oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Network di Banca Etica

I sentieri di Caracol, camminando per l’inclusione

Una campagna di
Asd Polisportiva Independiente

Contatti

Una campagna di
Asd Polisportiva Independiente

I sentieri di Caracol, camminando per l’inclusione

Campagna terminata
  • Raccolti € 3.500,00
  • Sostenitori 40
  • Scadenza Terminato
  • Modalità Raccogli tutto  
  • Categoria Sport & benessere

Una campagna di 
Asd Polisportiva Independiente

Contatti

Il Progetto

Passo dopo passo contro le discriminazioni: il nostro progetto

Vogliamo mappare e tracciare un percorso podistico, di nordic walking e trail running in uno spazio verde non ancora valorizzato della città di Vicenza , dove l’urbanizzazione lascia spazio a una collina di biodiversità: la Gogna. Con il nostro progetto vogliamo tracciare 5 percorsi di differenti lunghezze e dislivelli, accessibili a tutti, che colleghino la strada di Gogna, il contesto verde del quartiere popolare dei Ferrovieri e la frazione di Nogarazza , che porta fino ai Colli Berici.

Lungo questo suggestivo percorso immerso nel verde, posizioneremo una cartellonistica per raccontare, passo dopo passo, le storie di donne e uomini conosciuti nel mondo dello sport per il loro impegno nella lotta contro le discriminazioni e a favore dell’integrazione .
 Pensiamo a Billie Jean King - statunitense, classe 1943 -, la prima tennista a sconfiggere un uomo nella “battaglia dei sessi” nel 1973 e la prima atleta lesbica a fare coming out con la tennista ceca Martina Navrátilová. O a James Cleveland Owens, detto Jesse (1913-1980), l'atleta afroamericano, noto per aver vinto quattro ori alle Olimpiadi di Berlino del 1936, proprio davanti agli occhi di Adolf Hitler. E poi Mohammed Alì, Abebe Bikila, Tommie Smith, Arthur Ashe : sono numerose le figure sportive significative per il loro percorso a favore dell’integrazione. Storie preziose per prendere coscienza della necessità di un cambio di prospettiva per la costruzione di una società più accogliente .

Chris Evert e Billie Jean King in campo

Accesso allo sport senza discriminazioni: chi siamo

La Polisportiva Independiente di Vicenza è un’associazione sportiva dilettantistica nata nel 2010 con la costituzione di una squadra di calcio a 11 multietnica e da allora lavora in collaborazione con le associazioni del territorio per ridurre le discriminazioni e le disuguaglianze nel mondo dello sport. Dal 2011 è affiliata all’ Unione Italiana Sport Per tutti (Uisp) , partner del progetto “I sentieri di Caracol”.
La Polisportiva Independiente gestisce una palestra popolare nel quartiere dei Ferrovieri; è membra della rete europea Football Against Racism in Europe , collabora con la rete europea “Football v Homophobia” e ha partecipato al progetto nazionale “SportAntenne” , in sinergia con l’Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali (Unar). Nel 2013 l'associazione ha partecipato all’ideazione della campagna nazionale “Gioco anch'io” , per l'abrogazione di un articolo discriminatorio nei confronti dei migranti del regolamento della Federazione Italiana Giuoco Calcio (Figc).

Una partita di “water pong” alle Olimpiadi Antirazziste dell'estate 2017 a Vicenza (foto di Erica Mina). 

Una partita di “water pong” alle Olimpiadi Antirazziste dell'estate 2017 a Vicenza (foto di Erica Mina)

Il progetto sarà realizzato con l’ associazione Caracol Olol Jackson onlus (da cui viene il nome “I sentieri di Caracol”, per richiamare anche l’immagine della chiocciola e quindi di un percorso lento e adatto a tutti), il comitato territoriale Uisp di Vicenza e altre associazioni del territorio.

Come utilizzeremo i fondi raccolti e in quali tempi

Per fare tutto questo abbiamo bisogno del tuo aiuto! I fondi raccolti con il crowdfunding ci serviranno per l’acquisto dei tabelloni e dei segnavia da posizionare lungo i percorsi e per sostenere le spese per ottenere le autorizzazioni comunali per la mappatura. Per creare il progetto grafico dedicato agli atleti contro le discriminazioni, da utilizzare sia sui tabelloni d’inizio percorso, che sulla mappa (che avrà sul fronte gli itinerari e sul retro una sintesi delle biografie) e per coprire le spese di comunicazione del progetto (pagina facebook, sito, flyer).
L’obiettivo che ci diamo è inaugurare almeno uno dei percorsi nell’autunno 2018 e completare gli altri quattro entro la primavera 2019.

Per altre informazioni puoi scriverci: polisportivaindependiente@yahoo.it; unsalutoaolol@gmail.com.

Commenti (8)

Per commentare devi fare
  • avatar
    Piero  Perchè il bonifico che farò, andrà alla banca BNL - Filiale di MIlano ?
    • avatar
      Asd Polisportiva  Ciao Piero, Perchè è la banca di riferimento per il sistema di pagamento Lemonway. La tua donazione andrà comunque a favore della Polisportiva Independiente, promotrice del progetto, che ha il conto in Banca Etica.
      4 mesi, 3 settimane fa
  • PB
    Paola  Bello e condivisibile!
    • avatar
      luisa  Fatto!
      • CS
        Chiara  🐌 adelante!
        • avatar
          Francesco  Bellissima idea ragazzi! Grazie!
          • avatar
            Guido  Forza!
            • avatar
              Fabio  El camino se hace caminando!

              Community