or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Network Banca Etica

ISOLE, NON ISOLATE - A fianco delle donne, oltre l'emergenza

A campaign of
cooperativa sociale iside

Contacts

A campaign of
cooperativa sociale iside

ISOLE, NON ISOLATE - A fianco delle donne, oltre l'emergenza

Support this project
100%
  • Raised € 431.00
  • Sponsors 10
  • Expiring in 178 days to go
  • Type Donation  
  • Category Community & social
  • Obiettivi
    5. Uguaglianza di genere
    10. Ridurre le disuguaglianze

A campaign of 
cooperativa sociale iside

Contacts

The project

ISOLE, NON ISOLATE

Raccolta fondi per sostenere le donne che si rivolgono ai centri antiviolenza del territorio veneziano

DONA PER GARANTIRE L’ACCOGLIENZA IN EMERGENZA

DONA PER SOSTENERE L’AUTONOMIA DELLE DONNE

DONA PER CONTRASTARE LA VIOLENZA ECONOMICA

DONA PER GARANTIRE LA POSSIBILITÀ DI SCELTA

SE SIAMO ISOLE, CREIAMO ARCIPELAGO!

Segui la campagna #ISOLEnonISOLATE sul nostro blog


FACCIAMO IL PUNTO

La pandemia ha mandato in quarantena tutto e tutte/i, ma non la violenza maschile contro le donne.
L’isolamento, la convivenza forzata e l’instabilità socio-economica durante l'emergenza Coronavirus sono fattori che inevitabilmente rendono le donne, i loro figli e le loro figlie più esposte/i alla violenza domestica.

La rilevazione dell'associazione italiana dei centri antiviolenza D.i.Re. (Donne in Rete contro la violenza) mostra che rispetto alla media mensile del 2018 (a cui risalgono gli ultimi dati utili) tra il 6 aprile e il 3 maggio 2020 le richieste di aiuto sono aumentate del 79,9 % . Il dato che più preoccupa sono le nuove richieste di aiuto, che rappresentano solo il 33%, quando nel 2018 erano il 78%.

Troppo spesso le donne non trovano risposte, luoghi, spazi, relazioni, ascolto.
Troppo spesso si vedono costrette a tornare dall'autore della violenza.
Oggi più che mai la disponibilità di un luogo d’ accoglienza in emergenza è fondamentale così come la possibilità di creare una rete di solidarietà intorno alle donne.

Nessuna/o di noi può farsi carico della violenza in solitudine ma tutte/i possiamo essere in qualche modo presenti, perché dalle nostre case siamo più vicine/i a chi vive una violenza rispetto a qualsiasi operatrice, poliziotto o assistente sociale. Rendiamoci portartici e portatori di informazioni e di ascolto.
Creiamo una rete , attraverso le nostre azioni, ma anche e soprattutto attraverso il sostegno a progetti come #ISOLEnonISOLATE per continuare a contrastare la violenza oltre l'emergenza.

Per maggiori informazioni sul progetto scrivici a isolenonisolate@gmail.com .

COSA FAREMO

L'obiettivo di #ISOLEnonISOLATE è quello di fiancheggiare le donne che si rivolgono ai Centri Antiviolenza del territorio veneziano sostenendo il loro percorso di uscita dalla violenza.

Il nostro intento è quello di rispondere alla fiducia delle donne con soluzioni concrete : attivare con tempismo ospitalità dignitose e stabili, fornire alle donne, alle loro figlie e ai loro figli i beni di prima necessità , permettere loro di rimanere in contatto con i servizi e la propria rete di affetti senza la paura del controllo. Ma vogliamo anche e soprattutto favorire la costruzione di un nuovo progetto di vita : corsi di riqualificazione lavorativa, presupposto per l'attivazione di un canone di affitto, prendere la patente di guida che è sempre stata negata...

Anche l'uscita dalla violenza ha una FASE2: una fase complessa, diversa dal momento della fuga, in cui la paura di non farcela, di essere sole, di non essere all’altezza fanno sentire la donna in un tunnel senza fine. Quando le donne sono finalmente al sicuro, quando l'attenzione dei servizi dettata dall’emergenza si spegne, inizia il periodo più duro e comincia la salita.
E' soprattutto qui che vogliamo intervenire, quando sembrerebbe più facile arrendersi.

COSA PUOI FARE TU

COME VERRANNO IMPIEGATE LE DONAZIONI

  • Con 10 euro garantisci l’utilizzo di una mascherina e di prodotti igienizzanti.
  • Con 15 euro permetti l'attivazione di una nuova SIM prepagata
  • Con 40 euro contribuisci al pernottamento presso una struttura ricettiva temporanea di accoglienza
  • Con 50 euro assicuri una gift card per beni di prima necessità
  • Con 100 euro consenti l’attivazione di una settimana di centro estivo/baby sitting
  • Con 500 euro partecipi all’attivazione di una borsa lavoro di riqualificazione professionale
  • Con 1000 euro sostieni la stipula di un nuovo contratto di locazione

CHI SIAMO E PERCHE' LO FACCIAMO

IsideAntiviolenza è il progetto della cooperativa sociale ISIDE di Venezia, attiva dal 2004, che raccoglie i Centri Antiviolenza Estia di Venezia, Nilde di Castelfranco e Sonia di Noale. Da sempre è impegnata nella progettazione e realizzazione di azioni di contrasto della violenza maschile contro donne e la violenza di genere. http://antiviolenza.isidecoop.com

Non Una di Meno Venezia è il nodo locale dell'omonimo movimento che si esprime su scala nazionale. Un'assemblea aperta che è spazio di politica transfemminista, orizzontale e partecipativo. Un luogo di incontro e confronto per costruire percorsi di autodeterminazione e per agire contro la violenza di genere, in tutte le sue forme. Non Una di Meno Venezia su Facebook

Insieme da sempre, queste due realtà, si affiancano e sostengono reciprocamente impegnandosi su specifiche aree di lavoro, il piano legislativo, i Centri Antiviolenza e i percorsi di autonomia, l’educazione alle differenze, la libertà di scelta e l’IVG.

