or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

MARINMENZU / Il nuovo album di Giacomo Sferlazzo

A campaign of
Giacomo Sferlazzo

Contacts

A campaign of
Giacomo Sferlazzo

MARINMENZU / Il nuovo album di Giacomo Sferlazzo

Support this project
17%
  • Raised € 890.00
  • Target € 5,000.00
  • Sponsors 27
  • Expiring in 39 days to go
  • Type Keep it all  
  • Category Music & concerts
  • Obiettivi
    2. Sconfiggere la fame

A campaign of 
Giacomo Sferlazzo

Contacts

The project

In questi anni ho autoprodotto la maggior parte miei lavori ma ho sempre trovato sulla mia strada tante persone che hanno creduto in quello che stavo facendo e mi hanno sostenuto anche economicamente. Non voglio parlare qui delle difficoltà con cui chi produce musica si deve confrontare quotidianamente, non perchè non sia un argomento importante ma perchè la mia urgenza è superare queste difficoltà. Uno dei modi per continuare a produrre CD è questo che vi propongo ovvero pre-acquistare il nuovo album, acquistare i CD precedenti o un mio concerto. Certo ci vuole fiducia perchè nessuno sa come alla fine sarà MARINMENZU ma alcune cose posso dirvele:

Cominceremo a registrare a gennaio con lo studio mobile di Jacopo Andreini con cui collaborò felicemente dal 2013.

L'album uscirà tra maggio/giugno del 2020.

MARINMENZU in lampedusano può significare o "mare in mezzo" oppure "mare immenso", con questa espressione mi riferisco al mediterraneo di cui sento di fare parte in maniera totale.

L'album si articolerà su due poemi, il primo in dialetto lampedusano è la Leggenda di Andrea Anfossi una cantata in stile cantastorie che racconta di come un'immagine sacra sia finita da Lampedusa a Castellaro Ligure. Naufraghi, corsari, eremiti,schiavi e madonne sono le figure che popolano questa storia meravigliosa che ha il suo cardine nel luogo più importante di Lampedusa ovvero il Santuario della Madonna di Porto Salvo, dove proprio durante le festività della Madonna di Lampedusa ho interpretato la cantata insieme a Jacopo Andreini, Giovanni Costantino e Achref Chargui in occasione della messa in posa all'interno del Santuario di una statuetta della Madonna in legno ritrovata a Lampedusa su una barca di persone migranti proveniente dall'Africa. La stesura del testo in ottave in endecasillabe e la realizzazione della tela sono state possibili grazie al supporto del Forum Lampedusa Solidale.


Un momento della cantata "La leggenda di Andrea Anfossi " al Santuario della Madonna di Porto Salvo di Lampedusa.

Grazie ai musicisti straordinari con cui avrò l'onore e il piacere di lavorare proveremo ad arrangiare la forma della cantata in maniera più ricca tendando di attualizzare questa importante forma di espressione che ha visto in Sicilia grandi esponenti come Orazio Strano , Turi Bella e Ciccio Busacca . I musicisti con cui collabborerò per la cantata sono: Jacopo Andreini (elettronica), Marzouk Mejri (percussioni), Peppe Frana (oud), Antonio Putzu (fiati) e la partecipazione speciale di Daniele Sepe (sax).

Una donna palestinese difende un albero di ulivo da soldati israeliani – Reuters

L'altro poema è ALIVI e parla di quello che sta accadendo da decenni in Palestina per quanto riguarda lo sdradicamento degli ulivi che tra le tante cose orribili che sta praticando l'esercito israeliano è una di quelle che mi ha colpito in maniera profonda. Il fatto di sdradicare degli ulivi secolari è un fatto di una violenza inaudita su cui spesso non ci si ferma a riflettere. Questo poema sarà musicato con Jacopo Andreini (batteria), Charles Ferris (tromba), Chiara Locardi (basso) e la partecipazione speciale di Daniele Sepe (Sax).

Poi ci saranno le testimonianze delle persone migranti rinchiuse nei carceri libici con la complicità dell'UE che Michelangelo Severgnini sta portando alla luce grazie al suo importante lavoro Exodus - escape from Libya - fuga dalla Libia che sta per diventare un documentario in cui ho avuto la fortuna di partecipare anche come musicista per la realizzazione della colonna sonora. Utilizzeremo alcuni degli audio messaggi che queste persone stanno inviando a Michelangelo e ne faremo un brano dove Michelangelo suonerà il contrabasso.

