione “ pandemica ” sull’opera di Dante e su quella del “poeta del territorio” Zanzotto, nel vuoto incolmabile del suo decennio dalla morte.

Le stelle che tutti vedremo levarsi nelle sere che comporranno il cartellone del Festival in questa prossima estate saranno nitide e magnifiche, poetiche e dissacranti.

Lo stile dei “Benandanti”, insomma, sempre legati alla Cultura con la “C” maiuscola dal doppio filo della deferenza ma anche dell’autonomia e indipendenza artistica.

È la filosofia ad inaugurare questa edizione predisponendo l’attenzione del pubblico verso i meandri letterari, artistici e poetici del protagonista Dante Aligheri, che si dipanano lungo tutto l’arco del programma grazie a numerosi momenti di approfondimento storico e artistico , letture , performance teatrali e musicali . I poeti, gli artisti, gli attori e gli studiosi si dedicano con sapienza e maestria ai versi del sommo Dante trasformandoli in dipinti o trasfigurandone il senso senza mai dimenticare il vero significato di ciò che rappresentano: il genio letterario e tecnico del più grande utilizzatore di parola che la storia ci abbia donato.

La doppia stella della ricorrenza riguarda Zanzotto che nel calendario di questa edizione di Notturni viene messa al centro della scena con il film a lui dedicato da Nelo Risi “Possibili rapporti”.

Un’incursione poetica in un piccolo giardino goriziano e la nuova (tredicesima) edizione di “Libri di versi” completano la parata di interventi che si concluderanno con uno sguardo sull’evoluzione della parola recitata, il Rap e il Poetry Slam, di cui è maestro Francesco “ Kento ” Carlo.

Non sappiamo quando la pandemia cesserà di condizionare le nostre vite ma sicuramente questa edizione, che il prossimo anno sarà maggiorenne, di Notturni Diversi avverrà uscendo ad ammirare il cielo e immaginando che finalmente le stelle potremmo vederle di nuovo in libertà.

Comments (0)

Per commentare devi fare

    Vuoi sostenere questo progetto?