or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

La goccia che disseta

A campaign of
CARITAS Parrocchia S. Jacopo a Reggello

Contacts

A campaign of
CARITAS Parrocchia S. Jacopo a Reggello

La goccia che disseta

Support this project
100%
  • Raised € 2,320.00
  • Sponsors 31
  • Expiring in 56 days to go
  • Type Donation  
  • Category Community & social
  • Obiettivi
    1. Zero Povertà
    2. Sconfiggere la fame
    10. Ridurre le disuguaglianze

A campaign of 
CARITAS Parrocchia S. Jacopo a Reggello

Contacts

The project

PER NON LASCIAR SOLO CHI PIU’ SOFFRE A CAUSA DEL CORONA VIRUS

L’attuale gravissima emergenza coronavirus ha causato un grande shock nella vita della nostra società a cominciare dalle persone, dalle famiglie più provate e povere del nostro Paese.

Ed è un numero già abbastanza cospicuo, ma che si va ampliando a causa dei serissimi problemi di questo periodo riguardo alla sicurezza sanitaria, come alla precarietà ed alla emarginazione anche economica, che si va allargando e, purtroppo, recluta ogni giorno nuovi dolenti individui.

Proprio da tante persone comuni, dalle aggregazioni, dagli enti del terzo settore che sono attivi e presenti nella nostra comunità, abbiamo ricevuto un accorato appello a mettere insieme le nostre volontà per costruire un nuovo intervento di solidarietà .

Infatti, questa stagione di gravissime difficoltà e di ridimensionamento delle nostre abitudini e dei nostri stili di vita, mentre da un lato può farci sentire tutti più soli, impauriti, isolati e inadeguati ad affrontare i problemi che ci minacciano, per contro ha riacceso in molti la consapevolezza della forza della solidarietà, che si può benissimo attuare e vivere quali semplici, umili e normalissimi uomini e donne, quando si è animati da una speciale sensibilità e volontà di essere comunque protagonisti, perché nessuno si debba sentire “abbandonato”.

È veramente sorprendente la presa di coscienza delle tante avversità che si stanno addensando sopra le persone più deboli, più povere, più fragili, su tante famiglie dove il lavoro è diventato scarso e non più sufficiente ad assicurare la sopravvivenza quotidiana.

Un altro tema, ancor più delicato, è quello delle persone anziane, spesso così indifese nei confronti di questo “invisibile nemico” e alle quali desideriamo offrire una speciale dedizione e protezione perché possano sempre sentirsi utili, vicine, cercate, amate e al centro dell’attenzione e di una rispettosa gratitudine da parte di tutti.

Sappiamo che molti hanno anche perso il lavoro: lavoratori del settore alberghiero e turistico, stagionali, colf, operai dell’edilizia e tanti altri che avevano un contratto a chiamata o peggio in nero. E non tutti godono di tutela del salario!

E questi pensieri hanno generato un vero e proprio slancio che ci siamo sentiti di raccogliere come comunità e che ci ha dato la spinta a farci promotori di questa raccolta di aiuti economici a favore della Caritas unità parrocchiale di Reggello . Sappiamo che questa crisi non passerà tanto velocemente e perciò chiediamo a ciascuno e a tutti, liberamente, di voler aggiungere la propria goccia di solidarietà in questo momento tanto desolante per tutti e fino a quando l’ondata di questo pericoloso contagio non sarà passata.

MA PERCHE' PROPRIO LA CARITAS?

Perché è un organismo pastorale che nel tempo, già da più di 20 anni in Reggello, dedica un particolare impegno verso le persone più bisognose, non autosufficienti, gli anziani, i malati, etc. senza riserve e attraverso un caratteristico stile di vicinanza, di amicizia, di delicatezza, di calore umano e discrezione.

E poi perché la sua rete può raggiungere anche le situazioni più isolate e nascoste, i suoi volontari conoscono direttamente e personalmente molte delle realtà nelle quali si annidano il bisogno, la miseria, la solitudine.

