or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Italia-Bangladesh: biglietto di terza classe

A campaign of
ELENA ABBIATI

Contacts

A campaign of
ELENA ABBIATI

Italia-Bangladesh: biglietto di terza classe

Italia-Bangladesh: biglietto di terza classe

Campaign ended
  • Raised € 2,415.00
  • Sponsors 14
  • Expiring in Terminato
  • Type Donation  
  • Category Community & social

A campaign of 
ELENA ABBIATI

Contacts

The project

Questo progetto è finalizzato alla realizzazione di un video di 40 minuti circa, dedicato al lavoro svolto da P.Giovanni Abbiati nei suoi 34 anni di servizio in Bangladesh . In particolare, desideriamo che questa testimonianza sulle “radici” sia utile per consolidare il futuro delle realtà nate dal suo lavoro, come il consorzio BaSE delle donne artigiane bengalesi che nei suoi momenti migliori è arrivato a contare 10.000 aderenti e sta continuando ad operare in contatto con il Commercio Equo Solidale anche dopo la morte di P.Giovanni, avvenuta nel 2009. Per questo motivo il video sarà tradotto anche in Bengalese, e conterrà le testimonianze delle donne artigiane. Sarà prodotto per l’aprile 2017 ed avrà un costo complessivo di 10.000 Euro. Ci è sembrato giusto lanciare questo progetto di crowdfunding anche e soprattutto per dare a tutti coloro che sono entrati in contatto con P.Giovanni e con il lavoro delle donne di BaSE la possibilità di condividere questa iniziativa . Il titolo di questo progetto è ispirato a quello di un libro scritto nel 1994 dalla canadese Heather Wood, che narra di un gruppo di quaranta anziani i quali grazie ad una bizzarra eredità lasciano il loro villaggio del Bengala e vanno alla scoperta di un mondo sconosciuto, e che P.Giovanni in accordo con l’autrice ha tradotto in italiano.

Comments (4)

Per commentare devi fare
  • LG
    Luca  Sono socio fondatore e lavoratore della coop. LiberoMondo. Ho avuto modo di conoscere Padre Giovanni e di incontrarlo più volte. Ho visto per caso questo progetto e sono contento di poter contribuire alla sua realizzazione. In bocca al lupo!
    • avatar
      Altraqualità Soc. Coop.  Non vediamo l'ora di poter guardare il documentario. Una storia che prosegue. Un legame indissolubile tra passato e futuro e tra equosolidale e Bangladesh, grazie al grande lavoro di Padre Abbiati. - Buone feste!
      • MA
        Massimo  Progetto da sostenere e diffondere: questo mondo lo cambiamo davvero o no!!
        • avatar
          Elena  SIIII!!!! :-)
          2 years, 9 months ago

      Community