oppure accedi con email e password

oppure

Registrati con il tuo indirizzo email

Inserisci il tuo indirizzo email: ti invieremo una nuova password, che potrai cambiare dopo il primo accesso.

Ricordi la tua password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Network di Arci

I diritti fanno scuola

Una campagna di
Arci Nazionale

Contatti

Una campagna di
Arci Nazionale

I diritti fanno scuola

Sostieni questo progetto
8%
  • Raccolti € 165,00
  • Obiettivo € 2.000,00
  • Sostenitori 7
  • Scadenza 62 giorni rimanenti
  • Modalità Raccogli tutto  
  • Categoria Comunità & sociale

Una campagna di 
Arci Nazionale

Contatti

Il Progetto

Contribuisci anche tu a far sentire accolti e integrati i tuoi compagni di classe nati in Italia da genitori stranieri.

Regalaci un Kit di cittadinanza, dona 25€!


Sguardi allo specchio. Comprendere, conoscersi, imparare a convivere per contrastare ogni discriminazione.

Il progetto Sguardi allo specchio, coordinato da Arci nazionale e realizzato in collaborazione con Rete G2 e Rete della Conoscenza, è cofinanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali ( UNAR ), ha come obiettivo primario l’ educazione delle nuove generazioni al rispetto della diversità e a combattere le discriminazioni nei confronti di persone di origine straniera, confrontandosi attraverso la decostruzione degli stereotipi tradizionali e attuali e la rottura delle credenze determinate dall’ignoranza e dalla paura.

Di volta in volta il razzismo si rivolge contro qualcuno ed è usato per ottenere consenso e distrarre le persone dai problemi reali, indicando un capo espiatorio, qualcuno contro il quale rivolgere la propria rabbia o la propria insoddisfazione.

Tra le attività realizzate, l’opuscolo "Sguardi allo specchio", che ha come obiettivo quello di fornire corrette informazioni sui concetti di base legati al fenomeno migratorio e all’asilo, al fine di sfatare i principali stereotipi, luoghi comuni e discriminazioni.

Nell'ambito di questo progetto sono stati realizzati sette laboratori all'interno di classi di scuole medie e superiori nelle città di Torino, Genova, Bologna, Firenze, Roma, Bari e Palermo in cui studenti e studentesse sono stati guidati in un percorso di analisi e decostruzione di stereotipi e pregiudizi e poi coinvolti attivamente nella creazione di prodotti grafici e multimediali con cui veicolare un messaggio contro le discriminazioni.

I 7 video realizzati durante i laboratori sono oggetto della campagna di comunicazione del progetto Sguardi allo specchio, diffusa sui canali social di Arci e dei partner. Offrono messaggi di apertura forti e sinceri, costruiti da giovani che al termine del percorso laboratoriale hanno scelto di diffondere messaggi positivi e inclusivi.

E' stato inoltre realizzato un video finale che racconta il percorso fatto nell'arco di tutte le attività nelle scuole.

I video sono visibili nella Gallery e sul sito Arci. I titoli di coda del video finale saranno rieditati con i nomi di chi sosterrà questa raccolta fondi.


La campagna di Crowdfunding

Vogliamo regalare un Kit di cittadinanza a 80 ragazz* nat* in Italia da genitori stranieri.

Questa raccolta fondi ha lo scopo di offrire ad un gruppo di italiani di nuova generazione un segno al tempo stesso simbolico e concreto della loro appartenenza alla "cittadinanza italiana", pur non possedendola giuridicamente.

Vogliamo regalare ad 80 ragazze/i nate/i in Italia da genitori stranieri, individuate/i all'interno delle scuole in cui si sono realizzati i laboratori, un kit che include una shopper, una t-shirt, un quaderno ed un braccialetto / USB caratterizzate dalla grafica del progetto. Nel braccialetto / USB saranno contenuti la Costituzione italiana e i documenti realizzati durante il progetto (opuscolo e 8 video).

Chi vorrà sostenere la campagna porterà un forte messaggio di solidarietà e vicinanza a tutti quei ragazzi e quelle ragazze che studiano e sono nati in Italia da genitori stranieri, donando loro un attestato di cittadinanza italiana.

Lo scopo è comunicare a questi ragazzi un solo grande concetto: per milioni di persone voi siete già a tutti gli effetti cittadini italiani al 100%!

Perché ai ragazzi e alle ragazze di oggi è affidata la speranza di un mondo più aperto e più accogliente, più inclusivo e meno ostile.


Se hai domande non esitare a contattarci all'indirizzo progetti@arci.it .

Commenti (2)

Per commentare devi fare
  • dc
    diana  Bravi. Penso che lavorare sul decentramento e sulla pluralità dei punti di vista sia fondamentale.
    • PF
      Paola  Per essere e restare umane/i

      Gallery

      Community

      Vuoi sostenere questo progetto?