E infine la poesia Come un mare gravido di sogni che musicheremo con Jacopo Andreini (batteria) e Piero Spitilli (basso)

questa ve la voglio fare leggere subito:


Come un mare gravido di sogni
di Giacomo Sferlazzo


Mentre i pescatori andavano via a tirare le reti dal cielo
Per pescare una goccia di mare che ancora profumasse di sale
I figli rimanevano su un'isola accerchiata
A fare i camerieri per i turisti e i militari
Senza più esche da crocifiggere sugli ami inarcati da un dolore colmo di pietà
Non si muore più di vecchiaia
E neanche inghiottiti dal mare
I radar sono mulini a vento troppo forti per qualsiasi poeta
I figli migliori di questa isola fanno a pugni tra loro per sfogare una rabbia che gli recinta il cuore

Troppe schedine, troppa cocaina, troppi soldi, troppi noleggi, troppe pizzerie, troppi alberghi...

Un'isola violata nel profondo delle viscere
Con un muro davanti che sembral'unico paradiso dove andare a schiantarsi
Cosi nei giorni della passione di Cristo
Il vento sanguinava dopo avere partorito mostri
Potevamo scegliere di farci triturare dagli eventi
O di incuniarci nella storia come piccole schegge che hanno dimenticato di essere trave
Solo questo avremmo potuto essere
Piccole schegge
Ma nessuno ancora era in grado di strapparci dagli occhi la meraviglia
Nessuno poteva rubarci la smania di amare le cose piccole
Come i fiori di carta o le barche che prendevano forma da lattine di veleno accartocciate
Se c'è una speranza è negli occhi dei più piccoli e nei loro errori di cui non siamo più capaci
Ammaestrati da una forza di gravità da cui non potevamo sottrarci
Ma verrà un tempo di luce
Dove le anime sapranno danzare col suono della memoria
Dove il pane sarà diviso in parti uguali
E la paura si potrà spiegare solo con sinonimi di cui l'etimo avrà il sapore della leggenda e del disgusto
Un'isola che ha smarrito la rotta
Di cui i figli hanno disimparato a navigare osservando le stelle
Con una bussola in frantumi dove le squame dei pesce cane hanno preso a riposare sul quadrante dell'ovest
E la prua sfasciata ha preso la forma di una sirena scheletrica
Mentre i suonatori del Dio denaro battevano gli ultimi colpi al timpano
Un coro stonato faceva da controcanto imbrattando ogni tempo che tendesse al quattro
quarti rendendo ogni possibilità di armonia una menzogna svelata
Noi siamo ancora a gridare il nostro grido stonato
E rivendichiamo il nostro essere selvaggi e lontani dal vostro diritto
Dai vostri eroi
Dai vostri sogni
Dalla vostra musica
Abbiamo ancora la pancia piena di sogni
E li partoriamo ogni ora sulle macerie della storia.


Seguite la campagna e scoprirete le novità su MARINMENZU.




Giacomo Sferlazzo è un attivista politico di Lampedusa, cantautore e (ri)assemblatore di materia,colori, oggetti, fotogrammi e spazzatura.

Ha inciso 5 dischi come cantautore: ( https://www.giacomosferlazzo.it/copia-di-home-1 )
Il suo ultimo album Arrispigghiativi fa convivere la tradizione della musica popolare siciliana con nuove sonorità fino a sfociare nell'elettronica.Insieme a Jacopo Andreini ha realizzato l’album di musica sperimentale: Nella pancia della balena , con Jacopo Andreini , Dimitri Porcu e il poeta Marc Porcu ha realizzato l'album Nel Ventre di St Pierre.

Ha suonato in centinaia di concerti in tutta Europa tra cui il primo maggio di Zurigo (2014); il Premio Tenco (2016); il 25 aprile a Fosdinovo (2017).
Da anni ricerca storie e memorie dell'isola di Lampedusa con cui ha realizzato Lampemusa , s torie e memorie in mezzo al mare. Canzoni e racconti sull'isola di Lampedusa. Una narrazione teatrale/musicale costituita da canzoni e racconti che è anche un progetto multimediale .

