or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Ho deciso di partire. È un viaggio di Ribellione

A campaign of
Gianluca Esposito

Contacts

A campaign of
Gianluca Esposito

Ho deciso di partire. È un viaggio di Ribellione

Ho deciso di partire. È un viaggio di Ribellione

Support this project
100%
  • Raised € 1,627.00
  • Sponsors 30
  • Expiring in 262 days to go
  • Type Donation  
  • Category Travel & adventure
  • Obiettivi
    10. Ridurre le disuguaglianze
    13. Agire per il clima
    15. Vita sulla terra

A campaign of 
Gianluca Esposito

Contacts

The project

Ho deciso di partire. I decided to leave
(
eng below )

È un viaggio che profuma di Ribellione, fatto di incontri, azione, emozioni e sogni.

Perché parto?

La comunità scientifica avverte e prevede da decenni che stiamo andando incontro a una catastrofe certa: ecosistemi al collasso, un pianeta in fiamme e centinaia di milioni di persone sfollate; il livello dei mari in rapido aumento, siccità, fame, alluvioni improvvise, epidemie e conflitti armati sono solo parte dello scenario inevitabile che si prospetta.


Oggi ci siamo : ci troviamo ad occhi chiusi di fronte ad uno strapiombo e stiamo muovendo il nostro ultimo passo in avanti.
Non possiamo continuare a sperare in un futuro migliore, dobbiamo aprire gli occhi e prendere in mano la nostra vita.

Il mio è un invito alla Ribellione

(ti invito di cuore a guardare QUI per capire cosa intendo e per dare forma alle mie parole)

Con la consapevolezza di questa urgenza e non potendo più vivere come se il problema non fosse anche mio, sto preparando lo zaino, riordinando pensieri e sentimenti.
La partenza è alle porte.

Cosa farò?

Il viaggio sarà diviso in due parti.

Il 4 agosto arrivo a Londra, dove lo scorso ottobre 30mila persone hanno bloccato la città per due settimane, sedendosi a terra nelle strade e occupando luoghi centrali, organizzando momenti meravigliosi e coinvolgendo la popolazione.

Sebbene svolta in maniera pacifica, durante la ribellione oltre milletrecento persone hanno scelto di farsi arrestare, prendendo parte a blocchi prolungati e muovendo così l'opinione pubblica a favore di questa grande protesta per la vita.

È una ribellione che è iniziata due anni fa e si è estesa in oltre 1100 gruppi in tutto il mondo, arrivando anche qui in Italia in 35 città diverse. La ribellione a Londra si terrà dal 1 al 15 settembre, mentre a Roma si terrà dal 5 al 11 ottobre.

Perché a Londra?

Vado dove tutto è iniziato. Ho bisogno di risposte e capire se ad oggi mi sono posto le giuste domande; toccare con mano e vivere a stretto contatto con persone che hanno scelto di entrare in azione. Ritrovare la spinta e il coraggio iniziale - oggi mi sto trascinando a fatica - ed essere testimone di cosa voglia dire vivere una ribellione.


Cerco un senso di connessione profonda, di comunità e supporto reciproco.

Assieme possiamo davvero cambiare il corso delle cose.

Giorno dopo giorno parteciperò a formazioni, lavorerò in ufficio XR e prenderò parte ad azioni; documenterò costantemente attraverso video, dirette e storie. Il mio scopo è rendervi partecipi, se mi seguirete online. Condividerò informazioni con i/le ribelli in Italia, con le quali rimarrò in contatto per seguire l'organizzazione della ribellione in Italia.
Dopo aver preso parte agli ultimi blocchi di Londra, tornerò a Venezia. Vi abbraccerò, preparerò la bicicletta ribelle e partirò per la seconda parte del viaggio.

Culo in sella!

Pedalerò da Venezia a Roma, arrivando alla ribellione di ottobre per portare tutta l'energia e carica possibile. Poi il viaggio riprenderà: mi sposterò in bici fino ad aprile, dove tornerò poi a Roma alla ribellione di primavera.

In questo lungo tour passerò di città in città, dando supporto ai gruppi locali nuovi e a chi mi contatterà (+393202753466) per incontrarci e smuovere qualcosa in quel luogo. Terrò formazioni, anche nelle città dove la ribellione è già viva, in particolare concentrandomi alle azioni dirette nonviolente.

