or

Register with your email address

Oppure, solo se sei una persona fisica (NO azienda/associazione), puoi scegliere anche di registrarti con i social:

Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

HIC SUNT LEONES "Qui ci sono i leoni"Docufilm Italia/Marocco

A campaign of
Maris Sebastian Croatto

Contacts

A campaign of
Maris Sebastian Croatto

HIC SUNT LEONES "Qui ci sono i leoni"Docufilm Italia/Marocco

HIC SUNT LEONES "Qui ci sono i leoni"Docufilm Italia/Marocco

Support this project
23%
  • Raised € 1,150.00
  • Target € 5,000.00
  • Sponsors 18
  • Expiring in 111 days to go
  • Type Keep it all  
  • Category Documentaries and inquiries
  • Obiettivi
    10. Ridurre le disuguaglianze
    16. Pace, giustizia e istituzioni forti

A campaign of 
Maris Sebastian Croatto

Contacts

The project

A few words from Maris 

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

Hamza è il nome del protagonista di questa storia, la quale non ha nulla a che vedere con la finzione. Hamza è un ragazzo di 24 anni, è nato in Marocco e arrivato in Italia nel 2018 grazie ad una borsa di studio, con sé aveva un sogno: studiare cinema per diventare regista. 

Mai si sarebbe immaginato che da lì a poco avrebbe dovuto far i conti con una pandemia globale che ha messo in difficoltà soprattutto le persone più fragili che, come lui, si sono dovute confrontare con una burocrazia complicata dalle contingenze ma sempre pronta ad intervenire al primo passo falso. 

Purtroppo gli imprevisti e alcune decisioni azzardate hanno condito amaramente il percorso intrapreso da Hamza. 

La mia intenzione è quella di girare un documentario, che sarà oggetto della mia tesi di laurea in Cinematografia presso la Rome University of Fine Arts (RUFA), che racconti la storia di Hamza: la sua partenza, le difficoltà incontrate in Italia, le persone che l'hanno aiutato, i suoi errori e l'assurda trafila burocratica che ad oggi rischia di mandare in frantumi i suoi sogni, costringendolo al rimpatrio (un esilio che avrebbe la durata di 3 anni). L'idea è quella di stare accanto ad Hamza e seguirlo nella sua prigionia quotidiana, raccontando delle sue paure e cercando di capire qual'è stato il suo percorso fino ad oggi, dandogli così voce. 

Inoltre c'è la volontà di continuare il progetto in Marocco, i tempi e le modalità sono ancora da definire a causa degli eventi legati ad Hamza. Il progetto è in via di sviluppo, andremo a scoprire il punto di vista della madre e di una delle due sorelle che, come lui, ha dovuto scegliere se seguire i propri sogni o pensare di costruirsi una vita più "concreta".

Temi trattati: 

  • La storia di Hamza dal suo arrivo ad oggi. 
  • La sua integrazione nella città di Udine.
  • Com'è diventato un clandestino.
  • La casa come luogo di incontro di una comunità.

La raccolta fondi in questo momento è fondamentale perché Hamza ha il tempo contato, dovremmo iniziare a girare prima che sia troppo tardi; servirebbe a coprire i costi di affitto dell'attrezzatura tecnica, diritti e concessioni delle musiche e per pagare i collaboratori che prenderanno parte al progetto. 

Questo vuole essere anche un annuncio rivolto a tutte le persone che potrebbero contribuire artisticamente e umanamente al progetto (di seguito trovate i contatti). 

Abbiamo bisogno di voi. Hamza ha bisogno di voi.

" I DIRITTI NON POSSONO ESSERE SANCITI DA UN PEZZO DI CARTA, UN PASSAPORTO, UNA COSTITUZIONE, UNA LEGGE. LE PERSONE SONO PORTATRICI DI DIRITTI PER IL SEMPLICE FATTO DI ESISTERE, DI AVERE UN CORPO. " — Fornasir L.,  Franchi G.A.

SIGNIFICATO DEL TITOLO

HIC SUNT LEONES è una terminologia cartografica utilizzata dall'impero romano che sta ad indicare il territorio ad oggi collocato nel Maghreb Africano. In quanto, non sapendo come designare la vasta area geografica con una toponomastica precisa, ed essendo essa perlopiù abitata da popolazioni seminomadi e da fiere, veniva indicata con la dicitura "hic sunt leones", ovvero "qui ci sono i leoni". Il termine risulta quindi riduttivo, allo stesso tempo per noi oggi risulta carico di significato: Hamza proviene da un luogo a molti sconosciuto, geograficamente e culturalmente che forse, come per gli antichi romani, viene considerato un indistinto lembo di terra, abitato però da giovani leoni, come Hamza dimostra. 

