or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

La Campina di Yela

A campaign of
Silvia Zacchi

Contacts

A campaign of
Silvia Zacchi

La Campina di Yela

La Campina di Yela

Campaign ended
  • Raised € 0.00
  • Sponsors 0
  • Expiring in Terminato
  • Type Donation  
  • Category Movies & shorts

A campaign of 
Silvia Zacchi

Contacts

The project

Sinossi

Yela è una diciassettenne Rom che vive in un campo nomadi di un quartiere di Roma. La ragazza si trova davanti ad un bivio: rispettare le sue tradizioni culturali e sposare un ragazzo del campo, a cui è promessa in sposa fin da piccola o seguire il proprio istinto e vivere liberamente il suo vero amore, fuori dal campo. A metà tra un film di formazione e un film neorealista, con questo cortometraggio vorremmo narrare una storia d'amore che lega ed unisce la realtà Rom e la realtà italiana, due mondi e due culture diverse che da secoli si trovano a coesistere.

Realizzazione

Per la realizzazione di questo cortometraggio a sfondo sociale, ho valutato un budget complessivo di circa 5.000 Euro. I fondi raccolti saranno utili per coprire le spese di:

Produzione (troupe tecnica, troupe artistica, attrezzature, comparse e location)

Post produzione (montaggio video, montaggio audio, color correction, ect...)

Il progetto è stato scritto da Silvia Zacchi e Claudia Lucia Ostuni (regista e sceneggiatrice). Gli attori del film saranno per la maggiorparte di etnia Rom.

Aiutaci

Il tuo supporto, grande o piccolo che sia, verrà ricompensato con un ringraziamento nei crediti del film e se doni oltre 200 Euro, sarai indicato come Produttore del progetto.

Cercherò il più possibile di tenervi aggiornati sugli sviluppi del lavoro.

Silvia Zacchi. Sono una filmmaker di Roma con esperienza nel campo della produzione cinematografica e del videogiornalismo. Appassionata di questioni sociali e dinamiche psicologiche, nelle mie storie vorrei raccontare gli amori contrastati e personaggi con difficoltà. Personaggi che, in qualche modo, trovano una via d'uscita, grazie ad un percorso personale (fisico o psicologico).

Chiedo di sostenerci perché credo che sia il momento di dare più spazio e voce in capitolo alle donne nel campo del cinema e della regia.

The project

Synopsis

Yela is a seventeen year old Rom living in a nomad camp in a neighborhood of Rome. The girl finds herself at a crossroads: respecting her cultural traditions and marrying a boy from the camp to whom she has been prmised since she was a child, or following her instincts and living her true love freely, outside the camp. Halfway between a coming of age and a neorealist movie, with this short film we would like to tell a love story that binds and unites the Rom reality and the Italian reality, two different worlds and two different cultures that have coexisted for centuries.

Production

For the realization of this short film with a deep social commentary, I assessed a total budget of around 5,000 euros.

The funds raised will be useful to cover the costs of:

Production (technical crew, artistic crew, equipment, extras and locations)

Post production (video editing, audio editing, color correction, ect ...)

The project was written by Silvia Zacchi and Claudia Lucia Ostuni (director and screenwriter). The actors of the film will be for the most part of Rom ethnicity.

Help us

Your support, large or small, will be rewarded with a thank you in the film credits and if you donate over 200 Euros, you will be indicated as Producer of the project. I will try as much as possible to keep you updated on developments of this work.

Silvia Zacchi. I am a filmmaker from Rome with experience in the film production industry and video journalism. I am passionate about social issues and psychological dynamics, and in my stories I would like to talk about star-crossed loves and problematic characters and topics. Characters who somehow find a way out thanks to a personal journey (physical or psychological).

I ask you to support us because I believe it is time to give more space and a better voice to women in the movie industry.

Comments (0)

Per commentare devi fare

    Gallery

    Community