oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Network di Banca Etica

NeoRuralità... il dito sotto a chi ci sta! Verso un'Agricoltura Sociale e di Comunità

Una campagna di
Associazione Movimento Zoè

Contatti

Una campagna di
Associazione Movimento Zoè

NeoRuralità... il dito sotto a chi ci sta! Verso un'Agricoltura Sociale e di Comunità

Sostieni questo progetto
1%
  • Raccolti € 218,00
  • Obiettivo € 11.000,00
  • Sostenitori 12
  • Scadenza 35 giorni rimanenti
  • Modalità Raccogli tutto  
  • Categoria Comunità & sociale

Una campagna di 
Associazione Movimento Zoè

Contatti

Il Progetto

...il dito sotto a chi ci sta!” Come quando da piccoli, giocando, si lanciavano idee e proposte e si aspettava sotto il palmo della mano, come fosse il tetto di una casa sicura, l'arrivo delle dita di chi sceglieva di stare insieme.

L' Associazione Movimento Zoè creerà La prima piattaforma online abruzzese di...

*Coworking “NeoRurale”

*Piattaforma volta alla ri-attivazione delle Comunita rurali e dei Paesi inseriti all'interno di contesti agricoli e montani d'Abruzzo. Un "luogo" in cui far convogliare informazioni. Far incontrare domanda e offerta per accogliere i bisogni di un mondo in costante e rapido cambiamento. Attraverso una precisa calendarizzazione di eventi annuali con particolare impegno nell’organizzazione di un evento forte che sarà contemporaneamente punto di partenza e arrivo di quanto svolto dalla rete durante l’anno, la Fiera della NeoRuralità .

(TUTTI i dettagli a seguire)

NeoRurale è una parola, un “suono” che include chi aderisce ad un modello di ecosostenibilità legato al mondo agricolo e cerca contatti e offerte a misura delle sue esigenze, chi continua a presidiare i territori rurali o chi ci torna , chi vive grazie alla Terra offrendo servizi e prodotti di qualità nell’ottica di uno sviluppo locale cosciente e consapevole. Coniugando memoria e innovazione e valorizzando i concetti di cura e di rispetto .

L’ Abruzzo è un’isola tra le montagne, con una densità di popolazione, nella provincia dell’Aquila, pari ad 1,5 abitanti x Kmq. Un’arcipelago di piccole e integre Comunità rurali che ancora, in parte, si sostengono con l’agricoltura e la pastorizia. Una terra di immenso splendore e tradizioni e “pesante” storia: terra che trema, gente che trema...gente bella! Forti e gentili . Qui la gentilezza è di casa e la Natura selvatica la “strada” per arrivare al benvivere .

Come si è potuto pensare che le occasioni di sviluppo potessero essere in altre risorse diverse da quelle naturali, paesaggistiche, ambientali?

In più di 10 anni abbiamo incontrato e stretto legami e reti con agricoltori che presidiano terre fertili , animatori territoriali che sostengono modelli di educazione attiva e diffondono buone pratiche al fine di veicolare cultura e migliorare la qualità della vita di chi lavora e vive nelle Comunità. Abbiamo incontrato architetti che adoperano tecniche di bioedilizia nel rispetto dell’ambiente e delle tradizioni locali. Agriturismi che con naturalezza declinano entrambe le fasi dell’accoglienza, accogliere ed essere accolti, per farti sentire a casa e offrire occasioni di autentico turismo esperienziale . Fattorie didattiche e sociali che, in un tempo in cui si da priorità ad istruire piuttosto che ad ed-ucare e ad assistere piuttosto che integrare, si impegnano per creare “luoghi di cura” per se stessi e per l’altro. Ma soprattutto persone semplici, che vogliono vivere meglio, con un'altra qualità ed altri tempi . Davvero tante, troppo spesso sole per riuscire a promuoversi al meglio, troppe per non “mettersi in ascolto”.


Questa Rete NeroRurale d’Abruzzo esiste da tempo ed è consolidata nei valori. Il “salto” è diventare rete riconosciuta. Più visibile e incisiva. Più organizzata e produttiva.

E’ questo che con il nostro progetto abbiamo intenzione di fare.

AIUTA il progetto a realizzarsi!

Per prenderti CURA insieme a noi del mondo RURALE e delle sue RICCHEZZE, restituendo DIGNITA’ a chi ci vive e lavora. Per un reale sviluppo delle COMUNITA’. ONESTO e produttivo. Le RETI sono utili ma si creano se ci CREDI e le sostieni.

Più che un progetto è una “chiamata”

METTI IL DITO QUI SOTTOOOOOOOO... se ti riconosci.

