or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Network Infinity LAB

IL TERRIBILE INGANNO - Un docu-film di Maria Arena che incontra le giovani di 'Non una di meno'

A campaign of
Maria Arena

Contacts

A campaign of
Maria Arena

IL TERRIBILE INGANNO - Un docu-film di Maria Arena che incontra le giovani di 'Non una di meno'

Support this project
44%
  • Raised € 8,953.00
  • Target € 20,000.00
  • Sponsors 146
  • Expiring in 7 days to go
  • Type All or nothing  
  • Category Movies & shorts

A campaign of 
Maria Arena

Contacts

The project

"Il giorno del mio cinquantesimo compleanno ho festeggiato in compagnia di marito, figli e tanti amici. ‘Desiderio…’ ripetono le voci in coro intorno al cerchio di fuoco della torta.

Quale desiderio? Che cosa desiderare? Mi chiedo molte cose ultimamente… e da quando ho seguito una manifestazione femminista a Milano mi si è scoperchiato un mondo. Un mondo fatto di donne che lavorano sognando di cambiare le cose, attraverso l’impegno politico del giovane movimento “Non una di meno”. Questo incontro mi ha spinta a fare un bilancio sull’esser donna oggi rileggendo alcuni fatti della mia vita che riguardano la formazione, il lavoro, la famiglia.

Piano piano la parola femminismo ha assunto per me un nuovo significato e si è collegata al presente, sono divenuta consapevole che i diritti conquistati vanno difesi e il cammino non è ancora finito, che essere femminista è una postura necessaria ancora oggi. Ho intrapreso un viaggio in cui guardo innanzitutto al futuro con un desiderio di cambiamento verso tutto ciò che non avevo interrogato. "

Maria Arena

Collage di Deborah di Leo & Lettering di Daniela Moretto

Il terribile inganno, è il racconto in prima persona di Maria, cinquantenne, moglie, madre e lavoratrice, che attraverso l’incontro con le odierne pratiche femministe del movimento "Non Una Di Meno" di Milano, fa un bilancio sull’esser donna oggi. Incuriosita dallo "sciopero globale delle donne", proclamato l’8 marzo 2017 da Non Una Di Meno, Maria partecipa alla manifestazione milanese.

Qui per la prima volta sente parlare del “Piano femminista contro la violenza maschile sulle donne e violenza di genere” che il movimento sta scrivendo. La violenza, che ha al suo apice il ‘femminicidio’, viene declinata all’interno del Piano, non come un fatto privato ma come sistemica, strutturale alla società. Il piano descrive le direzioni di un cambiamento necessario su più campi dove viene replicata una prospettiva stereotipata e sessista dei generi e dei rapporti di potere tra essi che è alla base della violenza che s'intende superare.

Questo incontro spinge Maria a fare un bilancio sulla vita delle donne nell'odierna società. Il film alterna momenti collettivi di attivismo e crescita del movimento "Non Una Di Meno" a riflessioni personali di Maria. Contemporaneamente segue più da vicino alcune donne di "Non Una Di Meno" nel loro attivismo e vita privata: una ventenne, una trentenne, una quarantenne, e la cinquantenne è Maria.

Alcune parti realizzate con la tecnica della animazione scandiscono la narrazione e raffigurano Maria che dialoga con una donna molto importante della Rivoluzione Francese rimossa dalla storia: Olympe De Gouges, autrice nel 1791 della ‘Dichiarazione dei diritti della donna e della cittadina’. Le parole di Olympe sono di Emma Baeri Parisi 'storica femminista e femminista storica'.

Il film non ripercorre la storia del femminismo ma intende raccontare che cosa significa oggi essere femminista. Allo stesso tempo non si tratta di un film sul movimento "Non Una Di Meno", né di un film militante del movimento, ma del racconto di una comune donna che vi aderisce.

Sono nata a Catania e vivo a Milano dove mi sono laureata in Filosofia e diplomata in Regia alla Scuola Civica di Cinema. Ho due figli di 20 e 17 anni.

Ho realizzato cortometraggi, videoclip, videoinstallazioni, spettacoli teatrali. ‘Gesù è morto per i peccati degli altri’ (2014) è il mio primo lungometraggio. Insegno come docente Linguaggi e tecniche dell’audiovisivo dal 2004 all’Accademia di Belle Arti di Catania, dal 2012 alla Scuola di Nuove tecnologie dell’arte di Brera Milano. Ho scritto il libro ‘Falso movimento, laboratorio audiovisivo tra analogico e digitale’, Ed. Bonanno 2011.

Per saperne di più visita il sito www.mariaarena.it

Foto di Paola Bucci Buccianti

Invisibile film, nella figura della produttrice Gabriella Manfrè, ha deciso di appoggiare e sostenere il nuovo progetto di Maria Arena. Invisibile film è una casa di produzione milanese che da ormai 10 anni produce cinema indipendente. L'incontro con la regista Maria Arena è avveuto durante la realizzazione del documentario Gesù è morto per i peccati degli altri. Un'esperienza non solo positiva dal punto di vista professionale, ma anche umano. La condivisione del progetto e degli argomenti trattati ha fatto nascere anche un'amicizia che ha portato naturalmente alla collaborazione anche su questo nuovo progetto. Film che non solo ripecchia la linea editoriale della società, ma che unisce l'esperienza di due donne in questo ambiente prettamente maschile.

