or

Register with your email address

Oppure, solo se sei una persona fisica (NO azienda/associazione), puoi scegliere anche di registrarti con i social:

Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Network Banca Etica

NON PAGHIAMO IL FOSSILE

A campaign of
Aldo Riboni

Contacts

NON PAGHIAMO IL FOSSILE

Campaign ended
  • Raised € 100.00
  • Sponsors 1
  • Expiring in Terminato
  • Type Donation  
  • Category Community & social
  • Obiettivi
    7. Energia pulita e sostenibile
    11. Città e comunità sostenibili
    13. Agire per il clima

A campaign of 
Aldo Riboni

Contacts

The project

NON PAGHIAMO IL FOSSILE

I sussidi ai combustibili fossili sono aumentati vertiginosamente nel 2022, superando per la prima volta i 1000 miliardi di dollari a livello mondiale, secondo un report dell’Agenzia Internazionale Energia (IEA).

I soldi pubblici spesi per agevolare il consumo di gas, petrolio e carbone nel 2022 sono raddoppiati rispetto al 2021, anno in cui già si era stanziato quasi 5 volte la somma del 2020.

In Italia l’emergenza energetica nel 2022, per colpa dei ritardi nel passaggio alle rinnovabili, è costata in soldi dei cittadini 39 miliardi di Euro, l’equivalente di uno stipendio a famiglia.

Denaro pubblico sottratto a sanità, scuola, sicurezza, trasporto pubblico, politiche sociali ed investimenti su efficientameno, ammodernamento e rinnovabili.
Stiamo pagando agevolazioni assurde e incomprensibili, incentiviamo chi più consuma a continuare a consumare, lo stato rinuncia ad incassare le royalties da chi estrae più gas e allo stesso tempo si impegna a finanziare i nuovi rigassificatori fino al 2043, dimostrando chiaramente di volerci vincolare definitivamente alle fonti fossili e smentendo nei fatti che si tratti di una scelta dovuta all’attuale emergenza.

Ogni giorno si aggiungono evidenze del disastro climatico già in corso, le cui cause sono ampiamente conosciute e dimostrate: prima fra tutte le emissioni di CO2 da combustibili fossili.

L’energia prodotta da fonti energetiche rinnovabili pulite è ormai chiaramente la meno cara in assoluto, le varie tipologie di impianti sono immediatamente realizzabili, varie tecnologie di stoccaggio sono già disponibili e altre sono allo studio.

Se negli ultimi 11 anni gli incentivi destinati al fossile, fossero stati invece investiti in rinnovabili, ora avremmo il 100% di energia elettrica da fonti pulite e più che dimezzato la necessità di gas.

Eppure il governo continua imperterrito ad investire su centrali a carbone, rigassificatori, nuove trivellazioni e gasdotti, opere che per rientrare nei costi, ammesso che questo si possibile, in uno scenario di costante calo del consumo di combustibili fossili, ci legherebbero per altri 20 anni a quelle stesse fonti energetiche che ci stanno avvelenando e uccidendo, noi e le generazioni future.

Per questo lanciamo la campagna NON PAGHIAMO IL FOSSILE che porteremo nella capitale nei prossimi mesi di aprile e maggio, con azioni dirette nonviolente, marce, presidi e manifestazioni che coinvolgeranno associazioni, movimenti e società civile.

Per questo chiediamo il vostro aiuto, per iniziare l’unico percorso possibile per uscire dalle politiche suicide che i governi continuano ciecamente a perseguire.

Per realizzare questa campagna dovremo riuscire ad alloggiare a Roma almeno 70 persone per sei settimane; tante persone ci hanno offerto ospitalità ma non riusciremo a coprire tutto il periodo per tutte le persone.

Questo è lo scopo della campagna di raccolta fondi che lanciamo, con l’obiettivo di arrivare alla cifra di 20.000 euro con la quale contiamo di riuscire a pagare le spese per alloggiare chi ancora non ha trovato sistemazione.

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, parlando della crisi climatica afferma che “siamo su una autostrada lanciata verso l’inferno climatico, col piede schiacciato sull’acceleratore”.

Noi vorremmo iniziare la lunga frenata. Aiutateci. Aiutiamoci.



NON PAGHIAMO IL FOSSILE

una campagna di Ultima Generazione – febbraio 2023

Comments (2)

Per commentare devi fare
  • avatar
    Annalisa Forza ragazze e ragazzi! A fare la nostra parte!
    • AR
      comitato di sostegno al movimento Ultima Generazione Grazie Annalisa, noi non ci tireremo indietro. Non possiamo permettercelo
      11 months, 2 weeks ago

Gallery

Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

7. Energia pulita e sostenibile

Energia rinnovabile e accessibile: assicurare la disponibilità di servizi energetici accessibili, affidabili, sostenibili e moderni per tutti.

11. Città e comunità sostenibili

Città e comunità sostenibili:creare città sostenibili e insediamenti umani che siano inclusivi, sicuri e solidi.

13. Agire per il clima

Lotta contro il cambiamento climatico: adottare misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze.