oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Il Romanzo della Comune

Una campagna di
Fahrenheit 451

Contatti

Una campagna di
Fahrenheit 451

Il Romanzo della Comune

Il Romanzo della Comune

Campagna terminata
  • Raccolti € 8.360,00
  • Sostenitori 175
  • Scadenza Terminato
  • Modalità Raccogli tutto  
  • Categoria Libri & editoria

Una campagna di 
Fahrenheit 451

Contatti

Il Progetto

LETTURA SOLIDALE PER UNA LIBRERIA INDIPENDENTE
Fahrenheit 451 è una libreria indipendente di Roma, affacciata sulla storica piazza di Campo de' Fiori. Fondata da Catia Gabrielli nel 1989 è ancora oggi gestita da lei, insieme ad Angelo e Gabriele, e fa parte del panorama culturale della città. Già il luogo è significativo: in Campo de' Fiori, il 17 febbraio 1600, arse il rogo di Giordano Bruno; la sua statua, al centro della piazza, guarda con severità i passanti e ricorda loro l'eterna libertà del pensiero. Un altro rogo è quello dei libri descritto nel romanzo di Ray Bradbury e nel successivo film di François Truffaut. La metafora è chiarissima: distruggendo la cultura si uccide il pensiero e si snatura l'umanità.
Margherita Piazzi (pseudonimo), cliente ma soprattutto amica da sempre di Fahrenheit, dedica l'anteprima del suo romanzo a sostegno della libreria. La ringraziamo di cuore e vi chiediamo un gesto solidale per risollevarci e andare avanti con dignità. In cambio offriamo questo libro che corrisponde ai nostri sogni e ai nostri ideali.

Il Romanzo della Comune ©

- La Comune di Parigi, proclamata nel marzo del 1871, fu una forma di coraggioso autogoverno, un esperimento politico, un’irripetibile stagione di fermento intellettuale ed artistico. Il popolo insorto contro l’esercito prussiano invasore e quello francese traditore della patria si difese eroicamente dall’assedio, ma alla fine dovette cedere quando le forze nemiche riuscirono a penetrare in città. La Comune durò tre mesi e si concluse con un massacro. -

INCIPIT

Lo trovò riverso sulla seggiola, il gomito ancora appoggiato alla scrivania e i capelli nerissimi che gli coprivano il volto. Edith spalancò gli occhi e si mise a urlare. E urlava chiedendo aiuto mentre scendeva le scale. Sotto, alla porta della locanda, cominciò a raccogliersi gente. Un paio di uomini salirono nella mansarda e poi scesero: “Gli hanno sparato. Due fori nella schiena”.

Il morto si chiamava Eugéne ed aveva venticinque anni. Da quasi due mesi si era stabilito nella Locanda del Vento, che Edith mandava avanti con piglio ed energia, ma durante la giornata lo si vedeva raramente. La sera invece spesso arrivavano amici per cene sempre più scarse e discussioni sempre più accese. Erano i giorni febbrili della Comune e loro appartenevano ad una di quelle generazioni entusiaste, piene di ideali e di coraggio che ogni tanto, in tempi e luoghi diversi, compaiono sulla faccia della terra.

Nel frattempo erano arrivati i gendarmi, sospettosi quanto inesperti perché nella vita facevano tutt’altro. Ma nella Parigi del 1871 ad un operaio poteva capitare di ritrovarsi fra le forze dell’ordine. Edith cercava di rispondere, anche se la testa era da un’altra parte. “Eugéne Leclerc. Sì, ha cenato qui ieri sera. No, non era solo, c’erano parecchi altri compagni, che però dopo mezzanotte se ne sono andati”. “Mah, non mi sono accorta che qualcuno sia rimasto”. “Non so di preciso da dove venga, ma sicuramente dal Midi”. E intanto pensava ad Arlette, la giovane servetta, che sarebbe arrivata di lì a poco. Come dirglielo? Fra loro era sbocciata, da subito, una grande passione.

Per Edith, Arlette era quasi una figlia o una sorella minore. L’aveva presa con sé quando era bambina, figlia di una vecchia amica debole di mente che dopo aver messo al mondo una quantità di infelici senza riuscire a sfamarli aveva finito i suoi giorni alla Salp ȇ trière. Questo, dieci anni prima ed ora Arlette ne aveva venti. Un fiore di ragazza, forse un po’ magra, con i capelli scuri e corti e la carnagione trasparente, su cui parecchi ospiti della locanda mettevano gli occhi. Ma lei era seria, laboriosa, timorata di Dio. Però anche vivace, esuberante, curiosa, pronta ad innamorarsi di chi le fosse davvero piaciuto. Eugéne, appunto. E ora?

Eccola apparire all’angolo della piazzetta, aggrottare la fronte e farsi largo tra la folla. “Arlette, è successa una disgrazia”. Gli occhi verdi guardano spaventati e diventano grigi. “Arlette no, non puoi salire”. E infatti le guardie sbarrano la strada. “Arlette, Eugéne è morto, gli hanno sparato alla schiena”. Arlette non capisce ma cade su di sé e se fosse un uccello le piume si spargerebbero intorno.