Il terribile inganno è la nuova scommessa che Gabriella Manfrè e Maria Arena vogliono affrontare insieme. Insieme anche a tutte le persone che parteciperanno a questo crowdfunding perché vogliono che questa sia un'esperienza collettiva come è collettiva l'esperienza del movimento Non una di meno.

Il progetto è in corso, abbiamo finito la fase di sviluppo e ricerca che è stata accompagnata dalla raccolta di materiale documentaristico del movimento "Non una di meno" dal 2017 a oggi.

Vincere questo crowdfunding significa molto per questo film perché ci permetterebbe di concludere le riprese, di realizzare le parti in animazione, e di uscire nel settembre del 2020.

Attraverso questo crowdfunding vorremmo ottenere gli strumenti per concludere la produzione del progetto nel migliore dei modi con la volontà di creare qualcosa di coinvolgente.

Per riuscire a fare tutto questo, ci serve il vostro aiuto.

Se sosterrete la campagna di crowdfunding per "Il terribile inganno" farete un viaggio di scoperta all'interno della società contemporanea e renderete possibile la prosecuzione di quest'avventura.

Stiamo cercando voi che non vi accontentate di quanto dicono i media, voi che volete saperne di più, voi che non vi riconoscete negli stereotipi, voi che avete delle domande.

Segui "Il terribile inganno" su: Instagram, Facebook e YouTube.

Support this project

Rewards

Choose this reward
€15.00

Grazie

La nostra gratitudine porterà il vostro nome nei titoli di coda de “Il terribile inganno”, il vostro nome viaggerà sempre insieme al film.

Select
Choose this reward
€25.00

Portami con te

Potrete portare i vostri libri, o i vostri spuntini, in giro con voi all’interno della bella, ed ecologica soprattutto, borsa di tela con la stampa della locandina de “Il terribile inganno” ed inoltre sarete inseriti anche nei titoli di coda del film. In questo modo voi potrete portarci sempre con voi e noi sempre con voi!

47 to go
Select
Choose this reward
€100.00

Appendimi

Bella la locandina de “Il terribile inganno”, vero? Pensate che meraviglia poter ricevere il file in alta definizione per poi stamparlo e appenderlo da qualche parte, la vostra scelta vi darà questa possibilità oltre che avere il vostro nome inserito tra i titoli di coda.

189 to go
Select
Choose this reward
€200.00

Vieni al cinema

L’avremmo potuta chiamare anche “tombola” ma poi abbiamo deciso di darle un nome più accattivante. Scegliendo “vieni al cinema” riceverete la fantastica borsa con stampa della locandina de “Il terribile inganno”, il file in alta definizione della locandina, il vostro nome nei titoli di coda e… Squillino le trombe e rullino i tamburi: un biglietto per l’anteprima al cinema del film a Milano o Catania. Non è forse l’equivalente di una tombola? Solo 30 di voi avranno l’opportunità di aggiudicarsi questo ricco bottino.

24 to go
Select
Choose this reward
€500.00

Lezione di cinema

Le cose si fanno serie perché a soli 4 di voi verrà data la possibilità di ricevere quattro ore di lezione privata online con la regista Maria Arena, una lezione di introduzione al linguaggio cinematografico con particolare attenzione al documentario. Inoltre riceverete anche un biglietto per l’anteprima al cinema del film, a Milano o Catania, e il vostro nome nei titoli di coda.

4 to go
Select
Choose this reward
€1,000.00

Diventa produttore

Tre di voi, solo tre, diventeranno parte del film. A voi tre l’onore di apparire con il vostro nome e/o logo nei titoli di testa del film e di diventare co-produttori de “Il terribile inganno” e, ovviamente, vi aspettiamo in sala a Milano o Catania per l’anteprima con un posto riservato in prima fila!

1 to go
Select

Comments (26)

Per commentare devi fare
  • CU
    Carlo  E'uno splendido progetto e non vediamo l'ora di vederlo realizzato. Buon lavoro, Maria. Carlo e Francesca
    • avatar
      Barbara  Ho assistito con un po' di incanto alla proiezione del docu-film "Gesù è morto per i peccati degli altri" al Cinemino di Milano, oltre alla narrazione intimistica, sono stata rapita dallo scioglilingua crudo e poetico insieme che introduce il film. Non conoscevo la regista e nemmeno il progetto per il nuovo docu-film "il terribile inganno" che spero di vedere sullo schermo del Cinemino
      • GP
        Giacomina  Bravissima! Ho sentito la tua intervista su Radio popolare. Ho contribuito e ho condiviso con piacere
        • avatar
          Simona  Ho ascoltato il servfizio su radio popolare. Sono felice di poter contribuire
          • VC
            Valerio Riccardo  Brava Maria!!!
            • avatar
              Agata  non vedo l ora di vederlo!!
              • AN
                Attilio  Maria Arena è un'artista eccezionale e merita assolutamente il sostegno al suo nuovo progetto!
                • AD
                  Agata  Quando i prepotenti battono i pugni sul tavolo più forte... prendiamo il ritmo, e, tenendoci per mano e ridendo, facciamoci una danza ;-)
                  • avatar
                    Busi  Una cosa in cui credo: le donne!
                    • MB
                      Marina  Mi piace la chiave intimista in cui Maria Arena affronta le tematiche femministe.

                      Gallery

                      Community

                      Vuoi sostenere questo progetto?