oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

La rivoluzione nella pancia di un cavallo

Una campagna di
Daniela Di Renzo

Contatti

Una campagna di
Daniela Di Renzo

La rivoluzione nella pancia di un cavallo

La rivoluzione nella pancia di un cavallo

Campagna terminata
  • Raccolti € 2.740,00
  • Sostenitori 39
  • Scadenza Terminato
  • Modalità Raccogli tutto  
  • Categoria Arte & cultura

Una campagna di 
Daniela Di Renzo

Contatti

Il Progetto

La rivoluzione nella pancia di un Cavallo

Spettacolo musical/narrativo liberamente ispirato alla storia di Franco Basaglia

«Non è importante tanto il fatto che in futuro ci siano o meno manicomi e cliniche chiuse, è importante che noi adesso abbiamo provato che si può fare diversamente, ora sappiamo che c'è un altro modo di affrontare la questione; anche senza la costrizione» . ( Franco Basaglia )

25 MARZO 2018 (data del debutto) : a quarant’anni dall’approvazione della Legge 180/78 , (nota come Legge Basaglia), si rende omaggio a  Franco Basaglia, uno psichiatra rivoluzionario, colui che ha guidato la lotta per restituire dignità ai "matti", agli emarginati ed esclusi dalla società. Grazie a lui, a Franca Ongaro, (sua moglie e compagna di lotte), ai medici, infermieri, pazienti e volontari che ne hanno seguito le intuizioni e l'esempio, la malattia mentale è divenuta formalmente e istituzionalmente un problema da valutare in un’ottica fenomenologica: la persona al centro di un sistema che ne influenza comportamenti, emozioni, pensieri.

Il progetto prevede la realizzazione di uno spettacolo musical/narrativo che comprende sia parti recitate che momenti musicali, integrati tra loro. Sullo sfondo vi è il racconto di una donna che, narrando le proprie vicende di vita, porta a conoscere la storia dello psichiatra, al tempo stesso accompagna lo spettatore nel labirinto delle domande esistenziali sul senso dell'amore e della follia, sulla funzione del controllo sociale e sui meccanismi coercitivi del potere.

Di Daniela Di Renzo

Con Marica Roberto

Musiche originali

Daniela Di Renzo - Voce, autrice dei testi e delle musiche

Emiliano Begni - Pianoforte e Voce

Stefano Ciuffi - Chitarra acustica

Francesco Consaga - Sax soprano e Flauto traverso

Ermanno Dodaro - Contrabbasso

Fotografia, scenografia e collaborazione ai testi

Sofia Bucci

Un brano estratto dallo spettacolo : Marco Cavallo

Il pazzo non è l’uomo che ha perso la ragione. Il pazzo è l’uomo che ha perso tutto, tranne, purtroppo, la ragione. E’ l’uomo ridotto a sofferenza e bisogno, dimentico di dignità e discernimento, poiché accade facilmente a chi ha perso tutto, di perdere se stesso>> . [P. Levi]

Ma tutti gli uomini sono pazzi, e chi non vuole vedere dei pazzi deve restare in camera sua e rompere lo specchio. Infatti, solo un pazzo poteva pensare di abbattere i muri e sfondare i cancelli in un’Italia impegnata a cementificare ogni angolo liberato dal vincolo della bellezza. Era il gennaio 1973 e Franco Basaglia per la prima volta apre e svuota il Padiglione “P” del manicomio di Trieste.

“P” come

Persona

Paziente

Punizione

Polarità

Padre

Parco

Parto

Psichiatria

Pillola

Pareti

Parenti

Paresi

Parentesi

Puzza

Pentimento

Pazzo

Il padiglione diventa un laboratorio dove pittori, scultori, musicisti, attori, scrittori danno forma a un’esperienza estetica più folle della follia stessa.

Centinaia di pazienti vengono invitati a scrivere, disegnare, raccontare, partecipare. Angelina Vitez, una donna ricoverata per chissà quale bizzarra ragione, disegna un cavallo.

