or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Network SMK Factory

MAGDALENA

A campaign of
Paolo Maoret

Contacts

A campaign of
Paolo Maoret

MAGDALENA

Campaign ended
  • Raised € 2,870.00
  • Sponsors 83
  • Expiring in Terminato
  • Type Keep it all  
  • Category Documentaries and inquiries
  • Obiettivi
    10. Ridurre le disuguaglianze
    16. Pace, giustizia e istituzioni forti

A campaign of 
Paolo Maoret

Contacts

The project

IL FILM

Nella costa atlantica a nord della Colombia, si trova la Ciénaga Grande di Santa Marta, un complesso lagunare di acque salmastre delimitato a Est dalle Ande e dalla zona bananera, a Nord dall'oceano, a Ovest dal delta del rio Magdalena.

Nel dicembre 2014, David, un antropologo italiano, incontra Guillermo, difensore dei diritti umani, che segue le battaglie legali degli sfollati della zona nord della Colombia e che rivogliono indietro la propria terra, le proprie case e le proprie vite. Grazie al coraggio di queste persone la zona del Magdalena si sta lentamente ripopolando e la comunità, sconvolta da anni di guerra tra bande armate, ha di nuovo sete di giustizia e dignità.

Guillermo conduce David lungo strade polverose e rotte fluviali, tra le palafitte del villaggio flottante di Nueva Venecia, gli approdi decadenti dell’isolato paesino di Remolino, le rovine desolanti dell'abbandonata Santa Rita. Un microcosmo misterioso e arcano , apparentemente immutabile e collegato con il mondo esterno solo mediante la via fluviale.

Qui David e Guillermo incontrano i diretti testimoni della guerra civile che ha sconvolto la Ciénaga nei primi anni Duemila. Ancora oggi alcuni gruppi criminali hanno di fatto sostituito le milizie paramilitari e operano con gli stessi metodi repressivi e intimidatori dei predecessori , allo scopo di mantenere il controllo della zona. La battaglia di Guillermo e dei suoi assistiti è uno dei pochi baluardi di resistenza alle logiche della sopraffazione, così come all’assenza dello Stato centrale percepito come distante e sordo alle richieste di giustizia di queste comunità.

Attraverso le parole degli intervistati si ripercorrono i fili perduti nella memoria di queste città invisibili. Storie di assassini e violenze, storie di massacri, di paura e terrore, di perdite e ricostruzione .

Racconti dolorosi, altrimenti destinati all’oblio, custoditi per anni nelle acque del fiume Magdalena.

COM'È INIZIATO TUTTO

Nel dicembre 2014 ho raggiunto in Colombia l'amico antropologo David Serra, che mi aveva invitato a documentare  con riprese video una sua spedizione di ricerca sul campo. Insieme siamo partiti verso la costa caraibica, precisamente nella Ciénaga Grande di Santa Marta , teatro di una sanguinosa guerra civile che ha sconvolto la popolazione a cavallo degli anni 2000.

Durante quel mese di viaggio è nata l’idea di realizzare un reportage sugli interessi economici che hanno spinto a tanta violenza per il controllo della zona, ma nel 2016 è svanita la possibilità di realizzarlo. Ero dispiaciuto dal fatto di relegare all’oblio una vicenda che tra tutte mi aveva molto colpito: la storia di Guillermo e degli sfollati del Magdalena .

Vagare per giorni in quella zona paludosa, tra le Ande e il fiume, difficilmente raggiungibile dalle rotte turistiche, dove la gente vive in posti assurdi e isolati dal mondo esterno, era stata un'esperienza davvero molto significativa per noi. Ci aveva messi in contatto con un mondo rurale e dalle atmosfere ancestrali.

Ho sempre pensato che la prima motivazione per realizzare questo documentario fosse la voglia di dare voce a popolazioni dimenticate da tutti. Dar loro una possibilità di riscatto dopo aver resistito a tante violenze, a tanta ingiustizia. Tuttavia non trovavo la chiave giusta per raccontarlo e intanto quei luoghi continuavano ad apparirmi in sogno, insieme ai volti degli intervistati.