Se le parole chiave della fase uno del viaggio saranno apprendimento e condivisione, nella fase due saranno mobilitazione e AZIONE. Il mio obiettivo è la mobilitazione di massa e sono proiettato ad aprile, con la piena determinazione di lavorare per una ribellione vive e forte anche qui in Italia.

Conoscerò persone, dormirò da chiunque vorrà darmi ristoro, e mi arrangerò in tenda quando necessario. Nel mio viaggio non mancherà la bellezza dei paesaggi, i tramonti, la musica, il mare. Passerò a conoscere realtà resistenti e di cambiamento, osservando, condividendo e ascoltando, per portare più nitidezza ad una immagine di società diversa possibile.

Cosa porto con me?

Parto col mio amato zaino, la bandiera azzurra XR che arriva dalla prima ribellione di Londra, il mio cellulare e uno stabilizzatore professionale per poter documentare al meglio. Nella seconda fase avrò con me anche una valigetta XR con schede per formazioni ed una chiavetta con files da stampare per poter entrare in azione ovunque. Tenda e sacco a pelo, un mandolino che mi farà compagnia durante i lunghi silenzi , e la fantastica BICICLETTA Ribelle !!

_______________________

Non ho soldi da parte , se non quelli necessari alla partenza. Sebbene mi potrebbe dare tranquillità sapere di avere un fondo minimo, non mi spaventano le difficoltà che questo comporta e sono convinto che parte delle esperienze che vivrò saranno date da una situazione di adattamento costante che dovrò vivere.
Pertanto >>

> SUPPORTA il mio viaggio solo se ti senti in connessione con me e con quello che faccio

oppure >>


> AIUTA la Ribellione in Italia!


La mia partenza ispirerà molte altre persone a fare lo stesso. Chiunque vorrà potrà percorrere delle tappe in bici assieme a me, o meglio ancora, partire per un proprio viaggio di Ribellione.

Sono convinto del fatto che dobbiamo affrontare le nostre paure e prendere scelte coraggiose, se vogliamo affrontare con qualche possibilità questa sfida. Non possiamo rimandare al futuro, non possiamo solo sperare che qualcosa accadrà. A noi sta il compito di fermare questa corsa folle, costi quel che costi.

Ciao Ribelli, un forte abbraccio.
Ci vediamo nelle strade! :)



_______________________________________________________
>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

ENG VERSION

I decided to leave.

It is a journey that smells of Rebellion, made of encounters, action, emotions and dreams .


Why am I leaving?

The scientific community has been warning and predicting for decades that we are facing an indisputable catastrophe : collapsing ecosystems, a planet on fire and hundreds of millions of displaced people; rapid rising seas level, drought, starvation, unexpected floods, epidemics and wars are just part of the inevitable scenario that is prospected.

Here we are today : we find ourselves with our eyes closed in front of an overhang and we are moving our last step forward.

We cannot keep hoping in a better future, we must open our eyes and take up our life .

This is an invitation to the Rebellion .

(I heartily invite you to look HERE to comprehend what I mean and to give shape to my words).

With the awareness of this urgency and not being able to live anymore as the problem was not mine too , I am packing my backpack, reorganising thoughts and feelings.

Departure is upon us .

What am I gonna do?

The trip will be split in two parts.

On the 4 th August I will get to London , where last October 30 thousand people had blocked the city for two weeks, sitting on the ground in the streets and occupying central places, organising wonderful moments and involving people.

Even though it was conducted in a peaceful approach, during the rebellion more than 1300 people had chosen to get arrested, taking part to prolonged blocks and moving in this way public opinion in favour of this massive protest for life.

It is a rebellion that started two years ago and it has been extended in more than 1100 groups all over the world, coming also here in Italy in 35 different cities.

The rebellion in London will take place from the 1 st to the 15 th September, whereas in Rome from the 5 th to the 11 th October.

Why in London ?

I am going where everything started. I need answers and to understand if to date I have asked myself the right questions; seeing first-hand and living in close contact with people who chose to spring into action. Recovering the push and the initial courage – today I am dragging myself with difficulty – and being witness of what it means to live a rebellion.

I am looking for a sense of deep connection, community and mutual support.

Together we can really change the course of things .

Day by day I'm taking part to trainings, working in XR office and taking part to a lot of actions;

I will constantly provide documentary evidence through videos, live recordings and stories.

If you follow me online, I'll make you part of my journey. I will share information with the italian rebels, with whom I will remain in contact to follow the organization of the rebellion in Italy.

After having taken part to the last blocks in London, I'm coming back in Venice. I will hug you, I will prepare my rebel bicycle and I will leave for the second part of my journey.

