oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Illuminiamo lo sport popolare!

Una campagna di
Nuova Periferia Polivalente

Contatti

Una campagna di
Nuova Periferia Polivalente

Illuminiamo lo sport popolare!

Illuminiamo lo sport popolare!

Sostieni questo progetto
15%
  • Raccolti € 1.560,00
  • Obiettivo € 10.000,00
  • Sostenitori 33
  • Scadenza 136 giorni rimanenti
  • Modalità Raccogli tutto  
  • Categoria Sport & benessere

Una campagna di 
Nuova Periferia Polivalente

Contatti

Il Progetto

La Nuova Periferia Polivalente è l'esperienza nata dall'occupazione nel 2012 degli impianti sportivi de La Fontina a Pisa, dopo oltre un decennio di abbandono e inutilizzo. Gli occupanti hanno provveduto a ripulire l'area e a destinarla nuovamente ad utilizzo sportivo e sociale, con attività gratuite e popolari, senza fine di lucro. Proprio in questi giorni, dopo oltre sei anni di occupazione, la Provincia di Pisa, ente proprietario degli impianti, ha finalmente riconosciuto il valore sociale di questa esperienza, procedendo con l'assegnazione diretta della polisportiva agli occupanti; da qui ripartiamo, con questo progetto di crowdfunding, pensato per poter affrontare ulteriori interventi di ripristino dell'area, mantenendone la natura di spazio sociale e popolare!

L'IMPORTANZA DELLO SPORT POPOLARE

Siamo convinti che lo sport non possa essere più considerato come una pratica accessoria nel nostro stile di vita contemporaneo, diventato di giorno in giorno sempre più sedentario. Ma, soprattutto, crediamo nello sport come fondamentale strumento di aggregazione sociale e, di conseguenza, gli attribuiamo un ruolo fondamentale nella lotta a ogni tipo di discriminazione che, con immenso rammarico, vediamo ormai dilagare nella nostra società. Per questo motivo sosteniamo la necessità di creare spazi in cui chiunque possa svolgere – liberamente e in maniera del tutto gratuita – attività sportive e ludico-ricreative.

Per ridare dignità allo sport e alle persone che lo praticano è però necessario mettere a disposizione di tutti e di tutte una struttura adeguata. È questo l’obiettivo che ci siamo prefissati di raggiungere attraverso l’occupazione e l’autogestione dei campi di La Fontina: quello di affermare e rilanciare l’idea di città come “spazio di gioco” aperto e condiviso, a partire dalla restituzione di uno spazio abbandonato collocato tra due quartieri popolari pisani, quello di Pratale e quello, appunto, di La Fontina.

COSA E' LA NUOVA PERIFERIA POLIVALENTE

La nostra storia inizia il 15 maggio 2012, quando in seguito a un corteo di Occupy Pisa, abbiamo deciso di occupare gli impianti sportivi abbandonati del quartiere La Fontina e di dare vita al progetto “PPA La Fontina”. Nelle lettere di questo acronimo si condensano quelli che sono per noi i valori e i significati fondativi della nostra esperienza:

Periferia Polivalente, Palestra Popolare, Parco Pubblico Autogestito

Gli impianti sportivi de La Fontina, che qui informalmente chiamiamo “campini”, erano di proprietà della Provincia di Pisa, che li ha tenuti per anni in uno stato di totale abbandono. Stiamo parlando di uno spazio vasto e polifunzionale, che comprende un campo da calcio, due campi da calcetto e due campi da tennis, con annessi spogliatoi. Al termine dell’ultima gestione questo spazio è stato volutamente lasciato vuoto e inutilizzato, con il rischio che venisse messo a valore attraverso una privatizzazione o, peggio ancora, una variante per renderlo edificabile e consegnarlo all'ennesima speculazione edilizia.

