oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

KAOZ spazio convergenza artistico culturale

Una campagna di
KaOZ [by Dimora OZ]

Contatti

Una campagna di
KaOZ [by Dimora OZ]

KAOZ spazio convergenza artistico culturale

KAOZ spazio convergenza artistico culturale

Campagna terminata
  • Raccolti € 45,00
  • Sostenitori 3
  • Scadenza Terminato
  • Modalità Tutto o niente  
  • Categoria Arte & cultura

Una campagna di 
KaOZ [by Dimora OZ]

Contatti

Il Progetto

Spazio Convergenza Artistico Culturale

P A L E R M O



KaOZ è una spin off di Dimora Oz , laboratorio di arti visive, performative e multimediali, uno spazio transdisciplinare animato da numerosi artisti residenti a Palermo attivo dal 2012.

Dimora OZ è diventata negli anni un’art factory che affronta tematiche contemporanee, creando produzioni, eventi, workshop, con una particolare attenzione alle dinamiche relazionali di collaborazione e partecipazione.

Oggi il nascere di KaOZ rappresenta il nuovo, un nuovo luogo di incontro e aggregazione dove proseguire l'impegno e la ricerca artistica iniziata anni prima nella sede storica di Dimora OZ; questa nuova sede, vuole utilizzare il grande prato pubblico di Piazza Magione come un’estensione del centro culturale posto a pochi metri.


PERCHE' sostenere KaOZ?

KaOZ vuole contribuire a creare ed alimentare economie all’interno del circuito artistico per il contemporaneo attraverso sinergie e collaborazioni artistico-culturali locali ed internazionali.

Modalità con cui il progetto immagina opportunità di occupazione e sviluppo del territorio :

KaOZ offre una delle piattaforme progettuali fisiche a più alta visibilità territoriale e culturale, relativa all’arte contemporanea. I riconoscimenti degli eventi culturali, l’alta visibilità di Palermo Capitale Europea 2018, con la possibilità enormi flussi strategici (molti dei quali già in atto) locali e nazionali e l’area e l’immobile interessato, offrono una grande opportunità per la vasta comunità rappresentata da Dimora OZ, quella con cui già collabora e quella ancora più grande di artisti, talenti emergenti, curatori e operatori culturali che possono trovare in KaOZ un punto di riferimento per promuovere i propri progetti. Senza contare i numerosissimi progetti paralleli relativi alle attività libere sul prato (attività sportive, happening, talk, laboratori didattici, laboratori per bambini) e gli indotti dei flussi turistici.

Uno dei tratti distintivi è quindi l’altissima densità progettuale, dove ogni partner, ogni realtà, con le proprie forze sta inserendo, invitando e attivando molteplici risorse progettuali. Questo segna un ulteriore passo per Palermo, per il Sud e per la comunità locale, che vede la principale innovazione nella competenza sul network, le strategie di partnership, collaborazione, stratificazione e scalabilità progettuale.

COSA offre KaOZ al contesto artistico e culturale palermitano?

KaOZ offrirà una programmazione e un ciclo di appuntamenti (arti visive, performative, multimediali e relazionali) offerti da Dimora OZ, Analogique, Collective Intelligence, Liminaria, Border Crossing, Art & Connectography e i vari artisti, gruppi, collettivi e partner relativi a ogni progetto, che animeranno la piazza in modalità continuativa. Nel programma saranno coinvolti numerosi artisti in residenza (locali, nazionali e internazionali), con moduli di “incontro pubblico” segmentati in progetti di formazione (workshop per addetti ai lavori per consolidare e creare nuove capacità lavorative, tutoraggi artistici di collaborazione inter-transdisciplinare), coesione sociale (talk per un pubblico generico) e con un focus specifico sui laboratori didattici (formazione di un nuovo pubblico, progetti legati al verde, sensibilizzazione sociale e civile).

COME e QUANDO conoscerci?