La Caritas inoltre, anche se non ha una organizzazione particolarmente robusta, altre realtà sono molto più forti e più efficienti, è però un soggetto che ha nel proprio DNA e nella propria storia questo modo semplice e capillare di avvicinarsi verso tutti, l’unica condizione è che abbiano bisogno di aiuto, inteso sotto vari aspetti.

Infine, c’è un altro motivo importante, la Caritas di Reggello è convenzionata con il Banco Alimentare da oltre 15 anni e perciò ha una valida esperienza nel servizio di raccolta e di consegna di aiuti alimentari.

In un momento tanto difficile ci sembra molto importante incrementare gli aiuti, i sostegni, le visite verso chi rischia di affondare in una amara palude di difficoltà.

Un referente Caritas ha detto : “conosciamo tante persone nei dettagli e sappiamo che ora si trovano davanti a un’emergenza economica, non solo sanitaria. Alcuni ci hanno già chiamati, in modo molto esitante, sottovoce. Si vergognano a chiedere un aiuto, ma in qualche famiglia si è cominciato a fare letteralmente la fame, lo dicono anche i volontari. A volte non chiedono nemmeno, ma sperano che riusciamo a capire.

La necessità per queste famiglie equivale alla sopravvivenza, al reale sostentamento. Guardiamo il nostro frigo e pensiamo a chi ce l’ha vuoto. Possiamo destinare l’aiuto in modo proporzionato alle necessità, con oculatezza ma sempre con generosità.

Noi non diventeremo più poveri, ma a loro avremo dato un respiro di sollievo”.

COME UTILIZZEREMO I FONDI RACCOLTI,

OVVERO LA SPERANZA DI PREPARARE CENTO SPESE

Attraverso gli aiuti che la solidarietà di ciascuno vorrà donare, come tante gocce che messe insieme placano la sete di chi è affaticato, verranno acquistati generi alimentari PER CONFEZIONARE UN NUMERO DI 100 SPESE AL MESE, da ora a SETTEMBRE, nonché articoli per l’igiene personale e altri beni di prima necessità, perché siano tempestivamente consegnati alle famiglie bisognose della nostra comunità e portare un sollievo che accompagni questa manifestazione di amicizia con un aiuto concreto.

GRAZIE!

Un ringraziamento, di tutto cuore, va alla comunità di Reggello che tramite molte voci: singoli individui, aggregazioni sociali, enti del terzo settore, parrocchie etc. ha suscitato dal basso questa proposta di solidarietà e grazie, da subito, a tutti coloro che liberamente vorranno condividere le motivazioni di questa iniziativa e aderire a questo appello.

Comments (8)

Per commentare devi fare
  • MG
    Marianna Grazie alla Caritas per quanto fa per le famiglie più bisognose
    • MR
      Maura Grazie
      • MD
        Marco Un piccolo aiuto in un momento nel quale la quotidianità e la sicurezza di tutti è messa in enorme crisi,non sarà l’unica opera da parte mia! Un grande in bocca a lupo a tutta la comunità Marco Di Blasi
        • avatar
          luca Sara' dura, avremo bisogno ognuno dell'altro
          • MP
            Marco Buon lavoro e grazie
            • PG
              Piero Grazie alla Caritas
              • MF
                Massimo semplice e pratico lasciare un'offerta per le famiglie della nostra comunità
                • LV
                  Leonardo Bellissima iniziativa a vantaggio del nostro territorio e della nostra comunità.

                  Community

                  Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

                  Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

                  1. Zero Povertà

                  Sconfiggere la povertà: porre fine alla povertà in tutte le sue forme, ovunque.

                  2. Sconfiggere la fame

                  Sconfiggere la fame: porre fine alla fame, garantire la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un'agricoltura sostenibile.

                  10. Ridurre le disuguaglianze

                  Ridurre le diseguaglianze: ridurre le disuguaglianze all'interno e tra i paesi;

                  Vuoi sostenere questo progetto?

                  None