Di fatto, però, nessuno si era più interessato dei “campini”, diventati nel frattempo un rifugio di fortuna per i senzatetto, che utilizzavano gli spogliatoi come riparo per la notte (almeno finché la Provincia non decise di murare tutte le entrate). Quando a maggio 2012 abbiamo deciso di riappropriarci di quello spazio ingiustamente sottratto alla città, ci siamo trovati nelle condizioni di dover disinnescare una vera e propria “bomba sanitaria”, perché quell’edificio situato proprio in mezzo a un’area densamente abitata era pieno di feci, rifiuti e siringhe, lasciati lì a marcire per un lasso imprecisato di tempo.

La storia del progetto “PPA La Fontina” e della Nuova Periferia Polivalente è l’esempio concreto di come grazie all’autogestione e al lavoro volontario dei/delle militanti, sia possibile riqualificare uno spazio abbandonato e restituirlo alla collettività. Dal 2012 i “campini” de La Fontina sono tornati ad essere un parco pubblico dove i bambini possono giocare in piena libertà; uno spazio dove poter portare a passeggio i propri animali domestici e dove a chiunque è data la possibilità di fare una partita a calcio, a basket o a tennis in maniera gratuita.

In questi sette anni le iniziative organizzate presso la PPA sono state numerose, e hanno spaziato dai corsi di arti marziali, di yoga e di sollevamento pesi, fino alle proiezioni di film e documentari. Non sono mancate ovviamente le feste e i momenti puramente aggregativi e ricreativi, volti soprattutto a coinvolgere gli abitanti dei quartieri adiacenti andando anche al di là della mera pratica sportiva.

Nel frattempo, non abbiamo mai interrotto il dialogo con la Provincia di Pisa, l’istituzione di competenza che nel corso di questi anni ha però cercato di boicottarci in svariati modi, apponendo ad esempio dei catenacci per impedirci l’accesso ai “campini”, o arrivando addirittura alla chiusura del rifornimento idrico.

Adesso, finalmente, anche la Provincia ha riconosciuto il valore del nostro progetto e ha provveduto all’assegnazione diretta – anche se temporanea – dello spazio dove sorge la PPA. Grazie all’assegnazione ci sarà possibile mantenere gli spazi liberamente fruibili da parte della collettività, ma soprattutto faremo in modo di continuare a valorizzare e sostenere dei percorsi politici e sociali estremamente partecipati, al centro dei quali vogliamo mettere lo sport quale strumento fondamentale di educazione e di inclusione sociale. Si tratta sicuramente di un’importante vittoria, che ci rende felici e ci esorta anche ad andare avanti.

COSA INTENDIAMO REALIZZARE

Per realizzare il nostro progetto e continuare a rendere i “campini” uno spazio sociale, gratuito e popolare, utilizzabile anche in orario serale, è necessario innanzi tutto mettere in sicurezza la struttura, per poi procedere con l'illuminazione delle aree di transito e dei campi da gioco. Abbiamo pensato di strutturare questo progetto ponendoci una serie di obiettivi consecutivi: maggiore sarà il sostegno, più obiettivi potremo raggiungere!

Michele Rech, in arte Zerocalcare, ha dato un enorme sostegno alla nostra causa, ridisegnando il logo della palestra popolare, con un'immagine che sarà usata nella campagna di crowdfunding e per realizzare le magliette, pantaloncini e felpe che utilizzeremo come ricompense:

[Chi sceglie queste ricompense sarà contattato via mail prima della fine del crowdfunding per comunicarci le taglie]

OBIETTIVI

2.000 euro – Messa a norma impianto elettrico: questo step ci permetterà di realizzare la messa a norma dell'impianto elettrico della struttura degli spogliatoi e degli spazi chiusi utilizzati per le attività sportive; è la condizione necessaria per poter proseguire in sicurezza.

4.000 euro – Illuminazione del passaggio pedonale: se raggiungiamo questa cifra, saremo in grado di realizzare l'illuminazione notturna del passaggio pedonale; i “campini” sono infatti la via di transito più rapida fra il quartiere Pratale e La Fontina; da sette anni abbiamo riaperto questo passaggio, ma la notte è ancora troppo buio; raccogliendo la richiesta dei residenti della zona vogliamo predisporre l'illuminazione serale necessaria per il transito.