Ma c'era anche qualcosa di più in questa storia... qualcosa di più sfuggente che andava raccontato a tutti i costi. Ambientazioni che si fanno sempre più surreali, fino a perdersi in un tempo arcano e mitologico. Un'esperienza vissuta tra sogno e realtà alla ricerca del senso intimo di quel viaggio. Un viaggio che racconta storie di violenze e riscatto, ma che racconta anche di luoghi misteriosi ed enigmatici. Un'immersione nel realismo magico colombiano.

IL FINANZIAMENTO

Le riprese di questo documentario esistono già e la sceneggiatura è pronta. Quello che manca, per portarlo a termine e riuscire finalmente a distribuirlo, è la fase di postproduzione. È qui che entra in gioco il vostro aiuto .

Nel concreto le spese da affrontare sono il montaggio, il missaggio audio di interviste e musiche e le spese di produzione del film.

Montaggio e color grading sono affidate a Mattia Biancucci , montatore con base a Bologna, con la collaborazione e assistenza di Giacomo Beccherucci, che ha realizzato anche il trailer del film.

Le musiche originali sono a cura del cantautore e sound designer Marco Degli Esposti (La Notte delle Streghe) .

Infine, a seguire la produzione del documentario e a occuparsi della promozione è Chiara Giorgio , in collaborazione con Selvatica VideoLab .

Grazie al vostro sostegno, la finalizzazione del film è prevista nell' autunno 2020 e il documentario sarà pronto per partecipare ai festival che, si spera, riprenderanno il prossimo anno. Inoltre verrà realizzata una proiezione-evento speciale in collaborazione con il Cinema Teatro Galliera, per festeggiare questa raccolta di crowdfuning.

Nella speranza che la voce di Magdalena e dei suoi abitanti abbia finalmente una voce!

*ABBIAMO RAGGIUNTO IL NOSTRO GOAL INIZIALE DI 1800 EURO!!*

Visto che l'obiettivo iniziale della nostra campagna di crowdfunding è stato raggiunto e superato, abbiamo deciso di puntare più in alto e aggiungere immagini al progetto: inseriremo nel film illustrazioni e animazioni (Nelle BIO troverete il nome dell'artista che se ne occuperà e la sua storia). Oltre alla possibilità di acquistare i diritti di alcuni materiali d'archivio .

Ecco qui alcune bozze di preparazione per le animazioni del documentario.

Infine, destineremo alcuni fondi alla realizzazione di sottotitoli in inglese e spagnolo per un'eventuale distribuzione estera e ai costi di iscrizione per partecipare a concorsi e festival .

IL TEAM

Paolo Maoret

Sono un documentarista e videomaker. Laureato nel marzo 2014 all’Università di Bologna, in Cinema Televisione e Produzione Multimediale. Ho collaborato con agenzie di produzione e post-produzione video, in qualità di montatore e operatore (LiveVision, Limina VA, Lgs SportLab, DE-R). Dal 2016 ho co-fondato il collettivo Selvatica VideoLab, con cui ho realizzato documentari, cortometraggi, videoclip musicali e spot. Sono membro della DE-R (Documentaristi Emilia-Romagna) e dal 2019 allievo di Bottega Finzioni.

Mattia Biancucci

Montatore cinematografico. Laureato in DAMS (cinema) e in magistrale CITEM, con una tesi sul montatore Franco “Kim” Arcalli. Dal 2013 al 2016 ho lavorato presso lo studio Maxman Coop di Bologna, come assistente al montaggio di Paolo “Sbrango” Marzoni in numerosi documentari. Sono presidente dell’Associazione Humareels, di cui faccio parte dal 2014 e per cui ho curato il montaggio di documentari e cortometraggi. Nel 2016-2017 ho frequentato il corso propedeutico di montaggio al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Dal 2017 lavoro come montatore freelance a Bologna realizzando documentari e cortometraggi (Maxman Coop, La Sarraz Pictures, Mammut Film, Studio Campanini, Genoma Films).