Il gruppo di artisti e curatori di Dimora OZ realizza quattro progetti all'interno del programma degli eventi collaterali di Manifesta12 , la European Nomadic Biennial a Palermo (dal 16 giugno al 4 novembre 2018) - eventi singoli, ma in sinergia e connessione con gli altri.

KaOZ oltre ad essere centro permanente per lo sviluppo e la collaborazione artistica, è anche uno dei 62 progetti selezionati tra gli oltre 630 presentati per il programma degli Eventi Collaterali di Manifesta.

[N.B. (...) I progetti selezionati non ricevono alcun contributo finanziario da Manifesta 12, che tuttavia si impegna a offrire supporto nella comunicazione e promozione degli stessi].

i. KaOZ [Permanent Manifesta Collateral Exihibition]

Curatore: progetto di Andrea Kantos in collaborazione con Dimora OZ, Collective Intelligence e Analogique.

Artisti: Andrea Kantos, Barbara Cammarata, Daniele Di Luca, Fabio R. Lattuca, Gandolfo Gabriele David, Michele Vaccaro, Francesco Cucchiara, Stefan Bressel, Egle Oddo, Analogique, Rita Elvira Adamo, Florian Siegel, Matteo Blandford, Nicolo Spina Timo Tuhkanen, Egle Oddo, Johanna Fredriksson, Alan Bulfin, Erika De Martino, Jytte Hill, Ionas Amelung, Marjatta Oja, Antti Ahonen, Saša Nemec, Leonardo Ruvolo.

Orari di Apertura: 14.6.18 - 14.12.18 - da Martedì, Mercoledi, Venerdì, Sabato 10h00 - 12h00 / 17h00 - 19h00

[Pratiche dialogiche tra responsabilità etica e politica delle residenze d’arte italiane nel tempo della crisi, delle migrazioni internazionali e del nomadismo culturale]
Il progetto selezionato prevede una sinergia tra diverse realtà attive nel campo dell'arte contemporanea, dove lo spirito della comunità è un tutt'uno con quello della ricerca: A Cielo Aperto, Atla(s)now, Bridge Art, Casa Sponge, Dimora Oz, Dolomiti Contemporanee, Liminaria, Nosadella.due, Ramdom, RAVE, Site Specific, Spazio Y, Tenuta Dello Scompiglio.

Artisti coinvolti: Andrea Abbatangelo, Paolo Assenza, Elena Bellantoni, Angelo Bellobono - Cristiano Berti, Bianco Valente, Pietro Bonanno, Stefan Bressel, Alessandro Brighetti, Barbara Cammarata, Giulio Cassanelli, Tiziana Cera Rosco, Fabrizio Cicero, Roberto Coda Zabetta, Filippo Berta, Canecapovolto, Mario Consiglio, Francesco Cucchiara, Gandolfo Gabriele David - Daniele Di Luca, Giovanni Gaggia, Maria Grazia Galesi, Tamar Hayduke, Arash Irandoust, Andrea Kantos, Fabio R. Lattuca, Stefania Migliorati, Anto.Milotta & Zlatolin Donchev, Ivan Moudov, Valentina Parlato, Isabella Pers, Tiziana Pers, Francesca Romana Pinzari, Filippo Riniolo, Marco Russotto, Germano Serafini, Alice Schivardi, Giuseppe Stampone, Cristina Treppo, Michele Vaccaro, Sasha Vinci.

Con il contributo di: Lori Adragna, Iara Boubnova, Leonardo Caffo, Daniele Capra, Giuliana Carbi, Nico Covre, Mylène Ferrand, Pietro Gaglianò, Andrea Kantos, Valentina Sonzogni.

Curatore: Lori Adragna / Andrea Kantos

Durata evento dal 14 giugno al 6 novembre [17h00 – 22h00]

Remapping the Global World through Art Practice
Un programma di due giorni promosso dalla piattaforma Arts & Globalization che prevede performance, installazioni all’aperto e conversazioni con artisti e curatori internazionali su temi legati al rapporto tra pratiche artistiche e curatoriali, globalizzazione e iper-connettività planetaria.

