oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Music For Meditation

Una campagna di
eugenio mirti

Contatti

Una campagna di
eugenio mirti

Music For Meditation

Music For Meditation

Sostieni questo progetto
28%
  • Raccolti € 570,00
  • Obiettivo € 2.000,00
  • Sostenitori 15
  • Scadenza 72 giorni rimanenti
  • Modalità Raccogli tutto  
  • Categoria Musica & concerti

Una campagna di 
eugenio mirti

Contatti

Il Progetto

Music For Meditation è il titolo del mio nuovo CD, che verrà pubblicato all'inizio del 2019 dalla prestigiosa etichetta romana AlfaMusic; il disco conterrà 14 brani, due per ognuno dei sette chakra, otto composizioni originali e sei riletture di autori vari, da Bartók a Coltrane , dai Beatles fino a un brano tradizionale cinese.

L'idea del disco è nata per coniugare tutti i miei - estremamente vari - interessi: musicali (jazz, rock, classica, minimalisti, musica elettronica...), linguistici (studio il cinese dal 2008 e mi sono quindi interessato alla tradizione folk della Cina), e spirituali (il Buddhismo, le religioni dell'Asia, la meditazione...).

Ho notato che spesso la musica che si usa nella meditazione non è particolarmente interessante, e quindi il filo narratore di questo album sono brani che hanno più chiavi di lettura : quella legata al semplice ascolto , quella legata all'uso della musica per meditare , e un terzo piano di lettura che è quello legato al rapporto tra musica e spazio : l'uso degli effetti di eco e reverbero per cambiare la percezione di chi ascolta in particolare.

Pensare e realizzare (scrivere, progettare, fare provini...) Music For Meditation mi ha richiesto quasi dieci anni , perché volevo realizzare un album originale che non si ispirasse a nessun musicista in particolare, ma fosse la logica conseguenza delle premesse che mi ero posto.

I 2000 euro che servono per questo progetto copriranno i costi di registrazione, missaggio, mastering e coproduzione insieme ad AlfaMusic, che produrrà il CD all'inizio del 2019 sia in versione fisica che digitale.

La scaletta dei brani è questa:

1 - Music For Meditation (Eugenio Mirti)

2 - Zen # 4 (Eugenio Mirti)

3 - Tomorrow Never Knows (Lennon-McCartney)

4 - Sorrow (Béla Bartok)

5 - Can't Find My Wy Home (Stevie Winwood)

6 - Naima (John Coltrane)

7 - Up Jumped Spring (Freddie Hubbard)

8 - Music For Meditation 2 (Eugenio Mirti)

9 - White Flower (Trad., arrangiamento Eugenio Mirti)

10 - Zen # 5 (Eugenio Mirti)

11 - Coral (Leo Brower)

12 - XIV: Temperance (Eugenio Mirti)

13 - Far Star (Eugenio Mirti)

14 - Mutual Dreaming (Eugenio Mirti).

EUGENIO MIRTI

Eugenio Mirti è nato a Torino nel 1972 e ha studiato musica e tecnica chitarristica con Luigi Tessarollo e Jose Perfetto. Raggiunto privatamente il compimento di  studio inferiore  in chitarra classica, Eugenio si è perfezionato partecipando a numerosi seminari tra cui quelli di  B. Buethe, J. Batten, S. Morse, S. Gibellini, M. Petracca, B. Kessel ecc.; ha anche frequentato i corsi estivi del Berklee College of Music di Boston a Perugia  nel  1994.

Nel 1995 ha formato la rock band Matka che ha registrato per la Toast di Torino due album, “Lavorare Stanca” nel 1998 e”Zen N° 3″ nel 2000. Il gruppo ha suonato per tutta la penisola ed ha ricevuto ottime recensioni. Nel 2001 ha formato l”Eugenio Mirti Trio”  con Paolo Narbona e Davide Liberti, dedicato al jazz; il trio ha prodotto nel 2005 il CD “Il Piccolo Uragano”.

