oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Network di Arci

Manchi TU nell'aria - Salviamo il Cinema Gloria!

Una campagna di
Circolo ARCI Xanadù

Contatti

Una campagna di
Circolo ARCI Xanadù

Manchi TU nell'aria - Salviamo il Cinema Gloria!

Sostieni questo progetto
5%
  • Raccolti € 18.252,00
  • Obiettivo € 350.000,00
  • Sostenitori 45
  • Scadenza 348 giorni rimanenti
  • Modalità Raccogli tutto  
  • Categoria Arte & cultura

Una campagna di 
Circolo ARCI Xanadù

Contatti

Il Progetto

Manchi tu nell'aria

Se ami il cinema sostieni il Cinema Gloria!

Lo storico Cinema Gloria di Como rischia la chiusura per messa in vendita dello stabile da parte deila proprietà, al suo posto l'ennesimo condominio.
Non permettere che un'altra luce di spenga, unisciti a noi! Se ami il cinema aderisci alla grande campagna Manchi tu nellaria.
Dobbiamo raggiungere 120.000 euro entro la metà di giugno, cifra che ci permetterà di andare al compromesso con la proprietà e concretizzare l’impegno, ora verbale, di acquisto.
Ogni donazione sopra i 25€ riceverà la stampa manchi TU nell'aria realizzata da Zerocalcare.


Il Nostro Progetto:
Voi lo vendete? Noi lo acquistiamo!

Dodici anni fa abbiamo riaperto il cinema Gloria coscienti della problematicità di tale operazione, lo abbiamo fatto contando sul fatto che in città e nel suo territorio ci fossero sensibilità in grado di sostenerla; il tempo ci ha dato ragione. Sono stati dodici anni belli e difficili durante i quali abbiamo fatto fronte a diverse crisi economiche, che talvolta ci hanno portato sull'orlo della chiusura, ne siamo sempre venuti fuori guardando avanti, cogliendo in ogni crisi nuove possibilità di sviluppo, abbiamo imparato a vivere nel terremoto, portando il progetto Spazio Gloria alla sua piena maturità.

Così anche oggi a fronte della decisione della proprietà di vendere lo stabile, che decreterebbe la fine di questa esperienza abbiamo deciso di provarci e, così come allora, pensiamo che si possa innestare un grande movimento di persone che si assumano la responsabilità, non di salvare, ma preservare un’esperienza viva e pulsante, e possano realizzare l’acquisto collettivo di questo luogo, preservarne la funzione e garantirlo alla città negli anni a venire.

Scommettiamo su questo, sul forte legame creato col territorio in questi anni, sulla forza coinvolgente di un progetto che mette al centro il valore della cultura nella vita di una comunità e riprende il tema della mutualità e del sentirsi un noi nella società dell’io dominante. Un’operazione che definiamo di "azionariato popolare" e che non è un atto di semplice resistenza ma che intende guardare al futuro, per sviluppare al meglio le potenzialità dello spazio e farne sempre più un luogo di fruizione e produzione culturale oltre che di incontro e socialità.

Il cammino sarà lungo e difficile e non sappiamo se riusciremo nell'intento, ma vogliamo provarci, vogliamo provare a non disperdere un patrimonio di esperienze e passioni; in un mondo sempre più atomizzato vogliamo provare a tenere aperta un'altra possibilità e non vogliamo essere soli.

Abbiamo già ricevuto molte adesioni dal mondo dello spettacolo

Registi e attori: Mario Martone, Elio Germano, Andrea Segre, Marco Bellocchio, Moni Ovadia, Marcello Fonte, Il Terzo Segreto Di Satira, Davide Ferrario, Daniele Gaglianone, Roberta Torre, Daniele Biacchessi, Marco D'Amore, Maria Amelia Monti, Angela Finocchiaro
Musicisti: Massimo Zamboni, Emidio Clementi, Enrico Gabrielli, Davide Toffolo, Lorenzo Monguzzi, Max Collini, Teho Teardo, Alessio Lega, Cisco, Gang, Paolo Capodacqua
Fumettisti: Zerocalcare, Giuseppe Palumbo, Squaz, Luca Enoch, Lucio Villani
Istituzioni Cinematografiche: Cineteca Di Bologna, Cinema Massimo Di Torino, Centro Studi Archivio Pier Paolo Pasolini, Ucca


Ma qual è la storia del Cinema Gloria?

Como, alla fine del 2005 soffocato dall’apertura contemporanea di due multisala, chiudeva il cinema Gloria. Con esso chiudeva uno degli ultimi cinema storici della città e veniva a compimento il processo di erosione del significato di cinema inteso come un luogo del vissuto, trasformato in puro luogo di consumo. Avveniva per il cinema ciò che avviene in ogni aspetto del vivere umano nelle attuali società cosiddette avanzate.