Artisti coinvolti: Jelili Atiku (Nigeria); Lisa Batacchi (IT); Kenneth Balfelt (DK) + Kwame Aidoo (Ghana); Nasreddine Bennacer (Algeria/FR); Stefano Cagol (IT); Chim Pom (JP); Manohar Chiluveru (India); Tiffany Chung (Vietnam/USA); Nanna Debois Buhl (DK); (Romina de Novellis (IT); Gery De Smet (Belgium); Jeannette Ehlers (DK) + La Vaughn Bell (US/Virgin Islands); Beya Gille Gacha (Camerun/France); Hesselholdt & Mejlvang (DK); Medhi-George Lalhou (FR/Marocco); Richard Flaming + Jake Nussbaum (USA); Moataz Nasr (Egypt); H.H.Lim (Malesia); Omraam Tatcheda (Camerun).

Curatori invitati: Nadine Bilong (Camerun/France); Blanca De La Torre (Spain); Paul Goodwin (UK); Hou Hanru (China); Alnoor Mitha (UK); Sumesh Sharma (India); Pier Paolo Scelsi (IT)

Curatori dell’evento: Valentina Gioia Levy (IT) & Rikke Jorgensen (DK)
Apertura sabato 16 giugno | 9h00 - Fine lavori domenica 17 | 22h00.

Liminaria è un progetto di studio e di ricerca sul campo basato sulle arti sonore, focalizzato sui territori rurali del Sud Italia. Nella sua estensione urbana a Palermo, ospiterà una residenza con sette artisti sonori impegnati in un lavoro nell’area sud della città (Brancaccio, Ciaculli).

Artisti coinvolti: David Velez, Fernando Godoy, Alessandra Eramo, Vacuamoenia (Fabio R. Lattuca e Pietro Bonanno), Canecapovolto (Alessandro Aiello ed Enrico Aresu)

Curatori: Leandro Pisano, Beatrice Ferrara, DimoraOZ

Orari di apertura: sessioni pubbliche (presentazioni lavori artisti in residenza e talk) sabato 3 novembre dalle 17h00 alle 23h00, domenica 4 novembre dalle 10h00 alle 23h00.


PERMANENT OZzers

*Andrea Kantos, KaOZ Manager and coordinator [Cultural Designer, Creative, Visual Artist]
*Gandolfo Gabriele David [Visual and Relational Artist]
*Barbara Cammarata [Visual Artist, art director, performer]
*Fabio R. Lattuca [Composer, Field Recordist, Electronic Musician]
*Daniele Di Luca [Visual Artist, graphic, sculpture]
*Michele Vaccaro [Photographer]

A partire da febbraio 2018 abbiamo autofinanziato i primi interventi di progettazione, pulizia e riqualificazione dell’immobile…

Il vostro contributo ci permetterà di realizzare al meglio gli appuntamenti della programmazione 2018/2019,  (arti visive, performative, multimediali e relazionali) offerti dagli artisti di Dimora OZ, Analogique e Collective Intelligence, che animeranno la piazza in modalità continuativa.

Ringraziamo tutti per l'interesse dimostratoci, per il contributo alla realizzazione delle nostre attività e quindi per condividere i nostri obiettivi di ricerca artistica sul contemporaneo a Palermo.

Per info su KaOZ: info@dimoraoz.it
Per info sulla campagna raccolta fondi: fundraising@dimoraoz.it
Vi aspettiamo in sede a KaOZ
Francesco Riso, 55 (Piazza Magione) – 90100 Palermo (IT)
Chiamateci e fateci sapere del vostro arrivo al +39 3408966376

GRAZIE

Commenti (2)

Per commentare devi fare
  • avatar
    Gabriele  bella! ci vediamo presto per un caffe' :)

    Community