Edith tenta di occuparsi di lei, ma i gendarmi non hanno finito con le domande. Allora alcune donne sollevano Arlette e la portano in una casa vicina, la bella, grande e un po’ buia casa di Marthe. La stendono su un divano e cercano i sali per farla riprendere. Ora, nel grande incendio della Comune, un piccolo focolaio di dolore particolare si è acceso nella piazzetta di rue des Carmes.

..................................................... CONTINUA A LEGGERE, SOSTIENI LA NOSTRA CAUSA :-)

Perché Eugéne è stato ucciso? Quale sarà la sorte di Arlette? La nobildonna Marthe riuscirà a salvare il valoroso Jean? Edith e il suo compagno Gilbert si ritroveranno? Ma soprattutto, chi ha tradito il popolo di Parigi e aperto il varco ai nemici?

Questi e altri personaggi si incontrano, si perdono, si amano e si odiano negli ultimi, spasmodici giorni della Comune.

PRENOTA LA TUA COPIA DEL "ROMANZO DELLA COMUNE" SELEZIONANDOLA SUL MENU IN ALTO A DESTRA

Grazie mille!

Il team di Fahrenheit 451

Immagine Libreria Fahrenheit 451 di Flavio Bruno

Ricompense

Fai una donazione libera
Campagna terminata
Seleziona questa ricompensa
€12.00

Il libro in pdf sulla tua email!

TI SPEDIAMO IL PDF DEL ROMANZO (protetto da Copyright) DIRETTAMENTE SULLA TUA EMAIL!

Potrai stamparlo oppure leggerlo direttamente sul tuo computer, iPad o Kindle :-)
N.B. riceverai il pdf sulla tua mail alcuni giorni dopo aver effettuato la donazione.

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€40.00

Il libro stampato, a casa tua!

TI SPEDIAMO A CASA IL LIBRO IN ANTEPRIMA!

Stamperemo il romanzo e lo faremo rilegare per te.
Questa è un'occasione unica, perché al termine della campagna di crowdfunding non stamperemo nessun'altra copia autoprodotta!
N.B. Ti spediremo il libro senza alcun costo aggiuntivo. Stiamo lavorando per consegnare tutti i libri entro Natale :-)

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€50.00

Il libro stampato e dedicato, a casa tua!

TI SPEDIAMO A CASA IL LIBRO IN ANTEPRIMA. E TE LO DEDICHIAMO!

Stamperemo il romanzo, lo faremo rilegare e lo dedicheremo a te o alla persona che ci vorrai indicare.
Questa è un'occasione unica, perché al termine della campagna di crowdfunding non stamperemo nessun'altra copia autoprodotta!
N.B. Ti spediremo il libro senza alcun costo aggiuntivo. Stiamo lavorando per consegnare tutti i libri entro Natale :-)

Scegli
Seleziona questa ricompensa
€100.00

Il libro in edizione di lusso!

REALIZZIAMO UN'EDIZIONE LIMITATA DEL LIBRO SU CARTA DI PREGIO E COPERTINA RIGIDA, LO RILEGHIAMO A MANO CON AMORE... E TE LO SPEDIAMO A CASA IN ANTEPRIMA!

Stamperemo il romanzo, lo rilegheremo e lo dedicheremo a te o alla persona che ci vorrai indicare.
Potrai avere la tua copia del "Romanzo della Comune" autoprodotta, in edizione di lusso, limitata a 50 copie! Questa è un'occasione unica, perché al termine della campagna di crowdfunding non stamperemo nessun'altra copia autoprodotta!
N.B. Ti spediremo il libro senza alcun costo aggiuntivo. Stiamo lavorando per consegnare tutti i libri entro Natale :-)

31 rimanenti
Scegli

Commenti (19)

Per commentare devi fare
  • CC
    Carla  Le due copie precedenti sono destinati alle/ai nipoti, questa è per noi! Dedica: Maria&Carla In bocca al lupo!!!
    • CC
      Carla  Per vedervi vivere! Voi, e Campo de' Fiori...
      • avatar
        Paolo  In bocca al lupo, per il progetto.
        • avatar
          agostino  Non lesinate....
          • avatar
            Pilade  La dedica richiesta è per Euridice ed Agave. Grazie! Sempreavanti!
            • SV
              Sonia  Probabilmente non sono riuscita a fare tanto... ma con il cuore. Continuerò a sostenervi come posso. Fatemi sapere se posso essere utile in qualche modo.
              • EC
                Eugenio  Fatemi sapere se è possibile ritirare il volume direttamente in libreria e l'eventuale data in cui trovarlo lì. Grazie mille Eugenio Casagrande
                • avatar
                  Chiara  Le realtà come la Libreria Fahrenheit 451 sono un patrimonio inestimabile per la sopravvivenza culturale della nostra città!
                  • avatar
                    Ivana  C’e un libro o forse più di uno dentro ognuno di noi : salviamoli..salviamoci!
                    • avatar
                      Giulia  Felice di sostenere la cultura a Roma, salviamo la Libreria Fahrenheit!

                      Gallery