oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

La nuova casa di Gentjan

Una campagna di
Refugees Welcome Italia ONLUS

Contatti

Una campagna di
Refugees Welcome Italia ONLUS

La nuova casa di Gentjan

  • Raccolti € 770,00
  • Sostenitori 22
  • Scadenza Terminato
  • Modalità Donazione semplice  
  • Categoria Comunità & sociale

Una campagna di 
Refugees Welcome Italia ONLUS

Contatti

Il Progetto

Gentjan è arrivato in Italia quando aveva 17 anni, da solo, senza famiglia: era uno dei tanti minori stranieri non accompagnati che arrivano nel nostro Paese e rischiano di finire in un circuito di sfruttamento. Grazie al supporto della famiglia Eiraudo, che ha deciso di accoglierlo attraverso il nostro progetto Refugees Welcome Italia, per lui si è aperta un'altra strada: oggi frequenta un corso di formazione professionale e spera di diventare saldatore. Ora ha bisogno di un piccolo aiuto per poter completare il suo percorso di integrazione nel nostro Paese: sostienilo anche tu!

Gentjan

Mi chiamo Gentjan Meta. Sono arrivato in Italia circa 2 anni fa a 17 anni. Accolto in una comunità per minori, ho iniziato a frequentare un centro d’istruzione per adulti e ho conseguito la licenza media con il voto di 8/10. Diventando maggiorenne sono stato trasferito in una foresteria del Gruppo Abele. Gli educatori di questo centro mi hanno proposto di iscrivermi ad un corso per disoccupati dove mi avrebbero insegnato a fare il saldatore. Eravamo in molti a candidarci ma solo 20 sarebbero stati scelti. Sono stato tra questi e ora frequento regolarmente la scuola. Sono il più giovane e quello che ha meno assenze. Tra due mesi inizierò anche lo stage.

Nel frattempo mi sono trasferito presso una famiglia di Torino. Starò con loro alcuni mesi, nell’attesa di trovare un lavoro che mi permetterà di vivere in autonomia.

Non potendo ancora essere assunto, e non volendo dipendere interamente dalla famiglia che mi ospita, mi servirebbe avere un piccolo fondo di denaro per le eventuali spese personali.

Chiedere soldi mi pesa molto e mi mortifica. Per questo motivo mi riprometto di aiutare, appena ne avrò le possibilità, altri ragazzi nella mia situazione.


Famiglia Eiraudo-Fenoglio

Siamo una famiglia composta da 5 persone: Andrea e Sonia, i genitori,  Simone, Gemma e Marco i figli rispettivamente di 22, 20 e 13 anni. Abbiamo dato la nostra disponibilità all’associazione Refugees Welcome per ospitare un ragazzo in difficoltà perché abbiamo ritenuto giusto e corretto non essere insensibili ai numerosi appelli che tramite i mass media , le comunità locali e l’osservazione del quotidiano cittadino giungevano a noi. L’associazione ci ha presentato Gentjan a novembre e, dopo una fase di conoscenza reciproca, abbiamo deciso di accoglierlo presso la nostra abitazione. L’esperienza è iniziata a gennaio 2017 e la stiamo vivendo con spontaneità ed entusiasmo da parte di tutti. Gentjan è un ragazzo intelligente, attento e molto sensibile, è corretto e rispetta le regole . Sa cogliere le situazioni,  essere critico e ha tanta buona volontà. Le idee sono chiare: vuole un futuro diverso da quello che avrebbe potuto avere in Albania, vuole un lavoro e vuole inserirsi nel nostro paese e nella nostra cultura. Lui ce la sta mettendo tutta!

Commenti (5)

Per commentare devi fare
  • NS
    NATASCIA   Buona fortuna a Gentjan e la massima stima per la famiglia Eiraudo per la loro scelta di solidarietà
    • CB
      Cecilia  Buona fortuna!!
      • LG
        Luana  In bocca al lupo Gentjan!
        • cb
          catherine  Bonne chance Gentjan :)
          • CB
            Carla  Auguri