or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Il Corpo Giusto di Eve Ensler

A campaign of
Federica Carruba Toscano

Contacts

A campaign of
Federica Carruba Toscano

Il Corpo Giusto di Eve Ensler

Campaign ended
  • Raised € 1,520.00
  • Sponsors 31
  • Expiring in Terminato
  • Type Keep it all  
  • Category Theatre & dance

A campaign of 
Federica Carruba Toscano

Contacts

The project

Il Corpo Giusto di Eve Ensler

27/30 Ottobre 2016 - Teatro dell'Orologio, Roma (Sala Orfeo)

traduzione di Monica Fiorini

con

ELISABETTA DE VITO

FEDERICA CARRUBA TOSCANO

RACHELE MINELLI

scene

GIULIO VILLAGGIO

art director

IRENE ALISON

regia, colonna sonora e ideazione luci

MARCELLO COTUGNO

aiuto regia

NATHALIE CARIOLLE

assistente alla regia

MARTINA GARGIULO

social media management

ELIA BEI

NOTE DI REGIA

Il corpo giusto può essere inteso come una riflessione sulle aspettative di una società che è sempre più vicina alle profezie di Guy Debord ne La società dello spettacolo , ed è anzi andata ben oltre.

Il corpo femminile deve essere perfetto, deve rispondere a un’inesauribile ambizione di forma, bellezza, erotismo: ecco allora i botox party , dove i chirurghi plastici iniettano la giovinezza tra un piatto di caviale e uno di ostriche, ecco gli ossessivi riferimenti sessuali degli spot pubblicitari, in cui la reificazione della donna diventa uno strumento di seduzione del mercato.

Deborah Tannen, linguista e autrice del celebre Ma perché non mi capisci? sosteneva che il maschio, non essendo atto alla procreazione, necessita di affermare se stesso attraverso la ricerca di uno status sociale: auto enormi come esorcismi di una innata impotenza, soldi, potere.

Valerie Solanas, nota per essere stata l’attentatrice di Andy Warhol, auspicava, nel suo Scum Manifesto del sessantotto, un mondo senza uomini in reazione a un mondo di uomini violenti.

Eve Ensler sceglie invece l’ironia. E raccoglie, declinandole nelle tinte di un grottesco rabelaisiano , le voci di quelle donne che,  schiacciate dalla pressione sociale o dall’ansia di perfezione, sono in cerca di un nuovo spazio, di una nuova consapevolezza, per se stesse e per la propria carne: dalla stessa autrice/personaggio che accompagna in prima persona il fluire del testo, fino alle donne dal volto negato dal regime Taliban, nascoste al buio di una cantina per consumare un gelato proibito, o alla modella ossessionata dalla propria immagine al punto da sposare un chirurgo plastico e fungere da cavia per i suoi esperimenti di eterno remake, o alla ragazza portoricana ossessionata dalla sua taglia forte.

Ne esce fuori una saggezza esilarante, una galleria di ritratti di donne moderne, un caleidoscopio di situazioni grottesche in cui l’autrice non risparmia se stessa e le sue eroine da feroci autocritiche.

E poi ci sono io. Un uomo. Un regista. Mettere in scena un testo con un’anima femminile così intensa è un confronto stimolante e minaccioso. Di fronte alla paura di non essere “giusto” ho scelto di sentirmi libero.

Pochissimi dialoghi, nessuna didascalia. Tutta l’azione è lasciata alla recitazione/racconto, da literary drama , dove è la stessa espressività delle attrici a suggerire una scrittura scenica, o meglio una partitura a schema libero, con una serie di luoghi deputati dove svolgere le azioni.

Una scena semplice, ideata da Giulio Villaggio, illuminata da luci taglienti e scolpite. Pochi elementi lasciati lì a ricreare spaccati minimali di vita. Una colonna sonora che va dal neo-dubstep di FKA Twigs agli archi delle islandesi Amiina, per finire alle note post-neoclassiche di Johann Johannson e Max Richter .

E infine, La ricerca iconografica di Irene Alison per le proiezioni, punta a evidenziare il ruolo fondamentale giocato dai magazine femminili e dalla pubblicità, fin dagli anni ’50, nel plasmare l’immaginario delle donne e nell’orientarne e definirne l’identità e le aspettative anche in relazione al proprio corpo.

“Abbiate il coraggio di AMARE IL VOSTRO CORPO, SMETTETE DI AGGIUSTARLO. Non è mai stato rotto.” Eve Ensler

Marcello Cotugno

Le donazioni andranno a coprire l'intera produzione dello spettacolo.

Nello specifico, serviranno al pagamento delle SCENE, dei COSTUMI, della SCENOGRAFIA e di tutta la TROUPE TECNICA. Dei DIRITTI D'AUTORE, del FOTOGRAFO e della produzione VIDEO. Della PROMOZIONE.

GRAZIE!

Rewards

Contribute
Campaign ended
€20.00

Omaggio + Ringraziamento

Riceverai un biglietto omaggio per una data in Roma e verrai ringraziato tramite i social network dello spettacolo.

Select
€30.00

Locandina + Omaggio + Ringraziamento

Riceverai una locandina dello spettacolo autografata dagli attori, un biglietto omaggio per una data in Roma e verrai ringraziato tramite i social network dello spettacolo.

Select
€50.00

Locandina + 2 Omaggi + Ringraziamento

Riceverai la locandina autografata dagli attori e 2 biglietti omaggio per una data in Roma. Inoltre, verrai ringraziato tramite i social network dello spettacolo.

Select
€100.00

Prova aperta + Locandina + 2 Omaggi

Avrai la possibilità di assistere ad una prova aperta dello spettacolo. Riceverai la locandina autografata dagli attori e 2 biglietti omaggio per una data in Roma. Inoltre, verrai ringraziato tramite i social network dello spettacolo.

Select
€150.00

Foto di Scena in Ed. Limitata

Riceverai una foto di scena in edizione limitata, firmata e numerata del fotografo Michele De Punzio.

Select
€250.00

Laboratorio intensivo con Marcello Cotugno

Avrai la possibilità di partecipare attivamente ad un laboratorio intensivo (20h) con Marcello Cotugno, regista dello spettacolo, dal titolo: "Il ruolo dell'attore nella drammaturgia contemporanea - Studio su testi di Neil LaBute.

Select
€500.00

4 Omaggi + Inserimento in locandina

Riceverai 4 biglietti omaggio per una data dello spettacolo in Roma. Inoltre, verrete inseriti nella locandina ufficiale dello spettacolo come principali finanziatori.

Select
€1,000.00

Sponsor Ufficiale + 4 Omaggi

Sarete inseriti come sponsor ufficiale dello spettacolo su tutta la pubblicità (social e cartacea) e sarete inseriti nella locandina ufficiale. Inoltre, riceverete 4 biglietti omaggio per una data in Roma.

Select
€5,000.00

Acquisto Spettacolo

Acquisterete una data dello spettacolo in un'altra città.

Select

Comments (8)

Per commentare devi fare
  • gb
    gianluca merda merda a tutti... G
    • CV
      Cristina In bocca al lupo!
      • SP
        Sara Tanta Merda!!!!! <3
        • bn
          biancarosa in bocca al lupo Marcello!
          • avatar
            LUZI ragazzi, tanta merda e buon lavoro :) vi voglio bene
            • avatar
              Simonetta .. piccolo contributo e grande attestato di fiducia...!
              • avatar
                Simonetta Un piccolo contributo e un grande attestato di fiducia...
                • avatar
                  enrico Antonella Bultrini & Enrico Colaiacovo: daje Marce'!

                  Gallery

                  Community