Contadini , artigiani, associazioni , enti , cooperative sociali e di comunità . Chi con passione porta avanti programmi di outdoor-education e turismo esperienziale e naturalistico . E chi a vario titolo si occupa di agro-ecologia e consumo critico . Membri della Rural Social Innovation , che coniugano saperi antichi e nuove professionalità .

____________________________________________________________________________________________________

PROGETTO NEL DETTAGLIO
FASI DEL PROGETTO
COME UTILIZZEREMO LE VOSTRE DONAZIONI
TEMATICHE PROMOSSE
OBIETTIVI
CHI SIAMO (per saperne di più sull’Associazione proponente)
AIUTA il progetto a realizzarsi!
PERCHE’ ABBIAMO BISOGNO DI TE!

____________________________________________________________________________________________________

PROGETTO nel dettaglio:

È un progetto sociale, il nostro, una comunità in termini sociologici.

Un laboratorio di ricerca e sperimentazione per trovare nuove soluzioni, locali e trasferibili, adatte ad un mondo in grande e rapido cambiamento. In cui sperimentare nuovi metodi per valorizzare le specificità locali e sostenere le comunità rurali. Metodi in grado di coniugare saperi antichi con professionalità nuove, proponendoci sul territorio con esperienze e percorsi innovativi.

Il progetto mira a creare un coworking tra i vari soggetti per :

- Incontrarsi e confrontarsi.
- Rafforzare la rete già esistente e renderla più visibile e credibile.
- Analizzare i flussi di domanda e offerta.
- Organizzare l'offerta di prodotti e servizi.

Un luogo dedicato e operativo, attraverso il quale creare un calendario di proposte e di azioni concrete. Con particolare attenzione all'organizzazione di un evento annuale forte, la Fiera della NeoRuralità.

In cui accogliere tutti gli attori della Rete NeoRurale abruzzese , disegnando una “mappa” di persone, proposte e realtà funzionali ai nostri obiettivi, che operano nell'ambito agricolo, dell’agro-ecologia, delle aree di multifunzionalità in agricoltura e della Rural Social Innovation :

  • Agricoltori.

  • Artigiani.

  • Bio-architetti.

  • Educatori.

  • Fattorie didattiche e sociali, agri-asili e agri-nidi.

  • Agriturismi.

  • Cooperative di Comunità.

  • Chi a vario titolo si occupa di turismo naturalistico ed esperienziale.

  • Animatori territoriali (che si impegnano nell’elicitare occasioni di sensibilizzazione in merito ai temi di interesse del progetto e sani momenti ricreativi, d’arte e cultura).

  • Istituti di finanza etica.

In collaborazione e sinergia con i g.a.s., le banche dei semi, il mondo del consumo critico, gli amministratori pubblici e i privati cittadini.

Ognuno porterà in dote il proprio talento. Ognuno diventerà la forza dell’altro.


Come utilizzeremo le vostre DONAZIONI.

FASI del progetto:

  1. Creazione di un web-coworking in continuo divenire, in cui far convogliare dati e informazioni in merito ai membri della Rete NeoRurale affinché possano mettere in evidenza i propri progetti e le proprie risorse e confrontarsi su temi comuni uscendo dalla solitudine che spesso esiste in ambiti che sostengono modelli alternativi di sviluppo . Elicitare logiche di scambio e far incontrare domanda/offerta fra consumatori e produttori del circuito etico e solidale e dell'agricoltura sociale, favorendo la condivisione di scelte e pianificazioni. Un luogo che possa, inoltre, funzionare da collettore delle iniziative e proposte dei singoli, coordinato da un comitato etico-scientifico e con mediatori di zona. Chiaro e di semplice navigazione per non confondere l’utente anzi per informarlo e indirizzarlo verso scelte consapevoli.

  2. Organizzazione di un calendario condiviso di eventi annuali (mercati “animati”, eventi a tema, tavole rotonde, conferenze, piani di consulenza, corsi di buone pratiche e laboratori esperienziali rivolti ai bambini e alle persone con fragilità, altro) mirati ad informare, formare, sensibilizzare a sostegno dell'agricoltura civica e sociale e dell'economia solidale.