Marco Degli Esposti

Da 15 anni suono e registro con molte formazioni: dal 2006 sono membro stabile del progetto Cranchi (di cui sono anche produttore di 3 album) e fra il 2007 e il 2015 ho pubblicato 5 album con The Great Northern X e Art of Wind.  Con La Notte delle streghe, il mio progetto solista, ho pubblicato nel 2015 il primo EP "Storie di via Togliatti" e nel 2018 è uscito l'album "Klondike". Nel 2017 ho realizzato la colonna sonora per il documentario "Artemisia" di Laura Luppi e Serena Oddo, mentre dal 2018 registro e produco musica per band indipendenti con la mia etichetta Happenstance Records.

Chiara Giorgio

Sono laureata nel 2016 in Traduzione Specializzata, ma sono sempre stata interessata al mondo del cinema. Ho sottotitolato documentari per alcune edizioni dello Human Rights Nights Festival e nel 2019 ho partecipato al corso di "Gestione della produzione nel cinema e nella televisione", organizzato da Regione Emilia-Romagna e Palomar. Per  Magdalena mi occupo della produzione, del crowdfunding e gestisco le pagine Facebook e Instagram.

Annamaria Gentili (Anima)

Ho conseguito il diploma artistico alla scuola del Libro di Urbino, specializzandomi in Cinema d’animazione.
Nel 2011 ho fondato il collettivo di fumetti Incubo alla Balena , con il quale ho realizzato fumetti autoprodotti, partecipato a vari festival del settore, vincendo poi nel 2014 il premio miglior autoproduzione al TCBF - Treviso.
Ho collaborato con l'animatrice Beatrice Pucci per l'animazione del film di Alina Marazzi Tutto parla di te e lavorato come disegnatrice sotto la direzione artistica di Simone Massi al film Samouni road, di Stefano Savona, vincitore dell'Œil d'Or al festival di cannes 2018.
Dal 2016 faccio parte dell'ass. culturale Checkpoint Charly di Bologna con la quale realizzo workshop e incontri di cinema d'animazione. A fine 2018 sono stata ospite per due mesi presso la residenza artistica Creatividad y territorio a Ubaque, in Colombia.

Comments (42)

Per commentare devi fare
  • avatar
    martina Un gran bel progetto! Non vedo l'ora di vederlo realizzato!
    • avatar
      Paolo Grazie Martina per il tuo contributo!
      1 year ago
  • CG
    Ciro Valerio Grandi ragazzi, non vedo l'ora di vederlo!!!
    • avatar
      Paolo Grazie Ciro!!
      1 year ago
  • avatar
    Lillo Non vedo l'ora di vedere Magdalena. Non potrà che essere splendida: si basa sulle ricerche dell'antropologo più splendido del mondo. Con affetto, Lillo
    • avatar
      Paolo Grazie infinite Lillo! E sí, ti confermo quello che hai scritto sull'antropologo. Un caro saluto.
      1 year ago
  • SC
    Stefano Bravi e e basta!
    • avatar
      Paolo Grazie!
      1 year ago
  • avatar
    Elisa Bellissimo progetto! <3
    • avatar
      Paolo Grazie Elisa!
      1 year ago
  • avatar
    Gabriele Dalla famiglia Montale
    • avatar
      Paolo Un grazie di cuore alla famiglia Montale <3 sono quasi imbarazzato dall'emozione di avervi a bordo!
      1 year, 1 month ago
  • sm
    sILVIA Grandi ragazzi! In un momento culturale abbiamo tutti bisogno di avventurieri come voi, che raccontino storie di resistenza e umanità. Grazie per darci l'opportunità di vedervi ed ascoltarvi
    • avatar
      Paolo Grazie a te, per ascoltare le nostre storie!
      1 year, 2 months ago
  • GC
    Giulia L'emozione. Fozza Mao! <3
    • avatar
      Paolo Awww Costans <3
      1 year, 2 months ago
  • PP
    Patrizio Come dire... daje!
    • avatar
      Paolo Grazie del sostegno Patrizio!
      1 year, 2 months ago
  • avatar
    Marco Tvb
    • avatar
      Paolo Sei un amico.
      1 year, 2 months ago

Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

10. Ridurre le disuguaglianze

Ridurre le diseguaglianze: ridurre le disuguaglianze all'interno e tra i paesi;

16. Pace, giustizia e istituzioni forti

Pace e giustizia: promuovere lo sviluppo sostenibile.