Da anni collabora con il canale You Tube di Antonino Maggiore Libera Espressione – Lampedusa on line con cui ha anche collaborato per alcune video inchieste tra cui quella sulla strage del 3 ottobre 2013 che ha contrbuito a far aprire un processo, tutt'ora in corso, sulla strage del 3 ottobre 2013.

Nel 2009 ha co-fondato il collettivo Askavusa con cui ha organizzato il Lampedusainfestival e ha realizzato PortoM uno spazio polifunzionale dove sono in mostra gli oggetti appartenuti alle persone (migranti) passate da Lampedusa e salvati dal collettivo Askavusa nel corso degli anni. Con il collettivo Askavusa si occupa di: migrazioni, militarizzazione, recupero delle memorie popolari, teatro e servizi di base nell'isola di Lampedusa.
In mostra a PortoM ci sono anche: i “pupi”, gli scenari e i canovacci dell'ultimo puparo dell'isola Carmelo Maggiore detto il “Conte”.

PortoM è anche un piccolo teatro la cui attività è incentrata sulla tradizione popolare: “Cuntu”, Opera dei pupi, musica ma aperto a forme di sperimentazione. Nel 2019 PortoM ha visto una ricca programmazione in cui Sferlazzo ha messo in scena diversi spettacoli tra cui: OdisseA ogni volta accompagnato da musicisti diversi (Alesini, Andreini; Arenella; Chargui, Frana) e “La leggenda di Colapesce” uno spettacolo con pupi, ombre, racconti e canzoni realizzato con la compagnia Brandimarte .

(guarda > servizio RAI sull'attività con i Pupi )

Oltre l'attività di PortoM con il collettivo Askavusa ha organizzato nel 2019 a Lampedusa una rassegna sulle forme di racconto popolare siciliano e un mese di incontri, dibattiti e spettacoli sulla figura della Madonna di Porto Salvo di Lampedusa che ha visto la messa in posa in una nicchia del Santuario della Madonna di Porto Salvo di Lampedusa di una statuetta in legno con Madonna e Bambino ritrovata su una barca di persone migranti.

Per l'etichetta del collettivo Askavusa I figli di Abele ha curato la pubbicazione di due album Timpuni e Movement .

Nel 2018 è stato uno dei promotori del progetto di riqualificazione del territorio Lampedusa Resiste .

Con Salvatore Billeci ha realizzato diversi videoclip e cortometraggi .


Santa Cecilia dei morti in mare di Giacomo Sferlazzo

La sua attività di artista plastico lo ha portato ad esporre in diverse città europee, in particolare ha avuto molta attenzione per sue opere realizzate con gli oggetti “migranti” trovati nella discarica di Lampedusa. La sua opera Santa Cecilia dei morti in mare è stata acquisita dalla Stiftung Geschichte Der Bundesrepublik Deutschland ed esposta in maniera permanente nello Zeitgeschichtliche Forum Leipzig che dal 9 ottobre 1999 ad oggi ha avuto oltre 3,7 milioni di visite. L'opera fa parte della mostra permanente "La nostra storia: dittatura e democrazia dopo il 1945".

Attualmente sta studiando le forme di narrazione popolare siciliana e la costruzione dei pupi con il maestro puparo Enzo Mancuso del teatro Carlo Magno di Palermo , ha già collaborato con il costruttore di Pupi e “cuntista” Gaetano Celano e l'attore Sergio Lo Verde .


Tiene, come volontario, un laboratorio di scrittura di canzoni al “Centro Diurno” per malattie pschiatriche di Lampedusa.

Support this project

Rewards

Choose this reward
€10.00

MARINMENZU in formato digitale

Il download del nuovo album MARINMENZU in versione digitale.

Select
Choose this reward
€20.00

MARINMENZU in formato CD

Una copia del nuovo album MARINMENZU in versione CD con dedica personalizzata.

Select
Choose this reward
€30.00

MARINMENZU in formato CD + TAJALIYAT di ACHREF CHARGUI TRIO

Una copia del nuovo album MARINMENZU in versione CD con dedica personalizzata + il CD di TAJALIYAT di ACHREF CHARGUI TRIO in cui Giacomo Sferlazzo partecipa interpretando una sua poesia.

46 to go
Select
Choose this reward
€40.00

MARINMENZU + "Arrispigghiativi" + "Giostre per giovani vecchi" in formato CD

Una copia del nuovo album MARINMENZU in versione CD con dedica personalizzata + 1 copia degli ultimi due album di Giacomo Sferlazzo "Giostre per giovani vecchi" e "Arrispigghiativi".