  3. Fiera della NeoRuralità , ormai giunta alla nona edizione e che fino ad oggi si è svolta nell'Abbazia di Santo Spirito al Morrone - Sulmona (sede centrale del Parco Nazionale della Majella). Mostra-Mercato, nata intorno allo SCAMBIO DEI SEMI, ormai conosciuta e riconosciuta a livello nazionale per i suoi temi e il suo pubblico sempre più numeroso. Che ha creato un varco per approfondire sul territorio argomenti quali: semi antichi, cooperative di comunità, outdoor-education, reti solidali di consumatori e produttori locali, turismo esperienziale, edilizia sostenibile, agricoltura di comunità, altro. Un mercato, un momento d'incontro, una festa in cui la rete si ri-conosce da sempre. La Fiera della NeoRuralità è, quindi, una data all’interno del calendario-eventi, che si prevede di organizzare, indispensabile. Perché momento in cui mettere a sistema i risultati del lavoro dell’anno svolto dalla rete e lanciare nuove proposte. In cui consolidare i legami, elicitare il confronto, raccogliere dati (punti di forza e debolezza, risultati, altro) utili e documentabili da inserire nel web-coworking e per promuovere progetti di ricerca-azione.


Obiettivi:

- Supportare le comunità attraverso l’erogazione di servizi: educativi, ricreativi, eco-turistici e culturali.
- Far uscire dall'emarginazione e dalla solitudine, in cui spesso verte chi (piccoli agricoltori, realtà associative, altri) si impegna quotidianamente per sostenere l'economia e lo sviluppo locale, in maniera onesta e cosciente.
- Creare massa critica e incidere sui contesti normativi che tutelano gli agricoltori (es. lavoro del MIT sulla legge di agricoltura contadina).
- Ricercare e promuovere la sostenibilità sociale ed ambientale.
- Educare a uno stile di vita sostenibile.
- Sostenere i giovani in difficoltà o a rischio di emarginazione.
- Funzionare da Polo di Attrazione, sostenendo il collegamento tra campagna e città e contribuendo ad evitare lo spopolamento dei borghi rurali.

Finalità: la ricerca-azione di un nuovo modello di collaborazione partecipata. Che tenda a soddisfare i bisogni dei suoi membri.

Effetti attesi: avvio di progetti di ricerca-azione, sperimentazione e diffusione di innovazioni per favorire lo sviluppo locale e sostenibile delle aree rurali. Diffondere modelli d’uso e di valorizzazione delle risorse produttive, ambientali e culturali delle stesse aree. Fare in modo che soggetti con bisogni e risorse diversificate trovino risposte di qualità alle loro esigenze.

“Lasciare tracce”, “impronte" positive ed incisive a favore di comunità e territorio. In merito alle tematiche sintetizzate nello schema che segue e attraverso modalità innovative e coinvolgenti:

______________________________________________________________________________________________________

CHI SIAMO:

(un pò di più sull'Associazione che propone il crowfunding)

L' Associazione Movimento Zoè da anni si occupa di Educazione Attiva, Salvaguardia Ambientale, Turismo Sostenibile, Agricoltura Sociale e Attività e Terapie Assistite con Animali. Promozione di Eventi Culturali ed Artistici, attraverso linguaggi creativi e modalità partecipate e innovativ e.

Foto - album (delle attività):

http://www.movimentozoe.com/foto

www.facebook.com/pg/associazionemovimentozoe/photos/?tab=albums

Si occupa di diffondere la cultura e le pratiche eco-sostenibili principalmente nelle aree rurali . Tra le sue finalità: sostenere coloro che si avvicinano al mondo rurale affinchè possano farlo tenendo conto della salvaguardia delle risorse e nel rispetto e valorizzazione dell’ambiente naturale, delle tradizioni e della cultura locale. I membri dell’Associazione hanno una formazione peculiare in qualità di animatori della Rural Social Innovation in quanto partecipano alla creazione di un network locale che aderisce ai principi della eco-sostenibilità, quale base per lo sviluppo delle risorse economiche, sociali e culturali locali, in maniera sinergica con il network nazionale ed internazionale che da anni opera in tal senso.

Eroghiamo servizi, inoltre, alle aziende agricole con un progetto da noi denominato AgricolTour attraverso cui l’Associazione offre sostegno in merito alle aree di multifunzionalità in agricoltura (fattorie didattiche e sociali, turismo esperienziale, animazione e valorizzazione di prodotti/servizi).

In anni di lavoro appassionato ci siamo specializzati e il nostro staff operativo si è arricchito di collaboratori motivati ed esperti relativamete alle tematiche di nostro interesse, nell'ottica di una reale redistribuzione di lavoro e competenze per dare sempre il meglio di quanto la multiformità umana può offrire attraverso la messa in gioco di talenti diversi.

Tanto che abbiamo deciso di attivare un Laboratorio Permanente sull'Ecosostenibilità (LPE) per divulgare la cultura dell'eco-sostenibilità. Attraverso la promozione di percorsi e programmi volti a coinvolgere attivamente le Comunità e a sostenerne membri e soggetti fragili.

L'LPE opera in maniera “itinerante” nelle Strutture che richiedono la nostra collaborazione, proprio per continuare a valorizzare luoghi e persone e non solo le pratiche che promuoviamo, pur avendo una sede operativa per la realizzazione dei percorsi proposti.

