oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Luppoleto sociale, biologico, italiano e filiera autogestita della birra fuorimercato

Una campagna di
Fuorimercato Milano Autogestioni in Movimento

Contatti

Una campagna di
Fuorimercato Milano Autogestioni in Movimento

LUPPOLETO SOCIALE, BIOLOGICO, ITALIANO E FILIERA AUTOGESTITA DELLA BIRRA FUORIMERCATO

Luppoleto sociale, biologico, italiano e filiera autogestita della birra fuorimercato

Campagna terminata
  • Raccolti € 380,00
  • Sostenitori 11
  • Scadenza Terminato
  • Modalità Donazione semplice  
  • Categoria Comunità & sociale

Una campagna di 
Fuorimercato Milano Autogestioni in Movimento

Contatti

Il Progetto

Abbiamo immaginato, pensato e avviato il percorso per la produzione di luppolo italiano biologico in un terreno del Parco agricolo Sud Milano , che entrerà in produzione all'interno di una rete di economia solidale e popolare che riunisce varie realtà del territorio: dalla Fabbrica Recuperata Cooperativa RiMaflow alle associazioni UCAPTE - una casa anche per te e la Barriera , alla Cooperativa Agricola Sociale Madre Terra , al Bene Confiscato Libera Masseria di Cisliano , alla Cascina Sant'Alberto di Rozzano.

Un progetto di agricoltura sociale con l’obiettivo della creazione di opportunità di lavoro per soggetti svantaggiati (persone con disagio psichico, rifugiati politici, migranti in difficoltà, ex carcerati, NEET)

La produzione di luppolo affiancherà così la produzione di orzo BIOLOGICO del Podere Monticelli, mentre il malto verrà prodotto dalla micromalteria progettata e realizzata in RiMaflow sulla base dell'esperienza di Carlo Farneti di Campi Aperti di Bologna.

Da ultimo, non di certo per importanza, i birrifici artigianali Alma di Monza e La Spilleria di Cassina dè Pecchi completeranno il ciclo della Birra Fuorimercato.

Il crowdfunding si propone di finanziare la convenzione con l'Università della Tuscia , all'avanguardia nella ricerca e nella riscoperta del luppolo italiano, che ci sta accompagnando nell'impresa, e altre spese di progettazione; mentre tutto il lavoro sarà sostenuto dalle realtà della rete economica territoriale.

L'obiettivo è quello di raccogliere 3.000 euro entro il 31 marzo 2018.

Sono anche disponibili , in particolare per il territorio lombardo, bottiglie di birra Fuorimercato (due Apa e una Blanche in bottiglie da 33 cl.) prodotte dai birrifici artigianali Alma e La Spilleria al prezzo di euro 3,50 , di cui 1 euro è destinato al sostegno del luppoleto .

I versamenti possono essere effettuati anche nella forma di preacquisto per la birra prodotta con il luppolo autoctono nel corso dell'autunno di quest'anno.

Auspichiamo l'organizzazione di eventi nei quali presentare e sponsorizzare il progetto.

Contatti: luppoletosociale@gmail.com , telefono: matteo 3475959946

Commenti (4)

Per commentare devi fare
  • avatar
    Cesin  Evviva!
    • ML
      Matteo  Grazie
      8 mesi, 3 settimane fa
  • MI
    Manuel  Davvero un ottimo progetto, complimenti!!!
    • ML
      Matteo  Ti ringraziamo, continua a seguirci
      8 mesi, 3 settimane fa

Gallery

Community