La sua chiusura si inseriva così in un panorama cittadino che negli anni era andato sempre più impoverendosi di spazi e occasioni di incontro e di cultura, che aveva reso Como una sorta di non luogo fatto di una periferia abbandonata a se stessa e un centro completamente piegato al commercio e alla finanza.

Il Cinema diventa "Spazio Gloria"

Agli inizi del 2007 il cinema Gloria riapre e rinasce ad opera del neocostituito Circolo ARCI Xanadù, un gruppo di “visionari” convinti che si potesse non subire il declino civile e culturale della città ma rilanciare con una esperienza che potesse rappresentarne una  controtendenza; con la convinzione che ciò fosse necessario ma anche vincente perché esistente in città e nella provincia una ampia area di persone e un vasto tessuto associativo in sintonia con questo pensiero e quindi in grado di sostenerne la progettualità.

Così il Cinema Gloria diventa Spazio Gloria, in un progetto che abbiamo definito Il cinema post cinema, cioè un vero e proprio spazio polifunzionale in cui il cinema di qualità si intreccia con attività di teatro, musica dal vivo, reading e incontri. Un luogo di fruizione di eventi artistici, ma anche laboratorio di progetti ed esperienze artistico-culturali, luogo di incontro e socialità, spazio  disponibile anche per associazioni, scuole, comunità di immigrati e istituzioni stesse.

Sono trascorsi dodici anni da allora, dodici anni intensi e ricchi durante i quali il progetto ha preso sempre più corpo, ha rotto le diffidenze e i pregiudizi che lo circondavano  conquistandosi la stima di gran parte della città.


Chi siamo?

Xanadù conta oggi circa 2500 soci che sono un'enormità per un luogo come Como, è aperto da settembre a maggio praticamente tutti i giorni, nel solo 2018 abbiamo proiettato 95 film, sia con la normale programmazione che con rassegne come la storica I lunedì del cinema, e ospitato 21 eventi live; abbiamo dato ospitalità a 18 associazioni e 12 scuole per realizzare proprie iniziative, abbiamo organizzato il Festival di cinema indipendente Fuori mercato. Inoltre, tanto per non farci mancare nulla, da giugno ad agosto trasferiamo l'attività all'aperto con rassegne estive come 35 mm sotto il cielo , Sdrive in , Tra la luna e le stelle per un totale nel 2018 di 45 serate di proiezioni.

Tutto questo fa di Xanadù e dello Spazio Gloria un vero e proprio polmone culturale per Como e il suo territorio.


Come donare?

- Scegliendo una delle ricompense offerte dalla campagna di crowdfunding.
- Decidendo di donare un importo libero a vostra scelta dal riquadro "Fai una donazione libera".
- Oppure tramite bonifico bancario a favore di Circolo ARCI Xanadù, codice IBAN IT35D0617510904000000341580 con causale: “Donazione campagna manchiTUnellaria"

In caso di NON raggiungimento dell'obiettivo, tutte le somme raccolte attraverso la campagna di crowdfunding saranno utilizzate per lo sviluppo delle arene cinematografiche estive o per un eventuale progetto di spazio alternativo. Noi non ci fermeremo!


Rimani sempre aggiornato!

– Segui le news sui nostri social: Facebook - Instagram
– Partecipa agli eventi pubblici presso lo Spazio Gloria di via Varesina 72 a Como
– Organizza una cena, un pranzo, un aperitivo, un evento, una raccolta fondi a sostegno della campagna: per consigli scrivi a manchitunellaria@spaziogloria.com
– Aiutaci a promuovere la campagna tra i tuoi amici o tramite i social

Commenti (6)

Per commentare devi fare
  • avatar
    Vittoria  Felice di aver contribuito seppur in minima parte a sostenere questo progetto, forza Gloria!
    • avatar
      Annalisa  Il Gloria non è solo un “cinema” ma uno spazio culturale. Perciò salvare il Gloria è come salvare la cultura.
      • BP
        Bettina  Cari amici, sono una costumista di cinema, sono comasca è naturale che vi sostenga con piacere. Avanti tutta! In bocca al lupo
        • MT
          Mario  Aderisco per la continuazione di un sogno
          • AT
            Andrea  L'unico vero cinema rimasto nella nostra città, preserviamolo.
            • avatar
              Daniele  Felice di aver contribuito a realizzare questo grande progetto.

              Community

              Vuoi sostenere questo progetto?