Il tutto nell'ottica di un Approccio Ecologico Integrato , dove ogni azione è vista in relazione alle altre e operata con coscienza e coerenza.

In sintesi: Fornitura di servizi sociali, educativi, ludico-ricreativi e di animazione (turistica e territoriale), organizzazione di eventi culturali ed artistici. Target : da 0 a 99 anni!

Tutte le tematiche sono trattate nella modalità di: Corsi, Convegni, Seminari, Workshop (teorico-pratici), Laboratori, Tavole rotonde, Incontri tematici (formativi e informativi), Consulenze, Dibattiti partecipativi, Stage, Mostre, Mercati, Convivi, Residenze, Escursioni, Percorsi didattici ed esperienziali, altro da definire in itinere.

Tutti gli interventi sono tenuti da esperti nei vari settori, con esperienza acquisita in anni di impegno umano, professionale e sociale e che conservano memoria delle “Arti” che vi faranno conoscere.

Tra le varie collaborazioni le maggiori con:

• PARCO NAZIONALE DELLA MAJELLA e Riserve abruzzesi
• CIVILTA’ CONTADINA
• AZIENDE AGRICOLE (Fattorie Didattiche e Sociali)
• COOPERATIVE DI COMUNITA’
• SCUOLE di vario ordine e grado
• RETE DEI SERVIZI SOCIO ASSISTENZIALI – Abruzzo
• RETE NAZIONALE FATTORIE SOCIALI

La nostra visione è quella di ri-creare luoghi di cura in cui promuovere la cultura del benvivere . Luoghi che diano spazio al prendersi cura* di se stessi e dell’altro senza aver come unico scopo pro-curare** (*cura: passione verso tutto ciò che vive, azione che sviluppa la possibilità. **Pro-curare: azione che cura la debolezza).

Molti dei nostri programmi e delle nostre attività qui:

www.movimentozoe.com/attivita
www.movimentozoe.com/descrizione


Crediamo nei valori di reciprocità e mutuo aiuto del mondo rurale.

Mossi dai principi ispiratori dell' Agricoltura Sociale : sostenibilità ambientale , multifunzionalità e diversificazione , produzione di beni relazionali , legalità , coesione sociale .


PERCHE' ABBIAMO BISOGNO DI TE ?

LEGGI ANCORA UN ALTRO MINUTO . NE VALE LA PENA.
E’ MOLTO PROBABILE CHE TI RICONOSCERAI IN QUESTE PROSSIME RIGHE .
E COMPRENDERAI CHE IL NOSTRO PROGETTO E' ANCHE IL TUO .

E SE TI “RISUONA” QUANTO LEGGERAI...

Sostieni il Progetto: NeoRuralità... il dito sotto a chi ci sta!

Il nostro mondo sta cambiando. Clima, modelli, abitudini, risorse.

Si fanno avanti nuovi e rinnovati bisogni.

Ciò che fino a ieri era prioritario oggi diventa superfluo.

Oggi agricoltori, educatori, artisti, artigiani

...sono i nuovi “poeti” contemporanei.

Tornano ad avere un ruolo significativo nelle Comunità.

Un interesse produttivo.

E le Comunità Rurali con il proprio bagaglio di valori, tradizioni e mestieri...una vera ricchezza. Perché si sono conservate nell’essenza.

Oggi non possiamo più ignorare il valore di relazioni e rapporti umani, l’importanza di tutelare l’ambiente e di educare i figli al rispetto e alla gentilezza.

Noi non possiamo più ignorarlo! E tu?

Una nuova cultura del benvivere , se ci credi, è possibile! Ma solo se ci mettiamo in discussione, ci informiamo...ci uniamo.

Non basta l'azione dei singoli, il buon senso. Ci vogliono pratiche condivise, modelli ispiratori. Chi fino ad oggi ci ha provato “in solitudine” o “improvvisandosi” si è spesso imbattuto in una decrescita infelice .

Ci vogliono economie, competenze, luoghi dedicati. Ci vuole organizzazione, pianificazione attenta e  canali attraverso cui far viaggiare l’informazione.

NON ESITARE... METTI IL DITO QUA SOTTO!

SOSTIENI LA “TUA” CAMPAGNA DI CROWFUNDING

"Nel Mondo degli Esseri Viventi non esistono Cose, ma solo Relazioni"

Gregory Bateson

Commenti (1)

Per commentare devi fare
  • avatar
    Elisa  Grandi!!

    Gallery

    L’accesso alla gallery è riservato ai sostenitori del progetto.

    Community

    Vuoi sostenere questo progetto?