or

Register with your email address

Oppure, solo se sei una persona fisica (NO azienda/associazione), puoi scegliere anche di registrarti con i social:

Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

IL PIÙ BELL’ADDIO

A campaign of
Staff IL PIÙ BELL’ADDIO

Contacts

A campaign of
Staff IL PIÙ BELL’ADDIO

IL PIÙ BELL’ADDIO

IL PIÙ BELL’ADDIO

Support this project
26%
  • Raised € 3,685.00
  • Target € 14,000.00
  • Sponsors 78
  • Expiring in 29 days to go
  • Type Keep it all  
  • Category Theatre & dance
  • Obiettivi
    8. Lavoro dignitoso e crescita economica

A campaign of 
Staff IL PIÙ BELL’ADDIO

Contacts

The project

Abbiamo chiesto a Beatrice FAZI di raccontarci come è nata l’idea di questo Progetto di Crowdfunding: “Durante il lockdown Pierpaolo Palladino ha inviato alla mia amica, nonchè bravissima attrice, Marina Zanchi il testo dello Spettacolo Teatrale “IL PIÙ BELL’ADDIO”, con il quale ha vinto il Premio Nazionale di drammaturgia CALCANTE-SIAD per il 2020 come migliore novità italiana. Il testo è pubblicato sulla Rivista Ridotto, n. 9-10 sett/ott 2020. Dopo averlo letto, Marina si è innamorata di quel testo e mi ha subito contattata per farlo leggere anche a me. Ovviamente anch’io me ne sono innamorata e, mentre lo leggevo, ricordo che già lo stavo immaginando su di un palcoscenico. Così ci siamo dette che prima o poi lo avremmo portato in scena in giro per i bellissimi Teatri che abbiamo in Italia… FINALMENTE QUEL MOMENTO È ARRIVATO!!!"

Se sei su questa pagina, probabilmente conosci Beatrice Fazi e Marina Zanchi attraverso i loro lavori in teatro, televisione e cinema; probabilmente ti hanno tenuto compagnia con le loro fiction ed i loro personaggi, magari diventando delle persone di famiglia.

È questo quello che accade quando seguiamo un personaggio a teatro, in tv e sui social: si diventa parte della stessa storia, si crea un’interazione, si dialoga come si fa con chi ci è familiare.

È proprio per questo che Beatrice e Marina, insieme a Pierpaolo, hanno deciso di condividere il loro sogno con TE e di creare qualcosa, passo dopo passo, INSIEME.

Questa non è una normale raccolta fondi, perché questo spettacolo, senza l’aiuto del pubblico, molto probabilmente NON potrà andare in scena.

Purtroppo, infatti, il periodo che stiamo vivendo scoraggia i produttori dal fare nuovi investimenti, il futuro dello spettacolo dal vivo è più che mai incerto, ma c’è bisogno di continuare a vivere e c’è bisogno di sostenere le cose belle, l’arte, la cultura e, appunto, il TEATRO.

Per questo motivo Beatrice, Pierpaolo e Marina hanno deciso di mettersi in gioco in prima persona e hanno pensato di dar vita ad una PRODUZIONE INDIPENDENTE, che, però, DIPENDE dal supporto del Pubblico e, quindi, anche dal TUO aiuto!

Loro stanno investendo moltissime energie e risorse, anche finanziarie, e ora hanno deciso di coinvolgerTI in questo Progetto: lo fanno perché credono fortemente in questo testo, in questo spettacolo, perché desiderano poterlo realizzare con i mezzi migliori disponibili (per far ciò è necessario raccogliere  almeno 14.000€) e perché credono che il pubblico debba avere un ruolo attivo nello scegliere i testi che vuole vedere in scena e gli artisti che vuole sostenere.

Realizzare, insieme, questo spettacolo nella sua migliore versione possibile significa presentare a dicembre 2022 un’opera che possa essere vista sul palco e portata in giro per l’Italia. Significherebbe per Beatrice, Pierpaolo e Marina avere un appuntamento vero, con tutti voi, per festeggiare insieme la ritrovata normalità del poter andare a Teatro, sapendo di aver realizzato il loro “sogno nel cassetto” TUTTI insieme. Significherebbe avere la possibilità di salutare e ringraziare di persona tutti coloro che, insieme a TE, contribuiranno a dare alla luce “IL PIÙ BELL’ADDIO”.

Come verranno spesi i vostri soldi

Per allestire uno spettacolo occorre sostenere molte voci di spesa, che spaziano dal lavoro degli artisti ai costi tecnici.

