or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

La Schiscetta: il sapore non si arresta!!!

A campaign of
don claudio burgio

Contacts

A campaign of
don claudio burgio

La Schiscetta: il sapore non si arresta!!!

Campaign ended
  • Raised € 365.00
  • Sponsors 5
  • Expiring in Terminato
  • Type Donation  
  • Category Community & social

A campaign of 
don claudio burgio

Contacts

The project

CONTRIBUITE A RENDERE POSSIBILE IL SOGNO DEI RAGAZZI DELLA COMUNITA' KAIROS: ACQUISTARE UNA CUCINA INDUSTRIALE

È stato scelto dai ragazzi delle comunità il nome del servizio catering di Kayros, già attivo da un anno e già operativo su molti fronti.

La Schiscetta è un modo per contribuire concretamente all’educazione dei ragazzi delle comunità Kayros, offrendo loro l’opportunità di un lavoro onesto e la possibilità di essere formati nell’ambito delle attività di ristorazione, attraverso la competenza e la passione di professionisti e volontari del settore.

Quando il lavoro diventa una possibilità concreta, allora si aprono prospettive di vita nuove.

Il sapore non si arresta!!!

ASSOCIAZIONE KAYROS ONLUS OPPORTUNITA’ PER CRESCERE NEL MONDO CHE CI OSPITA

L’Associazione Kayròs nasce nel 2000 a Lambrate (quartiere periferico di Milano) per iniziativa di don Claudio Burgio e di persone e famiglie sensibili all’accoglienza di minori in difficoltà, segnalati dal Tribunale per i Minorenni, dai Servizi Sociali di riferimento e dalle forze dell’Ordine. A Vimodrone, sempre nel 2000, nasce la prima comunità di accoglienza con un progetto a forte integrazione territoriale, in particolare, con le parrocchie della città. L’Oratorio Paolo VI, oltre a includere i ragazzi della comunità nelle proprie attività di gruppo, favorisce la nascita di un gruppo di “famiglie amiche” disponibili al supporto delle situazioni in attenzione. Tale supporto si è andato strutturando con il tempo in esperienze di condivisione propriamente familiari durante l’anno, con particolare concentrazione nel tempo extra-scolastico ed estivo. Nel tempo vengono aperte nuove comunità di accoglienza a Vimodrone (2001), a Cinisello Balsamo (2005), a Segrate (2007), a Birone di Giussano (2010), a Milano (2012), a Tainate (2013).

GUADAGNARE L’AUTONOMIA CRESCENDO

Dal 2006 è avviato un progetto di semi-autonomia ed autonomia in specifici appartamenti per giovani maggiorenni con o senza prosieguo amministrativo che hanno portato a termine il proprio percorso nelle comunità residenziali, ma necessitano di un consolidamento del percorso educativo verso l’autonomia e la piena inclusione sociale. Vengono attivati, contemporaneamente, percorsi e servizi di accompagnamento alla vita delle comunità: formazione al volontariato e conduzione di gruppi familiari per l”accoglienza; servizi di orientamento ed inserimento scolastico/lavorativo per i minori accolti e del territorio laboratori di formazione professionale in rete con le risorse territoriali; attività di promozione delle risorse giovanili attraverso musica e sport (Gruppo sportivo Kayrós); sportelli d’orientamento legale per stranieri e di mediazione familiare; attività di sostegno extra-scolastico per i ragazzi accolti e del territorio di Vimodrone; percorsi di educazione alla legalità nelle scuole e negli oratori; organizzazione e gestione di momenti formativi rivolti a genitori, insegnanti, operatori sociali; servizio catering “LA SCHISCETTA-Il sapore non si arresta”.

NON ESISTONO RAGAZZI CATTIVI

Dal 2007 prendono avvio i percorsi di accoglienza e presa in carico di minori con procedimenti penali in atto, in collaborazione con il Centro di Giustizia Minorile di Milano. La scelta di appartamenti e villette in contesti residenziali cittadini si fonda sull’idea portante dell’associazione che il minore vada messo in condizione di sperimentarsi dentro un ambito di relazioni sociali il più possibile varie e riconducibili ad una “normalità di vita”. In questo senso la città è considerata una risorsa, nella sua potenzialità di offerta sul piano relazionale e degli stimoli socio-culturali; mentre la struttura residenziale offre un contesto protetto in stretta interconnessione con le risorse e le agenzie educative delle comunità locali. Nel 2012 nasce il Laboratorio teatrale che porta all’allestimento dello spettacolo-testimonianza “Non esistono ragazzi cattivi” e nel 2013 prende avvio “KeStorie!Lab”, con la realizzazione di un programma televisivo in onda su Telenova.

NUOVO CENTRO EDUCATIVO KAYROS

Nel 2014 prendono avvio i lavori di costruzione del nuovo centro Kayros a Vimodrone. L’inaugurazione dei lavori avviene all’interno di un momento a forte impatto popolare che vede sostare a Vimodrone l’Urna di san Giovanni Bosco. Kayròs si propone così di essere sul territorio una risorsa ”non-specializzata“, un luogo di vita che partecipa, con le sue caratteristiche, allo sviluppo della città. Nel 2015 prende avvio il nuovo Centro educativo Kayros che diventa sede stabile dell’Associazione. A Vimodrone convergono le comunità di accoglienza e nascono i nuovi laboratori di cucina e catering. Nell’attuale sede vengono organizzati eventi e incontri aperti al pubblico su temi di cultura pedagogica e su temi di educazione alla legalità. I ragazzi ospiti offrono anche momenti di testimonianza aperti alle scuole e agli oratori.

Comments (0)

Per commentare devi fare

    Community