Solo un cavallo potrà salvarci! Solo un cavallo potrà trasportarci e condurci! Io l’ho visto sai! E’ del colore del cielo, del mare e dei tuoi occhi. [Pausa] io li ho persi i tuoi occhi. Ci nuotavo così bene dentro. Ho sempre avuto paura dell’acqua, ma con te era differente. Ricordi quando mi aggrappavo al tuo collo, strappandoti la collana. Ora non ho una collana, non ho te, ma ho un cavallo. Questo qui, [Procurare un disegno di Marco Cavallo] che ci porterà aldilà di ogni cancello e catena e si chiamerà Marco. La sua pancia sarà il nostro zaino, le nostre spalle. Lo dividerò in 6 scomparti, uno per ogni desiderio da realizzare. Dentro ci infilerò

  • un vaso di fiori, per ogni volta in cui ho dovuto immaginarli per cancellare il puzzo che mi circondava
  • una casa, per ogni volta in cui ho sentito freddo
  • un’oca, per ogni volta in cui ho immaginato di poterle correre dietro, cadere, rialzarmi e ancora correre
  • una pentola, per tornare ad avere fame
  • un albero, per tornare a guardare il mondo insieme ai rami
  • un Pinocchio, per mentire ancora al cielo, agli sguardi, agli occhi di chi vuole farmi credere di essere più grande di me, di chi dice di conoscermi. O di conoscerci. O di conoscersi. [Il tono passa da bambina a quello di adulta]

Nella pancia il cavallo nasconde davvero i desideri dei ricoverati; tra questi l'orologio di Dino Tinta, che potendo uscire, voleva anche poter controllare l'ora di ritornare in manicomio. Dino ha imparato il modo in cui l’orologio resta fermo mentre lui si muove frenetico in un giorno lunghissimo nel quale non tramonta mai il sole; splende rosso rosso sopra la sua testa, mentre consuma le lettere che dicono il suo nome e quello di Dio,: Dino, Dio, Dio Dino, Dino, Dino, Dio, e lo ringrazia perché gli si sta biforcando il pensiero, ma stavolta non per confonderlo, piuttosto per riscrivere i comandamenti della sua nuova vita da uomo liberato.

Era il 25 marzo del 1973 e quel disegno, quel sogno pieno di desideri, diventa realtà. Nasce così Marco Cavallo, una scultura azzurra alta 4 metri che esce dal manicomio sfondando i cancelli ed entra di diritto nella città di Trieste, seguito da una processione di infermieri, medici, ricoverati, artisti. La dignità stava per tornare ad assumere un significato e la sofferenza mentale tornava finalmente a casa, nel luogo della domanda senza risposta, nella coscienza che raggiungi quando comprendi che il senso del legame è nascosto nella continuità tra il tuo dubbio e quello dell’altro.

La campagna di crowdfunding

Questa campagna di raccolta fondi é essenziale per l'allestimento e la realizzazione dello spettacolo che, oltre ad avere lo scopo di rendere omaggio a Franco Basaglia, vuole diffonderne la conoscenza e l'importanza storica rappresentata del suo lavoro in quanto motore delle lotte per il cambiamento sociale e politico vissute nel '68. I fondi raccolti verranno utilizzati per:

  • Pre-produzione
  • Scenografia
  • Costumi
  • Ufficio stampa
  • Organizzazione e creazione dell’immagine coordinata della comunicazione per il lancio della produzione
  • Cachets: remunerazioni per gli artisti
  • Viaggi e spostamenti
  • Stampe

Ricompense

  • Attestato di Sostenitore a cavallo dell'etica + composizione musicale scritta per lo spettacolo (in formato elettronico)

  • Biglietto spettacolo (solo per la data del debutto che si terrà il 25 MARZO 2018 A VELLETRI (RM) + Attestato di Sostenitore a cavallo dell'etica + composizione musicale scritta per lo spettacolo (in formato elettronico)

  • Stampa Fine Art 20x30 su carta cotone di una foto selezionata tra quelle che compongono la scenografia, a scelta fra 3 immagini + Attestato di Sostenitore a cavallo dell'etica + composizione musicale scritta per lo spettacolo (in formato elettronico)

  • Stampa Fine Art 20x30 + Biglietto spettacolo debutto + Attestato di Sostenitore a cavallo dell'etica + composizione musicale scritta per lo spettacolo (in formato elettronico)

  • 1 libro, "La repubblica dei matti. Franco Basaglia e la psichiatria radicale in Italia, 1961-1978" di John Foot.