Per dare solo qualche esempio dei costi giornalieri: una sala prove costa sui 150€ al giorno, il furgone per il trasporto delle scene 200€, un service luci e fonica sui 250€ e poi occorre aggiungere i costi per il personale tecnico, la scenotecnica che realizzerà la scena, i costumi delle attrici, il disegno luci, la sala teatro, la promozione, la SIAE, l’amministrazione di compagnia, etc. e velocemente si arriva ai 14.000€ minimi preventivati per poter giungere al debutto con il pubblico.

Beatrice, Pierpaolo e Marina faranno tutto il possibile per portare “IL PIÙ BELL’ADDIO” in Tournée in Italia, per venire nelle vostre città, invitare a teatro più persone possibile, tornare ad avere un contatto reale col pubblico dopo questi mesi di distanziamento forzato.

A questo punto non ti resta che scoprire le "ricompense" ovvero i RINGRAZIAMENTI speciali in serbo per TE!

Come vedete nei box a destra della pagina (se stai visualizzando questo sito dal tuo smartphone, trovi la sezione "Ricompense" in alto), è possibile contribuire con qualsiasi cifra, ciascuno secondo le sue possibilità.

Se anche tramite le donazioni riusciremo a raggiungere il budget di 14.000€ (necessario a mettere in scena lo Spettacolo), tutti i donatori avranno la possibilità di seguire, passo dopo passo, le fasi di realizzazione, tramite i contenuti esclusivi (foto e video) che saranno visibili nella sezione Gallery.

N.B.: Se il Progetto di Crowdfunding si concluderà con successo e, quindi, lo Spettacolo Teatrale potrà essere realizzato, ci impegniamo a fare una o più repliche GRATUITE dello Spettacolo a dicembre 2022 (in location e date da definirsi) alle quali inviteremo tutti coloro che ci avranno aiutati.

Ma non è finita qui. Per questa produzione dal basso, infatti, sono previste delle "ricompense" speciali. Si tratta di momenti da condividere personalmente con Beatrice, Pierpaolo e Marina (ad esempio in videochiamata dalla sala prove), oppure di ringraziamenti pubblici (ad esempio con il ringraziamento nelle pagine di promozione online dello Spettacolo o anche all’ingresso del Teatro). Possibilità diverse, ma nella maggior parte dei casi, caratterizzate da un momento di incontro e dialogo reale con le attrici e l’autore/regista dello Spettacolo, che vorrebbero avere l’occasione di incontrare e ringraziare personalmente ciascuno di voi per il vostro affetto e per il contributo che darete alla produzione di questo Spettacolo.

Qualcuno starà già pensando “Ma chi ve lo fa fare?”. Noi lo abbiamo chiesto a Beatrice, Pierpaolo e Marina e loro ci hanno risposto così: “Il fatto è che noi siamo convinti che questo sarà uno spettacolo che potrà porre delle questioni, delle domande, che potrà turbare ed emozionare.”

Quindi, vi starete chiedendo di cosa parli, cos’abbia di tanto speciale questo testo…

Parla del rapporto fra una madre e una figlia e il loro quotidiano, fatto di piccole ripicche e di ricordi del passato. Angela non è mai riuscita a superare la figura materna e si identifica nel vittimismo della figlia negletta, ribaltando il suo senso di colpa in critica alla madre, suo perenne oggetto d’amore a cui si aggiunge, nel ricordo, la complicità con il padre ormai scomparso. Nella vicenda è presente dunque un conflitto profondo, che si manifesta nelle semplici ripicche quotidiane. La Madre, che in maniera speculare ha interiorizzato tale dinamica, istiga e al contempo schiva le reazioni di Angela, punzecchiandola proprio nei punti in cui è più suscettibile.

Su questo teatro delle recriminazioni che si dipana seguiamo le due attrici con azioni che spesso contraddicono ciò che i personaggi stanno dicendo. Tale dinamica testimonia il contrasto tra lo sforzo del dire e quello del fare, laddove le parole, spesso aggressive, dissimulano ciò a cui fisicamente e ritualmente i due personaggi si stanno preparando, tra uno scontro e una riappacificazione, in un flusso di coscienza comune a entrambe, alla ricerca di un ultimo disperato chiarimento che prende sempre più i connotati di un addio definitivo.

L’autore mette a nudo l’esigenza irrinunciabile degli individui di comunicare anche oltre il limite della vita stessa, proprio in un tempo come quello attuale segnato da una pandemia che ci ha isolati e segregati in casa, rifugio e prigione delle nostre coscienze.