Tutti abbiamo sangue migrante, alcuni nelle vene, altri sulle mani.

*Ogni categoria di ricompensa include le categorie precedenti, le quali andranno quindi a sommarsi con le successive.

PROJECT PRESENTATION

Hamza is the name of the protagonist of this story, which has nothing to do with fiction. Hamza is 24 years old, born in Morocco and arrived in Italy in 2018 thanks to a scholarship, carrying a dream with him: to study cinema and become a director.  He would never have imagined that shortly he would have to deal with a global pandemic that has put difficulty, especially on the most fragile people who, like him, have had to deal with a complicated bureaucracy by contingencies, ready to intervene at the first false step.

Unfortunately, the unforeseen events and some bad decisions have bitterly influenced the path taken by Hamza.

I intend to make a documentary, which will be the subject of my bachelor's degree in Cinematography a the Rome University of Fine Arts (RUFA), which tells the story of Hamza: his departure, the difficulties encountered in Italy, the people who helped him, his mistakes and the absurd bureaucratic process that today risks to shattering his dreams, forcing him to repatriate (an exile that would last 3 years). the idea is to stay next to hamza and follow him in his daily confinement, telling his fears and trying to understand what his path has been up to now. Giving him a voice.

Furthermore, there's the will to continue this project in a second part that will take place in Morocco, yet to be defined due to the uncertainty of the events linked to Hamza, but which is already under development. We'll be going to discover his mother's point of view and one of the sisters, who like him, had to choose whether to follow their dreams or think about building a more "concrete" life.

Topics covered:

  • Hamza's story from his arrival to today.
  • Its integration in the city of Udine.
  • How he became an illegal immigrant

Fundraising at the moment is essential because Hamza is running out of time, he could be expelled from Italian in less than a month. We should start documenting before it's too late; it would cover the costs of renting the technical equipment, rights and concessions of the music and pay the collaborators who will take part in the project. This is also intended to be an announcement to all the people who could contribute artistically and humanly to the project (you will find the contacts below).

We need you. Hamza needs you.

"RIGHTS CAN NOT BE SANCTIONED FROM A PIECE OF PAPER, A PASSPORT, A CONSTITUTION, A LAW. PEOPLE HAVE RIGHTS FOR THE SIMPLE FACT OF EXISTING, OF HAVING A BODY." - Fornasir L., Franchi G.A.

MEANING BEHIND THE TITLE

HIC SUNT LEONES is a cartographic terminology used by the Romans which indicates the territory currently located in the African Maghreb. Since not knowing how to designate the vast geographical area with precise toponymy, and being mostly inhabited by semi-nomadic populations and fairs, it was indicated with the words "hic sunt leones", or "here the lions live". The term is therefore reductive, at the same time for us today it is full of meaning: Hamza comes from a place unknown to many, geographically and culturally which perhaps, as for the ancient Romans, is considered an indistinct strip of land, inhabited however by young lions, as Hamza demonstrates.

We all have migrant blood, some in the veins, some on our hands.

*Each category of reward includes the previous categories, which will then be added to the following ones.

Comments (8)

Per commentare devi fare
  • MG
    Massimo Alessandra Vai Maris! Continua così Alessandra e Max
    • BC
      Barbara ✌🏻
      • gv
        gianluca Forza!
        • avatar
          Alessandra VAI Maris! siamo con te alessandra e max
          • UC
            Utente Maris Caro, un piccolo aiuto al tuo progetto da parte nostra. Silvana, Flavio e Cora
            • avatar
              Selene Buon Lavoro e complimenti 🌶
              • avatar
                Smirnov Con l’augurio che questo progetto possa fare la differenza e possa sensibilizzare il pubblico, in bocca al lupo a te, Maris, e soprattutto ad Hamza!
                • avatar
                  Scilla che i leoni trovino pace in un mondo di squali......

                  Gallery

                  Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

                  Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

                  10. Ridurre le disuguaglianze

                  Ridurre le diseguaglianze: ridurre le disuguaglianze all'interno e tra i paesi;

                  16. Pace, giustizia e istituzioni forti

                  Pace e giustizia: promuovere lo sviluppo sostenibile.

                  Vuoi sostenere questo progetto?