Con l’incontro di Chiara Onida, nel 2005, sono nati i Ropa 11, il cui primo album “Infrangibile”, è uscito a maggio 2006. La band ha anche realizzato un tour in USA nel dicembre 2006 e ha registrato un secondo cd “Mark III”, nel febbraio 2008, e un terzo “Amazing Stories” nell’aprile del 2010. Con Chiara ha costituito il B.B.Duo, suonando in Italia, Inghilterra e Asia, pubblicando un CD omonimo. Nel 2013 insieme a Marco Giaccaria e Sergio Ponti forma il Collettivo Apostrophe, dedicato alle sonorità più etniche e avant-garde, con cui ha pubblicato nel novembre 2013 l’album “Sempre più lontano” .

Ad agosto 2015 Eugenio ha vissuto un mese a Taiwan per effettuare una mini tournée e realizzare un reportage sul Jazz taiwanese, con interviste ai migliori musicisti, giornalisti e manager di locali.

Nel 2017 è uscita la raccolta “Homemade” per la MILK di Roma, registrata al Jazzit Fest IV di Cumiana, in cui Eugenio partecipa con Anna Luglio con il brano Moody’s Mood For Love ; nel 2019  è  prevista l’uscita di "Music For Meditation", il suo primo disco in solo.

Eugenio è uno degli insegnanti più attivi dell’area torinese e insegna  presso l’Associazione Notabene  di Torino, al Sottomarino Giallo di Rivoli e alla Scuola Civica “Carl Orff” (Piossasco). Attivo come sessionman, è di particolare importanza la collaborazione con il duo Yemanja con il quale ha condiviso un tour in Australia nel 2009 e poi in Italia nel 2010.

Dal novembre 2009 Eugenio collabora con la redazione della prestigiosa rivista “Jazzit” scrivendo recensioni,  approfondimenti e interviste  (tra gli altri ha intervistato John Scofield, Bill Frisell, Christian Scott, Kenny Barron, Kenny Garrett, Roberto Cecchetto, Cassandra Wilson, Jane Monheit, Michel Camilo, Stefano Bollani, Riccardo Chailly, Chico Freeman, Jeff Ballard, Avishai Cohen, Chris Potter, Enrico Rava, Luca Aquino, James Brandon Lewis, Mirko Signorile, Rosario Bonaccorso, Michael League degli Snarky Puppy, Dr. Lonnie Smith, i GoGo Penguin, Luca Vicini, Pat Mastellotto, Ivan Conti degli Azymuth, Chassol…) e collaborando come docente al corso di giornalismo della Vanni editore. Dal giugno 2012 partecipa alla stesura di Tocrash , una webzine online e dal settembre 2014 è membro della redazione di “ Muz Rock Magazine “. Da maggio 2016 collabora con il mensile “In Jazz” per il quale cura la rubrica di strumenti musicali. Da giugno 2017 collabora con il sito internazionale Jazzespresso , e con la rivista di Taiwan Wijazz .

Nel 2015 Eugenio partecipa al concorso letterario “Pubblica con noi 2015” di Fara Editore e quattro dei sui racconti vengono pubblicati nell’antologia “ Emozioni in marcia “.

Nel 2018 Jazzespresso pubblica “The Taiwan Travel”, il libro di viaggio fotografico che documenta l”esperienza a Taiwan, realizzato insieme a Leonardo Schiavone.

Dal giugno 2018 è iscritto all'ordine dei giornalisti come giornalista pubblicista ed è membro della Jazz Journalist Association.

Commenti (9)

Per commentare devi fare
  • avatar
    Annamaria  Complimenti Eugenio da parte della tua ex allieva Martina ;-)
    • em
      eugenio  Grazie!!!
      1 mese, 2 settimane fa
  • tb
    tiziana   sono felice di aver contribuito a quello che sicuramente sarà un meravigioso disco
    • em
      eugenio  grazie!
      2 mesi fa
  • ac
    alessandra  Grande Iug!
    • avatar
      Paolo  Non vedo l'ora di meditare a Lanzo ;)
      • em
        eugenio  Grazie Kohai!
        2 mesi, 1 settimana fa
    • IR
      Ivano  Un onore suonarci, un onore contribuire, ad maiora \m/
      • em
        eugenio  Grazie! e.
        2 mesi, 1 settimana fa

    Gallery

    Community

    Vuoi sostenere questo progetto?