Ass in the saddle and go!

I'll ride from Venice to Rome, getting to the October rebellion to bring all energy as possible. Then, the trip will start again: I'll go by bicycle until April, where I will get back to Rome at the spring rebellion.

In this long tour I will pass from city by city, supporting the new local groups and those who will contact me (+393202753466) to meet up and to shake things up in that place. I will do trainings, also in the cities where the rebellion is already alive, mainly focusing myself on nonviolent direct actions.

If the keywords of phase one of the trip will be learning and sharing, in phase two will be mobilisation and ACTION. My goal is the mass mobilisation and I am projected towards April, with the full determination of working for a living and strong rebellion here in Italy too.

I will meet people, I will sleep from anyone who is willing to give me refreshment, and I will arrange myself in the tent when necessary. In my trip there will be no shortage of beauty of landscapes, sunsets, music and sea. I will get to know resistant realities and of change, observing, sharing and listening, to bring more clarity to an image of a possible different society.

What will I carry with me?

I'm leaving with my beloved backpack, the blue XR flag that is coming from the first rebellion in London, my phone and a professional stabiliser to be able to document as best as I can.

I will also have with me a small XR suitcase with sheets for formations and a USB drive with files to print to get into action everywhere. Tent and sleeping bag, I'll play a mandolin during long silences, and ride my fantastic rebel BICYCLE !!

_________

I don't have any money , except what's needed to my departure. Although it might give me tranquility to know that I have a minimum fund, I am not afraid of the difficulties that this entails and I am sure that part of the experiences I am going to live will be given by a situation of constant adaptation that I will have to live.

Therefore >>

> SUPPORT my journey only if you are feeling connected with me and with what I am doing

or >>

> HELP the Rebellion in Italy!

My departure will inspire many other people to do the same . Anyone who wants is welcomed to cover some stages by bicycle with me, or even better, leaving for a trip of rebellion on their own.

I firmly believe that we have to face our fears and to make bold decisions, if we want to take on this challenge with some chances. We cannot postpone to the future, we cannot just hope that something will happen. We have the task of stopping this crazy race, no matter what it costs.

Bye Rebels, a big hug.

See you in the street! :)

Comments (8)

Per commentare devi fare
  • ns
    naida vai Gianluca vai!Un po' povera causaa covid contribuisco con una briciolina ma simbolicamente sono con te
    • AC
      Anna Ti sostengo con convinzione, commozione e ammirazione. Anna
      • avatar
        Comitato di sostegno al movimento Extinction Rebellion Ciao Gianluca. Sostegno con piacere il tuo progetto sopratutto perché il tuo viaggio al Londra è finalizzato a ritornare in Italia a sostenere con maggior vigore la nostra ribellione. Vai e pedala. Spero ti potrò affiancare per qualche tratto!
        • avatar
          Marco Gianluca, grazie per il tuo coraggio, per la passione e la determinazione con cui porti avanti questa azione ineluttabile, unica residua, tenue speranza. Scelgo di restare vicino ai miei figli, dicendomi di essere un aiuto, un sostegno di cui mi immagino che abbiano bisogno. Vorrei partire con te. Spero che ti sostengano in tante, in tanti. Generosamente. Che l'Universo ci aiuti a far crescere Extinction Rebellion anche in Italia, anche grazie a questa tua azione. Evviva! Grazie!
          • AL
            Per il mio caro amico 💕 Grazie Gian per prendere sempre le migliori iniziative per il nostro mondo 💕🌾
            • avatar
              Jane Sei bravissimo e ti posso anche aiutare trovare amici da cui stare in Inghilterra
              • avatar
                Lorena Buon viaggio!
                • avatar
                  Luis Hai il mio sostegno per questo fantastico progetto, forza Gianluca !!

                  Gallery

                  Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

                  Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

                  10. Ridurre le disuguaglianze

                  Ridurre le diseguaglianze: ridurre le disuguaglianze all'interno e tra i paesi;

                  13. Agire per il clima

                  Lotta contro il cambiamento climatico: adottare misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze.

                  15. Vita sulla terra

                  Utilizzo sostenibile della terra: proteggere, ristabilire e promuovere l'utilizzo sostenibile degli ecosistemi terrestri, gestire le foreste in modo sostenibile, combattere la desertificazione, bloccare e invertire il degrado del suolo e arrestare la perdita di biodiversità.

                  Vuoi sostenere questo progetto?