IL PIÙ BELL'ADDIO ha vinto il premio nazionale di drammaturgia CALCANTE-SIAD per il 2020. Nella motivazione della giuria si parla di "Un testo delicato e poetico ‘IL PIÙ BELL’ADDIO’ che affronta, tra realtà e immaginazione, il rapporto fra una madre e una figlia (…) I dialoghi sono serrati e taglienti, con una scrittura che fa immergere pienamente nel mondo creato da Palladino fin dalle prime battute".

Lo schema che trovate qui sotto sintetizza le principali voci di spesa per l’allestimento dello Spettacolo, per il debutto, e per il successivo riallestimento per l’eventuale Tournée nei teatri che decideranno di metterlo in cartellone.

I fondi raccolti dalla campagna di Crowdfunding si uniranno alle risorse finanziarie investite da Beatrice, Pierpaolo e Marina e all'impegno di tutto il cast tecnico e artistico, permettendo di realizzare “IL PIÙ BELL’ADDIO” nella sua veste migliore: in questo modo saremo pronti a portarlo in Tournée.

Sarà un bel momento poter debuttare a teatro, e lo sarà ancora di più sapendo che abbiamo realizzato questo Progetto INSIEME!

Per la fiducia e l’affetto che, siamo certi, ci dimostrerete...

Beatrice, Pierpaolo e Marina

e tutto lo Staff deIL PIÙ BELL’ADDIO #Crowdfunding

Comments (30)

Per commentare devi fare
  • MF
    M.Cristina Tantissimi Auguri
    • SM
      SILVIA GRAZIE da parte di tutto lo Staff de IL PIÙ BELL’ADDIO #Crowdfunding
      2 weeks, 6 days ago
  • md
    mirella A presto! Mirella
    • SM
      SILVIA GRAZIE da parte di tutto lo Staff de IL PIÙ BELL’ADDIO #Crowdfunding
      3 weeks ago
  • SB
    Stefano Gli auguri più belli per questo spettacolo e per i prossimi. S.B
    • SM
      SILVIA GRAZIE da parte di tutto lo Staff de IL PIÙ BELL’ADDIO #Crowdfunding
      3 weeks, 1 day ago
  • SP
    Silvia Spero tanto di vedervi a teatro! Forza!
    • SM
      SILVIA GRAZIE da parte di tutto lo Staff de IL PIÙ BELL’ADDIO #Crowdfunding
      3 weeks, 3 days ago
    • SM
      SILVIA GRAZIE da parte di tutto lo Staff de IL PIÙ BELL’ADDIO #Crowdfunding
      3 weeks, 2 days ago
  • RA
    Riccardo Un piccolo contributo da parte di Michela Corgna.
    • SM
      SILVIA GRAZIE da parte di tutto lo Staff de IL PIÙ BELL’ADDIO #Crowdfunding
      1 month ago
  • RA
    Riccardo Un piccolo contributo da parte di Riccardo Amato.
    • SM
      SILVIA GRAZIE da parte di tutto lo Staff de IL PIÙ BELL’ADDIO #Crowdfunding
      1 month ago
  • avatar
    Sandro Non mollate! Siamo con voi!
    • SM
      SILVIA GRAZIE da parte di tutto lo Staff de IL PIÙ BELL’ADDIO #Crowdfunding
      1 month, 2 weeks ago
  • avatar
    Marco Ovviamente a nome di entrambi: la premiata ditta Marco & Daniela
    • SM
      SILVIA GRAZIE da parte di tutto lo Staff de IL PIÙ BELL’ADDIO #Crowdfunding
      1 month, 2 weeks ago
  • avatar
    Rosario Il teatro è benessere per l'animo e la mente: sosteniamolo assieme.
    • SM
      SILVIA GRAZIE da parte di tutto lo Staff de IL PIÙ BELL’ADDIO #Crowdfunding
      1 month, 2 weeks ago
  • FP
    Francesca Spero di cuore per voi che riusciate a realizzare questo meraviglioso progetto e per me di poter assistere allo spettacolo e gioire con voi ❤️
    • SM
      SILVIA GRAZIE da parte di tutto lo Staff de IL PIÙ BELL’ADDIO #Crowdfunding
      1 month, 2 weeks ago

Gallery

Files are only available to project sponsors. To see donate!

Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

8. Lavoro dignitoso e crescita economica

Buona occupazione e crescita economica: promuovere una crescita economica inclusiva, sostenuta e sostenibile, un'occupazione piena e produttiva e un lavoro dignitoso per tutti.

Vuoi sostenere questo progetto?