38 to go
Select
Choose this reward
€40.00

MARINMENZU + "Il figlio di Abele" in formato CD

Una copia del nuovo album MARINMENZU in versione CD con dedica personalizzata + 1 copia del primo album di Giacomo Sferlazzo "Il figlio di Abele" di cui ormai esistono pochissime copie.

9 to go
Select
Choose this reward
€100.00

MARINMENZU in formato CD + 1 disegno originale

Una copia del nuovo album MARINMENZU in versione CD con dedica personalizzata + 1 disegno penna su carta di Giacomo Sferlazzo.

10 to go
Select
Choose this reward
€120.00

"L'assioma" + MARINMENZU in versione CD

Una copia del nuovo album MARINMENZU in versione CD con dedica personalizzata + 1 "L'assioma" - tecnica mista su carta di Giacomo Sferlazzo.

vai alla galleria per vedere i disegni > https://www.giacomosferlazzo.it/marinmenzugalleria

1 to go
Select
Choose this reward
€130.00

"Nudo" + 1 copia di MARINMENZU formato CD

Una copia del nuovo album MARINMENZU in versione CD con dedica personalizzata + 1 Nudo (matite su carta) di Giacomo Sferlazzo.

vai alla galleria per vedere i disegni > https://www.giacomosferlazzo.it/marinmenzugalleria

1 to go
Select
Choose this reward
€130.00

"Un volto" + MARINMENZU in versione CD

Una copia del nuovo album MARINMENZU in versione CD con dedica personalizzata + 1 Un volto - (penna nera su carta) di Giacomo Sferlazzo.

vai alla galleria per vedere i disegni > https://www.giacomosferlazzo.it/marinmenzugalleria

1 to go
Select
Choose this reward
€200.00

"Un salto nel buio" + MARINMENZU in versione CD

Una copia del nuovo album MARINMENZU in versione CD con dedica personalizzata + 1 Un salto nel buio - tecnica mista su legno di Giacomo Sferlazzo.

vai alla galleria per vedere i disegni > https://www.giacomosferlazzo.it/marinmenzugalleria

1 to go
Select
Choose this reward
€500.00

Spettacolo Lampemusa + MARINMENZU versione CD

Lo spettacolo LAMPEMUSA (le spese di viaggio e alloggio sono da considerarsi a parte - prima di procedere alla donazione contattaci a ifiglidiabele@gmail.com) + 1 copia del nuovo album MARINMENZU in versione CD con dedica personalizzata.

info su LAMPEMUSA > https://www.giacomosferlazzo.it/lampemusa

4 to go
Select
Choose this reward
€500.00

Concerto voce e chitarra + MARINMENZU versione CD

Un concerto voce e chitarra dove vuoi tu (le spese di viaggio e alloggio sono da considerarsi a parte - prima di procedere alla donazione contattaci a ifiglidiabele@gmail.com) + 1 copia del nuovo album MARINMENZU in versione CD con dedica personalizzata.

4 to go
Select
Choose this reward
€110.00

"Allo specchio" + MARINMENZU in versione CD

Una copia del nuovo album MARINMENZU in versione CD con dedica personalizzata + 1 "Allo specchio" - tecnica mista su carta di Giacomo Sferlazzo.

vai alla galleria per vedere i disegni > https://www.giacomosferlazzo.it/marinmenzugalleria

0 to go
Select
Choose this reward
€120.00

"Ad una certa età" + MARINMENZU in versione CD

Una copia del nuovo album MARINMENZU in versione CD con dedica personalizzata + 1 Ad una certa età - tecnica mista su carta di Giacomo Sferlazzo.

vai alla galleria per vedere i disegni > https://www.giacomosferlazzo.it/marinmenzugalleria

0 to go
Select

Comments (3)

Per commentare devi fare
  • ND
    Noemi Evviva!
    • MB
      Marco Grazie Giacomo!
      • MR
        Donatella "Lella Moltani Onlus Un piccolo contributo per un bellissimo progetto

        Community

        Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

        Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

        2. Sconfiggere la fame

        Sconfiggere la fame: porre fine alla fame, garantire la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un'agricoltura sostenibile.

        Vuoi sostenere questo progetto?