Grazie ad @anna_fietta per aver curato la parte grafica.


ENGLISH VERSION

WE ARE ISLANDS, NOT ISOLATED - Alongside women, beyond the emergency

Fundraising to support women who turn to anti-violence centres in the Venetian area

DONATE TO GUARANTEE EMERGENCY SHELTER,
DONATE TO SUPPORT WOMEN’S AUTONOMY,
DONATE TO FIGHT ECONOMIC VIOLENCE,
DONATE TO ENSURE FREEDOM OF CHOICE
WE ARE ISLANDS, LET’S BUILD AN ARCHIPELAGO!

Follow the campaign on our blog .


TAKING STOCK

The pandemic has put a stop to everything and everyone, except for male violence against women.
Isolation, forced coexistence, and socio-economic instability during the Coronavirus emergency are factors that inevitably make women and their children more exposed to domestic violence.
The report of the Italian association of anti-violence shelters D.i.Re. shows that, compared to the monthly average of 2018 (the latest useful data), between the 6 th of April and 3 rd of May 2020 the requests for help increased by 79.9% . Though, the most worrying data are the new requests for help, which only represent 33%of total calls: in 2018 they amounted to 78%.

Too often women do not find answers, safe spaces, anyone listening.
Too often they are forced to go back to live with the perpetrators.
Today more than ever it is fundamental to provide an emergency shelter as well as a solidarity network for women victims of violence.
None of us can take sole responsibility for responding to violence, but we can all be present when we are needed: from our homes we are closer to those who experience violence than anyone working in shelters, than any police officer or social worker.

Let’s learn how to provide important information and how to truly listen.
Let’s create a network , through our actions, but above all through the support of projects such as #ISOLEnonISOLATE to continue the fight against violence beyond the emergency.
For more information about the project contact us at isolenonisolate@gmail.com .

WHAT WE WILL DO

The goal of #ISOLEnonISOLATE is to support women who turn to Anti-violence centres of the Venetian territory and to support their exit from violence.

Our intent is to respond to women's trust with concrete solutions :
Timely activating stable and dignified shelter , providing women and their children with basic necessities , allowing them to stay in touch with services and their own network of affections without fear of being controlled. Above all, we want to encourage the construction of a new life project : taking job retraining courses, obtaining the driver's license that had always been denied...

Even the exit from violence has a “phase 2 ”: a complex phase, different from the hectic moment of escape. When women are finally safe, the emergency is over and the safety services’ follow-up weakens, the hardest period begins. It is then, above all, that we want to intervene , when it would seem easier to surrender.

WHAT YOU CAN DO

  • Follow the #ISOLEnonISOLATE campaign on social media and share it with your contacts, help us create a network!
  • If you think you know a woman in a situation of danger, be available to listen without forcing her to speak .
  • Spread the national number 1522 and get to know the anti-violence centres active in your area.
  • If you can, support the #ISOLEnonISOLATE campaign with a donation .

HOW DONATIONS WILL BE USED

  • With 10 euros you guarantee the purchase of a mask and sanitizing products.
  • With 15 euros you allow the activation of a new prepaid SIM
  • With 40 euros you contribute to the overnight stay at a temporary reception facility
  • With 50 euros you provide a gift card for basic necessities
  • With 100 euro you allow the activation of a week of summer centre/babysitting
  • With 500 euros you participate in the activation of a professional retraining scholarship
  • With 1000 euros you support the stipulation of a new lease

WHO WE ARE AND WHY WE DO IT

IsideAntiviolenza is the project of the Venetian social coop. ISIDE, active since 2004, which gathers the anti-violence centres Estia in Venice, Nilde in Castelfranco and Sonia in Noale. It has always been involved in the design and implementation of actions against gender-based violence  and male violence against women. http://antiviolenza.isidecoop.com

Non Una di Meno Venezia is the local node of the movement of the same name that exists on the national scale. It is an open assembly that is a space for transfeminist, participatory and horizontal politics. It is a place of encounter and debate to build self-determination paths and to act against gender-based violence in all its forms. Non Una di Meno Venezia su Facebook

Together, these two realities have always been side by side and support each other engaging in specific areas of work, such as advocacy, Anti-violence Centres management and support, education on diversity, promotion of freedom of choice and access to abortion.

Thanks to @anna_fietta for having handled the graphics.

Comments (4)

Per commentare devi fare
  • VL
    Vera Grazie per quello che fate ogni giorno!
    • GN
      Giorgia Bravissim*!!
      • avatar
        Michela A fianco delle donne, sempre <3
        • cr
          carlotta con le donne e le loro storie. per la riscoperta e la possibilità di scelta

          Community

          Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

          Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

          5. Uguaglianza di genere

          Parità di genere: raggiungere la parità di genere attraverso l'emancipazione delle donne e delle ragazze.

          10. Ridurre le disuguaglianze

          Ridurre le diseguaglianze: ridurre le disuguaglianze all'interno e tra i paesi;

          Vuoi sostenere questo progetto?