  • 1 maglietta con la grafica dello spettacolo

  • Aiutateci a condividere questa campagna di produzioni dal basso. Diffondete questo progetto attraverso i vostri canali. Parlatene con amici, familiari e con chiunque possa essere interessato a partecipare e/o coprodurre questo spettacolo.

Ricompense

Fai una donazione libera
Campagna terminata
Seleziona questa ricompensa
€15.00

Sostenitore a cavallo dell'etica

Attestato di
SOSTENITORE A CAVALLO DELL'ETICA
+ una composizione originale musicale scritta per lo spettacolo.

La ricompensa verrà inviata in formato elettronico.

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€25.00

Biblietto debutto spettacolo + composizione musicale

Biglietto debutto spettacolo previsto in data 3 Febbraio 2018 nella città di Velletri (RM)
+
Attestato di
SOSTENITORE A CAVALLO DELL'ETICA
+
una composizione originale musicale scritta per lo spettacolo.

L'attestato e la composizione musicale verranno inviati in formato elettronico.

282 rimanenti
Scegli
Seleziona questa ricompensa
€30.00

Stampa Fine Art 20x30

Stampa Fine Art 20x30 su carta cotone di una foto selezionata tra quelle che compongono la scenografia, a scelta fra 3 immagini.
By Sofia Bucci
+
Attestato di
SOSTENITORE A CAVALLO DELL'ETICA
+
una composizione originale musicale scritta per lo spettacolo.

L'attestato e la composizione musicale verranno inviati in formato elettronico.

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€55.00

Stampa Fine Art + Biglietto + Attestato + Composizione musicale

Stampa Fine Art 20x30 su carta cotone di una foto selezionata tra quelle che compongono la scenografia, a scelta fra 3 immagini.
By Sofia Bucci
+
Biglietto debutto spettacolo previsto in data 3 Febbraio 2018 nella città di Velletri (RM)
+
Attestato di
SOSTENITORE A CAVALLO DELL'ETICA
+
una composizione originale musicale scritta per lo spettacolo.

L'attestato e la composizione musicale verranno inviati in formato elettronico.

94 rimanenti
Scegli
Seleziona questa ricompensa
€70.00

SOSTENITORE PROGETTO

Attestato di SOSTENITORE A CAVALLO DELL'ETICA +
due composizioni originali musicali scritte per lo spettacolo +
1 libro, "La repubblica dei matti. Franco Basaglia e la psichiatria radicale in Italia, 1961-1978" di John Foot.

37 rimanenti
Scegli
Seleziona questa ricompensa
€100.00

SOSTENITORE PLUS

Attestato di SOSTENITORE A CAVALLO DELL'ETICA +
due composizioni originali musicali scritte per lo spettacolo +
1 libro, "La repubblica dei matti. Franco Basaglia e la psichiatria radicale in Italia, 1961-1978" di John Foot +
1 maglietta con la grafica dello spettacolo

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€250.00

Sponsor

Visibilità sulla pagina Facebook dedicata e sul sito del progetto + logo su stampe promozionali dello spettacolo.
Attestato di
SOSTENITORE A CAVALLO DELL'ETICA
+ una composizione originale musicale scritta per lo spettacolo.

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€500.00

Sponsor Plus

Visibilità sulla pagina Facebook dedicata e sul sito del progetto + logo su stampe promozionali dello spettacolo.
Citazione e logo sul materiale dell'Ufficio stampa.
Attestato di
SOSTENITORE A CAVALLO DELL'ETICA
+ una composizione originale musicale scritta per lo spettacolo.

Scegli

Commenti (3)

Per commentare devi fare
  • fc
    francesco  grande progetto
    • avatar
      Marianna  Anche se da lontano,sarò sempre in prima fila per te❤️ Suerte!
      • avatar
        Daniela  Grazie grazie grazie! Ci porterai fortuna... <3
        9 mesi, 1 settimana fa