10.000 euro – Ripristino dell'illuminazione dei campi piccoli: questo traguardo renderà possibile il miglioramento delle condizioni dei campi piccoli, adibiti a calcetto, basket, tennis e pallavolo, e il ripristino dell'illuminazione, in modo da poterli utilizzare anche in orario serale.

Traguardi futuri – Ripristino illuminazione campo grande: se questa campagna dovesse andare a buon fine ci riproponiamo inoltre, come obiettivo futuro, di provvedere all'lluminazione del campo da calcio a 11, un intervento particolarmente oneroso perché al momento sono assenti anche i pali di supporto delle luci.

IN SINTESI, PERCHE'?

- SPORT POPOLARE: Nell'area dei “campini”, con le nostre scarse risorse, abbiamo già creato un'esperienza dove chiunque può far sport in maniera gratuita e popolare, in particolare le persone e le famiglie con minore disponibilità economica che spesso si trovano costrette a rinunciare alle attività sportive; con il vostro aiuto potremo farlo ancora e meglio!

- ASSEGNAZIONE DIRETTA: In un momento in cui ovunque si sente parlare di ruspe e sgomberi, la nostra esperienza ha dimostrato ancora una volta che l'occupazione è invece una pratica valida e capace di restituire spazi e beni comuni alla cittadinanza; anche le istituzioni che ci osteggiavano hanno dovuto riconoscerlo, assegnando gli spazi all'associazione. Sostenere la PPA in questo momento vuol dire incoraggiare e rafforzare un precedente che può essere valido e replicabile per tanti spazi occupati in tutta Italia!

- IL NOSTRO “DECORO”: Degrado e decoro vengono spesso evocati in maniera retorica, magari per attaccare specifici gruppi di persone; pensiamo che la nostra esperienza costituisca un altro esempio di lotta al degrado: bonificare e autorecuperare un'area abbandonata in mezzo a due quartieri, restituirla alla cittadinanza. Riaprire, attraversare, far vivere e illuminare spazi, questo è il decoro che vogliamo!

Sostieni questo progetto

Ricompense

Seleziona questa ricompensa
€10.00

Tessera sostenitore

Per te, la tessera di socio-sostenitore della nostra associazione per il 2019! Ti terremo aggiornato sulle nostre iniziative; è grazie a questi piccoli ma importanti contributi che il nostro progetto va avanti!

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€20.00

Tessera e adesivi

Oltre alla tessera potrai passare a prendere alcuni adesivi della palestra popolare, con il logo esclusivo realizzato da Zerocalcare!

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€40.00

Maglietta o canotta

Oltre a tessera e adesivi avrai in esclusiva una delle nuove magliette della palestra, con l'immagine realizzata da Zerocalcare!
[scegli fra canotta e maglietta]

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€45.00

Pantaloncini

Oltre a tessera e adesivi, riceverai i nuovi pantaloncini della palestra!

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€65.00

Felpa

Oltre a tessera e adesivi, avrai una felpa della palestra, a scelta fra la versione con cappuccio e quella con la cerniera!

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€70.00

Maglia + pantaloncini

Tessera, adesivi, una maglia (a scelta fra canotta e maglietta) e i pantaloncini della palestra!

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€85.00

Maglia + felpa

Tessera, adesivi, una maglia (a scelta fra canotta e maglietta) e una felpa (a scelta fra cappuccio e cerniera).

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€150.00

Tutto!

Grazie davvero! Per il tuo sostegno riceverai la tessera e gli adesivi insieme a una canotta, una maglia, un paio di pantaloncini, una felpa con cappuccio e una felpa con cerniera! Il tuo contributo è davvero importante!

Scegli

Commenti (3)

Per commentare devi fare
  • LS
    Leonardo   Daje Polisportiva!
    • FB
      Francesca  Forza ragazzi/e!
      • avatar
        Giacomo  dajeee, complimenti per impegno e successo

        Gallery

        Community

        Vuoi sostenere questo progetto?